• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

SpaceClaim/ST vs Parametric CAD

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#21
Accidenti, da quando uso SpaceClaim i miei progetti non sono più reali... devo avvisare i clienti: pannelli solari, lampioni fotovoltaici, valvole stanno per dissolversi :biggrin:

Pessimo esempio (chi sarebbe la Ferrari?). Io preferisco dire cosi: o usi il treno (vincolato ai binari ma più veloce sulle tratte stabdard) o usi la macchina (magari ti blocchi nel traffico, ma poi variare il percorso).
Oppure prendi il treno e poi un'auto a noleggio per avere più libertà nella parte finale del percorso.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#22
Sono d'accordo con quasi tutto quello che hai scritto: in particolare con l'osservazione che SC, ST, DE non sono nulla di nuovo!

Non sono d'accordo invece sulle prospettive future: credo che i vari Siemens, Dassault, PTC proporranno plugin di modellazione esplicita integrati solo per motivi commerciali... Tecnicamente non c'è nessun motivo di mantenere l'integrazione.

Quando mi parli di Model Editing non history frre riesco solo a immaginarlo come un "undo" oppure come un parametrico con interfaccia grafica più spinta e tools nella finestra grafica (lo so... sono ripetitivo!).

Mi incusiosisce quando parli di "modellazione diretta" non "history free": come è possibile sganciarsi dalla parametricità e dal concetto di feature senza mantenere la storia della modellazione?

Sui successi commerciali del passato incidono molto anche la "parapsicologia" commerciale :) dei reseller (oltre all'indubbio valore intrinseco dei prodotti, che fossere parametrici o meno) di PTC prima e di Siemens ora (con SWX nella fase intermedia tra le due ere).

Nemmeno io: intanto ha il FEM del passato :)
... e la ST2 ha preso evidente ispirazione dalla filosofia di gestione dei comandi nella finestra grafica di SC.

PS: Cosa c'è nei miei video che non va? A parte i limiti dell'utilizzatore ovviamente :wink:
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#23
In un video di 3minuti in cui si vuole mostrare il montaggio in assieme è chiaro che devo usare componenti già modellati (idem per il defeaturing: anzi, in quel video è detto esplicitamente che il moedello è nativo proE, perchè per chi fa analisi FEM è proprio questo il problema, cioè poter gestire files provenienti da altris sistemi).

Progettare la valvola con SC non è necessariamente meglio che con SWX.
Ho clienti che fano valvole che lavorano con SWX e si trovano benissimo. Però se avessi un cliente che ha dei DWG/DXF 2D e volesse tradurli in un modello 3D, il metodo proposto nel video (realizzato da un utente molto più capace di me) mi sembra molto valido.

Per quello che riguarda il video del cubo: potresti indicarmi il link che non lo trovo più? Grazie!

Ciao,
Matteo
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#24
Completamente d'accordo! Scusami: avevo frainteso.

Per essere espliciti (in tutti i sensi): ho fatto un confronto tra DM di Cocreate, SpaceClaim, Siemens ST un paio di mesi fa.

CoCreate a mio parere è mezzo passo avanti a SC (ma costa N volte di più e comunque SC se la gioca quasi alla pari pur essendo neonato). La ST di SolidEdge invece mi ha lasciato molto perplesso (ProE in ambiente ImportDataDoctor non è che faccia molto meno e lo fa da anni, anche se non ha il classico SYS di comando blu,rosso e verde). La ST2 non l'ho vista all'opera solo nei video e mi sembra che abbia imparato la lezione da SC (buona cosa!).

Sii clemente... sono stati fatti dopo poche ore di apprendistato con SpaceClaim...
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#25
Grazie! Si tratta di ST2? Copioni :biggrin:

Comunque se volgio avere il controllo delle dimensioni quel metodo di mdellazione non è il migliore. Faccio un video con una strategia diversa usando SC e lo metto online (poi però mi copiano pure quello con la ST3 futura ahah)

Se chiedo agli utenti SWX non ho dubbi che sia come dici, chiaramente la padronanza del software conta molto. Ma se lo chiedo a un mio cliente a digiuno di 3D è diverso!
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#26
Pure io ho avuto un trauma quando ho dovuto usare SWX... ma arrivavo da ProE :wink:

Scherzi a parte: sono convinto della tua "onestà intellettuale", ma quello che è facile e veloce per te non lo è per il classico UT (è evidente che il tuo background come utente CAD, e credo che non solo come utente, sia di livello molto più alto della media): per questo non sono d'accordo sulle prospettive del parametrico (che, sinergie commerciali a parte, vedo come plugin del diretto).
 
