stampanti 3d dimension o invision

CristianoF

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere
Software: Thinkdesign
Regione: Veneto
#1
Buongiorno,
l'azienda per cui lavoro sta valutando l'acquisto di una stampante 3d per uso interno ( no service) e da una ricerca fatta, ho visto per potrebbero essere interessanti le stampanti della ditta Dimension o le stampanti della Invision. Volevo chiederVi se qualcuno ha esperienza con questa tipologia di stampanti e se il costo potrebbe delle stampanti potrebbe essere confrontabile.
Saluti
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#3
Buongiorno,
l'azienda per cui lavoro sta valutando l'acquisto di una stampante 3d per uso interno ( no service) e da una ricerca fatta, ho visto per potrebbero essere interessanti le stampanti della ditta Dimension o le stampanti della Invision. Volevo chiederVi se qualcuno ha esperienza con questa tipologia di stampanti e se il costo potrebbe delle stampanti potrebbe essere confrontabile.
Saluti
Invision Multi Jet Modeling o Stereolitografia?
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#5
Buongiorno,
i modelli della invision che ho guardato sono:
-Invision LD;
-Invision XT.
Quindi le MJM.

Purtroppo però non posso fare paragoni con le Dimension :D

Ci vorrebbe qualcuno che le conosca tutte e due... e sapere il campo di utilizzo.
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#7
Una domanda IPdesign... ma si fermano ogni tanto le Dimension?
 

Delysid

Utente Standard
Professione: Designer
Software: Rhinoceros, Pro/ENGINEER, CINEMA 4D
Regione: Toscana
#10
In che senso si fermano ? per problemi tecnici intendi ?
Si.

Testuali parole del mio titolare alla mia domanda se anche le Dimension si "fermano": c'è da dire che le InVision hanno a loro favore comunque una qualità nettamente superiore.
 
Ultima modifica:

IPdesign

Guest
#11
per Cristiano F - dipende molto da quale tipo di pezzi fai, ovviamente la 768 è la entry level e a parte la BST che non ha supporto solubile è quella che costa meno.
A mio avviso se devo avere come layer minimo 0.25 preferisco avere un piano più grande ( 250 x 250 mm) e quindi andare sulla 1200.
Se di contro le mie esigenze sono su pezzi piccoli allora mi orienterei sulla "Elite" che arriva a stratificare fino a 0.17 mm
Un'ultima cosa.... la "lavatrice" non è altro che una vasca che scalda l'acqua e il suo additivo a 70°, meglio chiamarla vasca di lavaggio.. è meno fuorviante

per Delysis -
in poco più di un anno ho avuto solo un guasto importante, risolto tempestivamente in garanzia oltretutto a cavallo di un ponte (del quale ringrazio l'ottima assistenza tecnica fornita dal team di Ferro), poi mai nessun problema che necessiti di chiamare l'assisenza tecnica.
Poi il resto delle volte che si ferma è perchè ci si dimentica di controllare se ci sia abbastanza materiale per il lavoro e a quel punto la macchina si mette in stan-buy e aspetta di avere cibo per continuare. Ma qui è solo colpa dell'operatore, la macchina avvisa sempre..
 
Ultima modifica:

IPdesign

Guest
#12
Si.
c'è da dire che le InVision hanno a loro favore comunque una qualità nettamente superiore.
Si, è innegabile la finitura esteica al pari delle Objet, ma purtroppo la tipologia costruttiva del modello con il processo fdm non consente layer troppo sottili.
La polijet sfrutta sottilissime passate di resina fotosensibile, quindi è ovvio che possa abbassare il layer anche a 0.016 (1/10 della dimension)
Ovviamente a favore della Dimension la miglio rosbustezza dei pezzi che gli permettono di poter essere usati anche per test funzionali .
Infine è possibile ottenere pezzi con materiale già colorato, quindi pezzi che nn necessitano di interventi finali di verniciatura.

Come vedi ogni macchina ha pro e contro e solo decidento cosa ci serve possiamo effettuare un acquisto oculato .
 

ferro

Utente Standard
Professione: venditore
Software: non uso CAD, li vendo...
Regione: emilia romagna
#13
Buongiorno a tutti !

Intanto grazie a IPdesign (che non verrà pagato:D) per quanto detto.
Tengo a precisare che almeno in un paio di casi abbiamo sostituito delle Invision perchè i clienti lamentavano frequenti fermi macchina e assistenza di basso profilo.
Detto questo le macchine perfette non esistono. Tutte, di tutte le marche, sono fatte di meccanica ed elettronica, quindi passibili di guasti.
Poi sta a noi rivenditori minimizzare il disagio del cliente. Energy Group è orgogliosa del buon livello che riesce a mantenere anche a fronte di ormai 90 macchine da seguire (acquisite in 2 anni).

