Scelta CAD+PDM

UGoverALL

Guest
#61
Interessante disquisizione....questa discussione parte da uno sfogo dopo un frustrante periodo di valutazione dei sistemi CAD e PDM e termina con un "ma come faccio a...". Tutte le soluzioni più o meno valide, una volta acquisite, portano sempre un notevole disagio aziendale.
Per questo motivo molti progetti PDM falliscono. Un cambio generazionale deve essere seguito con rigore e volontà da persone che sanno guidare le aziende in quello che si definisce "Change Management".

Sono fortemente in disaccordo quello che dice UoA, di seguito riportato:
Ovviamente, cmq, è difficile che un PDM "terzo" riesca a gestire il CAD come il "fratello" (Pro/E con Windchill in questo caso).
Lo abbiamo sperimentato con Pro/E (API specifiche per fare il "Deep Copy") e con Catia V5.
... ancora peggio sarà con Catia V6 in cui quegli s..... di DS imporranno a tutti Matrix/Enovia senza il quale V6 non funzionerà... così avranno in un sol colpo abbattuto Noi, PTC, SAP, Oracle e tutti quelli che producono un PDM che gestisca dati Catia...


Se è vera la prima sentenza perchè dovrebbe essere vera anche la seconda?

Queste afermazioni non aiutano una scelta ragionata sulle relali esigenze aziendali, anzi .....
Guarda che ho solo detto 2 cose assolutamente non in contraddizione:
1) Un PDM non della stessa casa produttrice del CAD può avere problemi nell'implementare certe funzionalità. Ho portato ad esempio il fatto che le API di Pro/E non permettono di implementare un comando di "Deep Copy", cioè "clonare" un assembly, senza aprirlo... guarda caso, invece, Intralink può farlo.

2) Il vero motivo per cui DS ha reso obbligatorio il cappello "Matrix" alla V6 è solo per mettere i bastoni fra le ruote a certe implementazioni PDM nostre o PTC, con Catia (Airbus, Alenia, Iveco, Boeing, Alstom, VW/Audi, solo per citare i più grossi...).

Sul fatto che l'implementazione PDM non possa funzionare se non accompagnata da una grossa/grossissima volontà aziendale e da un re-engineering dei processi: NON CI PIOVE. Ti quoto al 100%.
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
#62
Guarda che ho solo detto 2 cose assolutamente non in contraddizione:
1) Un PDM non della stessa casa produttrice del CAD può avere problemi nell'implementare certe funzionalità. Ho portato ad esempio il fatto che le API di Pro/E non permettono di implementare un comando di "Deep Copy", cioè "clonare" un assembly, senza aprirlo... guarda caso, invece, Intralink può farlo.

2) Il vero motivo per cui DS ha reso obbligatorio il cappello "Matrix" alla V6 è solo per mettere i bastoni fra le ruote a certe implementazioni PDM nostre o PTC, con Catia (Airbus, Alenia, Iveco, Boeing, Alstom, VW/Audi, solo per citare i più grossi...).

Sul fatto che l'implementazione PDM non possa funzionare se non accompagnata da una grossa/grossissima volontà aziendale e da un re-engineering dei processi: NON CI PIOVE. Ti quoto al 100%.

Hai perfettamente ragione sul punto 1) . E' buona norma dotarsi di un cappello proprietario per la gestione dati CAD 3D. Questo è anche confermato dal fatto che Boeing , Airbus, Alstom, ed altri usino al proprio interno e richiedano ai propri fornitori (inclusa Alenia ed indotto) l'utilizzo di Enovia abbinato al Catia , esattamente come Fiat impone ai propri fornitori l'acquisto di Iman abbinato ad NX .

Chi si occupa professionalmente di PLM , al di là degli slogan marketing di DS o UGS o PTC ....( sul PDM multiCad ) impara presto a far distinzione fra gestione dati e gestione processi.

Per la gestione dei dati CATIA V5 a partire dal 7E7, Boeing utilizza Enovia V5 e per la gestione dei processi continua ad utilizzare il sano e vecchio Metaphase , pesantemente customizzato. Se Metaphase o il nuovo TeamCenter fossero stati in grado di gestire bene Catia V5 ... sicuramente l'avrebbero utilizzato.

Lo stesso fa FORD (nonostante il C3P) dopo aver migrato la parte CAD carrozzeria da IDEAS a CATIAV5 (anche se da incompetente mi sfugge perchè non siano migrati ad NX ), lo stesso fa Airbus (dopo essersi illusa che Windchill ce la potesse fare) ... per le nuove comesse chiede ai fornitori di utilizzare Enovia con la differenza che il layer "processi" in questo caso è Windchill.

Con la V6 , di fatto, DS non fa altro che confermare le scelte fatte da larga parte degli OEM Auto ed Aereo, includendo nel CAD un'ambiente di gestione dati nativo fa ... di necessità virtù. Non credo affatto che questo ambiente non possa e (non debba) dialogare con gli altri PLM ... ci mancherebbe altro, il mercato non potrebbe tollerarlo.
 

UGoverALL

Guest
#63
Hai perfettamente ragione sul punto 1) . E' buona norma dotarsi di un cappello proprietario per la gestione dati CAD 3D. Questo è anche confermato dal fatto che Boeing , Airbus, Alstom, ed altri usino al proprio interno e richiedano ai propri fornitori (inclusa Alenia ed indotto) l'utilizzo di Enovia abbinato al Catia , esattamente come Fiat impone ai propri fornitori l'acquisto di Iman abbinato ad NX .

Chi si occupa professionalmente di PLM , al di là degli slogan marketing di DS o UGS o PTC ....( sul PDM multiCad ) impara presto a far distinzione fra gestione dati e gestione processi.

Per la gestione dei dati CATIA V5 a partire dal 7E7, Boeing utilizza Enovia V5 e per la gestione dei processi continua ad utilizzare il sano e vecchio Metaphase , pesantemente customizzato. Se Metaphase o il nuovo TeamCenter fossero stati in grado di gestire bene Catia V5 ... sicuramente l'avrebbero utilizzato.

Lo stesso fa FORD (nonostante il C3P) dopo aver migrato la parte CAD carrozzeria da IDEAS a CATIAV5 (anche se da incompetente mi sfugge perchè non siano migrati ad NX ), lo stesso fa Airbus (dopo essersi illusa che Windchill ce la potesse fare) ... per le nuove comesse chiede ai fornitori di utilizzare Enovia con la differenza che il layer "processi" in questo caso è Windchill.

Con la V6 , di fatto, DS non fa altro che confermare le scelte fatte da larga parte degli OEM Auto ed Aereo, includendo nel CAD un'ambiente di gestione dati nativo fa ... di necessità virtù. Non credo affatto che questo ambiente non possa e (non debba) dialogare con gli altri PLM ... ci mancherebbe altro, il mercato non potrebbe tollerarlo.
Ma non penso proprio...
In Ford, Alenia, Iveco, VW/Audi, Alstom, CHN... Teamcenter gestisce direttamente V5 o Pro/E senza tanti altri layer e strati... che vanno bene per le cipolle o gli orchi (cit. SHREK), ma non per il PLM.
Non so se lo sapete, ma nel mondo ci sono più Catia sotto TC che NX!
Poi che il produttore del CAD abbia un vantaggio competitivo è indubbio, ma noi abbiamo dimostrato che la distanza può essere veramente esigua... con in più la potenza e la flessibilità di TC.

Ford è migrata da IDEAS a Catia perchè la scelta è stata fatta prima dell'acquisto da parte nostra e perchè è arrivato in Ford il Direttore Tecnico ex-Chrysler.
... e poi perchè V5 è indubbiamente un ottimo prodotto per l'automotive...
Il C3P-NG di Ford è fatto da V5 + TC + TCVis.

Boeing ha appena annunciato la standardizzazione su TC2007 per la gestione dati CAD e Mifrazione dal Buon vecchio Metaphase...

Per esperienza vissuta le architetture inutilmente complesse tipo:
CAD > CAD MANAGEMENT > PLM ENTERPRISE
con di fianco oggetti tipo:
- CAE Management
- Mechatronics Management
- Document Management
etc etc
Non funzionano... ogni strato/layer tende a voler inglobare gli altri, con gravi scompensi, tipo quello di far fare a strumenti non adatti il mestiere degli altri.
Oppure entrare nei deliri da "cambio release"...

Con stima,

UoA
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
#64
Ma non penso proprio...
In Ford, Alenia, Iveco, VW/Audi, Alstom, CHN... Teamcenter gestisce direttamente V5 o Pro/E senza tanti altri layer e strati... che vanno bene per le cipolle o gli orchi (cit. SHREK), ma non per il PLM.
Non so se lo sapete, ma nel mondo ci sono più Catia sotto TC che NX!
Poi che il produttore del CAD abbia un vantaggio competitivo è indubbio, ma noi abbiamo dimostrato che la distanza può essere veramente esigua... con in più la potenza e la flessibilità di TC.

Ford è migrata da IDEAS a Catia perchè la scelta è stata fatta prima dell'acquisto da parte nostra e perchè è arrivato in Ford il Direttore Tecnico ex-Chrysler.
... e poi perchè V5 è indubbiamente un ottimo prodotto per l'automotive...
Il C3P-NG di Ford è fatto da V5 + TC + TCVis.

Boeing ha appena annunciato la standardizzazione su TC2007 per la gestione dati CAD e Mifrazione dal Buon vecchio Metaphase...

Per esperienza vissuta le architetture inutilmente complesse tipo:
CAD > CAD MANAGEMENT > PLM ENTERPRISE
con di fianco oggetti tipo:
- CAE Management
- Mechatronics Management
- Document Management
etc etc
Non funzionano... ogni strato/layer tende a voler inglobare gli altri, con gravi scompensi, tipo quello di far fare a strumenti non adatti il mestiere degli altri.
Oppure entrare nei deliri da "cambio release"...

Con stima,

UoA
UoA ... quando passi da ottimo esperto CAD quale sei a venditore aggiunto di TeamCenter ... che cerca di ridicolizzare con battutine da cinema ogni tesi che possa mettere in dubbio la tua tabebana appartenenza ...tutto questo citando in modo incorretto e strumentale situazioni e clienti che conosci solo per sentiito dire dai tuoi commerciali ...

Mi fai sorridere un po' ... ma ti stimo e ti rispetto ugualmente.
Solo un grosso dubbio.... e' stata tua l'idea di fare il commerciale in un forum di utenti ??? Ottima idea, accresce la mia stima in te.
 

UGoverALL

Guest
#65
UoA ... quando passi da ottimo esperto CAD quale sei a venditore aggiunto di TeamCenter ... che cerca di ridicolizzare con battutine da cinema ogni tesi che possa mettere in dubbio la tua tabebana appartenenza ...tutto questo citando in modo incorretto e strumentale situazioni e clienti che conosci solo per sentiito dire dai tuoi commerciali ...

Mi fai sorridere un po' ... ma ti stimo e ti rispetto ugualmente.
Solo un grosso dubbio.... e' stata tua l'idea di fare il commerciale in un forum di utenti ??? Ottima idea, accresce la mia stima in te.
Io sono su questo forum dal un bel pò, circa da metà 2001, tu da 3 giorni... da quando mi chiamavo "CatiaWillDie".
Il perchè ci sono entrato manco lo ricordo più.
Che io lavori in UGS lo sanno anche i più remoti bit di cad3d...

Vuoi che dica che in Ford, Alenia, Iveco fra Catia e TC c'è Enovia?
Aooo... se non c'è non c'è...
Se poi tu dimostri che invece c'è, accomodati pure, il WEB è bello proprio perchè ognuno può dimostrare la sua tesi, usando gli strumenti che vuole.

Io ho vissuto in una nota azienda che produce pezzi di motori d'aereo di Torino la vicenda "PLM".
L'idea originale:
CAD = UG
CAD MANAGEMENT = TC
PLM = WINDCHILL
... dopo averci speso milionate (in €, anche se allora c'erano ancora le £) è abortita da sola...
... per i motivi che ti ho elencato sopra.

Boeing, dopo l'esperienza
CAD = Catia e UG
CAD Management= Enovia e TCEng
PLM = Metaphase
... adesso elimina uno strato ed avrà TC per gestire entrambi i suoi Main CAD.

Se tu invece hai ottimi esempi in cui gli "strati" PLM funzionano a dovere (almeno da qualche anno) e in cui i cambi di versione CAD/PDM/PLM non hanno prodotto sconquassi, siamo tutti qui, pronti ad ascoltarti ed imparare.

Ciao

UoA
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
#66
UoA ... che tu lavori in UGS è chiaro a chi legge per più di 10 secondi questo forum e non sia lobotomizzato ... non mi sono vantato di questa "scoperta".

... Catiawilldie ti chiamavi ??? ....nel frattempo UGS se la sono venduta e ricomprata uno o due di volte ???? ;-) ... aiutami a ricordare .....
Comunque continua a crederci. Ti fa onore.

Conosco , per averci lavorato direttamente (o con i fornitori di primo livello) tutte le aziende ed i progetti che hai citato. Alcune sono scelte storiche, altre motivate da ragioni tutt'altro che tecniche o architetturali ... altre
stanno tornando indietro dai propri passi , altre sono troppo fresche di scelta da essere citate come referenze ... come fai tu .... diamo tempo al tempo .

Ti confermo che all'interno delle aziende che hai citato, in un modo o nell'altro hanno in produzione sui vari progetti, in varie configurazioni , nei differenti reparti ...... praticamente tutte le soluzioni PLM , sia Enovia che UGS o PTC ... Non devo dimostrare nulla a nessuno .. basta chiederlo a chi ci lavora internamente come consulente o a loro stessi (per chi ne ha modo ...).

Molti sono bravi a fare gli annunci stampa ( il tuo marketing è ottimo ) poi si producono Q&A and uso interno ed esterno dei venditori UGS , Dassault o PTC .... e si riscodellano qui dentro distorte , amplificate e condite con due battutine e un filo di competenza ... troppo facile, cambiamo gioco, ti va ?
 

UGoverALL

Guest
#67
UoA ... che tu lavori in UGS è chiaro a chi legge per più di 10 secondi questo forum e non sia lobotomizzato ... non mi sono vantato di questa "scoperta".

... Catiawilldie ti chiamavi ??? ....nel frattempo UGS se la sono venduta e ricomprata uno o due di volte ???? ;-) ... aiutami a ricordare .....
Comunque continua a crederci. Ti fa onore.

Conosco , per averci lavorato direttamente (o con i fornitori di primo livello) tutte le aziende ed i progetti che hai citato. Alcune sono scelte storiche, altre motivate da ragioni tutt'altro che tecniche o architetturali ... altre
stanno tornando indietro dai propri passi , altre sono troppo fresche di scelta da essere citate come referenze ... come fai tu .... diamo tempo al tempo .

Ti confermo che all'interno delle aziende che hai citato, in un modo o nell'altro hanno in produzione sui vari progetti, in varie configurazioni , nei differenti reparti ...... praticamente tutte le soluzioni PLM , sia Enovia che UGS o PTC ... Non devo dimostrare nulla a nessuno .. basta chiederlo a chi ci lavora internamente come consulente o a loro stessi (per chi ne ha modo ...).

Molti sono bravi a fare gli annunci stampa ( il tuo marketing è ottimo ) poi si producono Q&A and uso interno ed esterno dei venditori UGS , Dassault o PTC .... e si riscodellano qui dentro distorte , amplificate e condite con due battutine e un filo di competenza ... troppo facile, cambiamo gioco, ti va ?
Io ho portato esempi.
Tu non hai aggiunto altro che aria fritta.

Se hai finito di arrampicarti sugli specchi... il rumore mi fa male alle orecchie.
 

3DPLM

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: ENOVIA - Windchill - Pro-Intralink - IMAN - SAP PLM - Autodesk Vault - PDMWorks - Oracle -
Regione: Italia
#68
Io ho portato esempi.
Tu non hai aggiunto altro che aria fritta.

Se hai finito di arrampicarti sugli specchi... il rumore mi fa male alle orecchie.
Tutti i tuoi esempi sono "truccati" (molto bene, complimenti).
Se i tuoi concorrenti mi pagano la consulenza te li smonto uno per uno,
Altrimenti "francamente... me ne infischio ..." .

Quando ti sarai sfogato ancora un po' con le tue battutine da avanspettacolo ...
potremo tornare a parlare di PDM o di PLM , partendo dal presupposto che sia UGS che Dassault che PTC (ma anche altri) hanno delle soluzioni valide,
vanno posizionate di volta in volta nell'ambiente e nei processi di ogni singolo cliente.

Nel frattempo, a tempo perso, per il piacere ed il gusto della dialettica, mi riservo di continuare a commentare i tuoi spot pubblicitari.
 

Lucky74

Utente Junior
Professione: Resp. Ufficio Tecnico
Software: TeamCenter Express - NX5 più o meno - NX6 - Inventor2008
Regione: Toscana
#69
UoA ... quando passi da ottimo esperto CAD quale sei a venditore aggiunto di TeamCenter ... che cerca di ridicolizzare con battutine da cinema ogni tesi che possa mettere in dubbio la tua tabebana appartenenza ...tutto questo citando in modo incorretto e strumentale situazioni e clienti che conosci solo per sentiito dire dai tuoi commerciali ...

Mi fai sorridere un po' ... ma ti stimo e ti rispetto ugualmente.
Solo un grosso dubbio.... e' stata tua l'idea di fare il commerciale in un forum di utenti ??? Ottima idea, accresce la mia stima in te.
Scusate se mi intrometto in questa interessante (si fa per dire) disputa ... sinceramente era da parecchio tempo che non mi collegavo al forum ma effettivamente non mi sono perso granchè se le discussioni si devono trasformare in un "duello" all'arma bianca. L'unica cosa che mi sento di dire in relazione a quello che ha scritto 3DPLM è che io ho conosciuto UoA tramite questo forum prima di effettuare la scelta del sistema CAD+PDM per l'azienda per cui lavoro, ma lui MAI E POI MAI si è permesso di fare "il commerciale" per UG ... anzi, in più di un'occasione, quando gli manifestavo le mie perplessità per la loro struttura (più che per il prodotto, in fase di prevendita sono un pò una frana!) lui non ha mai cercato di convincermi del contrario anzi, mi disse che se secondo me la soluzione SWX+PDMWorks Ent era più adatta alle nostre esigenze, avrei dovuto scegliere quella. Non so se quello che scrive è vero (purtroppo non ho contatti con le grandi aziende di cui parlate) ma credo che chi frequenta questo forum da tempo possa essere d'accordo con me che UoA non ha mai fatto il commerciale, ma anzi ha aiutato tutti con i suoi consigli.
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#70
Please, non fate arrabbiare UGoverALL:)
Già in passato per un fatto +o- simile ci ha, momentaneamente, lasciato:(. E la mancanza si è sentita. Ora non fatelo incavolare.
A parte gli scherzi, queste discussioni sono interessanti anche per chi, come il sottoscritto, non ha molta esperienza in questo settore. Confrontarsi (tenendo sempre toni pacati) è fonte di nuove conoscienze anche per gli utenti "principianti".
ciao:)
 

Ozzy

Guest
#71
Lucky74 nessuno dubita di Ugoa,semmai quello che fa dubitare e che spara sentenze da commerciale sembra proprio 3DPLM.
ma noi fortunatamente siamo persone intelligenti e capaci di distinguere chi fa il commerciale veramente.
L'invidia si sa è una brutta bestia.:D

Saluti Ozzy
 

MoldKiller

Guest
#72
La cosa che più mi lascia sgomento è che questo si è iscritto al forum solo per rompere le baxxe a UGoverall!:confused:

Ma non ha altro di meglio da fare?
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#73
Punto 1) Falso.
Punto 2) Falso.

Argomentiamo:
il PDM non è sinonimo di "Gestione del dato CAD" ma qualcosa di più eovluto. Cosa serve ad un'azienda, clonare un assieme senza aprire il CAD o controllare i colli di bottiglia del proceso aziendale per evitare la perdita di tempo? Pensiamoci un po', che cosa vuole la nostra azienda: sapere quale bit spostiamo o quanti codici sono stati generati in modo errato?
Non penso che si possa parlare di "bastoni tra le ruote", semplicemente è un'idea innovativa che permette di sfruttare al meglio il lavoro di tutti. Poi, chi ti ha detto che non esistono aperture? Mi sembra un po' presto per fare commenti in merito.
 
Ultima modifica:

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#74
Tutti i tuoi esempi sono "truccati" (molto bene, complimenti).
Se i tuoi concorrenti mi pagano la consulenza te li smonto uno per uno,
Altrimenti "francamente... me ne infischio ..." .

Quando ti sarai sfogato ancora un po' con le tue battutine da avanspettacolo ...
potremo tornare a parlare di PDM o di PLM , partendo dal presupposto che sia UGS che Dassault che PTC (ma anche altri) hanno delle soluzioni valide,
vanno posizionate di volta in volta nell'ambiente e nei processi di ogni singolo cliente.

Nel frattempo, a tempo perso, per il piacere ed il gusto della dialettica, mi riservo di continuare a commentare i tuoi spot pubblicitari.

Calma...calma...facciamo delle discussioni costruttive! A ciascuno il suo (diceva Sciascia). UoA è sicuramente un grande esperto di UG.
Penso che la discussione si debba riportare sul piano delle esperienze che ciascuno di noi ha o ha fatto.
Però, UoA, se ti chiamavi Catiawilldie mi sembra che qualche intezione bellicosa la hai avuta!!!

Comunque torniamo alla discussione originale: Scelta CAD+PDM.
Pensate che il PDM sia veramente un oggetto traumatico?

Dolfin.:eek:
 

UGoverALL

Guest
#77
Tutti i tuoi esempi sono "truccati" (molto bene, complimenti).
Se i tuoi concorrenti mi pagano la consulenza te li smonto uno per uno,
Altrimenti "francamente... me ne infischio ..." .

Quando ti sarai sfogato ancora un po' con le tue battutine da avanspettacolo ...
potremo tornare a parlare di PDM o di PLM , partendo dal presupposto che sia UGS che Dassault che PTC (ma anche altri) hanno delle soluzioni valide,
vanno posizionate di volta in volta nell'ambiente e nei processi di ogni singolo cliente.

Nel frattempo, a tempo perso, per il piacere ed il gusto della dialettica, mi riservo di continuare a commentare i tuoi spot pubblicitari.
Amico mio,
CAD3D, in questi 7 anni di mia frequentazione, è stato attraversato centinaia di volte da quelli come te che arrivano, sparano qualche post vuoto di contenuti e poi, puff, improvvisamente spariscono.
Io ho avuto scontri durissimi qui, per esempio con RIZZETO. La sai la differenza fra Me/Rizzeto e Te?
Io e Rizzeto, abbiamo riempito il forum di consigli per quelli che conoscono un pò meno il nostro mondo. Tu invece che tipo di contributo hai dato? zero... vedrai, a Natale di te, qui, si saranno già perse le tracce perchè hai la consistenza del nulla.
Vai in qualche forum tematico e risolvi i problemi di qualche utente, magari acquisterai un pò di credibilità.

Io mi sono dichiarato apertamente: tutti sanno chi sono, dove lavoro, almeno 30 colleghi forumisti hanno il mio telefono e la mia mail, ci siamo trovati a cena.
Tu, magari, fai lo stesso... dicci apertamente chi sei, così sappiamo anche pesarti.

UoA
 

UGoverALL

Guest
#78
Calma...calma...facciamo delle discussioni costruttive! A ciascuno il suo (diceva Sciascia). UoA è sicuramente un grande esperto di UG.
Penso che la discussione si debba riportare sul piano delle esperienze che ciascuno di noi ha o ha fatto.
Però, UoA, se ti chiamavi Catiawilldie mi sembra che qualche intezione bellicosa la hai avuta!!!

Comunque torniamo alla discussione originale: Scelta CAD+PDM.
Pensate che il PDM sia veramente un oggetto traumatico?

Dolfin.:eek:
Mi chiamavo CatiaWillDie nel 2001... dall'inizio del 2002, ho cambiato Nick.
Sulle mie intenzioni bellicose: ci mancherebbe... certo!
Il Web è mica roba da mammolette... ;)

Tornando IT (In Topic).
Come diceva nel 1995 un mio caro ex-collega, ora CIO di una importante industria aeronautica: "Un PDM è come una lampada su un tavolo... ti fa vedere il casino che hai in azienda... mica la luce mette ordine...".
Io credo che al 90% delle volte le azinde fanno proprio questo: introducono uno strumento pensando che di per se metta ordine nei loro processi... invece questa è una delle motivazioni più forti del fallimento: pieghi lo strumento a seguire i tuoi processi, magari vecchi di decenni, senza fare quello che si chiama "process re-engineering".
Il PDM, di per se, accanto a tutti i vantaggi che sapete, introduce:
- cali di performance
- rigidità nel lavoro quotidiano
- difficoltà nel dialogo con i fornitori
... non so se qualcuno di voi ha mai sperimentato l'implementazione di un sistema gestionale tipo SAP in luogo di un bounch di procedure manuali supportate da MS Office... beh, più o meno l'effetto è quello:
- prima facevi i rimborsi spesa su un excel a casa, lo stampavi, e lo davi alla segretaria
- prima per fare un ordine mandavi una mail all'admin
- prima per pianificare il lavoro del team usavi un bell'excel
- prima la valutazione del tuo lavoro veniva fatta usando un bel modulo word
... improvvisamente invece ti trovi (ovviamente senza che nessuno ti abbia spiegato nulla...) in un sistema che non ti permette nessuna scappatoia, con workflow per comprare una lavagnetta, con un sistema di pianificazione incomprensibile...
... quello che percepisci sono solo i casini introdotti e non il valore...

