• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

[Recuperato] Fusione diretta di un prototipo in resina

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#1
-Discussione recuperata dalla cache di Google.
-I rispettivi moderatori sono autorizzati a cancellare o modificare la presente discussione dal proprio forum.
Grazie per la collaborazione.
Oldwarper.



21-09-2007, 11.59.03
andrea anastrelli

Fusione diretta di un prototipo in resina
Buon giorno a tutti sono Andrea Anastrelli, responsabile tecnico prototipazione della ditta http://www.laforgiapreziosi.it/ .
L'oggetto della nuova discussione vuole essere quella scritta nel titolo : spiego meglio, le macchine prototipatrici in questione sono la ,viper3dsistem e la invision hr3dsistem . Sto cercando di migliorare i risultati degli oggetti che sto appunto fondendo con queste due macchine.
Speranzoso di confrontare le vostre opinini con le mie, per creare un interscambio di informazioni porgo i miei distinti saluti.
Andrea Anastrelli



24-09-2007, 09.38.36
Jigen

Qual'è i, principio di funzionamento delle macchine ?




25-09-2007, 17.51.27
andrea anastrelli

Intanto grazie per l'interessamento .
La macchina invison hr 3d sistem funziona con una meccania abbastanza semplice : Considerando un ogetto (x) disegnato al cad lo si salva con una estensione "stl" O "slc" entrambi i linguaggi sono vicini al mondo della stereolitografia.
Ora in possesso del disegno con la suddetta estensione lo si fa elaborare al softwear della macchina che non fara altro che creare il supporto che sosterra l'oggetto nella fase di costruzione.
Il supporto viene creato immagiado di puntare una luce all'alto verso il bass0,cosi da creare l'ombra.
L'ombra viene elaborata dal softwear come supporto.
A questo punto degli ugelli con due tipi di resina,inizieranno la costruzione dell'oggetto fino a compimento del file.
Perchè le due resine? Una è la resina del prototipo e l'altra e quela del suppotro che viene eliminata poi in un secondo momento.
La questione è, quando io ho in mano il prototipo in resina, che consigli mi potete dare per poterlo fondere direttamente in metallo ottenendo una fusionedi buona qualita?



01-10-2007, 22.45.46
shiren

Citazione:Originalmente inviato da andrea anastrelli
Intanto grazie per l'interessamento .
La macchina invison hr 3d sistem funziona con una meccania abbastanza semplice : Considerando un ogetto (x) disegnato al cad lo si salva con una estensione "stl" O "slc" entrambi i linguaggi sono vicini al mondo della stereolitografia.
Ora in possesso del disegno con la suddetta estensione lo si fa elaborare al softwear della macchina che non fara altro che creare il supporto che sosterra l'oggetto nella fase di costruzione.
Il supporto viene creato immagiado di puntare una luce all'alto verso il bass0,cosi da creare l'ombra.
L'ombra viene elaborata dal softwear come supporto.
A questo punto degli ugelli con due tipi di resina,inizieranno la costruzione dell'oggetto fino a compimento del file.
Perchè le due resine? Una è la resina del prototipo e l'altra e quela del suppotro che viene eliminata poi in un secondo momento.
La questione è, quando io ho in mano il prototipo in resina, che consigli mi potete dare per poterlo fondere direttamente in metallo ottenendo una fusionedi buona qualita?
ciao andrea
buona sera
la discussione e' molto interessante
preciso che non conosco i tuoi SW (se mi dai qualche info web)
pero' nel grande mondo delle fonderie
bazico da 30 anni
allora dico questo
se con i tuoi SW di disignazione e protipazione e le tue resine modello riesci a fare un minimo di sez (penso che al 100% si possa fare)
cioe dividi il modello in (minimo 2 parti sformabili) piu' parti tanto da eliminare con pezzetti amovibili i sottosquadra
metti la prima parte con la mezzeria sul piano un cilindro cavo di dimensioni
adequate e ci coli il gesso o cose simili(lambastrina)
ripeti l'operazione per l'altra meta del modello appoggiato alla mez.precedente
un altro cilindro cavo e altra colata di gesso(se le parti sono tre o piu di tre
vai avanti con l'operazione)
una volta ottenuto il tutto apri la conchiglia e togli il modello in resina
nella parte cava innietti una cera allo stato liquido
ottieni un modello in cera che si puo' fondere con normali processi fusori
per le qualita delle superfici ci sono altri processi come ricoprire il modello in cera con finissima porcellana o altre cose simili
dalla conchiglia (se non ti cade per terra)si possono ricavare centinaia di modelli in cera)
grosso modo il processo che io conosco e' questo
spero vivamente di esserti stato d'aiuto
grazie
buona serata
shiren
 
Ultima modifica da un moderatore: