[Recuperato] SW a 32 bit o a 64 bit

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#1
-Discussione recuperata dalla cache di Google.
-I rispettivi moderatori sono autorizzati a cancellare o modificare la presente discussione dal proprio forum.
Grazie per la collaborazione.
Oldwarper.



17-11-2007, 23.58.03
cubalibre00

Qui vi allego due link ufficiali della Microsoft che descrivono le differenze sulla gestione della memoria tra le due architetture.
E' in inglese, ma a destra c'è l'opzione di poterla tradurre in Italiano e direi che è tradotta benissimo.
http://support.microsoft.com/kb/294418/en-us
http://support.microsoft.com/kb/888732/en-us

Alessandro



18-11-2007, 19.02.02
MoldKiller

Qualcuno ha fatto un confronto di prestazioni sulla stessa macchina, utilizzando Solidworks, prima con xp 32 e dopo con xp 64?
Ovvero, che ne sappiate, Soliworks utilizza le istruzioni a 64 bit, con conseguente aumento di velocità, oppure è stato semplicemente ricompilato per renderlo compatibile al nuovo s.o. e il solo beneficio è un migliore sistema di allocazione della memoria?

Ciao a tutti



19-11-2007, 10.11.51
OldWarper

La seconda che hai scritto.
Tra l'altro alcuni plugins (Solidcam) non funzionano nella 64 e quindi rischi di doverle installare entrambe.
Ho informato l'assistenza che contatteranno la Solidcam per vedere se esiste una soluzione.



19-11-2007, 10.19.01
OldWarper

Citazione:Originalmente inviato da cubalibre00
Qui vi allego due link ufficiali della Microsoft che descrivono le differenze sulla gestione della memoria tra le due architetture.
E' in inglese, ma a destra c'è l'opzione di poterla tradurre in Italiano e direi che è tradotta benissimo.
Alessandro
La prima va pero' a troncare alcune cose utili, che specificate meglio nella seconda URL.



19-11-2007, 11.14.48
MoldKiller

Citazione:Originalmente inviato da OldWarper
La seconda che hai scritto.
Tra l'altro alcuni plugins (Solidcam) non funzionano nella 64 e quindi rischi di doverle installare entrambe.
Ho informato l'assistenza che contatteranno la Solidcam per vedere se esiste una soluzione.
Ci avrei scommesso!



19-11-2007, 11.33.20
MoldKiller

Mi piacerebbe anche sapere cosa sta combinando Microsoft.
Ci ha messo anni a riunificare 2000 e Win98 (figli di NT e Win95), poi quando finalmente ci era riuscita con WinXp, a distanza di pochi mesi, rilascia Xp64 e Vista!



19-11-2007, 11.49.00
OldWarper

Citazione:Originalmente inviato da MoldKiller
Mi piacerebbe anche sapere cosa sta combinando Microsoft.
XP64 (nato nel 2005) e' stata una necessita' per non perdere definitivamente il mercato dei processori 64bit (all'epoca, solo i vari Unix e Linux avevano gia' il supporto), sotto la forte spinta di Intel che vedeva i suoi Itanium relegati al mercato server (e surclassati dai PowerPC) o castrati nella compatibilita' a 32bit.
Tra l'altro fino a poco tempo fa (non so ora, con il flop i Vista) era disponibile solo in inglese o francese, con patch in italiano (non era prevista la vendita nel nostro paese), per dire "quanto era supportato".

Vista e' una operazione di mercato per foraggiare la incessante "voglia di nuovo" dei consumatori e NON degli utenti professionali (lo stesso motivo per cui una auto cambia "vestito" da una serie all'altra rimanento sostanzialmente uguale, anzi, mettendoci in piu' i difetti dei nuovi accrocchi aggiunti in fretteinfuria per non perdere quote di mercato), ai quali Vista non da' nulla di piu' e toglie invece molto in prestazioni.
Era inoltre necessaria una "killer application" per giustificare quadcore e Gb di disco e RAM inutilmente gonfi. La "killer application" non e' saltata fuori (un gioco, un CAD, un GonfiOffice, un Exploder, un videoeditor realtime...) e hanno genialmente intuito che la "killer apllication" poteva essere lo stesso S.O., che da solo "beve" tutte le risorse e permette ai produttori di buttare li' e farti pagare terabyte di RAM e disco.

Solo che sono andati "troppo in la'" e i PC entry-level sono risultati insufficienti. Da qui le proteste di varie case (Acer, HP, Dell e tutti i compatibili da mercatone) e la sospensione dell'installazione "obbliagtoria" di Vista e la risposta di MS con Vista Home Basic, una castrazione violenta di Vista in modo da portarlo quanto piu' vicino a XP, togliendo tutti gli ammennicoli grafici che dovevano essere l'unico motivo per il suo acquisto.



19-11-2007, 12.18.51
MoldKiller

Io sono del parere, che almeno i produttori di CAD, dovrebbero avere il coraggio di rilasciare delle versioni che girano su sistemi operativi alternativi e magari ridotti all'osso, in modo che l'hardware venga sfruttato solo per i calcoli del CAD e non per alimentare un s.o. vampiro.
Certamente le potenzialità dei software sono molto aumentate negli ultimi anni, ma a parer mio non giustificano la necessità macchine così potenti, che oltretutto sembrano essere sempre più insufficienti.



19-11-2007, 17.47.25
OldWarper

Filosofia che propugno inutilmente da tempo ogni volta che parlo con un techìnico della SWX. Un bel linux essenziale tuttosolografica che s'installa automaticamente sull'HDD. Tutto il "di piu'" (Openoffice, database, SQL, browser, email) te lo installi tu SOLO se ti serve o te lo installano magari in remoto o con un packing ad hoc.

Il problema sono e rimarranno tutti i plugins e i link alle API MS (e ai programmi Offizz..). Nessuno riscrivera' mai Solidcam o Logopress o Blankworks (per citarne solo 3...) per Linux.

Quindi discorso chiuso da parte loro e "o mangiare la minestra o..."



19-11-2007, 23.31.28
MoldKiller

Citazione:Originalmente inviato da OldWarper
Il problema sono e rimarranno tutti i plugins e i link alle API MS (e ai programmi Offizz..). Nessuno riscrivera' mai Solidcam o Logopress o Blankworks (per citarne solo 3...) per Linux.
Quindi discorso chiuso da parte loro e "o mangiare la minestra o..."
Direi che è la risposta più comoda che possono dare!
Un'altra risposta, e forse più sincera, potrebbe essere, che è possibile rendere SWx multi-piattaforma, lasciando all'utente la possibilità di decidere il s.o. da utilizzare e ai partner di creare versioni dei loro plugins compatibli anche con la versione Linux (che poi alla fine sono loro a rischiare di perdere una fetta di mercato se non lo fanno).
Ma questo porterebbe loro dei costi aggiuntivi, che almeno al momento, possono concedersi di non sostenere. Visto anche, che la pressione esercitata dagli utenti, molto probabilmente non sarà così alta da spingerli a prendere una tale decisione, anche perche, a parer mio, la maggior parte degli utilizzatori di software, neanche è a conoscenza della possibilità di usare piattaforme differenti da Windows.
Inoltre, non c'è neanche da stupirsi che l'utilizzo di sofware opensource, non sia così ben visto da compagnie, che giustamente restano in vita vendendo i loro programmi.

Alla fine comunque, almeno per il momento, noi ci accontentiamo di "mangiare la minestra" che ci passano.

Ciao
 
Ultima modifica da un moderatore: