• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Rapresentare canalizzazioni...

Cast16

Utente Standard
Professione: Progettazione, Sviluppo lamiera per taglio e piega
Software: Inventor, Autocad, Solid Edge
Regione: Emilia romagna
#1
Ciao a tutti,
Molte volte devo fare prsentazioni di soluzioni di percorsi di canali d'aspirazione come nella fig.B.
Finchè si tratta di solo vista in pianta si fa bene anche in autocad, usando una semlice libreria di pezzi come nella fig.A (di sezioni diverse).
Ma quando vogliono anche altre viste diventa lungo.

Domanda: Qualcuno mi può suggerire un percorso di lavoro in Solid Edge per fare prima e meglio?

Grazie,
Aurel.
 

Allegati

  • 2.6 KB Visualizzazioni: 18
  • 47.6 KB Visualizzazioni: 16

SE_CP

Guest
#2
mmmm... così a freddo mi sà tanto di "Configuratore di prodotto" dedicato alle lamiere più che ai componenti.
Eliminando a priori l'acquisto di un configuratore, proverei a battere la strada di uno studio con l'utilizzo congiunto di assiemi alterni, parti regolabili, famiglie, ricerca obiettivo... Si dovrebbe mettere sù un banco di prova.
Studiando bene la cosa si potrebbe arrivare ad un risultato accettabile...
 
Ultima modifica:

Be_on_edge

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettazione
Software: Solid Edge
Regione: Emilia Romagna
#3
Ciao a tutti,
Molte volte devo fare prsentazioni di soluzioni di percorsi di canali d'aspirazione come nella fig.B.
Finchè si tratta di solo vista in pianta si fa bene anche in autocad, usando una semlice libreria di pezzi come nella fig.A (di sezioni diverse).
Ma quando vogliono anche altre viste diventa lungo.

Domanda: Qualcuno mi può suggerire un percorso di lavoro in Solid Edge per fare prima e meglio?

Grazie,
Aurel.
Dunque ci sono un paio di strade che puoi seguire.

A: Continuare a lavorare in 2D, in Solid Edge puoi importare i simboli che utilizzi già su Autocad così da eliminarlo.

B: Ti costruisci la libreria in 3D (magari una famiglia di parti e di essiemi) e per ogni pezzo crei anche la "Rappresentazione 2D". In questo modo potrai comporre i tuoi condotti all'interno di uno schizzo come se stessi lavorando in 2D. Quando ti interesserà passare al 3D non dovrai far altro che riespanderli. Te l'ho spiegato a grandi linee ma non ho SE sotto mano adesso. Comunque nella guida cerca la sezione relativa hai componenti virtuali.

Ciao
 

Cast16

Utente Standard
Professione: Progettazione, Sviluppo lamiera per taglio e piega
Software: Inventor, Autocad, Solid Edge
Regione: Emilia romagna
#4
Dunque ci sono un paio di strade che puoi seguire.


B: Ti costruisci la libreria in 3D (magari una famiglia di parti e di essiemi) e per ogni pezzo crei anche la "Rappresentazione 2D". In questo modo potrai comporre i tuoi condotti all'interno di uno schizzo come se stessi lavorando in 2D. Quando ti interesserà passare al 3D non dovrai far altro che riespanderli. Te l'ho spiegato a grandi linee ma non ho SE sotto mano adesso. Comunque nella guida cerca la sezione relativa hai componenti virtuali.
Avevo pensato di creare una libreria di pezzi Par, richiamarli e pozizionarli in una asm, poi con le variabili parit. cambiare le dimensioni.... ma non so se mi conviene come tempo.
Adesso provo di fare l'esercitazione componenti virtuali (non gli ho mai usato),
e vedo come va (se è piu facile posizionarli e se si possono cambiare le dimensioni).
Grazie a tutti due.
Saluti.