• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Servizio Civile o Servizio Militare: un servizio per la societa'?

Servizio Civile o Servizio Militare: un servizio per la societa'?


  • Votatori totali
    37

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#1
Dall'abolizione del Servizio Militare obbligatorio, l'apporto del Servizio Civile ai "buchi sociali" dello Stato si e' largamente assottigliato, rendendo malfunzionanti servizi come Volontariato sociale e Protezione Civile, demandando molte cose (v. Protezione Civile) all'Esercito, nel quale i volontari stentano a coprire i posti.

E se si reintroducesse l'"obbligo di leva", per uomini e donne, stavolta, da svolgersi a scelta tra Militare (Difesa), Servizio Civile (assistenza sociale), Volontariato, Protezione Civile, cosa ne pensate? Cosa scegliereste?
 
Ultima modifica:
Professione: *
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#2
solo per uomini,

la scelta solo tra:

Servizio Civile (assistenza sociale), Volontariato, Protezione Civile
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#3
solo per uomini,

la scelta solo tra:

Servizio Civile (assistenza sociale), Volontariato, Protezione Civile
Perche' solo per uomini? Che c'hanno le donne che non possono fare?:confused:
E' ovvio che le donne con figli sarebbero esentate, cosi' come i padri di famiglia, con la possibilita' di introdurre flessibilita' in caso che comunque si voglia contribuire in un eventuale futuro.
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#4
Ho votato Protezione civile, ovviamente per entrambi i sessi.
 

reb_bl

Utente Standard
Professione: Far sì che gli altri abbiano qualcuno a cui rivolgere i propri insulti
Software: .
Regione: .
#6
Parlo della mia piccola realtà, magari si discosta parecchio dalle grandi realtà, però da me ci sono un sacco di enti volontari e tra la protezione civile ci sono sempre molte persone e non solo i "vecchi" alpini.

Personalmente non sarei a favore di una "leva" per tutti, essendo volontariato deve essere scelto di parteciparvici.

Magari formare maggiormente i giovani perchè vi si dedichino e non pensare solo all'orticello proprio questo sì :)
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#7
Per me libera scelta, basta che poi il volontariato o supposto tale non diventi una scusa per licenziare lavoratori professionalizzati e quindi costosi sostituendoli con giovani volenterosi di dubbia competenza.... Cosa che succede sempre piu' spesso specie nella pubblica assistenza (vedi ambulanze, handicap, affini...).

Ciao.
 

MoldKiller

Guest
#8
Io ho votato libera scelta.

In quanto il servizio militare di leva, al giorno d'oggi è più un costo per lo stato che un'utilità per la difesa.
Invece costringere qualcuno a fare servizio civile contro alla sua volontà, sarebbe una violazione della libertà personale.
Inoltre le persone costrette ad operare contro vocazione e volontà non darebbero certamente un buon servizio.
Anzi.........

Se poi qualcuno ha la vocazione sarà lui a proporsi volontariamente.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#9
Per me libera scelta, basta che poi il volontariato o supposto tale non diventi una scusa per licenziare lavoratori professionalizzati e quindi costosi sostituendoli con giovani volenterosi di dubbia competenza.... Cosa che succede sempre piu' spesso specie nella pubblica assistenza (vedi ambulanze, handicap, affini...).

Ciao.
E' che i "professionalizzati e costosi" spesso sono troppo impegnati nelle loro professioni private ed esendo, come detto tu, troppo cari, si lasciano ampie fasce scoperte per motivi meramente economici.

Sinceramente, che essere lasciato in mezzo alla strada agonizzante perche' l'ambulanza "ospedalizzata" costa troppo e ce n'e' poche mi va bene anche quella dei volontari che hanno fatto un velocissimo corso di primo soccorso...

La libera scelta, lo sappiamo tutti, sarebbe la soluzione migliore, per qualsiasi cosa... ma pensate se ognuno decidesse che non e' il caso di occuparsi della pubblica assistenza o del volontariato, perche' "ci ho di meglio da fare". E a guardare bene, stiamo lentamente andando verso questo.

Forzando fortemente il paragone, pensate se pagare le tasse fosse "libera scelta": quanti li pagherebbero perche' fruiscono dei servizi dello Stato (poi discuterne sulla qualita', lasciamo perdere). Quanti hanno avuto la vita salvata, la casa non allagata, portati in salvo o con un pasto caldo in caso di alluvioni o sciagure, un caro che non e' stato lasciato a morire da solo in una stanza d'ospedale. Volontari, servizio civile, Esercito. Loro non "ci avevano di meglio da fare".

"Ci abbiamo tutti di meglio da fare"...ma un anno dedicato a qualcun altro invece che solo a noi stessi, fatto in modo ragionato e non alla CdC non ci manderebbe sicuramente in rovina.
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#12
neanche da immaginare un paragone del genere :eek:
Immagina, bello, immagina...;)
Perche' le tasse devono essere un "dovere civile" e l'aiutare il prossimo no?
 
Professione: Libero professionista
Software: Catia V5 e Pro-E
Regione: Lombardia
#13
Il problema, specilamente in italia, mi rivolgo a chi ha quotato " lascio la libera scelta....", è che se si dà l'alternativa se fare o non fare, è inevitabile che le persone scelgono non fare. Se tutti facessimo così regnerebbe l'anarchia più assoluta. A mio parere in certe questioni l'aut-aut non va.Qualcune deve prendere una decisione, bella o brutta che sia, e "imporre" gli altri a seguirla.
Lo so dall'anarchia passeremmo alla dittatura ma secondo voi cos'è meglio?
 

Jersey

Utente Standard
Professione: Progettista di interni
Software: Autocad - Archicad - Photoshop e simili
Regione: Pavia
#14
Obbligatorio, per uomini e donne.

Servizio militare per chi ha "il fisico" che glielo permette, Servizi sociali per gli altri.

Vedo troppi 18enni che stanno tutto il giorno a grattarsi le pa**e, che no nsi staccano da casa e sono totalmente inutili per la società. Un po' di disciplina non farebbe male!
 

Vitruvio

Utente Standard
Professione: Studente Architettura 4S
Software: AutoCad Architecture-3Dstudio-Mental Ray-VRay-Rhinoceros-Photoshop
Regione: Toscana
#15
vedo con piacere che ci sono tantissimi volontari in questo sito
 
Professione: Libero professionista
Software: Catia V5 e Pro-E
Regione: Lombardia
#16
Jersey, sono d'accordo con te, anche ad alcune donne un pò di disciplina non farebbe male ;)
Per quanto riguarda il fisico, il servizio di leva gli servirebbe per raddrizzare la spina dorsale e non restare sempre attaccato alla gonnella di mamma.
I Servizi sociali? si posso essere d'accordo sul farlo, ma non deve servire come espediente per evitare la leva. Se vuoi fai volontariato ( cosa che personalmente apprezzo, ma questo è solo un parere personale )
Purtroppo in Italia non solo hanno ridotto il servizio di leva, a adesso l'hanno pure reso facoltativo. In che mondo viviamo :(
 
Ultima modifica:

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#17
La leva obbligatoria in quanto tale non è stata ridotta, è stata cancellata, giustamente aggiungo, considerando l'enorme costo e inutilità della stessa (non mi si vengano a raccontare le solite banalità stile rambo...la naja ti raddrizza la schiena etc).
Le cose imposte inoltre non danno mai buoni risultati, quindi non sono favorevole al ripristino dell'obbligo di leva o servizio civile. Pensandoci bene imponendo il servizio civile avremmo solo migliaia di ragazzi svogliati che cercano di (non) fare quello che li viene assegnato.
Risulta poi d'obbligo una domanda. Perchè deve essere necessario il volontariato per far fronte ai buchi lasciati da uno stato ingordo e scialaquone?
Forse sarebbe auspicabile pretendere dallo stato la fornitura di quei servizi minimi che uno stato che si vuole definire civile deve dare (sanità, istruzione, servizi base...)
Ben venga il volontariato, ma fatto da chi ha scelto consapevolmente di aiutare gli altri e lo fa con piacere.
 

beppino

Utente Standard
Professione: ... faccio cose ... troppe per farle bene ...
Software: NX12
Regione: Piemonte, nèè...
#18
Perchè :confused:

La mia opinione è che NON dovrebbe essere discriminante tra uomini e donne.

