• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

[Recuperato] Solid EDGE Vs Solid Works: Cataloghi

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#1
-Discussione recuperata dalla cache di Google.
-I rispettivi moderatori sono autorizzati a cancellare o modificare la presente discussione dal proprio forum.
Grazie per la collaborazione.
Oldwarper.



Igor(NO)
25-02-2004, 11.52.52

Nella mia costante ricerca del CAD 3D di facile apprendimento e di velocizzazione della progettazione ( devo sostituire Autocad LT se non son talgiato fuori) penso di essere orientato tra Solid edge e Solid Works. Vorrei però fugare un altro dubbio che mi attanaglia: come stanno i suddetto software a cataloghi di particolari in normativa?
Mi spiego meglio: ho avuto la fortuna/sfortuna i lavorare per un po' con CatiaV5 e con Autocad 2004. Programmi molto diversi tra loro ma con una libraria di particolari mlto capiente e aggiornata. Voglio una vite UNI 7045 EN xyz? Apro la libreria, la cerco e la inserisco nel progetto...fine.
I due programmi in questione offrono un'opportunità simile? O mi devo comprare vari pacchetti separati?
Ringrazio anticipatamente chiunque mi fornisca risposte.
Per UgoverAll...io ho contattato la Xform, ma a tuttora nessuna risposta, vedremo.



Jarno
25-02-2004, 15.01.24

Già che ci 6 contatta Nuovamacut (sempre a RE) che sono rivrnditori (di quelli tosti, che ce ne vorrebbero così!...) di SWX che ti sapranno dare tutte le risposte

cmq credo che non troverai problemi con nessuno dei 2.
ciao!



baltoro
26-02-2004, 09.37.17

Confermo quello che ha detto Jarno:
non ci sono grossi problemi sulle librerie,
considerato che normalmente non devono avere storia,
e quindi una libreria 3D di un cad la si può usare su un altro.

SolidWorks comprende Toolbox, una grossa libreria (comprende tabelle di molte norme internazionali) con anche una parte di calcoli.
Se vuoi esattamente il "Baldassini" + SKF c'è "UniWorks", sviluppato in Italia (anche lui comprende svariati calcoli); a differenza del primo, è a listino separato.

Credo che anche SE abbia delle librerie a corredo.

Però le librerie si trovano anche da fornitori indipendenti,
e non è detto che siano a pagamento:
http://www.partserver.it/
e soprattutto:
http://www.3dcontentcentral.com
(la registrazione e l'uso sono gratuiti)



ferro
27-02-2004, 13.08.25

Solid Edge ha un'ampia scelta di librerie di unificati. Noi abbiamo scelto EDM 3D MECHLIB. E' completo ma anche personalizzabile con eventuali tuoi componenti che puoi aggiungere in libreria per condividerli con altri progettisti all'interno della tua azienda. Puoi generare oggetti parametrici e codificarli secondo la tua codifica interna. Se poi vuoi un "Baldassini" per il calcolo di camme, molle a torsione, trazione e compressione oppure ingranaggi o altro ancora esiste l'ENGINEER HANDBOOK.
Tieni presente che dalla V15 prossima un buon numero di unificati sono COMPRESI nel prodotto standard !
Se vuoi mi puoi contattare...
Ciao



Igor(NO)
27-02-2004, 15.02.15

Acc. Ferro e come ti contatto?
Quando esce la 15? C'è da aspettare molto?
Fammi sapere qualcosa, a me il reparto che interessa di più è quello relativo a viti ECB ( E Compagnia Bella ) non faccio calcoli o cose simili, faccio assiemi, e li mi servono.
Grazie di cuore per l'interessamento.



m.sambo
27-02-2004, 15.22.53

Per la par condicio su SolidWorks faccio presente anche la SolidTechnology di Milano, rivenditore autorizzato di SolidWorks con sede a Milano ( www.solidtech.it) e con la quale collaboro da diversi anni.

Dal punto di vista della facilità di apprendimento credo che SolidWorks risulti la scelta più gettonata (non per altro qui in regione da noi è stato scelto da moltissimi centri di formazione e scuole superiori). Per quanto riguarda le librerie l'offerta è ampia, sia come pacchetti da abbinare a SolidWorks, sia per quanto riguarda la presenza in rete di librerie.

Saluti
Michele



ferro
27-02-2004, 15.26.51

Ooops ! Si vede che è venerdì
Mi puoi contattare a lferrantiCHIOCCIOLAenergygroup.it
Siamo di Bologna e sono a Reggio assai spesso.

Ciao



ferro
27-02-2004, 15.28.09

Oggi proprio non ne azzecco una !
La 15 è prevista per marzo. Noi abbiamo già la versione inglese e te la possiamo mostrare volentieri !
Buon weekend !



ferro
27-02-2004, 15.40.31

Tanto per per punzecchiare Sambo...
Solid Edge non è sicuramente da meno come facilità di apprendimento e le installazioni presso Università e Scuole Superiori in Emilia Romagna sono numerose e qualificate.
Ma secondo me le scuole non scelgono un prodotto sulla base della facilità (sennò Pro/E non l'avrebbe preso nessuno) ma sulla base di criteri puramente economici (budget sempre più ristretti) magari in abbinata ad una buona funzionalità.
Riciao



m.sambo
27-02-2004, 16.42.53

Punzecchiare... mi pare un po' esagerato! Riporto esclusivamente un dato di fatto relativo al Friuli Venezia Giulia. Comunque è ovvio che il criterio di scelta passa anche (o soprattutto) per l'aspetto economico, soprattutto negli istituti statali in cui i budget sono sempre più risicati a discapito della qualità dell'insegnamento (e qui mi riferisco non solo ai software, ma in generale alla situazione dell'istruzione italiana...). Ciò non tolgie che ricercare la facilità d'uso e soprattutto la possibilità di fare didattica in modo agevole su un software incida sull'acquisto. I Centri di Formazione regionali, avendo budget più flessibili ed elevati ragionano per fortuna in modo differente (anche qui in generale) guardando altri aspetti (facilità d'uso, didattica, difffusione sul territorio, richiesta del mercato...). L'argomento è interessante ma credo che andremmo un po' off topic!

Michele



ferro
01-03-2004, 10.49.10
Giusto !
 
Ultima modifica da un moderatore: