• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Schemi elettrorosione hitachi SP600

rinato

Utente Standard
Professione: creo problemi
Software: visi
Regione: veneto
#1
salve, spero di non essere eccessivamente fuori posto.
Sto cercando gli schemi elettrici di una elettrorosione a filo HITACHI SP600 ( controllo FANUC 6M ). E' una macchina di ½ anni '80, però magari qualche stampista la stà ancora usando.
La nostra sta dando di matto ( vuol lavorar solo a secco... ) ma siamo sprovvisti di schemi elettrici perchè probabilmente, all' epoca, mai forniti.
Accettasi anche suggerimenti o proposte. Anche in MP.
Grazie per l' eventuale aiuto, rinato.
 

rinato

Utente Standard
Professione: creo problemi
Software: visi
Regione: veneto
#2
salve di nuovo, la macchina in questione ha alzato bandiera bianca.
Chi le usa/conosce, cosa consiglierebbe tra Makino, Mitsubishi, Age-Charmilles? Corse ~600x400.
 

Lucky66

Utente Standard
Professione: C.L.S Progettazione stampi trancia e pressafusione
Software: Visi-cad-2017-R1 ZW3D-2017-sp
Regione: Lombardia
#3
salve di nuovo, la macchina in questione ha alzato bandiera bianca.
Chi le usa/conosce, cosa consiglierebbe tra Makino, Mitsubishi, Age-Charmilles? Corse ~600x400.
Ciao
Io avevo Agie nonostante abbiano lavorato tantissimo sono ancora molto precise,Charmilles/Agie oramai fanno parte dello stesso gruppo,anche Makino è un'ottima macchina,Mitsubischi ne ho viste pochissime presso officine.
Ciao
 

rinato

Utente Standard
Professione: creo problemi
Software: visi
Regione: veneto
#4
salve, per informazione a chi fosse interessato ci siamo orientati sul Fanuc. E' quella più compatta, e tra lei e la Makino ballavano almeno 20k €, non giustificabili per 50mm di corsa in più sugli assi ( che oltre tutto la rendevano troppo larga).
Le altre: Charmilles sembra un organo del 700>>pessimo layout, ed un operatore incontrato in fase d'esplorazione ce l'ha sconsigliata. PC male integrato.
ONA era bellina, ma la torretta del filo altissima per l' operatore, e dei cavi, dentro il cingolo, che andavano dal generatore all' area di lavoro erano caldi, con pezzi da 40-50mm...PC con OS +/- proprietario.
Mitsubishi, dopo l' interesse infantile per i motori lineari, aveva qualche punto opaco, tipo "è cinese" "no è jap" "no è cinese" ... PC non ergonomico
ACCUTEX, taiwanese con qualche freccia al suo arco sul lato filtraggio, per il resto è di una generazione precedente, senza avantaggiarsene sul costo.
Sodick neanche cercata.

Della Fanuc, dopo alcuni mesi di utilizzo, solo note positive. Qualcosina* di secondario si nota sempre, da aver preferito migliore, ma tant'è.

Rinato.

*backup della configurazione su scheda PCMCIA (+o-), che ormai si fa fatica a reperire, porta mouse USB1.1, che pure quelli sono in via d' estinzione, piani di appoggio pezzi un po' "morbidi" rispetto alla Fanuc-Hitachi dismessa, qualche cablaggio sul retro poco "zen", luci vasca insufficienti (ma han già provveduto, all' EMO2015...).