revisioni

maior

Utente Junior
Professione: progettista
Software: inventor 2010
Regione: toscana
#1
Ciao a tutti
volevo sapere come gestite le revisioni con inventor e vault?
La sola proprieta' "revisione" mi va un po' stretta perche' (non essendoci anora abituato) ho ,in fase di prrogetto ho 50 versioni in rev. 0 poi alla bisogna vado a modificare la rev. al singolo componente ma anche a tutti gli assiemi che lo compongono.....e poi ci perdo il capo....
Mi sembrerebbe piu' giusto fare un "salva copia con nome" ed indicare nel file un indice di revisione (per esempio ghyd_0 a ghyd_1) e andare a sostituire negli assiemi il componente..

Puo' essere giusto?
grazie per le vs risposte.

maior
firenza
 

davide75

Utente Senior
Professione: progettista-ing.meccanico
Software: SE-INV-SW-PRO/E-OSD-GBG-ME10-VISUAL NASTRAN 4D-AUTOCAD
Regione: emilia romagna
#2
io non uso il vault ma solito all'assieme non do un indice di revisione se ho dei pezzi che sono stati revisionati.Se nella Bom ho il codice al massimo faccio richiamare la revisione del componente li, altrimenti sul serio non ci stai dietro
 

Peppe

Utente Standard
Professione: Impiegato
Software: inventor
Regione: Emilia Romagna
#3
Ciao a tutti
volevo sapere come gestite le revisioni con inventor e vault?
La sola proprieta' "revisione" mi va un po' stretta perche' (non essendoci anora abituato) ho ,in fase di prrogetto ho 50 versioni in rev. 0 poi alla bisogna vado a modificare la rev. al singolo componente ma anche a tutti gli assiemi che lo compongono.....e poi ci perdo il capo....
Mi sembrerebbe piu' giusto fare un "salva copia con nome" ed indicare nel file un indice di revisione (per esempio ghyd_0 a ghyd_1) e andare a sostituire negli assiemi il componente..

Puo' essere giusto?
grazie per le vs risposte.

maior
firenza
Facevo anche io così ma.... dopo poco non riesci davvero a starci più dietro.
Per cui il particolare ha sempre lo stesso codice e l'indice di revisione lo metto in tavola.... Altra cosa secondo me importante è quantificare l'importanza della revisione stessa, ovvero se le modifiche sono di poco conto (aumento di un foro, spostamento di fori per errori vari o altre lievi modifiche) procedo con la revisione, mentre se le modifiche sono più sostanziali (cambiare forma, aggiunta o eliminazione di parti) creo un nuovo codice. La regola sarebbe: "se il particolare in revisione è PERFETTAMENTE intercambiabile con la revisione precedente è fattibile altrimenti nuovo codice..."
P.S. non uso Vault, ma so per certo che tale programma crea delle copie di file/tavole ogni qual volta si fanno determinate operazioni di modifiche, per cui hai sempre il tuo storico delle parti e relative tavole.
 

Avoplus

Utente Junior
Professione: Disegnatore CAD
Software: Inventor 2011
Regione: Lombardia
#4
Il vault non gestisce le "revisioni", bensì le "versioni" (ovvero, ad ogni rilascio del file, ne crea una copia). Da un lato, questo è comodo perchè si ha l'impressione di aver lo storico del progetto; dall'altro, c'è un incremento "incontrollato" degli indici (detti impropriamente di revisione) dei files, con problemi di spazio su disco e gestione degli "obsoleti".
Finchè utilizzavamo il vault, anche noi adottavamo un metodo simile a quello di Peppe (ovvero indice di revisione manuale).

Per poter usufruire dell'indice fornito dal Vault (ammesso e non concesso che sia accettabile trovarsi con un assieme generale con xxx revisioni...), si dovrebbero rilasciare solo le revisioni approvate.
P.S.
Il mio personalissimo parere è che non sia consigliabile perchè, troppo spesso, i files di Inventor richiedono di essere aggiornati senza motivi apparenti (tipo connessioni bullonate, parti adattive, derivate, i-parts...) ed ogni aggiornamento equivale ad un ciclo di estrazione-rilascio...