• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Spinta di un'elica

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#1
Una domanda a chi si occupa di aviazione visto che io non ne so nulla.....
Come si calcola la spinta assiale che un'elica trasmette ai cuscinetti dell'albero?
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#3
Nessuno ha qualche idea?
Non è che non si hanno idee, quanto il fatto che in questa sezione la sola parola "elica" evoca tutta una serie di "movimenti interni" :p:p:p

P.S.: aspetta che arrivi il Presidente, che lui (in un modo o nell'altro) "risolve".
:)
 

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#4
movimenti interni non suona bene mi evoca certe cose..... :)
 

Stefano_ME30

Guest
#6
Eccomi.

L'elica non e' altro che una serie di ali collegate ad un mozzo.
La "portanza" di ogni singola pala segue le regole della portanza delle ali di un aereo.
La differenza (in soldoni) sta nel fatto che la velocita' (periferica) delle pale cambia partendo dal mozzo (nulla) alle estremita' (massima).
Le pale sono quindi "svergolate" per adeguare l'incidenza alla velocita' periferica (massima al mozzo, minima alle estremita').
Devi immaginare che la pala ha sezioni (profilo), velocita' ed incidenza variabili dal mozzo alle estremita'.
Se scegli un profilo "base" puoi avere la portanza (curva) teorica (NASA) e poi applichi le variazioni, alla fine avrai una portanza totale che moltiplichi per il numero delle pale e questa' sara' la "spinta" che si applichera' al mozzo.
In teoria tutto fattibile, in pratica un "lavoraccio" perche' le pale "interferiscono" tra loro e il "rendimento" non e' costante.
Meglio scegliere un'elica "commerciale" dove il costruttore ti da' tutte le tabelle derivate da prove pratiche.
Alla "rovescio" puoi calcolarti la "spinta" che ti serve per far arrivare il tuo aereo alle prestazioni che ti servono, questo e' il carico che dovra' essere applicato al mozzo per tenere l'aereo "in aria" e dopo ti vai a cercare la "famiglia" di eliche che piu' si avvicina alle tue esigenze.

Scusa se sono "generico" ma servirebbe un dettagglio maggiore (ed una enciclopedia) per essere "esaustivi".
:)
 

Whooring

Utente Standard
Professione: Ingegnere ..... forse
Software: SW2009 - Autocad 2007 - BM impianti - Straus7
Regione: Veneto
#7
grazie pe ri chiarimenti, quindi mi dici di usare i profili naca giusto?
La mia non è una applicazione aeronautica ma ho un'elica usata in agricoltura per generare il flusso d'aria per fare dei trattamenti, comunque il principio è sempre quello.
Le pale sono state realizzate su nostro disegno (io non c'ero ancora ed è stato fatto tutto fuori) qualche anno fa.
Proverò a cercare se abbiamo della documentazione.
Grazie mille