• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

SFIDA CAM A CONFRONTO

peloritano

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: catia pro engineer abaqus patran nastran
Regione: calabria
#81
vorrei dissentire da qunto detto da zivago......
e' vero che moltissime cose dipendono dal programmatore e dalla sua bravura..... certo moltissimi errori possono essere preveduti fin dall'inizio e con le opportune attenzioni vi si puo' porre rimedio.....
ma a parte tutto risulta fondamentale lo strumento col quale si vuole realizzare uno scopo...... per fare un esempio sciocco se vuoi scolpire una statua ci vuole scalpello e martello e non certo un cucchiaino...
per mia personale esperienza posso parlare del confronto tra tebis e catia per la generazione dei percorsi utensili e posso dire che la differenza tra tebis (software dal costo di 80000 euro) e catia (credo siamo attorno ai 20000 euro) c'e'....
i cam a meno di esempi semplici come quelli fatti qui per gioco hanno una propria logica di funzionamento che non e' sempre controllabile dall'operatore....
numerose volte mi sono trovato in difficolta' nelle lavorazioni di sgrossatura (cioe' di grandi asportazioni di truciolo) nelle quali l'operatore puo' certamente apportare la sua esperienza ma tutto il resto e' opera della logica di funzionamento del software che non e' controllabile....
ho eseguito personalmente programmi fatti con tebis della durata di 10 ore andati a buon fine e eseguito lo stesso programma con catia ottenendo una lavorazione della durata di 20 ore con ingressi (non da me controllabili) nel pieno, con distruzione di diverse frese....

molti di noi hanno seguito dei corsi......io personalmente ne ho seguito uno di 5 giorni... ma non credo che con soli 5 giorni si riesca ad imparare a gestire un software nella sua interezza..... oltretutto ci sono operatori (come nel mio caso) che praticamente fanno sempre le stesse lavorazioni e quindi non hanno modo di ampliare le proprie conoscenze ed esperienze...
giocare qui con questi esempi che in effetti sono semplici puo' aiutare.. personalmente alcuni esempietti li ho portati a termine mentre altri sono serviti ad imparare qualcosa che non sapevo...
 

endrio1

Utente Junior
Professione: operatore cnc
Software: visicam-autocad
Regione: toscana
#82
Ciao Zivago.
Molte delle cose che dici sono vere ma anche abbastanza scontate ma mettendomi dal tuo punto di vista vorrei farti una domanda diretta.
Potendo scegliere la tua macchina preferita,gli staffaggi ideali,utensili a tua scelta senza limite di spesa e risorse e visto che dici di avere una esperienza vasta di prodotti cad e cam con quali prodotti preferiresti lavorare e perché magari facendo anche un distinguo tra tipologie di prodotti(stampi,energia,ecc.ecc) perché a mio avviso anche questo è un fattore da tenere in considerazione.
E non dire che non hai delle preferenze perché non ci credo.
ciao
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#83
Naturalmente anchio approvo quello che dice Zivago, ma penso che anche questi semplici esercizi possano dare molte indicazioni sulla qualità e sul modo di lavorare dei nostri software. Sarebbe bello sicuramente fare delle lavorazioni complesse ma chi troverebbe il tempo e le risorse per farlo ?
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#84
Ciao

Lavorazione a 2.5 assi spirarale, verso esterno Fresa BALL R5, Toll.0.01, cresta 0.01, distanza passata 0.6321

effettuata in Catia V5

ciao


RS4
Ciao RS4, intanto grazie per aver fatto l'esercizio. A proposito di esercizi semplici, già in questo semplice esercizio si notano molte differenze tra Euklid e Catia e se me lo permetti, faccio alcune considerazioni sulla tua lavorazione: Mi sembra di notare che la spirale non è una spirale vera, nel senso che si vede il passaggio della fresa da un percorso all' altro e questo lascerebbe un segno se dovessimo realmente lavorare il pezzo. Poi l'altezza cresta non viene rispettata nella fascia vicino al piano, le passate sono molto distanti tra loro e sicuramente lascerebbero una certa rugosità sul pezzo.
Queste sono solo considerazioni tecniche che ho voluto farti. Hai provato anche a fresare il secondo esempio, quello con il sottosquadro ? Sono curioso di vedere il comportamento di Catia e naturalmete di tutti gli altri Cam. Ciao
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#85
Salve a tutti.
Ho seguito questa discussione dall'inizio ma solo adesso decido di aggregarmi.
Eseguo la lavorazione della sfera anziche' per spirale,per passate parallele/morph
con controllo costante della cresta.
 

