• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

REVIT per architettura classica

MmAaXx

Utente Junior
Professione: designer
Software: XSI, 3DSMAx, Rhinoceros
Regione: Giappone
#1
Salve gente.. sono appena entrato in posseso di revit... o meglio lo studio dove lavoro ne ha comprata uan copia qualche tempo fa (non so perche`) visto che l'abbimo qui in studio ho deciso di installarlo ma mi chiedevo.

E` utile anche per architettura di tipo classico?

mi spiego meglio io devo inserire archi, aiuole, finiture etc etc....

Revit mi eprmette di fare cio?

Ho provato a smanettarci e sembra proprio ottimo come programma, pero ad esempio lo trovo macchinoso per quanto riguarda l'assegnazione degli riempimenti, ad esempio se volessi avere una fascia su una parete con una finitura diversa, magari un finto mattone o cose del genere?

PS la versione che e` e` in inglese.

ciao a tutti e grazie!
 

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#2
1-Se assegni una estrusione al muro (modellazione>estrusione ospitata>.....), alla stessa puoi applicare un materiale diverso.
2-Dividere la superficie del muro (comando dividi) in modo da creare una fascia orizzontale, ed a questa assegnare un materiale diverso
3- Creare una "fascia" con un muro dedicato (in pratica un segmento di muro) di altro materiale
4- Fare una fascia sul muro con modellazione "in-place" alla quale assegni un materiale diverso
5- ....
6- ....
 

nirvana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Revit e avanza..
Regione: Lombardia
#4
Ho visto che usi 3dsmax... che per quei lavori è meglio, senonchè il tuo prodotto finale (ed è la vera forza di revit) non siano tavole architettoniche e/o progettuali (in scala).
Ciò che fa forte Revit è che permette una produzione architettonica progettuale che mette piccoli studi in competizione con grosse ed obsolete strutture di Engineering.
Se usato in maniera correta abbatte del 70/80% i tempi (e costi) di produzione delle tavole....
Almeno questo è quello che penso io.....
 

MmAaXx

Utente Junior
Professione: designer
Software: XSI, 3DSMAx, Rhinoceros
Regione: Giappone
#5
grazie nirvana!

effettivamente io uso diciamo bene per l'ambito architettonico 3d max, XSI e quasi perfettamente rhinoceros e autocad.

ora, ho smanettatto fino ad adesso in studio con revit e sono riuscito ad entrare un po nella logica, mi sono spulciato il manuale in linea che ha risolto molte delle mie domande.

A me interessa appunto revit perche mi occupo sia degli esecutivi sia del 3d, quindi se potessi fare il grosso del lavoro su un unico software e poi rifinire in caso in autocad il layout e in 3d max il 3d risparmierei tipo l'80% del tempo.

gia oggi ho tirato su una palazzina di 3 piani con scale e tutto, con anche messa in tavola e sezioni comprese, devo dire che è una bomba.

La cosa che mi blocca un po è il fatto che facendo architettura mooolto classica quasi rustica, molti elementi sono proprio custom al 100% vedi magari archi particolari, rivestimenti molto rustici, difficili da riproddure in un sistema parametrico come revit....
Queste sono le cose che un po mi lasciano perplesso.
Anche perchè lavorando in team con altri che non ne hanno manco per le palle di scollarsi da autocad dovrei inserire revit nella pipeline in modo non distruttivo, nel senso che se poi i miei colleghi prendono in mano le tavole convertite da revit ad autocad e ci mettono le mani sopra in autocad allora si va a perdere il doppio del tempo alla fine se io poi ogni volta devo andare a risistemare il modello in revit.

insomma me la devo studiare bene

cmq grazie e spero di cominciare al piu presto a contribuire anche io in questa community.
 

nirvana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Revit e avanza..
Regione: Lombardia
#6
Effettivamente non ha senso da REvit ad Autocad..semmai il contrario...
Ai tuoi colleghi devi dire che in sei mesi (tutti i giorni per tre-quattro ore) si raggiunge un livello molto alto anche in progetti "rustici". Dove la manipolazione di (esempio) muri a scarpata di qualunque genere o muri di torrioni inclinati avviene automaticamente (usandoli come massa-muri) l'inserimento di elementi architettonici parametrici (cosa impossibile con Autocad puro amenoche utilizare programmi tipo AddCad ecc.).
Guarda è lo stesso problema che ho avuto io con i soci dello studio.
Ma ora siamo strutturati e le cose vanno abbastanza lisce.
Facciamo il rilievo in cantiere con i portatili usando Revit (magari con dati derivati dai teodoliti o LAser) compreso i livelli dei terreni.
Trasmettiamo tutto in rete (Lavoriamo in telelavoro, cioè ognuno a casa propria).
L'architettonico elabora il progetto (Revit Suite) poi si trasmette agli Ingegneri (Revit Structure che comunica con Robot o altro) che lo ritrasmettono all'architetonico.
Il geometra (quando finito l'architettonico-Ingegneristico magari dopo due o tre passaggi) estrapola la planimetria e la trasporta in Pregeo (catastale).
Lo stesso geometra (dovrà...sarà..., non siamo ancora riusciti bene..) fa il capitolato (Primus è ottimo) e i preventivi estrapolato dagli abachi dell'architettonico.

Il grafico (portroppo ancora esternno... ma per poco sperando nel render del Revit 2009) utilizza 3dmax e photoshop per i rendering (x il cartello o presentazione ecc.) con alcuni elaborati che tornano all'architetto che (se richiesto) non ha problemi a eseguire VIA o Paesaggistici. Anche con utilizzo di un Power Point (revit da il contenuto grafico)

Nella fase di rilievo è necessario prendere i volumi (Skyline) dei palazzi limitrofi che inseriti nelle tavole di rappresentazione fanno le ombre (anche filmato).

Non ultimo (vedi il file che mi ha dato Gfrank) si riesce a fare un buon pezzo per la certificazione energetica (non fa il certificato ma estrapola vari dati (forma REsistenza Trasmittanza teorica ecc.)

E il bello che se cambi una virgola è immediato il prodotto finale (Le tavole di presentazione)

Alla fine si ha (un condominio di sei piani di tremilametri esempio) il prodotto finito per cantiere o concessione edilizia in una settimana, e si lavora in tre persone.
- Disegni dei ferri
- Disegni costruttivi conparticolari
- Tavole per permessi ecc.
- Capitolato (anzi capitolati rispèetto a varie modifiche)
- SAL
- Catastali
- Cartelli publicitari cantieri
- Listini vendita (per immobilari ecc.)
- Presentazioni (Power Point)

E in tutto questo dimmi cosa centra autocad?

Per ultimo.....stiamo studiando RevitMep per gli impianti (solo in inglese) ed è una togata (funzionicchia...), devo convincere il nostro impiantista a provare ad usarlo. Autocad ha promesso che faranno un'edizione in italiano....

Vai a vedere revitcity.com la galleria dei lavori eseguiti nel mondo e c'e' di tutto, anzi iscriviti .......

Ma non vi siete chiesti perchè insieme a Revit danno Autocad?
Perchè è solo un supporter della Star

.... e poi vorrei vedere come usano Autocad (forse al 15% del suo potenziale?)

Se vuoi veder un mio Power Point vai al

http://savefile.com/projects/808630436
 

MmAaXx

Utente Junior
Professione: designer
Software: XSI, 3DSMAx, Rhinoceros
Regione: Giappone
#7
WOW !!
questa si che è disponibilità!

Grazie inoltre per l'upload!

Vedo gia le mie ore di straordinario dedicate ad aggiustare layout e a sistemare di conseguenza modelli 3d scendere alla velocita della luce!

Dora in poi mi dedichero quanto piu tempo possibile a questo software sperando di riuscire a sostituirla ad autocad il prima possibile perche all fine la cosa "pacco" è che si è vero che il miglior modo per imparlarlo è lavorarci ma è anche vero che quando hai tempi stretti ti butti sempre sul software che conosci meglio, in questo caso per non sbagliare la scelta piu semplice è autocad...dovrei arrivare ad un punto tale che revit mi risulti piu veloce e pratico di autocad prima di poterlo sostituire definitivamente...

inoltre mi sento pirla perche di solito su un altro forum (treddi.com) son osempre tra quelli che come te risponde alle domande dei nubbi completi, e ora dopo anni ci sto ripassando anche io da questa imbarazzante situazione ehehe.

grazie ancora
&
stay tuned per le mie future, spero non demenziali, domande ;)
 

gfrank

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Vari
Regione: Lombardia
#8
Inoltre, Revit consente di lavorare su parti di progetto suddiviso in un team.