Ecco, questo è quello che molte volte capita: si introduce il PLM con l'attenzione puntata:
- a creare i PDF in automatico
- a mettere i cartigli
- a workflow rigidissimi ("perchè si è sempre fatto così")
- alle stampe automatiche di una commessa ("percè così poi il capo ufficio può firmare i disegni la sera")

Un pò quello che capitava 15 anni fa nel mondo del CAD: i sistemi erano simili agli attuali, però quel che faceva la differenza nella diffusione era se avevano o no un buon 2D associato.
L'evoluzione culturale e delle persone nelle aziende porterà fra un pò ad un cambio generazionale dei manager che probabilmente sapranno vendere meglio al loro interno il valore vero del PLM.

Uff... :p

Ciao,
UoA
 

UGoverALL

Guest
#79
Scusate se mi intrometto in questa interessante (si fa per dire) disputa ... sinceramente era da parecchio tempo che non mi collegavo al forum ma effettivamente non mi sono perso granchè se le discussioni si devono trasformare in un "duello" all'arma bianca. L'unica cosa che mi sento di dire in relazione a quello che ha scritto 3DPLM è che io ho conosciuto UoA tramite questo forum prima di effettuare la scelta del sistema CAD+PDM per l'azienda per cui lavoro, ma lui MAI E POI MAI si è permesso di fare "il commerciale" per UG ... anzi, in più di un'occasione, quando gli manifestavo le mie perplessità per la loro struttura (più che per il prodotto, in fase di prevendita sono un pò una frana!) lui non ha mai cercato di convincermi del contrario anzi, mi disse che se secondo me la soluzione SWX+PDMWorks Ent era più adatta alle nostre esigenze, avrei dovuto scegliere quella. Non so se quello che scrive è vero (purtroppo non ho contatti con le grandi aziende di cui parlate) ma credo che chi frequenta questo forum da tempo possa essere d'accordo con me che UoA non ha mai fatto il commerciale, ma anzi ha aiutato tutti con i suoi consigli.
Sigh...
Ti ho davvero detto che SWX + PDMWorks era meglio?:(
Sto invecchiando! :)
 

dolfin

Utente Standard
Professione: Consulente PLM
Software: Principali PLM sul mercato
Regione: Italia
#80
Non è che stai invecchiando...sei vecchio!
A parte gli scherzi, non sono molto daccordo con quello che dici. Innanzitutto facciamo una distinzione tra soluzioni ERP e soluzioni PDM, non confondiamo le acque mescolando cò che deve fare una soluzione con un altra. SAP è un ottimo prodotto ERP e non PDM per cui è corretto che inserisca rigidità in alcuni processi aziendali. Certo che se si vie sempre "nell'ombra" e non si vuole vedere i problemi della propria azienda e si vuole continuare come si è sempre fatto, non c'è nessuna ragione di introdurre soluzioni PDM.
Dalle tue affermazioni evinco che hai avuto esperienze molto negative con soluzioni ERP e PDM per cui preferisci stare attaccato ad un vecchio modo di lavorare.
Non dico che questo sia sbagliato (una volta si diceva: chi lascia la strada vecchia per quella nuova sa ciò che lascia ma non sa ciò che tova!) però è necessario, soprattutto nel mondo che viviamo oggi, avere in azienda delle soluzioni che aiutano l'azienda, non solo l'utete finale. Se ci fossimo fossilizzati sull'uso del 2D (cosa che purtroppo succede ancora in molte aziende) non ci sarebbe stata l'evoluzione delle soluzioni 3D più avanzate come il "Parametrico variazionale" che, e penso tu possa dire molto in merito, ha aiutato molto i progettisti nel loro lavoro.