• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

SFIDA CAM A CONFRONTO

endrio1

Utente Junior
Professione: operatore cnc
Software: visicam-autocad
Regione: toscana
#61
ciao peloritano volevo precisare alcune cose,non sono uno stampista io mi occupo prevalentamente di lavorazioni di meccanica generale nel settore energia le matematiche su cui lavoro provengono prevalentemente da sistemi UG o parasolid e quindi lavorando con modelli solidi non mi capita praticamente mai di lavorare su superfici e non ho molta esperienza.
Non saprei quindi dirti con sicurezza quale sarebbe il comportamento del mio cam nei casi da te indicati ma se mi fai avere un esempio sarei curioso di scoprirlo pero ti posso dire che quando ho visto il tuo test ed ho provato ad eseguirlo con visi ho impiegato circa 10 secondi per ottenere il risultato che hai visto senza il bisogno di andare a modificare nessuna opzione.Per capirsi meglio ho importato il file ho scelto la lavorazione ed ho lanciato il calcolo senza toccare niente e visto e considerato che era la mia prima lavorazione di bitangenza mi sembrava un buon risultato.Per quanto riguarda il confronto con tebis alzo le braccia e dico che mi arrendo senza neanche provare a combattere perché secondo me non c'è storia.Quando ho comprato visi avevo messo a prezzo anche tebis e delcam e devo dire che la sensazione che ho avuto con tebis è che il cam si adattasse all'esigenza dell'operatore mentre con gli altri cam ho avuto l'impressione completamente opposta.
Però costa il doppio e la manutenzione è altrettanto cara e allora ho ripiegato su visi :frown:
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#62
cerco di spiegarmi meglio che posso........ immagina di avere un unico canale da riprendere....... immagina che la sezione non si a perfettamente costante oopure, come capita spesso, immagina che importando le varie superfici vi siano degli errori (piccole imperfezioni) di unione....... se chiedi a catia di eseguirne la lavorazione potrebbe saltare fuori un percorso utensile a tratti (immagina una linea tratteggiata).
Con tebis anche se accadesse questo si potrebbero unire queste linee ottenendo un unico percorso.


il vantaggio di questa possibilita' consiste nel fatto che non si hanno svincoli ed attacchi che fanno perdere tempo.....

Gli svincoli con catia si possono controllare attivandoli e disattivandoli, catia e molto complesso perche ha infinite funzionalita che solo con anni di utilizzo si riescono ad imparare, non in solo pochi mesi.


saluti

RS4
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#63
inoltre la ricerca di dove andare a riprendere in catia (almeno che io sappia) e' solo automatica mentre in tebis puo' anche essere manulae, cioe' se una zona catia "non la vede" con tebis si potrebbe andare a selezionarla manualmente[/QUOTE]

Ce la possibilita di andare a riprendere le zone in modo manuale le zone interessate, riprendo il periodo che ho utilizzato prima catia e molto complesso perche ha infinite funzionalita che solo con anni ..... bla bla bla

ciao
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#65
Ma non è un po' troppo complicato 'sto CATIA :confused:
Non è complicato e solo che ha bisogno di anni di utilizzo chi lo usa da anni e ci ha lavorato praticamente 8 ore al giorno mi capisce,

un collega diceva questo con il V4 pero che gli faceva fare anche il caffe :biggrin:, parlo pero di una persona con 35 anni di esperienza nel CN, passato dalla programazione manuale al catia V3, al V4, ad arrivare alla pensione col V5 usato per 5-6 anni

:finger:

ciao
 

Il marangon

Utente Standard
Professione: Modellista cad cam, modelli per fonderia, stampi per temoformatura e composti
Software: Rhinoceros - Solid Works - Power Mill
Regione: Friuli
#66
mi sembra un po' inutile fare un programma che può fare anche il caffè macchiato espresso o decaffeinato a piacimento ma per ottenerlo mi ci vogliono 5-6 anni di training...

anche io posso dire che dopo 6 anni che uso delcam gli faccio fare quasi tutto quel che voglio ma c'è anche da dire che più della metà del tempo sono stato autodidatta!!
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#67
mi sembra un po' inutile fare un programma che può fare anche il caffè macchiato espresso o decaffeinato a piacimento ma per ottenerlo mi ci vogliono 5-6 anni di training...

anche io posso dire che dopo 6 anni che uso delcam gli faccio fare quasi tutto quel che voglio ma c'è anche da dire che più della metà del tempo sono stato autodidatta!!
Io ho fatto solo autodidatta...........

Sto dicendo come autodidatta o come training e la volontaà è la passione di imparare uno strumento complesso e completo come lo è catia, io provengo anche da anni di utilizzo di PRo/E che come cad di piu rigidi no ne ho mai visti, mentre catia ha una marcia in piu essendo sia rigido che flessibile, forse è per quello che è usato dal mondo Aerospaziale e Automotive che dici ;)



ciao
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#68
Ciao a tutti, è un bel pò di tempo che non partecipo a questo forum, ma leggendo questa discussione non ho resistito ho voluto anche io dare il mio contributo, ed ecco un paio dei vostri esercizi svolti con il software Euklid cadCam. Avrei anche io un pò di esercizi da proporvi se vi va bene :biggrin:
Intanto vi posto degli screenshot delle lavorazioni. Ciao

Immagine1.JPG Immagine2.JPG

Immagine3.JPG Immagine4.JPG
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#69
Ciao a tutti, è un bel pò di tempo che non partecipo a questo forum, ma leggendo questa discussione non ho resistito ho voluto anche io dare il mio contributo, ed ecco un paio dei vostri esercizi svolti con il software Euklid cadCam. Avrei anche io un pò di esercizi da proporvi se vi va bene :biggrin:
Intanto vi posto degli screenshot delle lavorazioni. Ciao

View attachment 17474 View attachment 17475

View attachment 17476 View attachment 17477
Ciao euklid

benvenuto qui tra noi


aspettiamo i tuoi esercizietti, speriamo di riuscire a trovare il tempo di farli

ciao
 

peloritano

Utente Standard
Professione: ingegnere
Software: catia pro engineer abaqus patran nastran
Regione: calabria
#70
ciao RS4 quando ho fatto il corso per il machining di catia mi hanno parlato della possibilita' di andare a selezionare manualmente le zone da riprendere ma data la durata del corso non mi hanno mai mostrato dettagliatamente come fare....
ho spulciato in tutte le icone che ho trovato ma questa funzione non ho mai capito come possa essere attivata...... hai qualche esempio da mostrare ??
 

ilmuffo

Utente Junior
Professione: Sopravvivere
Software: .... CAM
Regione: Marche
#71
Partecipiamo, nei ritagli di tempo... :biggrin:

RhinoCAM (aka VisualMill in versione plug-in per Rhino)
Utensile Semisferico D6, passo laterale 1 mm (per velocizzare il calcolo :tongue:), tolleranza 0.01, senza sovrametallo.

Spero di aver tempo anche per gli altri esercizi. :rolleyes:
 

Allegati

Paolo.M

Utente Junior
Professione: Progettista disegnatore CAD 3D
Software: ZW3D 2013 All in One CAD/CAM
Regione: Lombardia
#73
Ciao RS4,
scusa ma sono stato un pò preso in queste ultime settimane.... quale prova mi sono perso?
Ciao
Paolo
 

csurf

Utente Standard
Professione: progettazione stampi / modellazioni 3D / consulente Euklid cad-cam
Software: Autocad 2007 / Euklid V10 / Vx
Regione: Lombardia
#74
Bene, eccomi con un esercizio molto facile. Si tratta di una finitura con fresa sferica R5, unico percorso dall' interno della sfera verso l'esterno, percorso a spirale. Bisogna lavorare prima un semisfera semplice compreso del suo piano di appoggio e poi una sfera + piano ma con un notevole sottosquadro.
eccovi i file iges dei modelli e le immagini delle lavorazioni con Euklid. Dimenticavo: errore cordale 0.01 ed altezza cresta 0.01. Buon lavoro.. ball_vers_1.JPG ball_vers_2.JPG

View attachment ball_vers_1.rar

View attachment ball_vers_2.rar
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#75
Ciao RS4,
scusa ma sono stato un pò preso in queste ultime settimane.... quale prova mi sono perso?
Ciao
Paolo
Ciao Paolo

Anche io non riesco a starci sempre cmq abbiamo fatto lavorazioni a 2,5 assi 3, con apricanale, realizzazione smusso a 45 ° in contorno utilizzando la curva, lavorazione con zone da evitare senza utilizzare macro aggiuntive ma con unico percorso

spero di aver scritto tutto ciao

RS4
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#76
Ciao a tutti, è un bel pò di tempo che non partecipo a questo forum, ma leggendo questa discussione non ho resistito ho voluto anche io dare il mio contributo, ed ecco un paio dei vostri esercizi svolti con il software Euklid cadCam. Avrei anche io un pò di esercizi da proporvi se vi va bene :biggrin:
Intanto vi posto degli screenshot delle lavorazioni. Ciao

View attachment 17474 View attachment 17475

View attachment 17476 View attachment 17477

ciao Euklid

benvenuto tra noi cammisti :biggrin:
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#78
Ciao

Lavorazione a 2.5 assi spirarale, verso esterno Fresa BALL R5, Toll.0.01, cresta 0.01, distanza passata 0.6321

effettuata in Catia V5

ciao


RS4
 

Allegati

zivago

Utente Junior
Professione: service CAD-CAM Stampi mat. plastiche
Software: UG NX
Regione: Lombardia
#79
Il mio ufficio si occupa da tanti anni e massivamente di CAM (non importa dire qui con quale software per non innescare sterili discussioni su chi è migliore di chi); credo quindi di poter esprimere un parere ponderato a proposito di sfide o confronti tra CAM.

Mi sono letto questa discussione e devo dire, senza offesa per nessuno, di trovarla un poco dilettantesca.

A parte il fatto che gli “esercizi” proposti mi sembrano tutti abbastanza scontati, per mia esperienza ritengo che per il 90% un buon percorso utensile dipenda essenzialmente dal programmatore.

Cerco di spiegarmi.

Ormai (come ho notato anche nell'ultima BIMU di Milano) la gran parte dei sistemi CAM offrono ottimi standard funzionali con una tendenza al livellamento delle prestazioni tra prodotti di fascia alta e prodotti “mid-range”.

Del resto, nella mia decennale esperienza, ho potuto vedere ottimi lavori eseguiti con sistemi da quattro soldi e, per contro, pessime esecuzioni generate da sistemi sofisticatissimi ancorché costosi.

A mio parere ciò che fa la differenza tra diverse programmazioni CAM è la scelta
della COMPLESSIVA STRATEGIA DI LAVORAZIONE.
Solo una precisa conoscenza della tecnologia di asportazione del truciolo e delle fasi di lavorazione permette le più appropriate scelte di:

- macchina utensile
- piazzamenti e fissaggi
- utensili e relativi montaggi
- fluenti e redditizie traiettorie di percorso
- parametri di taglio (profondità, avanzamenti, velocità di taglio, ecc.)
- adeguata successione tra le diverse fasi di lavorazione

Ebbene nessun CAM, per quanto completo e sofisticato, può determinare queste scelte.

Intendiamoci, non intendo dire che un CAM vale l'altro.
In modo particolare credo che oggi la differenza tra diversi sistemi sia data da:

- integrazione stretta tra CAD e CAM
- interfacce “friendly”
- velocità e precisione di calcolo
- qualità dell'output (inteso come ottimale distribuzione di - punti e interpolazioni calcolate)
- flessibilità di programmazione (template, update, librerie, ecc)
- strumenti di verifica e simulazione dinamica dei movimenti utensile e macchina
- giusto rapporto costi-benefici che il software offre, in termini di assistenza, supporto e sviluppo nel tempo

Spero di aver contribuito positivamente alla discussione.
Ciao a tutti.