Nozioni dall'help di Revit:

Di solito gli architetti (??) lavorano in team e a ciascuno è assegnato un compito specifico. Ogni membro del team gestisce una parte del progetto e utilizza Revit Architecture per coordinare le modifiche con i colleghi. La strutturazione dei workset per il progetto deve riflettere la diversificazione dei compiti.

Revit Architecture consente di lavorare in team attivando la condivisione del lavoro, una funzionalità che rende possibile suddividere un progetto in specifiche aree funzionali. La condivisione del lavoro consente di distribuire la potenza dell'ambiente di modellazione parametrica di Revit Architecture tra i membri del team di progetto. Questa funzionalità fornisce una gamma completa di modalità di collaborazione che vanno dall'accesso simultaneo estemporaneo al modello condiviso, alla suddivisione formale del progetto in unità condivise distinte, alla separazione completa degli elementi o dei sistemi del progetto in modelli collegati gestiti singolarmente. Ciascun team di progetto può scegliere il modo desiderato di collaborare e interagire a seconda del flusso di lavoro utilizzato e dei requisiti del progetto.

In numerosi progetti di edifici i membri del team lavorano su aree funzionali specifiche. Ciò implica l'intervento simultaneo di più utenti su diverse parti del progetto, nonché il salvataggio contemporaneo di queste ultime. Revit Architecture consente di suddividere i progetti in workset per soddisfare le esigenze di lavoro di simili ambienti.

I workset funzionano in modo analogo ai riferimenti esterni di AutoCAD, ma in più forniscono la possibilità di estendere e coordinare le modifiche eseguite dai vari progettisti. I membri del team che aggiungono nuovi elementi ai workset possono vedere le modifiche effettuate dai colleghi e verificare che il progetto proceda in modo coordinato.

I membri del team possono salvare il lavoro svolto in file locali nel proprio disco rigido e successivamente trasmettere le modifiche al file centrale in modo da consentire ai colleghi di caricare i cambiamenti. Anche la possibilità di ricaricare le modifiche presenta aspetti comuni al flusso di lavoro di AutoCAD basato sui riferimenti esterni.
 
Ultima modifica:

MmAaXx

Utente Junior
Professione: designer
Software: XSI, 3DSMAx, Rhinoceros
Regione: Giappone
#9
E' successo l'inimmaginabile!!

udite udite.

tutto orgoglioso dopo 3 giorni di intenso studio, mostro ai miei colleghi cosa si puo fare in 10 minuti di lavoro con revit...ovviamente una modellazione base di una palazzina a due piani con tetto pasimenti e 4 colonne portanti niente di più, ma con sezioni in real time e autoupdate di...TUTTO in realtime su tutti gli impaginati.

Li vedo terrorizzati e con tono quasi intimidatorio mi dicono: " non usare questo software perchè senno noi qua non serviamo piu a niente"

Detto questo, io me ne sbaterò ovviamente altamente visto che cmq la licenza ce l'abbiamo e no nvedo perchè io debba lavorare il triplo quando posso lavorare un terzo. ;)

Cmq appare figo nonostante ci siano milioni di cose che vorrei chiedere ma che spero di riuscire a sbrigliare da solo anche perchè mi rendo conto che possano sembrare abbastanza banali :D

ciao!!
 

ghimax867

Utente Junior
Professione: architetto
Software: archicad - revit - autocad
Regione: umbria
#10
salve a tuti!
Ho letto questi scambi di delucidazione su revit e vi ciedo:
1 è possibile vedre un vostro lavoro?
chiedo questo perchè trovo delle discrepanze sulla dscrizione del lavoro svolto:
è un progetto definitivo o escutivo? perchè mi sembra che da queste descrizioni sia un progetto esecutivo architettonico - strutturale, che tre persone in una settimana è imposibile che lo facciano...

