simulare vincolo borchia

Hope

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Pro Engineer
Regione: Veneto
#1
Buongiorno a tutti...
mi trovo a dover simulare staticamente e dinamicamente una piastra imbullonata.
La piastra imbullonata verrà premuta contro delle borchie.
Qual'è il modo più corretto per simulare tale condizione?
Incastrare le superfici laterali dei fori ? incastrare le superfici di battuta della piastra a contatto con le borchie tramite "imprinting"? (anche se in realtà il vincolo battuta è unilaterale).
Potrei inserire anche la parte dove andrà avvitata la piastra e simulare il contatto di tipo "glued", ma se volessi considerare solo la piastra come faccio?

Grazie a tutti
 

Zaxxon

Utente Standard
Professione: Progettista Termico e Strutturale
Software: Ansys, CFX, Icem CFD, Flotherm
Regione: Abruzzo
#2
Ciao,
se potessi postare un'immagine dell'assieme sarebbe meglio,
così non capisco bene quale sia il tuo problema.

ZaxX
 

Hope

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Pro Engineer
Regione: Veneto
#3
Salve, vorrei simulare il comportamento della piastra ad L imbullonata su quella rettangolare senza però inserire quest'ultima (rettangolare) nel modello fem.
Quindi mi sono chiesto come poter simulare il fissaggio a livello di vincoli (poichè il precarico bullone è scontato).
Vado a vincolare con incastro le zone della piastra (borchie) che andranno effettivamente a battutta sul supporto rettangolare? oppure vado ad incastrare semplicemente le superfici interne dei fori della piastra ad L?
Spero di essermi spiegato meglio :)

Saluti
 

Allegati

Professione: consulente
Software: Pro/E-WF3
Regione: Lombardia
#4
Gentile Hope

credo dipenda molto dai carichi che ci sono in gioco. In presenza di carichi
tangenziali un contatto di tipo glue è valido fin tanto che non viene superata
la forza trasmissibile per attrito. Potrebbe essere necessario valutare il
precario dei bulloni ad esempio. Potresti fornire una spiegazione più' dettagliata
del problema.

Ringrazio e saluto

Giampiero
 

Zaxxon

Utente Standard
Professione: Progettista Termico e Strutturale
Software: Ansys, CFX, Icem CFD, Flotherm
Regione: Abruzzo
#5
Beh,
tra le tue due ipotesi io utilizzerei quella dell'imprinting applicando un vincolo fisso su di essi, poi aposteriori verifichi che la reazione vincolare non superi la forza di slittamento bullone/piastra.
E' ovvio che non è una condizione realistica in quanto non tieni conto dell'elasticità dei bulloni, ma visti gli spessori in gioco non mi sembra che puoi commettere grossi errori.
Per l'analisi statica non credo avrai grossi scostamenti dal vero, forse un pò di più nella dinamica ma qui dipende molto dal range di frequenza che ti interessa.

Ciao,

ZaxX