La differenza maggiore tra Invision e Dimension è stata evidenziata da Ipdesign.
Da un lato l'estetica (Invision) dall'altro la funzionalità e la fruibilità dei pezzi (Dimension).
Prendi un pezzo fatto con la Invision ed in questi giorni estivi lascialo sul davanzale della finestra qualche ora. Vedrai il risultato...
Un ns. cliente ha testato dei pezzi fatti con Dimension presso delle barriere autostradali. 6 mesi di sole, pioggia, polvere, smog. Pezzi inalterati.
Se progetti gioielli la scelta Invision è sicuramente ottimale. Per tutto il resto c'è Dimension ! :p
 

andrea a

Utente Junior
Professione: designer gioielleria oreficeria
Software: rhinoceros magic
Regione: veneto
#14
Salve a tutti sinceramente non ho capito in quale ambito verrebbe usata la macchina , ma se si tratta di oreficeria o gioielleria io utilizzo la invision , ma non conosco bene la dimension.
Se posso essere utile vi comunico che invision sta lanciando una nuova invision mi sembra nominata projet mi sembra un po più versatile .
Comunque se ti interessa sapere qualcosa sul campo orafo gioielleria sono disponibile .
saluti
 

Ozzy

Guest
#17
Come tuo fornitore spero il più tardi possibile ..... :p :D

ahhhh :D

poi ho saputo che con la corrente sfizzera nn escono così bene i pezzi :D
eh eh lo so, infatti la sto tirando un pò alla lunga (non a caso...) così ci guadagnamo tutti.
La corrente sfizzera so che va a mazzette per farla andare male.ehhe
 

Visionnumeric

Utente poco attivo
Professione: Vendita sistemi CAD/CAM e di Prototipazione Rapida
Software: TypeEdit, LaserType, 3DESIGN CAD , TYPE3 per CATIA, Materialise Magics, Rapid Form
Regione: VENETO
#18
Si.

Testuali parole del mio titolare alla mia domanda se anche le Dimension si "fermano": c'è da dire che le InVision hanno a loro favore comunque una qualità nettamente superiore.
Buongiorno,
l'azienda per cui lavoro sta valutando l'acquisto di una stampante 3d per uso interno ( no service) e da una ricerca fatta, ho visto per potrebbero essere interessanti le stampanti della ditta Dimension o le stampanti della Invision. Volevo chiederVi se qualcuno ha esperienza con questa tipologia di stampanti e se il costo potrebbe delle stampanti potrebbe essere confrontabile.
Saluti
Vorrei iniziare replicando a quanto detto da FERRO.
Per prima cosa è doveroso precisare che ci sono parecchie Dimensions sostituite da InVision o ProJet per la qualità di stampa e altre ragioni.
Volendo andare a fondo, la resistenza del materiale è funzionale alle geometrie e se è pur vero che la resistenza al calore sembra inferiore (d’altronde i modelli sono fatti per essere usati e non per essere lasciati sul davanzale delle finestre) le caratteristiche meccaniche dei materiali InVision sono sicuramente ottime.

Comunque è la conclusione quella che più lascia perplessi. Dire che Dimension è la macchina ideale al di fuori della gioielleria è sintomo di poca chiarezza o quantomeno di poca conoscenza del proprio prodotto e dei prodotti oggi presenti sul mercato.

Volendo commentare solo su ProJet/InVision va detto innanzitutto che la nostra macchina non ha nessuna limitazione di geometria, produce pezzi estremamente precisi, ha una migliore risoluzione di superficie, ha la possibilità di stampare dei dettagli che Dimension non riesce nemmeno a realizzare, può costruire fori dai diametri impossibili per Dimension per non parlare della pulizia dei pezzi che è semplicissima. I pezzi possono essere carteggiati, verniciati, placcati. Che dire poi della fusione? O anche semplicemente della possibilità di utilizzare due livelli di risoluzione, entrambi più accurati di Dimension, e della funzione stacking e nesting che permette di realizzare vari strati di modelli nella stessa stampata.
Sempre riguardo la realizzazione di pezzi multipli vogliamo parlare di velocità? Se su un singolo pezzo siamo più o meno allo stesso livello, per ogni pezzo addizionale con Dimension bisogna raddoppiare, triplicare e così via. Il tempo di costruzione mentre con ProJet/Invision il tempo di costruzione rimane lo stesso.

Ancora convinti che esista solo Dimension?

Si tratta in ultima analisi di due tecnologie diverse con diverse caratteristiche. Sarebbe bene addentrarsi nei dettagli e consigliare al cliente il tipo di soluzione che più si adatta alle proprie esigenze piuttosto che uscire con sortite del tipo “Otre alla gioielleria, per tutto il resto c’è Dimension” che generano solo confusione e che in ultima analisi si commentano da sole.

Il mio consiglio?
Fatevi fare un modello con le varie tecnologie, confrontate i risultati e decidete da soli.


Vision numeric Italia Srl
www.type3.it
Articolo Plast Design
 
Ultima modifica:

ferro

Utente Standard
Professione: venditore
Software: non uso CAD, li vendo...
Regione: emilia romagna
#19
Vi chiedo scusa.
Ho visto solo oggi la risposta a quanto da me affermato.
Non ho intenzione di innescare alcun meccanismo di thread isterici e quindi non risponderò.
Solo un dato ufficiale, tratto dal Wohler Report 2008: nel mondo, nel 2007 Stratasys ha venduto 1939 stampanti 3D e 3DSystem ne ha vendute 40. Ci sarà un motivo...

Saluti.