• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

salvare l'albero logico come file

falonef

Moderatore CATIA V5
Staff Forum
Professione: PLM Support Expert (Consumer Goods)
Software: CATIA V5 / PARTsolutions / QA-Report / Q-Checker / Type3toCatia / Agile-PLM / Windows 10
Regione: Svizzera
#1
A volte potrebbe essere mooolto pratico poter salvare l'albero logico con i vari componenti. Praticamente una sorta di lista dei pezzi con i fiocchi.

Ecco la procedura:
- salvare il CATProduct come file .txt
bom_01.jpg
- aprire il file .txt e voilà il gioco é fatto
bom_02.jpg
 

torniaccio

Utente Standard
Professione: Tra un'interruzione e l'altra modello qualcosa, ma cosa?
Software: CatiaV5 ProE AutoCAD Inventor 2013 64bit
Regione: Lazio
#2
io non ho più parole ... ho imparato più in due giorni che ...
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#3
Ciao a tutti,

dopo aver creato in una parte una lunga sequenza di gruppi geometrici diversi per nome e contenuto, ho necessità di estrarre una tabella con i
nomi di questi gruppi geometrici...

(una cosa tipo il comando "salva con nome" e salvare in formato .txt, che però
è valido per il prodotto e non per la parte)

Qualcuno sa come fare?

Ciao e grazie

Gianni
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#4
Molto curiosa la tua richiesta mi piacerebbe capire a cosa ti sevre.
comunque l'ambiente product ha il salvataggio di tipo TXT perche il file non è altro che un puntamento e un posizionamento relativo tra parti.
Se stai provando ad utilizzare il file di PART come un assieme, perchè magari modelli solo con delle superfici, temo che avrai delle difficoltà (perchè i gruppi geomatrici nn sono la stessa cosa di un file part, dovevi creare un file di part per ogni tuo gruppo geometrico, oppure se il file provine da una conversione IGES, dovevi usarlo come scheletro in un file product).
comunque puoi provare creando una tabella di progetto.
Avviato il comando, scegli "Crea una tabella di progetto con i valori di parametro corrente" e dai OK.
nella nuova finestra scegli tutti i tuoi gruppi giomentrici che hai rinominato magari aiutandoti con i filtri di selezione.
ciao
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#5
Il tuo consiglio funziona, con il solo limite che se il gruppo geometrico è vuoto, non viene riportato nella tabella di progetto (e a volte mi capita di crearlo e poi svuotarlo, ma mantenerlo come "storia")

Soddisfo la tua curiosità:
non usiamo il file Part come assieme, ma creiamo il Product come tutti, solo che nei nostri progetti, ci troviamo a dover utilizzare le superfici (o i solidi) ricevute dal cliente trimmandole ed eseguendo una serie di completamenti per ognuna di esse fino a ottenere un modello finale composto anche da più di 40 elementi
(pannelli esterni, ossature interne, staffe, rinforzi, traverse, longheroni, supporti, cerniere, e chi più ne ha più ne metta, complessivamente per tutti i modelli ne usiamo circa 1200 praticamente la scocca completa anche delle finizioni).
Il nostro albero logico è quindi costituito in modo da separare e identificare le geometrie origine mantenendo il numero di disegno e la revisione utilizzata per avere la rintracciabilità e poter effettuare le sostituzioni necessarie (come una sorta di file comment del vecchio V4).

Da qui la necessità di ottenere una tabella che riassuma disegni e revisioni utilizzate.

Grazie ancora per il consiglio.

Ciao
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#6
Il tuo consiglio funziona, con il solo limite che se il gruppo geometrico è vuoto, non viene riportato nella tabella di progetto (e a volte mi capita di crearlo e poi svuotarlo, ma mantenerlo come "storia")

Soddisfo la tua curiosità:
non usiamo il file Part come assieme, ma creiamo il Product come tutti, solo che nei nostri progetti, ci troviamo a dover utilizzare le superfici (o i solidi) ricevute dal cliente trimmandole ed eseguendo una serie di completamenti per ognuna di esse fino a ottenere un modello finale composto anche da più di 40 elementi
(pannelli esterni, ossature interne, staffe, rinforzi, traverse, longheroni, supporti, cerniere, e chi più ne ha più ne metta, complessivamente per tutti i modelli ne usiamo circa 1200 praticamente la scocca completa anche delle finizioni).
Il nostro albero logico è quindi costituito in modo da separare e identificare le geometrie origine mantenendo il numero di disegno e la revisione utilizzata per avere la rintracciabilità e poter effettuare le sostituzioni necessarie (come una sorta di file comment del vecchio V4).

Da qui la necessità di ottenere una tabella che riassuma disegni e revisioni utilizzate.

Grazie ancora per il consiglio.

Ciao
Grazie per la spiegazione.

Se trovo qualcosa di più pratico di faccio sapere.

ciao
 

ferrezio

Moderatore
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#7
Il tuo consiglio funziona, con il solo limite che se il gruppo geometrico è vuoto, non viene riportato nella tabella di progetto (e a volte mi capita di crearlo e poi svuotarlo, ma mantenerlo come "storia")

Soddisfo la tua curiosità:
non usiamo il file Part come assieme, ma creiamo il Product come tutti, solo che nei nostri progetti, ci troviamo a dover utilizzare le superfici (o i solidi) ricevute dal cliente trimmandole ed eseguendo una serie di completamenti per ognuna di esse fino a ottenere un modello finale composto anche da più di 40 elementi
(pannelli esterni, ossature interne, staffe, rinforzi, traverse, longheroni, supporti, cerniere, e chi più ne ha più ne metta, complessivamente per tutti i modelli ne usiamo circa 1200 praticamente la scocca completa anche delle finizioni).
Il nostro albero logico è quindi costituito in modo da separare e identificare le geometrie origine mantenendo il numero di disegno e la revisione utilizzata per avere la rintracciabilità e poter effettuare le sostituzioni necessarie (come una sorta di file comment del vecchio V4).

Da qui la necessità di ottenere una tabella che riassuma disegni e revisioni utilizzate.

Grazie ancora per il consiglio.

Ciao
Ciao

in allegato troverai una procedura, con una serie di file catia.

Vedi se questo metodo ti può aiutare.
 
Ultima modifica:

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#8
Mi sono ricollegato e... sorpresa: una bella procedura da provare
(è anche complessa, devi averci lavorato parecchio...)

così al volo non ci sono riuscito, c'è qualcosa che mi sfugge

la prossima settimana vado in Turchia per lavoro, ma appena torno la provo attentamente e ti faccio sapere

ciao e grazie

Gianni
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#9
Mi sono ricollegato e... sorpresa: una bella procedura da provare
(è anche complessa, devi averci lavorato parecchio...)

così al volo non ci sono riuscito, c'è qualcosa che mi sfugge

la prossima settimana vado in Turchia per lavoro, ma appena torno la provo attentamente e ti faccio sapere

ciao e grazie

Gianni
complessa non tanto lo faccio tutti i giorni, c'è voluto un pò di tempo per preparare il file di pesentazione.

ciao

e fammi sapere
 

gianni55

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: CATIA V5
Regione: Piemonte
#10
Ciao Ferrezio

Rispondo con ritardo, ma rispondo...

abbiamo provato la procedura, ed è l'ideale per tenere un file ordinato legato al progetto...
il fatto è che nel momento in cui bisogna inserire i dati dei gruppi geometrici e le date di revisione, l'operazione non è automatica, ma bisogna metterli dentro "a manina", pur facendo un copia e incolla.

Tra il tuo primo consiglio e il secondo, preferisco utilizzare il primo.

Ora però i cambi sono così numerosi che per velocizzare facciamo dei print screen dell'albero (facendo vedere anche la geometria), che inviamo poi al cliente.

Grazie ancora per l'aiuto (attento che adesso invio un altra domanda):)

ciao

Gianni
 
Professione: Progettista meccanico
Software: Catia, Think3
Regione: Marche
#11
ciao gianni

per le domande quando vuoi, sempre che riesco a risponderti.

se scopro qualcosa di meglio ti faccio sapere.