Ultima modifica da un moderatore:

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#27
Ti dico questo perché ci sono molti che provengono da un esplicito e non per la mia esperienza.
Chiedi a Mold, Old, Re e compagnia bella.
Senti cosa ti dicono, se tornerebbero a progettare con la ST, SC o CoCreate.
Ai "miei tempi" (e parlo di Cimatron IT V10, quasi 10 anni fa, se non sbaglio) vennero a farci una demo di un CAD (di cui sinceramente non ricordo il nome), parametrico, ma che si vantava gia' allora di essere "ibrido" (cioe' modellazione superfici e parti parametriche insieme), mentre IT e' un puro superficiale (o come direbbero "contestuale").

Gia' da allora avevano capito che una modellazione di superfici "pura" doveva essere complementare a una parametrica. L'implementazione era ai primordi (leggi troppo poco "contestuale" per noi abituati a cimatron e prestazioni di gestione superfici mediocri, per non parlare delle importazioni "oscene").

Bene o male i parametrici "duri e puri" hanno implementato le superfici e i superficiali "duri e puri" (Cimatron IT) hanno finito la loro carriera diventando parametrici ibridi (CimatronE).

Devo ammettere che il passaggio da cimatronIT a SWX e' stato un gran sollievo per il maggior controllo del progetto nel mio ambito, ma uno stuolo di improperi per la gestione delle superfici non a livello di IT quando c'era la necessita' di intervenire pesantemente a livello di superfici. Ma e' bastata un po' di pazienza e il lavoro a casa lo si e' sempre portato in tempi ragionevoli e ottima qualita'.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#28
Ti dico questo perché ci sono molti che provengono da un esplicito e non per la mia esperienza.
Chiedi a Mold, Old, Re e compagnia bella.
Senti cosa ti dicono, se tornerebbero a progettare con la ST, SC o CoCreate.
Io uso ProE, SWX (nella versione NEiFusion) e SpaceClaim: ti assicuro che non è scontato scegliere uno strumento o l'altro. Dipende dal progetto che devo svolgere.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#29
Scherzi a parte: sono convinto della tua "onestà intellettuale", ma quello che è facile e veloce per te non lo è per il classico UT
Su questo ho forti dubbi, dire che il contestuale e' conveniente perche' la maggior parte dei progettisti negli UT sono delle capre che non sanno usare il parametrico mi sembra una grossa forzatura.
E' un argomento di marketing, lo capisco, ma non e' affatto vero che il progettista medio ritiene il parametrico troppo difficile, anche perche' non stiamo parlando di CatiaV4 o Pro/E 2000i, i parametrici moderni mettono il 90% dei vincoli in maniera automatica, ma li mettono, a differenza dei contestuali che non vincolano niente se non richiesto esplicitamente dall'utente.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#30
Su questo ho forti dubbi, dire che il contestuale e' conveniente perche' la maggior parte dei progettisti negli UT sono delle capre che non sanno usare il parametrico mi sembra una grossa forzatura.
E' un argomento di marketing, lo capisco, ma non e' affatto vero che il progettista medio ritiene il parametrico troppo difficile, anche perche' non stiamo parlando di CatiaV4 o Pro/E 2000i, i parametrici moderni mettono il 90% dei vincoli in maniera automatica, ma li mettono, a differenza dei contestuali che non vincolano niente se non richiesto esplicitamente dall'utente.
Non è solo un argomento di marketing, se cosi fosse direi che SC è "meglio" di ProE, ma non lo farei perchè non è vero.

Credo che Paul Feyerabend (citato in precedenza) avrebbe qualcosa da ridire quando affermi che la maggior parte dei progettisti UT è "capra" perchè non sa usare uno strumento... Ho presenti certe "capre" da cui non potrei smettere di imparare.

PS: Chi ha detto che ProE è difficile??? A me sembra molto più facile e intuitivo di SWX e SE (oltre che più potente!)... e certo non parlo per marketing!!! Ah.. la buon'anima di Ozzy :wink:
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#31
Ultima modifica da un moderatore:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#32
Credo che Paul Feyerabend (citato in precedenza) avrebbe qualcosa da ridire quando affermi che la maggior parte dei progettisti UT è "capra" perchè non sa usare uno strumento...
Ma chi e' questo? Li' si aprlava di fem integrati col cad, che non sono una brutta cosa purche' dai in mano a persone competenti. Ma fra il fare un analisi fem e vincolare la distanza fra due fori ci passa una bella differenza, non e' che per inferenza uno fa un'affermazione e poi quella e' valida per tutto lo scibile umano.

PS: Chi ha detto che ProE è difficile??? A me sembra molto più facile e intuitivo di SWX e SE (oltre che più potente!)...
Parlavo delle vecchie versioni di Pro/E. Il facile/difficle dipende al 99% dall'abitudine, il gradino di accesso invece dipende dalla difficolta' oggettiva dello strumento, esempio: OSD ha un gradino di accesso molto basso per chi vine dal 2d, ma poi vai poco lontano.
La bicicletta la sanno guidare tutti, e' contestuale! L'automobile gia' e' po' piu' difficile, ci sono alcuni parametri di cui tener conto, ma alla fin fine il 95% dei guidatori la sfrutta per bene. Guidare un aeroplano e' roba da specialisti invece.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#33
La bicicletta la sanno guidare tutti, e' contestuale! L'automobile gia' e' po' piu' difficile, ci sono alcuni parametri di cui tener conto, ma alla fin fine il 95% dei guidatori la sfrutta per bene. Guidare un aeroplano e' roba da specialisti invece.
Anche l'automobile è contestuale! Il treno è parametrico :wink:
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#34
ProE (sopratutto le vecchie versioni, poi ha deciso, sbagliando, di inseguire SWX) ha (aveva) un rigore nella dedinizione delle features che SWX non ha. Per alcuni questo significa maggiore semplicità, per altri invece è fonte di disagio: esistono entrambi i punti di vista perchè le eseprienze e le "teste" sono diverse.

"Re" si trova nella stessa situazione di chiunque si trova a utilizzare un nuovo CAD: spaesato.


Entrambi digiuni di CAD? Diciamo che è probabile che tu abbia ragione, ma non è scontato che sia cosi, tanto più se il progetto non fosse "semplice" ma un po' più complicato.

PS: "A parte il fatto che SW è nato user friendly e Pro-E sta ancora inseguendo questa filosofia" mi sembra una affermazione abbastanza discutibile: SWX ci ha marciato per anni, ma pur avendo dei fondamenti, in determinate condizioni è vero il contrario. Ma perchè mi tocca difendere ProE :confused: ???
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#35
Ma chi e' questo? Li' si aprlava di fem integrati col cad, che non sono una brutta cosa purche' dai in mano a persone competenti...
Mi sa che non ci siamo intesi, non volevo riferirmi alla questione del FEM integrato! :confused:
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#36
Puntualizzo: ha senso che tu parli di eresia quando riporto una mia esperienza personale? Mi sembri un po' granitico nelle tue convinzioni... Siamo al punto di non prendere in considerazione esperienze che non concordano con le tue valutazioni?
 
Ultima modifica da un moderatore:

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#37
Una domanda su Spaceclaim:
in Pro/E (e in tutti CAD parametrici) c'è la possibilità (da me molto utilizzata) di quotare automaticamente la messa in tavola utilizzando i dati dimensionali del modello.

Spaceclaim ha questo tipo di approccio o è necessario quotare il pezzo manualmente nella messa in tavola ?
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#38
Ho usato un cubo perchè nell'esempio di riferimento c'era un cubo.. altrimenti mi avresti detto che era un esempio non attinente :rolleyes:

Anche con SC lo spessore è quotato in automatico nel contsto dell'etrusione. Dopo dicenta una quota che posso decidere se lasciare vincolante oppure no.



Ne sono convinto anche io... ai posteri l'ardua sentenza! :finger:
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#39
Una domanda su Spaceclaim:
in Pro/E (e in tutti CAD parametrici) c'è la possibilità (da me molto utilizzata) di quotare automaticamente la messa in tavola utilizzando i dati dimensionali del modello.

Spaceclaim ha questo tipo di approccio o è necessario quotare il pezzo manualmente nella messa in tavola ?
Ciao, in ProE la quotatura automatica viene usata solo per modelli relativamente semplici e solo se modellando tengo conto delle qute che "tirerò fuori" * (Show/Erase) in ambiente DRW... Almeno il 50% delle quote sono "new dimensions" (associative).

In SpaceClaim le quote sono al 100% "new dimensions" (associative).

* Per un utilizzatore esperto la cosa è concepibile, un po' meno per chi è alle prime armi.

PS (Non c'entra direttamente con la risposta a Maxopus ma ne traggo spunto per una "dichiarazione d'amore"): ProE è uno strumento potentissimo, personalmente lo uso e 2 volte su 3 lo preferisco a SpaceClaim per la progettazione e l'analisi (speciamente perchè disppne di ProM e Mechanism). Personalmente (per la serie meglio poter disporre di due strumenti "lontanti" tra loro) sceglierei 1000 volte ProE + SpaceClaim (o Cocreate!).
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#40
In SpaceClaim le quote sono al 100% "new dimensions" (associative).
Non ho capito se fa la quotatura automatica o no.... Io non la uso mai, pero' e' interessante sapere se e' possibile farlo.