• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Stampa 3D fibra di carbonio

GreenMaker

Utente Junior
Professione: Progettazione - Prototipazione
Software: Inventor / Autocad
Regione: Piemonte
#1
E' uscita la prima stampante 3D che utilizzerà un filamento di PLA addizionato con fibra di carbonio (http://markforged.com/).
Sono curioso di vedere quale sarà la qualità superficiale dell'oggetto e quali saranno le reali caratteristiche meccaniche di questo materiale.
Cosa ne pensate?
Ciao
 

essebi

Utente Standard
Professione: ingegnere progettista
Software: inventor 2014 - solidworks 2013/14 - Pro/E WF4/5 Creo 2.0 - MSC.NASTRAN - MSC.SimXpert
Regione: lombardia
#2
che nella fibra di carbonio è di vitale importanza conoscere come sono disposti i ply e l'orientazione delle fibre. Non credo che una stampante 3D possa garantire ciò. Se poi lo dovesse fare tanto meglio, comunque credo che questa moda della stampa 3D sia da applicare ad oggetti di stile piuttosto che a oggetti ingegnerizzati.
 

Tettabeta

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: Solidworks 2010 + Rhinoceros 5
Regione: Piemonte
#3
che nella fibra di carbonio è di vitale importanza conoscere come sono disposti i ply e l'orientazione delle fibre. Non credo che una stampante 3D possa garantire ciò. Se poi lo dovesse fare tanto meglio, comunque credo che questa moda della stampa 3D sia da applicare ad oggetti di stile piuttosto che a oggetti ingegnerizzati.
La stampa FDM (o FFF che dir si voglia) non consente di utilizzare la fibra di carbonio a fini ingegneristici, ma va benone per fare rumore.

Banalmente: ogni strato potrebbe essere tenacissimo ma il legame tra layer sarebbe affidato al legante polimerico (in questo caso PLA... che non e' esattamente il polimero migliore per applicazioni ingegneristiche).

Oggetti ingegnerizzati: basta selezionare il polimero giusto.
Comunque, c'e' un mondo di applicazioni di prototipazione industriale che vengono egregiamente soddisfatte dalla stampa 3d FDM/FFF, dall'automotive al medicale passando per prototipia varia.

Salute
Davide Ardizzoia
 

GreenMaker

Utente Junior
Professione: Progettazione - Prototipazione
Software: Inventor / Autocad
Regione: Piemonte
#4
Come detto da Davide, il legame tra gli strati presumibilmente avrà unicamente le proprietà del PLA (fragilino) ma in senso trasversale dovrebbe avere un'ottima resistenza.
Nei materiali compositi tradizionali si devono incrociare le fibre per avere le stesse performance in tutte le direzioni. Con la tecnologia FDM si ottengono prestazioni diverse in base alla direzione delle forze applicate. si cerca di realizzare il pezzo orientando il verso di costruzione in funzione delle sollecitazioni che subirà l'oggetto finale.
In oltre per creare un oggetto con materiali compositi e tecnologia "classica", è indispensabile avere uno stampo su cui modellare i vari fogli di firbre.
Con le tecnologie additive si crea direttamente l'oggetto finale!
Siamo un Service di Prototipazione e realizziamo sia prototipi "classici" per verifiche di stile, sia particolari che verranno utilizzati per test funzionali ed anche componenti direttamente utilizzabili.
Ogni tecnologia additiva e suoi relativi materiali (dalle resine al metallo) ha particolari caratteristiche e conseguentemente specifici settori merceologici di riferimento. Vero che ad oggi non esisten ancora una stampante 3D universale, nel futuro prossimo ...
Il mercato 3D è in fermento, inizialmente per la varietà di macchine e tecnologie che vengono ideate a ritmo serrato e nel breve credo che usciranno materiali sempre più performanti. Vedremo ...
Ciao

Paolo
 

ferro

Utente Standard
Professione: venditore
Software: non uso CAD, li vendo...
Regione: emilia romagna
#5
Buongiorno a tutti,

abbiamo testato da poco su macchine Makerbot delle bobine di PLA caricato carbonio. Pur con tutti i limiti dovuti alla deposizione, ecc... che avete già menzionato, il risultato è davvero eccellente tanto che alcune azienda hanno già iniziato ad ordinarcele.

Ciao