Allegati

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#86
Salve a tutti.
Ho seguito questa discussione dall'inizio ma solo adesso decido di aggregarmi.
Eseguo la lavorazione della sfera anziche' per spirale,per passate parallele/morph
con controllo costante della cresta.
Ciao Cimaguy, grazie per aver fatto l'esercizio. Ti volevo chiedere se hai avuto un motivo particolare per scegliere la strategia per passate parallele anzichè partire dal centro sfera. Il tuo percorso risulta pulito e rispetta l'altezza cresta in tutte le zone del modello e quindi l'ho reputo un buon percorso secondo il mio parere. Anche a te chiedo se riesci a lavorare anche l'esempio della sfera con il sottosquadro: sono curioso di vedere i risultati. Caio
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#87
...dimenticavo:il software e' Cimatron-e.
Per quanto riguarda le considerazioni fatte da "zivago",posso dire che mi trovo
pienamente d'accordo con lui.
Da quello che mi e' parso di capire,lo scopo di questa discussione puo'
essere quello di valutare il comportamento dei vari CAM in determinate situazioni,cioe' se hanno o meno quella particolare funzione.
Gli "esercizietti" ,percio',possono servire a questo,non stiamo certo confrontando
i programmi partendo da geometrie complesse (vedi stampi ecc.)dove entrerebbero in gioco altri fattori quali :esperienza dell'operatore, utensili appropriati da usare ecc. e questa discussione non finirebbe piu'.

Cimaguy
 

cimaguy

Utente Standard
Professione: Operatore cad-cam
Software: Cimatron-E/IT Rhinoceros
Regione: Veneto
#88
Ciao Csurf.
No,non ho avuto motivi particolari per cambiare strategia ,ma ho voluto
fare qualcosa di alternativo.
..Ora vedo di fare la sfera in sottosquadro. (le passate nella zona del
sottosquadro saranno verticali ..vero?)
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#89
Ciao Csurf.
No,non ho avuto motivi particolari per cambiare strategia ,ma ho voluto
fare qualcosa di alternativo.
..Ora vedo di fare la sfera in sottosquadro. (le passate nella zona del
sottosquadro saranno verticali ..vero?)
Esatto, se il Cam non si inventa qualche cosa di strano :eek:
Questo esercizio serve proprio per vedere la gestione dei percorsi i situazioni particolari...Vediamo cosa succede
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#90
Ciao RS4, intanto grazie per aver fatto l'esercizio. A proposito di esercizi semplici, già in questo semplice esercizio si notano molte differenze tra Euklid e Catia e se me lo permetti, faccio alcune considerazioni sulla tua lavorazione: Mi sembra di notare che la spirale non è una spirale vera, nel senso che si vede il passaggio della fresa da un percorso all' altro e questo lascerebbe un segno se dovessimo realmente lavorare il pezzo. Poi l'altezza cresta non viene rispettata nella fascia vicino al piano, le passate sono molto distanti tra loro e sicuramente lascerebbero una certa rugosità sul pezzo.
Queste sono solo considerazioni tecniche che ho voluto farti. Hai provato anche a fresare il secondo esempio, quello con il sottosquadro ? Sono curioso di vedere il comportamento di Catia e naturalmete di tutti gli altri Cam. Ciao
Ciao Csurf

la lavorazione si chiama fresatura a spirale e fidati è una spirale, noti questo perche ho dato come parametro distanza massima tra le passate 0.6321 e quindi ha quel comportamento, se io vado a restringere questo parametro quella differenza diminuisce,

provo a portare a 0.1 distanza massima tra le passate


e poi allego simulazione
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#91
Ciao a Tutti.
Sono un nuovo iscritto e prima di ogni cosa voglio porgere un cordiale saluto a Tutti gli iscritti al forum.
Ho scaricato le superfici allegate nei vari post ed al volo ho provato ad eseguire le lavorazioni proposte.
Non ho riscontrato alcun problema nella generazione dei percorsi utensile.
Per quanto riguarda il Test1 per ottenere un percorso nitido e solo questione di selezionare l'opzione direzione assiale come generica.
Per quanto riguarda il Test2 e Test3 è sufficiente selezionare l'opzione Distanza delle passate: 3D costante.
Come parere personale ritengo CATIA V5 un prodotto valido e completo.
Una funzione "furba" e di facile utilizzo è la possibilità di convertire i percorsi 3assi in 5assi solo attivando un flag.
Provatela e datemi un parere.

Ciao Daxo
 

Allegati

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#92
Ciao Csurf

la lavorazione si chiama fresatura a spirale e fidati è una spirale, noti questo perche ho dato come parametro distanza massima tra le passate 0.6321 e quindi ha quel comportamento, se io vado a restringere questo parametro quella differenza diminuisce,

provo a portare a 0.1 distanza massima tra le passate


e poi allego simulazione
Ho voluto fare notare la distanza delle passate perchè di solito quando un cam ha il controllo della rugosità o altezza cresta, che dire si voglia, una volta impostato il dato è il cam che gestisce la distanza delle passate a seconda delle forme da lavorare. Quindi in catia non basta dare l'altezza cresta ma devi dirgli tu anche la distanza massima delle passate ?
In questo modo poi hai la certezza che la rugosità sia costante in tutte le zone della figura ? Scusa queste domande ma vorrei capire la logica di funzionamente dei vari cam e magari scoprire qualche cosa d' interessante e di nuovo. :wink:
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#93
Ciao Csurf

la lavorazione si chiama fresatura a spirale e fidati è una spirale, noti questo perche ho dato come parametro distanza massima tra le passate 0.6321 e quindi ha quel comportamento, se io vado a restringere questo parametro quella differenza diminuisce,

provo a portare a 0.1 distanza massima tra le passate


e poi allego simulazione
aggiungo immagini

la prima immagine: spirale distanza massima passata 0.1 tool 0.01

seconda immagine: andata e ritorno distanza massima 0.3, minima 0.1 toll 0.01

terza immagine: intersezione piani offsettati di 0.1 e superficie, ho riprodotto il percorso utensile lanciando circa 500 piani distanti 0.1mm e poi facendo l'intersezione piani superficie.

cosa intendi per errore cordale??

ciao

RS4
 

Allegati

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#94
Ciao a Tutti.
Sono un nuovo iscritto e prima di ogni cosa voglio porgere un cordiale saluto a Tutti gli iscritti al forum.
Ho scaricato le superfici allegate nei vari post ed al volo ho provato ad eseguire le lavorazioni proposte.
Non ho riscontrato alcun problema nella generazione dei percorsi utensile.
Per quanto riguarda il Test1 per ottenere un percorso nitido e solo questione di selezionare l'opzione direzione assiale come generica.
Per quanto riguarda il Test2 e Test3 è sufficiente selezionare l'opzione Distanza delle passate: 3D costante.
Come parere personale ritengo CATIA V5 un prodotto valido e completo.
Una funzione "furba" e di facile utilizzo è la possibilità di convertire i percorsi 3assi in 5assi solo attivando un flag.
Provatela e datemi un parere.

Ciao Daxo
Ciao Daxo. Intanto grazie e benvenuto. Visto che anche tu utilizzi Catia come RS4 e prendendo d'esempio la tua lavorazione vi voglio far rinotare che i vostri percorsi utensili sono collegati tra di loro in modo diretto (vedi immagine allegata) e questo e parlo per esperienza lascerebbe un bel segno sul pezzo lavorato. Per spirale intendo un percorso ad elica senza collegamenti diretti tra un giro e l'altro. Poi mi è venuto un' altro dubbio: ma Catia ha il controllo della rugosità ? Te l'ho chiedo perchè sia tu che RS4 avete dato un controllo alle passate: tu hai indicato passate 3D costanti ed RS4 ha specificato un massimo di distanza, ma questo opzioni non si dovrebbero controllare in caso di controllo della rugosità. Ciao
Immagine1.JPG
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#95
aggiungo immagini

la prima immagine: spirale distanza massima passata 0.1 tool 0.01

seconda immagine: andata e ritorno distanza massima 0.3, minima 0.1 toll 0.01

terza immagine: intersezione piani offsettati di 0.1 e superficie, ho riprodotto il percorso utensile lanciando circa 500 piani distanti 0.1mm e poi facendo l'intersezione piani superficie.

cosa intendi per errore cordale??

ciao

RS4
Ciao RS4. Bene ora se dovessi lavorare realmente questo pezzo uscirebbe sicuramente un sfera bella liscia.
Io per errore cordale intendo a deviazione max che la fresa può avere dal suo percorso ideale. Vedete immagine sotto per capire meglio. Voi come l'ho chiamate questo parametro ?
Immagine 2.JPG
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#96
Ciao csurf

Per definire la finitura superficiale in Catia a seconda delle fuzioni utilizzate ci sono 3 metodologie:
- Via altezza di cresta con parametro aggiuntivo di minima passata possibile per evitare passate troppo fitte nel caso di superfici con all'interno degli spigoli o degli sformi con pendenze molto varaibili.
- 3D costante: distanza delle passate costanti calcolate sulla supercie da lavorare.
- 2D costante: distanza delle passate costanti su piano ortogonale all'asse utensile poi proiettate sulla superficie da lavorare.

Per quanto riguarda l'incremento delle passate utilizzato nel test2 & 3 confermo che la strategia utilizzata non è a spirale ma unidirezionale.
Effettivamente sul pezzo; se la macchina utensile non gestisce in modo appropriato le decelerazioni, potrebbero presentarsi delle "tacche".

Sulla release di Catia V20 dovrebbero aver introdotto la strategia finitura a spirale.
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#97
Ciao daxo vedo che utilizzi anche NX. Come lo trovi (il CAM ma anche l'abbinata CAD+CAM)?
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#98
Ciao csurf

Per definire la finitura superficiale in Catia a seconda delle fuzioni utilizzate ci sono 3 metodologie:
- Via altezza di cresta con parametro aggiuntivo di minima passata possibile per evitare passate troppo fitte nel caso di superfici con all'interno degli spigoli o degli sformi con pendenze molto varaibili.
- 3D costante: distanza delle passate costanti calcolate sulla supercie da lavorare.
- 2D costante: distanza delle passate costanti su piano ortogonale all'asse utensile poi proiettate sulla superficie da lavorare.

Per quanto riguarda l'incremento delle passate utilizzato nel test2 & 3 confermo che la strategia utilizzata non è a spirale ma unidirezionale.
Effettivamente sul pezzo; se la macchina utensile non gestisce in modo appropriato le decelerazioni, potrebbero presentarsi delle "tacche".

Sulla release di Catia V20 dovrebbero aver introdotto la strategia finitura a spirale.
Grazie delle spiegazioni Daxo, sei stato chiarissimo. Vi invio un immagine della stessa lavorazione con passo fisso di 4 mm così si vede bene l'elica.
In Euklid il percorso a spirale / elica non è una lavorazione speciale, ma un opzione che si attiva su vari tipi di finitura, anche con frese toriche. In quest caso la lavorazione è una finitura offset 3D dall'interno verso l'esterno ma con l'opzione di generare una spirale al posto delle classiche passate connesse tra loro. Ciao
Immagine 3.JPG
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#99
Ho voluto fare notare la distanza delle passate perchè di solito quando un cam ha il controllo della rugosità o altezza cresta, che dire si voglia, una volta impostato il dato è il cam che gestisce la distanza delle passate a seconda delle forme da lavorare. Quindi in catia non basta dare l'altezza cresta ma devi dirgli tu anche la distanza massima delle passate ?
In questo modo poi hai la certezza che la rugosità sia costante in tutte le zone della figura ? Scusa queste domande ma vorrei capire la logica di funzionamente dei vari cam e magari scoprire qualche cosa d' interessante e di nuovo. :wink:
Ciao Csurf

Dipende l'ho fa sia in automatico che non ma io preferisco sempre calcolarmi e smanettare con i valori di distanza massima e minima, poi dipende da quale funzione vuoi usare ce ne piu di una in catia per fare la stessa cosa con piu o meno opzioni dipende, questo puo essere un pregio ho un difetto, per me è un pregio,

aggiungo anche un altra opzione chiamata distanza sulla parte allego immagine

confermo che per questo tipo di lavorazione sarebbe opportuno distanza su parte

in questo modo puoi avere anche la capacità di governare la rugosità costante

confermo con Daxo e con la sua spiegazione ottima

ciao

Daxo benvenuto :biggrin: collega cammista
 

Allegati

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
Ciao RS4. Bene ora se dovessi lavorare realmente questo pezzo uscirebbe sicuramente un sfera bella liscia.
Io per errore cordale intendo a deviazione max che la fresa può avere dal suo percorso ideale. Vedete immagine sotto per capire meglio. Voi come l'ho chiamate questo parametro ?
View attachment 17582
a grazie csurf

nel mio caso sarebbe la tolleranza di lavorazione che ho impostato a 0.01

allego icona

stessa cosa
 

Allegati