Serie legata a relazione

ringhio82

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Pro Engineer
Regione: Campania
#1
Salve a tutti, credo sia la prima volta che scrivo anche se vi seguo da tempo.
Il mio problema è il seguente:

sto disegnando una capriata (non è il mio campo quindi la difficoltà per me è ancora più grande) e per evitare di inserire tutte le travi (ad L) singolarmente volevo inserire la prima trave e poi farne una serie (parlo delle travi verticali della capriata). Ovviamente, data la pendenza del tetto, le travi hanno una lunghezza decrescente. Ho fatto la relazione (che tra l'altro sembra funzionare bene) che mi regola la lunghezza di questa trave ma se ne faccio la serie la lunghezza non varia, varia solo se inserisco i pezzi singolarmente, uno per volta. C'è un modo per rendere il processo automatico di modo che, variando la serie, cambi la lunghezza delle travi automaticamente??

Grazie per l'attenzione e buona serata a tutti.

:wink:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#2
La serie non può funzionare in questo modo.
Il concetto è che se tu hai una parte e ne fai una serie avrai tante parti tutte uguali.
Matematicamente è fattibile, tant'è che in Pro/E nella modellazione di parti hai la serie da tabella.
Però se fai una serie sui componenti avrai in distinta tanti componenti con lo stesso codice ... ed è scoretto avere lo stesso codice per componenti diversi.

Puoi usare diversi escamotage:
1) in questi casi il modulo migliore è quello dedicato alle carpenterie;
2) crei l'elemento più lungo e poi fai un taglio in assieme (funziona geometricamente ma hai lo stesso problema di cui sopra, stesso codice per elementi diversi).
3) usi la flessibilità dei componenti ma, si ripropone lo stesso problema di cui sopra.

4) devo provare con un FDU, potrebbe fare al tuo caso.
 

ringhio82

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Pro Engineer
Regione: Campania
#4
La serie non può funzionare in questo modo.
Il concetto è che se tu hai una parte e ne fai una serie avrai tante parti tutte uguali.
Matematicamente è fattibile, tant'è che in Pro/E nella modellazione di parti hai la serie da tabella.
Però se fai una serie sui componenti avrai in distinta tanti componenti con lo stesso codice ... ed è scoretto avere lo stesso codice per componenti diversi.

Puoi usare diversi escamotage:
1) in questi casi il modulo migliore è quello dedicato alle carpenterie;
2) crei l'elemento più lungo e poi fai un taglio in assieme (funziona geometricamente ma hai lo stesso problema di cui sopra, stesso codice per elementi diversi).
3) usi la flessibilità dei componenti ma, si ripropone lo stesso problema di cui sopra.

4) devo provare con un FDU, potrebbe fare al tuo caso.
Ma quindi se ogni pezzo deve avere un codice diverso (come è giusto che sia alla fine) vuol dire che devo inserire tanti pezzi, ognuno con la sua misura, rendendo così inutile la relazione che sembrava una soluzione molto comoda. Infatti in questo modo ogni pezzo avrà un codice diverso per la "quota lunghezza" che è quella che volevo far variare con l'uso delle relazioni. Ora mi leggo un pò la discussione postata da DANI-3D perchè sembra essere interessante, anche se da quanto leggo si tratta di cose abbastanza complesse (non ho mai usato le family table).. Addirittura sarebbe bello creare un assieme che all'apertura mi chieda quante traverse verticali voglio inserire cosicchè da solo il proe mi generi la capriata con tutti gli elementi al posto giusto.

Soluzioni più "dozzinali" ma egualmente efficaci non esistono?? :36_1_13:
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#5
Ma quindi se ogni pezzo deve avere un codice diverso (come è giusto che sia alla fine) vuol dire che devo inserire tanti pezzi, ognuno con la sua misura, rendendo così inutile la relazione che sembrava una soluzione molto comoda. Infatti in questo modo ogni pezzo avrà un codice diverso per la "quota lunghezza" che è quella che volevo far variare con l'uso delle relazioni. Ora mi leggo un pò la discussione postata da DANI-3D perchè sembra essere interessante, anche se da quanto leggo si tratta di cose abbastanza complesse (non ho mai usato le family table).. Addirittura sarebbe bello creare un assieme che all'apertura mi chieda quante traverse verticali voglio inserire cosicchè da solo il proe mi generi la capriata con tutti gli elementi al posto giusto.

Soluzioni più "dozzinali" ma egualmente efficaci non esistono?? :36_1_13:
puoi postare qualcosa che mi faccia comprendere meglio la struttura della capriata e quali sono gli elementi variabili ?
Vediamo se mi viene in mente qualcosa ...
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#6
Addirittura sarebbe bello creare un assieme che all'apertura mi chieda quante traverse verticali voglio inserire cosicchè da solo il proe mi generi la capriata con tutti gli elementi al posto giusto.

Soluzioni più "dozzinali" ma egualmente efficaci non esistono?? :36_1_13:
Sinceramente con proe si può fare di tutto e di più, ma bisogna conoscerlo a fondo per fargli fare quello che vogliamo.
Quello che chiedi è fattibile, ma bisogna programmarlo ad hoc, purtroppo non è ancora in grado i leggere nel pensiero della gente....:smile:
 

ringhio82

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Pro Engineer
Regione: Campania
#7
Come puoi vedere dall'immagine devo inserire le travi ad L nella capriata ma volendo rendere il tutto facilmente modificabile volevo fare la serie e lasciare al proe il compito di modificare le varie lunghezze. Avevo provato a creare una relazione in base all'angolo della capriata e alla distanza dalla trave più lunga.
Senza considerare che io speravo di fare la serie e specchiare tutta la figura rispetto alla trave lunga così da creare la figura del tetto ma a questo punto conviene forse fare una operazione unica che mi crea gli elementi nelle due direzioni (se possibile). Grazie per l'aiuto :finger:
 

Allegati