• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

[Recuperato] Che tutorial vi piacerebbero

RUGGIUNO

Guest
#1
Antonio.M
26-12-2004, 13.11.09

Sto preparando dei nuovi tutorial e volevo chiedervi su che argomento o oggetto vi piacerebbe vedere dei tutorial.
Aspetto suggerimenti
Ciao a tutti
Antonio Molinaroli


cipoXX
06-01-2005, 18.24.14

Se possibile tutorial che aiutino a capire quale sia il metodo migliore per sviluppare superfici di forme particolari, di tipo automobilistico,buon lavoro


Antonio.M
06-01-2005, 18.59.23

Quale sia il metodo migliore?
Non esiste se non riferito ad un modello particolare; un modello lo puoi realizzare in tantissimi modi e solo l'esperienza ti dirà alla fine qual'è il modo giusto.
Se guardi i link che ti ho postato vedrai strategie diverse, dipende da cosa parti schizzo, immagini di cataloghi, disegni tecnici e poi cosa devi realizzare un immagine, un modellino in stereolitografia con una stampante 3d ecc.

Pensavo a dei tutorial che non sono mai stati fatti per le automobili ne hanno gia fatti parecchi guarda questi link
http://www.geocities.com/SiliconValley/Horizon/4419/cardemo.html
http://www.3dfuturebits.org/index.php?name=PNphpBB2&file=viewtopic&t=44
http://www.3dimens.org/
http://www.3dvf.com/modules/publish/Tutoriels_617_1.html
e scarica questo è in koreano ma ti fa capire le strategie
http://www.amdpiu.com/transfer/Auto - koreanisch.exe
ecc....
Ciao
Antonio Molinaroli


bino
12-01-2005, 23.26.14

Personalmente mi piacerebbe poter consultare tutorial che affrontino problematiche (anche complese) riguardo la realizzazione di gioielli, in particolare annelli con pietre incastonate.
grazie comunque per il lavoro che svolgi.
ciao


Antonio.M
13-01-2005, 14.37.05

Ci sto gia lavorando per delle demo che dovrò fare ma nei tutorial utilizzerò anche TechGems 3.0
Dai un' occhiata al sito e ai filmati
http://www.techjewel.com/Italiano/TJItaliano.htm
Ciao
Antonio Molinaroli


arestix
19-01-2005, 12.38.56

Salve a tutti,
sono molto interessato all'utilizzo di rhino e sto cercando di capire se posso proporre l'investimento nel mio ufficio. Non ho mai visto tutorial architettonici, forse non è cosigliabile usare rhino per questo campo?
grazie ciao


mgreve65
19-01-2005, 13.18.21

ciao,
noi utilizziamo rhino anche per realizzare rendering architettonici; in accoppiata con VIZ vengono fuori ottimi laVORI.

Sul sito di rhino c'è un tutorial che mostra come realizzare una casa con rhino.

su questo sito italiano trovi altri tutorial su rhino http://www.superfici3d.com

dai un'occhiata anche il sito ufficiale di rhino itali; mi sembra che il tutorial sulla casa sia linkato in qualche pagina interna


arestix
24-01-2005, 16.14.14

grazie mille


Lena
24-03-2005, 07.54.58
Ciao Antonio
esiste un tutorial che spieghi come si fa a stampare?

In autocad si usa lo spazio carta e si possono impostare layout con diverse finestre sul modello così da poter inserire in una stessa tavola più viste del proprio modello.
Esiste una cosa analoga in rhino? Io vorrei stamapare nello stesso foglio sia una vista ortogonale che una vista prospettica.

Grazie, ciaooo


Antonio.M
24-03-2005, 20.04.55

La cosa migliore è modellare e fare i disegni tecnici in Rhinoceros per poi quotarli in Autocad in Rhinoceros esiste il comando Make 2-D Drawing che cerca di fare le viste ortogonali e quella prospettica del modello ma non è il massimo comunque provalo, esiste un plugins per la messa in tavola di Rhinoceros si chiama Lino ma io continuo ad usare il buon vecchio Autocad.
P.S Aspetto di vedere dei tuoi lavori con Rhinoceros
Ciao
Antonio Molinaroli


Akira73
04-05-2005, 13.20.18

io fatico a trovare tutorial che affrontino oggetti complessi, tutti i tutorial che ho trovato, seppur molto utili, affrontano pochi aspetti della modellazione alla volta, poi mi ritrovo spiazzato quando devo disegnare da zero un oggetto complesso.
mi piacerebbe un tutorial su come creare da zero una scarpa da ginnastica o un paio di occhiali.
ad esempio ho trovato molta difficoltà nei raccordi che finiscono a zero, dove cioè due superfici arrivano in tangenza unendosi ad una terza.


