Simmetrizzare un catpart

Professione: ing del veicolo
Software: Catia V5
Regione: emilia romagna
#1
ciao Ragazzi,
lavoro nel settore Automotive con catia v4, ora stiamo passando al v5 e c'è una cosa che non riesco proprio a fare.
Volevo sapere se c'era un modo per fare una simmetria di un catpart importando pure "la family", vale a dire schizzi e quant'altro del pezzo simmetrizzato, come con catia v4....

Spero di essermi spiegato.

Grazie in anticipo.
 
Professione: impiegato
Software: Catia v5 e il profumo di SWX
Regione: sicilia
#2
vedo che questo forum è un po' scarno di risposte.. forse c'è pochissima gente che ne sa e che ha un po di tempo da dedicare alla diffusione.
 

dandao

Utente Standard
Professione: scarabocchio con il pc
Software: Catia V5 R20,Geomagic Design 2014
Regione: Marche
#3
provate digitando simmetria nel comando cerca qualcosa esce vedete se vi puo essere utile

ciao
 

marcofa

Utente Standard
Professione: Manager
Software: Autocad Catia
Regione: Liguria
#4
Mi pare di aver capito che vorresti creare una Part come simmetria di un'altra, da usare e modificare indipendentemente dalla Part originale: praticamente come un copia "incolla simmetrico".
Non ha nessun senso, infatti in questo caso puoi fare Nuovo da e posizionare la nuova parte simmetricamente, ed esse saranno indipendenti.
Lo scopo della simmetria è anche quello di mantenere il collegamento.
Spiega meglio PERCHE' vuoi la Family
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#5
ciao Ragazzi,
lavoro nel settore Automotive con catia v4, ora stiamo passando al v5 e c'è una cosa che non riesco proprio a fare.
Volevo sapere se c'era un modo per fare una simmetria di un catpart importando pure "la family", vale a dire schizzi e quant'altro del pezzo simmetrizzato, come con catia v4....

Spero di essermi spiegato.

Grazie in anticipo.
Per questo basta solo posizionare la trasformazione in coda a tutte le feature.
Per cui quando devi apportare delle modifiche ti basta disattivare la trasformazione temporaneamente.
se poi devi aggiungere delle differenze (per cui non si parla più di un oggetto "simmetrico" ma di un derivato), queste dovranno essere posizionate sempre a monte della trasformazione.
Se poi fai delle modellazioni più complesse il mio consiglio e di opreare con degli schizzi posizioneti, appoggiati a dei riferimenti di assi con le opportune condizioni di di padri figlio con il sistema di riferimento di partenza.
per cui sostituendo opportunamente il sistema di assi avrai la geometria ribaltata.
Comunque secondo me il primo metodo è più sufficente, anche se hai necessita di fare una modelleazione contestuale in assieme, visto che eventuali feature che devi aggiungere, per differenziare il derivato possone essere modellate contestualmente all'assieme e aggiunte con le buleane di assieme (prima o dopo la trasfoemazione).

Ciao

ps. comunque dal mio punto di vista, non si può definire un oggetto simmetrico se poi lo devo differenziare dal modello che lo genera.