- Disegni dei ferri (strutturale) almeno una settimana
- Disegni costruttivi conparticolari (architettonico strutturale) 3-4 gg
- Tavole per permessi ecc. 1/2 giornata
- Capitolato (anzi capitolati rispèetto a varie modifiche) 1/2 giornata
- SAL (il sal è uno stato avanzamento lavori e si fa durante la direzione dei lavori)
- Catastali (normalmente si realizza a fine dei lavori... vedi varianti in corso d'opera)
- Cartelli publicitari cantieri 1/2 giornata
- Listini vendita (per immobilari ecc.) 1/2 giornata
- Presentazioni (Power Point) 1/2 giornata

manca un computo metrico estimativo che e fatto bene ci vogliono 3\4 gioni
 

nirvana

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Revit e avanza..
Regione: Lombardia
#12
Rispondendo a
ghimax867

Per il disegno dei ferri il mio ingegnere usa robot. Che gli dai ferri e quant'altro partendo dallo strutturale di Revit.
Avendo già in Revit fa un mero passaggio di dati.
I particolari ieri già nel momento stesso che tu disegni, sono semplicemente delle tavole in scala minore con inserimento di testi prelevati o dei materiali stessi, per cui si scrivono in automatico, e il lavoro diventa un mero inserimento di retini già presente all'interno del programma.
per il capitolato che per i successivi SAL bisogna utilizzare un programma esterno, che utilizza sia abachi che dati parametrici forniti gli dal programma. In verità quello che fornisce RE non è nient'altro che un computo metrico, fin troppo preciso. Eccessivo.

le varianti avvengono automaticamente, chiaramente bisogna riesportare dati e rielaborarli con i programmi esterni. Ma tutta la parte grafica viene gestito direttamente al programma. Per cui anche catastale.
I cartelli pubblicitari del cantiere non sono nient'altro che è un'altra tavola RE, così come già legate listino di vendita.
Per le presentazioni RE prepara esclusivamente le parti grafiche, cioè fotografie utilizzabili all'interno dei programmi senza testi né musica. È compito di questo programma esterno la sua elaborazione.
Se si ha già una presentazione pronta basta sostituire le vecchie foto con le nuove foto, chiaramente utilizzando una matrice che ha più senso logico. Piante stato di fatto posizione prospetti sezioni prospettive render.

Il problema vero è l'impostazione iniziale, è il disegno di default che si utilizza, la parametrizzazione dell'elemento utilizzati.
Tanto è che l'impostazione iniziale di RE è estremamente importante. Anzi mi piacerebbe scambiare i disegni di default.


x MmAaXx
e perché non lavori a casa?.... Al lavoro fai finta di usare AutoCAD
chissà se vedono anche l'applicazione MEP (RevitMep)
 

ghimax867

Utente Junior
Professione: architetto
Software: archicad - revit - autocad
Regione: umbria
#14
Stò cercando da molto tempo di usare un solo software ma non riesco ad ottenerci tutto.
Attualmente lavoro con ArchiCAD - Artlantis e AutoCAD.

Con Revit non riesco ad ottenere quello che faccio con questi programmi in modo veloce.
Mi sembra ancora molto macchinoso - è affascinante come programma, ha delle potenzialità enormi - nel bidimensionale non vale quanto Autocad.
Anche revit - robot mi interessava moltissimo ma, al saie di bologna mi avevano informato che funzionava solo per le strutture in acciaio, e non era ancora compatibile con la normativa italiana: ho acquistato pertanto EDILUS CA - MU
Per quanto riguarda la legge 10 non ho trovato un software che funzioni in automatico con revit.
Rendering - non c'è ancora alternativa per velocità - qualità con Artlantis.
SOFTWARE CHE USO (ORIGINALE):
ARCHICAD+STAIR, TERRA, TIME, COREL DRAW, AUTOCAD, REVIT, 3DSTUDIO VIZ, ARTLANTIS, CINEMA 4D, PRIMUS, MANTUS, CERTUS, EDILUS MU, EDILUS CA, TERMUS, PHOTOSHOP.
Il risultato finale lo ottengo attraveso tutti questi programmi.
Se avete dei consigli da darmi per sbaraccare tutto ed usare solo 2-3 programmi, ne sarei entusiasta.
 

MmAaXx

Utente Junior
Professione: designer
Software: XSI, 3DSMAx, Rhinoceros
Regione: Giappone
#15
progecad e` free ed e` identico ad autocad, passi in revit per ... tutto quello che ti riesce di fare, e quello che no nriesci lo reimporti in progecad che legge i dwg e salva in dwg fino al 2006 mi pare. in revit cmq ora c'e` dentro anche mental ray quindi puoi fare ottimi render senza esportare, anche se il massimo per quanto mi riguarda e` 3dmax+vray per l'architettura, anche se come soft e` un po oneroso in termini di costi di licenza.

Al posto di photoshop usa corel photopaint e` valido e costa pochissimo tipo 100 euro o qualcosa del genere.

ciao