Pwd
06-05-2005, 09.16.35

Ciao a tutti, Antonio,
per le automobili ne hanno gia fatti parecchi guarda questi link

giusto, pero' nessuno ne ha mai fatti cercando di "inventare" un' auto...
Cioe' forse uno si, ma parte sempre da curve che difficilmente portano inizialmente a immaginare la geometria complessiva dell'auto.

Mageri se si potesse partire da una superficie da modellare per arrivare all'auto finale senza dover sottostare a blueprint magari sarebbe piu' "creatico"... non credi?

Ciao
 
Ultima modifica da un moderatore:

RUGGIUNO

Guest
#2
Antonio.M
06-05-2005, 20.12.17

Per Akira73 eccoti due tutorial
http://www.rhino3d.com/tutorials/howto/miri_shoe/shoe_tutorial.htm (scarpa ginnastica)
http://members.shaw.ca/axeman/sunglassesrhino.html (occhiali)
per i raccordi mandami un file che ti ha creato problemi.
Ciao
Antonio Molinaroli


Antonio.M
06-05-2005, 21.03.00

Per Pwd modellare e creatività non vanno d'accordo per modellare ci sono delle tecniche precise mentre la creatività o ce l'hai o non ce l'hai, è l'esperienza che ti dice che da certe curve uscirà una certa sup. ; per fare un tutorial bisogna pur dare delle immagini di riferimento all'utente che lo eseguirà se no non sa cosa sta facendo e poi lo scopo dei tutorial è quello di far comprendere delle tecniche di modellazzione poi dopo aver fatto pratica ognuno sceglierà strade diverse, ma chiunque inizi a modellare o a già in testa in modo definito l'oggetto o prima fa degli schizzi o dei disegni tecnici di riferimento.
P.S
E' solo la mia opinione che è opinabile.
Ciao a presto
Antonio Molinaroli


Pwd
09-05-2005, 09.50.49

Ciao Antonio,

E' solo la mia opinione che è opinabile
Come tutte le opinioni, del resto...

Infatti credo di essermi spiegato male: faccio un parallelo cone MAX...

In MAX, puoi partire da un BOX e con la tecnica del Poly o box modelling puoi piano piano plasmare l'oggetto vedendo i risultati... Poi pero' non trovo molto semplice (forse io perche' lo so usare poco) applicare gli smussi, i tagli per le portiere, ecc...
Mentre trovo molto piu' semplice lavorare con le curve su una superficie di Rhino... gia' formata pero' a mio piacimento...

ecco cio' che intendevo.
Ciao


xeon
09-05-2005, 21.36.00

Personalmente credo che modellare e la "fantasia" vadano di pari passo in certi settori.
Basta analizzare SW come Studio tools ... Catia ... ecc che hanno la possibilità di usare delle tavole colore e gestire in modo "parametrico" le forme ottenute (meglio se si parla di variazionale).
Nel mio lavoro infatti il modellare e modificare per esigenze di stile è la carta che ma da maggiore visibilità verso i miei clienti infatti unisco SW tecnici come Alias, Catia e Rhino con Softimage XSI ... e visualizzo il tutto con Opticore o Deep Explorer ...
Sta di fatto che molti errori di modellazione in passato davano artefatti interessanti con la possibilità di usarli come stile.
Dimenticavo ho lavorato per ITALDESIGN, FIAT, FERRARI, TVR ... ed attualmente progetto Yacht.


Akira73
11-05-2005, 10.08.37

Per Antonio..grazie per i tutorial, anche se li conoscevo già.
Per Xeon... io ho lavorato per Mercedes, Whirpool, Imetec, Mandarina, e adesso lavoro per Bialetti, Girmi, Rondine...(se servono come credenziali) e sono un sostenitore della tesi opposta, cioè che la modellazione a computer come primo approccio al progetto sia da evitare perchè limita la fantasia, ,infatti un fillet che non riesce o riesce diverso da come lo si immagina cambia l'oggetto che si aveva in mente.
Insomma le idee gestite al pc direttamente, sono incanalate nelle forme che posso ottenere con il computer (e non sono sempre tutte quelle che ho in mente) inoltre durante la modellazione l'oggetto cambia forma rispetto all'idea iniziale perchè il tempo di fare delle superfici è più lungo di quello di tirare una linea con la matita.
Sostengo un approccio che parte dall'idea, passa per la matita ( non importa saper disegnare bene) possibilmente per un modello rudimentale in polistirolo e poi per la modellazione a pc.
E' anche vero che per questioni di tempo molte volte sono passato da uno schizzo a mano veloce alla modellazione, da cui poi sono nate forme nuove o varianti della prima forma, e ancora, nel 3d si possono verificare gli ingombri e le misure che nello schizzo non si rilevano, ma è altrettanto vero che dalla stereolito di un 3d poi si va sempre a togliere o mettere spessore per ovviare a misure ergonomicamente errate, valutabili sono dal vero. ( in questo caso faccio un plauso ai modellisti, un lavoro che spesso rimane in ombra ma che vale molto).
Ovviamente ogni persona ha il proprio metodo di lavoro, ma spesso vedo forme senza contenuto, generate dal pc e non dal cervello.
Non voglio essere polemico, anche se forse il tono mi è sfuggito di mano, però il tema mi appassiona molto.


xeon
11-05-2005, 11.41.34

Concordo con Akira in parte, e premetto che sono un design che viene dal settore restauri marmorei, infatti sono prima un ottimo disegnatore a mano libera (per diletto e a volte per guadagno, realizzo affreschi ...) e anche e non si fa per dire, un modellatore dalla plastilina, creta, ... e nei primi anni lavoravo come modellista-carrozziere di stile.
Personalmente io uso le tecniche ed i metodi più diversi per arrivare all'obbiettivo.

A- blu-print
B- modellazione fisica (con tre modellatori di fiducia)
C- modellazione 3d in Nurbs
D- modellazione 3d per poligoni
E- work-pacht da scansione

e a volte le miscelo tra loro in base alle necessità. Di fatto la creatività non viene bloccata dai mezzi ma prima di tutto da noi stessi, se su conoscessi il concetto di arte statuaria ed in particolare quella marmorea, mi daresti ragione. Infatti se tu scolpisci una arenaria, o un blocco di marmo il concetto non cambia ma solo le tecniche adoperate. La statua è già nella tua mente, devi solo liberarla dalla materia eccedente. Ma le forme che si estraggono dalla pietra sono e devo essere già immaginate fino nei dettagli. Ripensamenti non sono possibili. Nella modellazione opero da blocchi che identificano la base da cui partire es una penna non è che un cilindro con un cono, mi forniscono gli elementi obbligatori e/o standard oppure il cerchiamo noi internamente. Poi sta al designer gestire le informazioni per ottenere il migliore risultato, ma non devono essere le sue indecisioni e/o non capacità a dettare la forma.
Attualmente io uso fare stile con SW tipo XSI, con il vantaggio di poter gestire varie proposte stilistiche velocemente senza dover ricostruire il tutto piu volte al contrario di come avviene nei SW di modellazione di superfici. A questo si aggiunge la possibilità di usare il motore di render Mental Ray per generare immagini fotorealistiche, per valutare al meglio le proposte stilistiche. Arrivato alla definizione dello stile genero una nuvola di ponti ed una mesh da usare come background 3d in altri SW. Addirittura per certi settori dalla nuvola punti genero in automatico la matematica con SW di reverse engine, ottenendo superfici di "classe A" già pronte per il CNC. Il tutto senza rinunciare alla fantasia.


mau.mir
26-05-2005, 09.51.21

Mi piacerebbe un tutorial sulla realizzazione di un solido a partire da una nuvola di punti.
Ciao
 
Ultima modifica da un moderatore: