[Recuperato] Licenze usate

RUGGIUNO

Guest
#1
santicad
19-02-2004, 15.30.49

Ciao a tutti, sono un libero professionista che lavora con clienti che hanno cad differenti, a parte le prove di compatibilità fra i vari cad in questione, starei pensando alla possibilità di acquistare licenze usate, in particolare mi interesserebbe sapere a che prezzo potrei trovare in giro licenze usate di Solid edge, Solid Works ed Me 10. Do per scontato che di questi cad non m' interessano le versioni proprio antiquate sul tipo di autocad12, ma dalle versioni 1999-2000 in poi.
Sarei grato a chi mi sapesse indirizzare verso questo mercato dell' usato se mai ce ne fosse uno.



ferro
20-02-2004, 15.51.20

Buongiorno Santi,

secondo le norme del diritto internazionale in tema di software gli utilizzatori di fatto acquistano solo la licenza d'uso di un prodotto e non la sua proprietà. Quindi le licenze sono personali e non cedibili. Chiunque faccia girare software in questo modo è passibile di sanzioni più o meno pesanti.
Ci sono produttori software che chiudono un occhio sulla base del "meglio una licenza che gira che una nel cassetto", ma la GdF non è altrettanto elastica !

Saluti
Energy Group



santicad
21-02-2004, 12.32.20

Grazie della risposta, ma se mi dici che acquistando un cad acquisti una licenza d'uso, perchè allorche un utilizzatore non vuole più utilizzare il proprio cad magari superato non può vendere la stessa licenza d'uso ad un' altra persona? In fin dei conti, chi utilizzerebbe in seguito il programma sarebbe sempre una sola persona su una sola macchina, non 2.
Non sei d' accordo ferro?



ferro
23-02-2004, 15.03.21

Posso essere anche daccordo con te, ma le regole internazionali stabiliscono che la licenza d'uso sia "nominale". Alcune aziende come la Parametric fanno firmare il contratto di licenza all'utente finale, quindi è facile capire come di fatto si tratti di un vero e proprio contratto civile tra la casa produttrice e l'utente finale. Se io ho un contratto di affitto di un appartamento non posso "vendere" l'appartamento a qualcun altro...
Noi possiamo star qui a parlare per giorni sul fatto che sia giusto o no, ma queste sono le regole...



Gianni-Staff
23-02-2004, 15.09.11

Santi,

ti consiglio di approfondire il discorso se trovi la persona disposta a cedere la licenza.
Alcune società danno il loro consenso a questo passaggio. Alla fine dei conti anche per loro è più opportuno che le licenze vengano aggiornate e non dismesse.

Facci sapere come procedono le tue ricerche.



santicad
23-02-2004, 15.50.08

Grazie a tutti delle risposte, ho capito che bisogna approfondire il discorso di volta in volta a seconda della casa produttrice e via dicendo.



rdr_rdr
23-02-2004, 17.14.37

Sarà utile citare qualche esempio anche se non specifico del CAD (in fondo, il problema della cessione di licenze "usate" è molto diffuso e dibattuto).
Per esempio, sul sito www.solignani.it c'è un articolo di gennaio intitolato "L'avvocato risponde: Posso acquistare la licenza di Windows 2000 di seconda mano?" e l'avvocato risponde rinviando a uno specifico file della Microsoft, che generalmente contempla la possibilità, EBBENE SI', di cedere il software - a condizione di consegnare tutti i supporti originali, il certificato di autenticità ecc. e di darne notizia alla Microsoft stessa.
Se avete Microsoft Office, cercate sul Vs. computer il file "Eula8.hlp". Vi si legge, in generale, la seguente frase: "Software transfer. You may permanently transfer all of your rights ..." Dice proprio: may - cioè SI PUO' - anche se specifica poi determinate condizioni, tra cui quella di non conservare copie del prodotto ceduto.
Non ho ancora verificato, ma sono convinto che anche per Autocad, Microstation e simili valgano nel 99% dei casi condizioni simili: si può cedere a terzi il prodotto, ma a condizione di non tenerne per sé una copia!
Lo studio Solignani, su Internet, consiglia anche di stendere per l'occasione una scrittura privata (e, aggiungo io, regolare fattura se la cessione avviene tra soggetti IVA). Tanto dovrebbe bastare alla GdF, in presenza di una licenza che lo consente.
 
Ultima modifica da un moderatore:

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#2
santicad
19-02-2004, 15.30.49
Ciao a tutti, sono un libero professionista che lavora con clienti che hanno cad differenti, a parte le prove di compatibilità fra i vari cad in questione, starei pensando alla possibilità di acquistare licenze usate, in particolare mi interesserebbe sapere a che prezzo potrei trovare in giro licenze usate di Solid edge, Solid Works ed Me 10. Do per scontato che di questi cad non m' interessano le versioni proprio antiquate sul tipo di autocad12, ma dalle versioni 1999-2000 in poi.
Sarei grato a chi mi sapesse indirizzare verso questo mercato dell' usato se mai ce ne fosse uno.
ferro
20-02-2004, 15.51.20
Buongiorno Santi,

secondo le norme del diritto internazionale in tema di software gli utilizzatori di fatto acquistano solo la licenza d'uso di un prodotto e non la sua proprietà. Quindi le licenze sono personali e non cedibili. Chiunque faccia girare software in questo modo è passibile di sanzioni più o meno pesanti.
Ci sono produttori software che chiudono un occhio sulla base del "meglio una licenza che gira che una nel cassetto", ma la GdF non è altrettanto elastica !

Saluti

Energy Group
santicad
21-02-2004, 12.32.20
Grazie della risposta, ma se mi dici che acquistando un cad acquisti una licenza d'uso, perchè allorche un utilizzatore non vuole più utilizzare il proprio cad magari superato non può vendere la stessa licenza d'uso ad un' altra persona? In fin dei conti, chi utilizzerebbe in seguito il programma sarebbe sempre una sola persona su una sola macchina, non 2.
Non sei d' accordo ferro?
ferro
23-02-2004, 15.03.21
Posso essere anche daccordo con te, ma le regole internazionali stabiliscono che la licenza d'uso sia "nominale". Alcune aziende come la Parametric fanno firmare il contratto di licenza all'utente finale, quindi è facile capire come di fatto si tratti di un vero e proprio contratto civile tra la casa produttrice e l'utente finale. Se io ho un contratto di affitto di un appartamento non posso "vendere" l'appartamento a qualcun altro...
Noi possiamo star qui a parlare per giorni sul fatto che sia giusto o no, ma queste sono le regole... :casstet:
Gianni-Staff
23-02-2004, 15.09.11
Santi,

ti consiglio di approfondire il discorso se trovi la persona disposta a cedere la licenza.
Alcune società danno il loro consenso a questo passaggio. Alla fine dei conti anche per loro è più opportuno che le licenze vengano aggiornate e non dismesse.