Civile o militare è indifferente, ma staccarsi (in modo più o meno forzato) dalla gonnella di mamma in generale fa bene.
Questo ovviamente IMHO
 

MoldKiller

Guest
#19
La leva obbligatoria in quanto tale non è stata ridotta, è stata cancellata, giustamente aggiungo, considerando l'enorme costo e inutilità della stessa (non mi si vengano a raccontare le solite banalità stile rambo...la naja ti raddrizza la schiena etc).
Le cose imposte inoltre non danno mai buoni risultati, quindi non sono favorevole al ripristino dell'obbligo di leva o servizio civile. Pensandoci bene imponendo il servizio civile avremmo solo migliaia di ragazzi svogliati che cercano di (non) fare quello che li viene assegnato.
Risulta poi d'obbligo una domanda. Perchè deve essere necessario il volontariato per far fronte ai buchi lasciati da uno stato ingordo e scialaquone?
Forse sarebbe auspicabile pretendere dallo stato la fornitura di quei servizi minimi che uno stato che si vuole definire civile deve dare (sanità, istruzione, servizi base...)
Ben venga il volontariato, ma fatto da chi ha scelto consapevolmente di aiutare gli altri e lo fa con piacere.
Quoto al 100%

Il servizio militare obbligatorio è previsto dalla nostra costituzione in quanto ogni cittadino ha il dovere di difendere la Patria.
Il volontariato invece non è un dovere, chi si sente di farlo lo fa, altrimenti no!
Nel momento che mancassero i mezzi per dare aiuto chi ne ha assoluto e reale bisogno, allora lo stato dovrebbe intervenire e in questo caso aiutare potrebbe anche diventare un obbligo. Ma siccome non mi pare che siamo in uno stato di emergenza, il volontariato va lasciato ai volontari e non a gente obbligata a farlo e comprensibilmente contrariata.

In quanto a raddrizzare la spina dorsale, conosco gente che ha la spina dorsale dritta anche senza avere fatto il militare e gente che a 40 anni è un bamboccione pur avendolo fatto. Lasciando perdere che c'è chi ha avuto gravi conseguenze psicologiche a causa della naia.

Per dare una raddrizzata a certi elementi, invece io proporrei di utilizzare il sistema più in voga da che mondo è modo; Ovvero la "famose pedate nel c**o"!:eek:
O più semplicemente al posto di comprare il Cayenne al figlio, basterebbe digli "se vuoi la macchine te ne compri una usata quando cominci a lavorare" e se vuoi la maglietta firmata D&G, te la paghi facendo gli straordinari!
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#20
Ho fatto il servizio militare obbligatorio una dozzina di anni fa, nel corpo degli Alpini, brigata Julia.
Prima di me lo hanno fatto mio padre e mio nonno, reduce di guerra.
Sono orgoglioso di averlo fatto e lo rifarei subito.
Vi dirò la verità... avrei potuto "schivarlo" senza problemi. E invece ho espressamente chiesto di farlo.
Mi ha fatto bene. E lo ha fatto a molti altri commilitoni che non sapevano nemmeno farsi il letto quando sono entrati al CAR.
E mi ha fatto bene anche il "nonnismo", per quanto non violento.
Per me è stato il "condensato" in 12 mesi di quello che ti capita in una vita di lavoro.
Il sottstare alle regole, anche assurde.
L'obbedienza verso i superiori
lo "spirito di corpo" che ora non esite nemmeno tra colleghi di lavoro
tutte cose che ogni persona dovrebbe avere.
Riprstinare la leva obbligatoria? Per me si !
E come qualcuno ha suggerito, per uomini e per donne
chi ha il fisico adatto lo faccia come militare
chi non ha il fisico faccia il servizio civile, ma sufficientemente lontano da casa e comunque con pernotto in caserma.
Sarà coercitivo, ma, come per le tasse, se dai la "facoltà" di scegliere, il 90% fa la scelta più conveniente....