Sondaggio: per cosa usate catia?

TheMentu

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia, RapidForm, SolidWorks, SolidEdge
Regione: Lombardia
#1
Salve a tutti,

è da un pò di tempo che mi chiedo per che cosa viene usato catia fuori dall'università. Premetto che sono uno studente di ingegneria e ho usato catia V5R12 e V5R17 per far disegni di pezzi meccanici, per impostare lavorazioni al tornio, su frese a 3 e 5 assi, per ricostruzioni da nuvole di punti e relative superfici matematiche. La domanda che mi son sempre posto è: perchè usare catia, che è un mostro sacro che fa di tutto ma nulla bene, invece che un software dedicato? (Per esempio per ricostruire nuvole di punti ora utilizzo RapidForm).

A voi la parola.
 

TheMentu

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia, RapidForm, SolidWorks, SolidEdge
Regione: Lombardia
#4
Per quello che l'ho usato. Esempio, allineare delle nuvole ci vuole una vita. Con Rapidform, molto meno. Ultimamente ho fatto una superfice una superficie in free form, ho utilizzato una sgrossatura in Z e staccava dal pezzo in continuo.
Tornando al post, si usa in azienda e quanto?
 

andrea71

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: Catia v5, Solidworks, I-deas, MSC...ed altri
Regione: FVG
#5
Nel settore aeronautico, automobilistico e elettrodomestico è molto diffuso. In generale laddove le superfici sono un elemento pesantemente presente, direi che Catia è un player importante. Sento comunque che sta cominciando a diffondersi in ambiti più tipicamente meccanici.
Considera che Catia aveva a suo tempo più di 100 moduli, se ci aggiungo ENOVIA, DELMIA e SmarTeam si ha una offerta completissima all'interno di un sistema unico come anche altri sistemi PLM, peraltro). E questo alle grossissime aziende non può che far comodo.
Se poi l'analisi si limita ad un pacchetto specialistico e, peraltro, di nicchia, non mi sembra strano che si possa trovare di meglio. Ma vuol dire acquisire e gestire N software, uno per ogni singola applicazione di cui possa aver bisogno?
 

TheMentu

Utente Junior
Professione: Ingegnere
Software: Catia, RapidForm, SolidWorks, SolidEdge
Regione: Lombardia
#6
E' l'idea che mi son fatto. Magari per la piccola media impresa è una spesa inutile, mentre per una grande azienda, esempio la boeing, dove si parte dal concept arrivando al prodotto finito, fornisce tutti gli strumenti adatti per ogni applicazione, anche se non ottimizati.
 

Sephirot

Utente Junior
Professione: vincolo schizzi
Software: Catia V5 / INVENTOR 2013
Regione: Veneto
#7
Dove lavoro io abbiamo 3 postazioni v5, e non siamo sicuramente una grande impresa; lo usiamo per carpenteria, meccanica e lamiere. Certo, sarà pur sprecato, ma io mi ci trovo bene ;)
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#8
E' l'idea che mi son fatto. Magari per la piccola media impresa è una spesa inutile, mentre per una grande azienda, esempio la boeing, dove si parte dal concept arrivando al prodotto finito, fornisce tutti gli strumenti adatti per ogni applicazione, anche se non ottimizati.
Allora, partiamo per punti. Rapidform l'ho usato anch'io alluniversità al corso di reverse engineering. Ovviamnete non può competere con Catia in quanto è specifico per quel settore ma la difficoltà di Rapidform è che comunque devi espertare la superficie costruita in altri programmi se vuoi avere libertà di modifica. Quindi qui entra Catia, perchè hai il vantaggio di avere tutto in un'unica soluzione.

2 - l'utilizzo di Catia va dall'aereonautico, all'automotive, elettrodomestici, stampi, meccanica "pura". In tutti quei settori dove è importante ANCHE l'utilizzo di pacchetti diversi dalla classica modellazione solida. Esempio: con Catia posso partire dal concept, passare alla engineering, alla simulazione cinematica, alla costruzione dello stampo, alla messa in tavola e al rendering. TUTTO IN UN UNICO PACCHETTO. Se non hai un software di "alto" livello come Catia, Ug o ProE l'iter sarebbe:
- concept design (alias, rhino, icem)
- engineering design (SW, SE, Inventor) >> ingengerizzare della superfici con questi 3 software è molto difficile comunque si può fare
- cinematica (Nastran, Ansys...)
- progettazione stampi (Visi, masterCam hypermill...)
- rendering (3ds max...)
- drawing (autocad:p)
Se scegli Catia puoi avere tutto in un unico programma senza aver problemi di gestione e importazione dei file neutri.
ciao:)
 

torniaccio

Utente Standard
Professione: Tra un'interruzione e l'altra modello qualcosa, ma cosa?
Software: CatiaV5 ProE AutoCAD Inventor 2013 64bit
Regione: Lazio
#9
Quoto, il come sempre ottimo, stef design e aggiungo il mio settore, il ferroviario.
Catia offre una stabilità tale che lo ha di fatto elevato a software imposto dalle maggiori case produttrci nei molteplici campi di cui sopra. Da qui l'indotto e la diffusione.