Facci sapere come procedono le tue ricerche.
santicad
23-02-2004, 15.50.08
Grazie a tutti delle risposte, ho capito che bisogna approfondire il discorso di volta in volta a seconda della casa produttrice e via dicendo.
rdr_rdr
23-02-2004, 17.14.37
Sarà utile citare qualche esempio anche se non specifico del CAD (in fondo, il problema della cessione di licenze "usate" è molto diffuso e dibattuto).
Per esempio, sul sito www.solignani.it c'è un articolo di gennaio intitolato "L'avvocato risponde: Posso acquistare la licenza di Windows 2000 di seconda mano?" e l'avvocato risponde rinviando a uno specifico file della Microsoft, che generalmente contempla la possibilità, EBBENE SI', di cedere il software - a condizione di consegnare tutti i supporti originali, il certificato di autenticità ecc. e di darne notizia alla Microsoft stessa.
Se avete Microsoft Office, cercate sul Vs. computer il file "Eula8.hlp". Vi si legge, in generale, la seguente frase: "Software transfer. You may permanently transfer all of your rights ..." Dice proprio: may - cioè SI PUO' - anche se specifica poi determinate condizioni, tra cui quella di non conservare copie del prodotto ceduto.
Non ho ancora verificato, ma sono convinto che anche per Autocad, Microstation e simili valgano nel 99% dei casi condizioni simili: si può cedere a terzi il prodotto, ma a condizione di non tenerne per sé una copia!
Lo studio Solignani, su Internet, consiglia anche di stendere per l'occasione una scrittura privata (e, aggiungo io, regolare fattura se la cessione avviene tra soggetti IVA). Tanto dovrebbe bastare alla GdF, in presenza di una licenza che lo consente.
ciaoa tutti
scusate la mia ignoranza in materia
si puo fittare o noleggiare una licenza cad/cam
per periodi da definirsi
oppure avere un rapporto di comodato d'uso
cosa costerebbe una cosa del genre
sempre se si puo' fare
grazie
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#3
ciaoa tutti
scusate la mia ignoranza in materia
si puo fittare o noleggiare una licenza cad/cam
per periodi da definirsi
oppure avere un rapporto di comodato d'uso
cosa costerebbe una cosa del genre
sempre se si puo' fare
grazie
Ciao fratellino.
Sì, è possibile avere una licenza con un contratto tipo leasing, con opzione di riscatto dopo un certo periodo.
Alcuni distributori e/o alcune case di software prevedono questa opzione normalmente, mentre altri la offrono solo se "presi per il collo"(leggi, pur di non farsi fregare il cliente).

In genere 'sta cosa si fa quando non si è sicuri della scelta del programma o perchè si sa già in partenza che servirà "one shot" ovvero per un lavoro, magari grosso, ma unico.

La mia esperienza è limitata a 8 anni fa, quando chiesi un preventivo (UGX) in previsione di un lavoro di consulenza per una grossa azienda aeronautica, che avrebbe dovuto entrare nel consorzio per l'Airbus A400-M.
Dato che si sapeva in anticipo che la cosa sarebbe durata massimo 2 anni e dato che il soft costicchiava non poco, chiesi un'offerta "a tempo".
Mi fecero una quota mensile "tutto incluso" per 24 mesi che comprendeva uso della licenza, corso di addestramento (5 gg.), assistenza e manutenzione programma. Possibilità dopo 2 anni di rinnovare il tutto di anno in anno con sconto del 30% o di "riscattare" la licenza, pagandola il 20% del valore di listino.
Alla fine però il costo era tale che dopo 1 anno e mezzo avrei già pagato l'equivalente della licenza completa e quasi tutta la quota della manutenzione successiva al primo anno.

Ovviamente l'offerta era parametrata in modo da cercare di "tenere" il cliente anche dopo la scadenza, in quanto il vero guadagno è sui canoni di assistenza e manutenzione.
Quindi forse sarebbe stato più conveniente fare un normale contratto, anche se in questo modo si poteva "spalmare" la spesa su 2 anni, come se fosse un finanziamento. Era tutto da valutare, soprattutto a livello finanziario.
Poi non se ne fece nulla, in quanto un piccoletto al governo disse che l'Italia doveva stare fuori dalla cosa e ci fu pure un ministro che per questo se ne andò sbattendo la porta.

Quanto al comodato, penso che la cosa sia possibile solo in casi tipo, come quello del cliente che da' al fornitore il sw per rendere omogenee le procedure di scambio dati o cose del genere.
Magari sui gestionali e simili (specialmente per quelli molto specializzati) lo si fa, ma sui CAD/CAM la vedo molto dura.

:)
 

SHIREN

MOD.Stampi e manuf.indust
Staff Forum
Professione: Perito Ind.mecc.MODELLI E ATTREZZATURE PER FONDERIE STAMPI-PROTOTIPI INDUSTRIALI
Software: "ah capa"
Regione: NAPOLI
#4
Ciao fratellino.
Sì, è possibile avere una licenza con un contratto tipo leasing, con opzione di riscatto dopo un certo periodo.
Alcuni distributori e/o alcune case di software prevedono questa opzione normalmente, mentre altri la offrono solo se "presi per il collo"(leggi, pur di non farsi fregare il cliente).

Quanto al comodato, penso che la cosa sia possibile solo in casi tipo, come quello del cliente che da' al fornitore il sw per rendere omogenee le procedure di scambio dati o cose del genere.
Magari sui gestionali e simili (specialmente per quelli molto specializzati) lo si fa, ma sui CAD/CAM la vedo molto dura.

:)
ciao fratellone mecc
grazie
il tuo fraseggio e la tua praticita'
trasmettono sempre consigli unici!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
hai centrato il prob.
il msg e' forte e chiaro
grazie 1000
abracci
 

myface

Utente Senior
Professione: Progettista-designer free lance
Software: Inventor 2013,maxwell render 2.7.2
Regione: veneto
#5
Anche io ho una licenza di pro-e 2001 che acquistai a suo tempo perchè avevo aperto una p.iva e che ora , che mi faccio assumere dalle aziende e tra l'altro ho anche una licenza regolare di un'altro software, non mi serve più.

Vorrei cederla ma "sembra" che non si possa fare nella mia posizione fiscale attuale , e che la cosa potrebbe essere fatta solo da azienda ad azienda.

Parlando con chi me l'ha venduta dice che non si "potrebbe" , da privato vendere la licenza

parlando però sempre al condizionale ... :rolleyes:

Ma in effetti alle società che producono questi software ma anche ai concessionari penso che converrebbe una licenza che passa di mano rispetto a una che giace in un cassetto.

Avrebbero più probabilità di vendere magari un aggiornamento o corsi o attività di assistenza.

Ma allora c'è qualcuno che sa com'è realmente questa questione , magari per quello che riguarda pro-e ?

Grazie anticipatamente a chi vorrà contribuire a sbloccare questa cosa ! (si accettano messaggi privati , richieste di "tangenti" , voto di scambio e tutto quanto di sottobanco possibile e immaginabile :D :D )
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#6
AVorrei cederla ma "sembra" che non si possa fare nella mia posizione fiscale attuale , e che la cosa potrebbe essere fatta solo da azienda ad azienda.

Parlando con chi me l'ha venduta dice che non si "potrebbe" , da privato vendere la licenza
In effetti, il trasferimento (non cessione) di licenza è possibile solo tra aziende e con il previo consenso della softhouse o del suo distributore nazionale.

Anche il fatto che permettano che questo avvenga a titolo oneroso è abbastanza improbabile. Anche se poi tra le parti interessate si trova sempre il modo di far girare il "dinero" ad esempio fatturando una consulenza per l'avvio del software (io che l'ho usato fino a ieri faccio vedere a te che lo userai come si fa), oppure "vendendo" dei modelli o delle macro che chi aveva la licenza si era fatto nel tempo. ;)
Ma in effetti alle società che producono questi software ma anche ai concessionari penso che converrebbe una licenza che passa di mano rispetto a una che giace in un cassetto.

Avrebbero più probabilità di vendere magari un aggiornamento o corsi o attività di assistenza.
In effetti, tranne pochissimi casi, il trasferimento di licenza è previsto in quasi tutti i contratti, appunto per il motivo che dici tu stesso. Il vero business sono i canoni di manutenzione e di aggiornamento, specialmente nei confronti di quei clienti oramai "scafati" che non ti chiamano quasi più, se non con la scusa degli auguri di fine anno.
Grazie anticipatamente a chi vorrà contribuire a sbloccare questa cosa ! (si accettano messaggi privati , richieste di "tangenti" , voto di scambio e tutto quanto di sottobanco possibile e immaginabile :D )
Ahooooo..... e che è ??? :eek:
Mo ti metti in lista per far cadere il prossimo governo ? :D