• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

RIVENDITORI CATIA

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#21
C'è da dire una cosa. Per uno studio di progettazione non ci sono grandi investimenti da fare con ammortamenti decenti. L'unico investimento serio sarebbe un ufficio grande (immobile) ma va ammortizzato in 33 anni!!!

Il software di produttività, al contrario, va in due anni ed aiuta parecchio nelle annate in cui è "andata bene" e non ci si vuole trovare rovinati l'anno successivo.
Questo è un buon incentivo oltre a quanto detto da Maxopus e cioè la possibilità di trovare nuovi clienti.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#22
Purtroppo i sw sono esclusi dalla tremonti-ter a quanto pare, senno' un pensierino a swx lo farei....
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#23
C'è anche da dire che i "nuovi" clienti che usano Catia sono pochi in Italia (pochi ma grossi) invece con CAD tipo ProE, SW, SE e INV sono molti di più.

Vi faccio invece una domanda.
Se uno studio adotta una soluzione CAD, esempio Catia, non è detto che le aziende o i clienti utilizzino lo stesso programma dello studio.
Come ci si comporta in questo caso?!? Si dice, noi usiamo solo Catia e , diversamente, forniamo solo file neutri o lo studio adotta lo stesso CAD del cliente?!?
Se fosse l'ultima opzione, sapete CAD che deve avere lo studio?!?

Penso che il cliente non sempre faccia comodo un file neutro (iges, step...) che non può magari modificare per successive varianti di produzione.
Grazie
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#24
Se fosse l'ultima opzione, sapete CAD che deve avere lo studio?!?

Penso che il cliente non sempre faccia comodo un file neutro (iges, step...) che non può magari modificare per successive varianti di produzione.
Grazie
In genere viene fornito il file neutro per i primi lavori, ma se poi la collaborazione si consolida conviene adeguarsi allo standard aziendale, tanto alla fine il costo di un mid-range si ammortizza abbastanza in fretta. Dipende insomma dal monte ore annuo che pensi di fare per quel cliente. Una volta avevo fatto due conti per SWX, ed era venuto fuori che con 150 ore/anno per tre anni grosso modo recuperavo l'investimento.

Ovviamente non stiamo parlando di quei professionisti che hanno TUTTI i cad, basta chiedere.... :cool:
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#26
Io ho alcuni clienti che mi chiedono carta (e faccio quello che voglio) alcuni che vogliono i nativi di swx, altri che li vogliono con proe.
Se trovo qualcuno che mi offre del lavoro imponenomi l'acquisto di un software non saprei come comportarmi, probabilmente gli chiederei un minimo di lavoro garantito, altrimenti rinuncio.
Io ho tutto originale e all'inizio mi sono svenato, e per questo piuttosto che installare qualcosa di irregolare rinuncio al lavoro, altrimenti tanto valeva non comprare nulla dall'inizio.
È simpatico quando i clienti ti mettono in concorrenza con altri che costano meno ma poi scopri che non hanno nessuna licenza ed hanno preso un pc a caso alla grande distribuzione.
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#29
È simpatico quando i clienti ti mettono in concorrenza con altri che costano meno ma poi scopri che non hanno nessuna licenza ed hanno preso un pc a caso alla grande distribuzione.
Purtroppo poi conta il prezzo e a nessuno frega se tale cosa l'hai fatta con licenza originale o no. Dovrebbero esserci +controlli.:finger:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#30
Purtroppo poi conta il prezzo e a nessuno frega se tale cosa l'hai fatta con licenza originale o no. Dovrebbero esserci +controlli.:finger:
Comunque il sistemino solidedge di mettere il watermark nei file piratati alla fine non e' malaccio dal mio punto di vista, mi hanno raccontato di un concorrente che ha ricevuto le attenzioni della siemens...
 

stef_design

Utente Senior
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#31
Comunque il sistemino solidedge di mettere il watermark nei file piratati alla fine non e' malaccio dal mio punto di vist
Cioè come funziona?? ti mette uno logo quando apri il file o nell'anteprima di Esplora Risorse?!?
 

ideacad

Utente Junior
Professione: progettazione di precisione
Software: Catia V5 // Pro-e // Visi Cad
Regione: __
#33
Anche se in ritardo mi aggrego volentieri alla discussione.
Avendo provato Pro_E e utilizzando ora Catia, posso esprimermi tranquillamente.

Catia, è x volte meglio di Pro_e.
La sua facilita' di utilizzo di gestione, veriche e PLM sono alla portata di tutti.
Pertanto se hai uno o piu' prodotti da realizzare, con catia puoi contare sulla efficienza
e fattibilita, essendo chiaro e trasparente. Con una formazione di 5 giorni e 2 settimane
di prove, dopo fai i lavori che vuoi come bere un bicchiere d'acqua.
é vero che costa qualche cosa in piu' di PRo-e, ma se vuoi la qualita' è uno strumento ideale.

Saluti
ALberto
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#34
Ringrazio tutti per i consigli.
Ho deciso di procedere così: chiamerò un certo numero di rivenditori Catia (2 o 3), per una dimostrazione sugli argomenti che ritengo più importanti rispetto all'attività da noi svolta.
Del genere: non perdiamo tempo con le chiacchiere lavoriamo su progetti da noi già sviluppati con Pro/e, in modo da constatare l'eventuale differenza di tempi e qualità (ci credo poco, per fare determinati lavori, serve ancora la manina buona).

Fatto questo ne parleremo con il potenziale cliente, se lui ci viene dietro bene, altrimenti non ci sarà trippa per gatti. :)
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#35
Anche se in ritardo mi aggrego volentieri alla discussione.
Avendo provato Pro_E e utilizzando ora Catia, posso esprimermi tranquillamente.

Catia, è x volte meglio di Pro_e.
La sua facilita' di utilizzo di gestione, veriche e PLM sono alla portata di tutti.
Pertanto se hai uno o piu' prodotti da realizzare, con catia puoi contare sulla efficienza
e fattibilita, essendo chiaro e trasparente. Con una formazione di 5 giorni e 2 settimane
di prove, dopo fai i lavori che vuoi come bere un bicchiere d'acqua.
é vero che costa qualche cosa in piu' di PRo-e, ma se vuoi la qualita' è uno strumento ideale.

Saluti
ALberto
Sai cos'è Alberto, dipende proprio da quella "X".
Perchè se X < 1 sono dolori di pancia, tocca convincere il cliente a comprare Pro/E.
Ovviamente è sabato e mi consentirete un pò di caxxeggio.