P.S. Trovo che su questo forum (ma anche in altri) le discussioni relative al CAM siano, in generale abbastanza scarse; sia in quantità che in qualità.
Forse ciò è dovuto al fatto che permane una certa incomunicabilità tra progettisti CAD e programmatori CAM.
Forse, in questi tempi di crisi, il tanto auspicato recupero della competitività e produttività del nostro sistema industriale passa anche, un poco, da un migliore utilizzo delle tecnologie integrate quali il CAD/CAM.
Non lavoriamo tutti, in definitiva, per produrre nel miglior modo e al miglior prezzo dei manufatti industriali?
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#80
Il mio ufficio si occupa da tanti anni e massivamente di CAM (non importa dire qui con quale software per non innescare sterili discussioni su chi è migliore di chi); credo quindi di poter esprimere un parere ponderato a proposito di sfide o confronti tra CAM.

Mi sono letto questa discussione e devo dire, senza offesa per nessuno, di trovarla un poco dilettantesca.

A parte il fatto che gli “esercizi” proposti mi sembrano tutti abbastanza scontati, per mia esperienza ritengo che per il 90% un buon percorso utensile dipenda essenzialmente dal programmatore.

Cerco di spiegarmi.

Ormai (come ho notato anche nell'ultima BIMU di Milano) la gran parte dei sistemi CAM offrono ottimi standard funzionali con una tendenza al livellamento delle prestazioni tra prodotti di fascia alta e prodotti “mid-range”.

Del resto, nella mia decennale esperienza, ho potuto vedere ottimi lavori eseguiti con sistemi da quattro soldi e, per contro, pessime esecuzioni generate da sistemi sofisticatissimi ancorché costosi.

A mio parere ciò che fa la differenza tra diverse programmazioni CAM è la scelta
della COMPLESSIVA STRATEGIA DI LAVORAZIONE.
Solo una precisa conoscenza della tecnologia di asportazione del truciolo e delle fasi di lavorazione permette le più appropriate scelte di:

- macchina utensile
- piazzamenti e fissaggi
- utensili e relativi montaggi
- fluenti e redditizie traiettorie di percorso
- parametri di taglio (profondità, avanzamenti, velocità di taglio, ecc.)
- adeguata successione tra le diverse fasi di lavorazione

Ebbene nessun CAM, per quanto completo e sofisticato, può determinare queste scelte.

Intendiamoci, non intendo dire che un CAM vale l'altro.
In modo particolare credo che oggi la differenza tra diversi sistemi sia data da:

- integrazione stretta tra CAD e CAM
- interfacce “friendly”
- velocità e precisione di calcolo
- qualità dell'output (inteso come ottimale distribuzione di - punti e interpolazioni calcolate)
- flessibilità di programmazione (template, update, librerie, ecc)
- strumenti di verifica e simulazione dinamica dei movimenti utensile e macchina
- giusto rapporto costi-benefici che il software offre, in termini di assistenza, supporto e sviluppo nel tempo

Spero di aver contribuito positivamente alla discussione.
Ciao a tutti.

P.S. Trovo che su questo forum (ma anche in altri) le discussioni relative al CAM siano, in generale abbastanza scarse; sia in quantità che in qualità.
Forse ciò è dovuto al fatto che permane una certa incomunicabilità tra progettisti CAD e programmatori CAM.
Forse, in questi tempi di crisi, il tanto auspicato recupero della competitività e produttività del nostro sistema industriale passa anche, un poco, da un migliore utilizzo delle tecnologie integrate quali il CAD/CAM.
Non lavoriamo tutti, in definitiva, per produrre nel miglior modo e al miglior prezzo dei manufatti industriali?
Ciao Zivago Benvenuto

grazie per il tuo intervento, ma come puoi vedere siamo qui per divertirci piu che altro, parlare di CAM come tu ben sai non è semplice perche le vere prove di prova parametri tecnologici va fatta in macchina, qui non è che possiamo è tutto virtuale, certamente è piu facile fare una sfida CAD che CAM magari piu siamo e piu riusiciamo a portare questa discussione da dilettante come tu dici ad una piu professionale e formativa

dacci una mano tempo permettendo come tutti noi a migliararla

e basta sempre con gli ingressi polemici

ciao

RS4