• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

rappresentazioni semplificate: soppressione feature assieme

oldtripe

Utente poco attivo
Professione: ingegnere progettista
Software: ProEngineer
Regione: veneto
#1
é possibile escudere in una rappresentazione semplificata di un assieme delle feature di assieme?
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#3
Buongiorno a tutti!

Riprendo questa vecchia discussione per non aprirne una nuova!
Sapete se con le ultime versioni del software si può ottenere quanto esposto nel titolo, e cioè a sopprimere una feature di assieme con una rappresentazione semplificata?

Grazie!
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#4
Ciao ragazzi , è possibile secondo voi visualizzare contemporaneamente + rappresentazioni semplificate ?

Nei grandi assiemi mi aiuterebbe a non dover attivare la principale per includere i componenti nella rappresentazione interessata ! avete per caso tecniche differenti da consigliarmi ?
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#5
Buongiorno a tutti!

Riprendo questa vecchia discussione per non aprirne una nuova!
Sapete se con le ultime versioni del software si può ottenere quanto esposto nel titolo, e cioè a sopprimere una feature di assieme con una rappresentazione semplificata?

Grazie!
Ciao, no, non è possibile perchè la rappresentazione semplificata non è pensata per gestire feature, ma componenti.
Se devi rappresentare un componente prima e dopo una lavorazione di assieme, puoi utilizzare una family table creando una variante con soppressa la feature interessata.

Ne va da se però che questo ha effetto diretto su tutto quello che è direttamente collegato alla feature soppressa.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#6
No, non si può, ma se il tuo problema è inserire componenti in una sola rappresentazione specifica, basta che attivi la rappresentazione ed assembli, ovvio che i componenti te li ritroverai anche nella principale.

Se invece hai più rappresentazioni che richiedono determinati componenti, io uso questo metodo:
-attivo la rappresentazione più significativa
-assemblo i componenti nuovi
-li raggruppo per trovarli più facilmente
-ripasso le rappresentazioni per attivare i componenti nel gruppo appena fatto
-disgrego infine il gruppo se non mi serve più.
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#7
Ciao 320 is , non ho capito molto bene e provo a spiegarti meglio il mio problema .
Ho grande assieme , con n° rappresentazioni che lo suddividono ordinatamente , per esempio matrice punzone estrazione ecc.
Le rappresentazioni , di escluso , hanno solo l'assieme principale mentre , di incluso , hanno tutti i componenti che mi servono.
Inoltre , cosa molto importante ,i componenti che sono in una rappresentazione non ci sono nelle altre .
Il problema mi si presenta quando devo lavorare su un componente che necessita di valutazioni con altri componente presenti su rappresentazioni diverse e li vorrei semplicemente richiamare / visualizzare momentaneamente.
Ho trovato escamotage col tempo ma nulla di veramente pratico , mi interesserebbero suggerimenti.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
Vado sontetico che sono con il cell, il problema di fondo che abbiamo tutti, è che il sistema non può sapere quali componenti interagiscono con altri, quindi sei costretto a creare rappresentazioni al volo e poi cancellarle per continuare ad avere un ordine.

di buono è che attivando una rappresentazione, tutti i componenti che assembli, finiscono in quella rappresentazione ed in quella proncipale.
poi altra cosa importante, che l' albero modello va gestito on maniera oculata con grossi assiemi di progettazione top-down, quindi ordine dei componenti e gruppi creati ad hoc, sono la base di tutto questo.
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#9
ho capito perfettamente , l'escamotage migliore che ho trovato comunque è il seguente , magari potrebbe esserti utile .

ho creato una macro che attiva lo strumento di ricerca con regola "visualizzazione" di e criterio "rappresentazione semplificata"
In questo modo puoi includere "abbastanza" velocemente componenti presenti in altre rappresentazioni "temporaneamente"
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#10
Questo è un metodo per la ricerca di oggetti che torna sicuramente utile.

Personalmente quando facevo impianti gestiti con pro/e wildfire 5, specie per il piping (dove non avevo la licenza del modulo...), non potendo fare troppi assiemi (altrimenti perdevo parte della distinta base complessiva dei componenti) ma avendo comunque qualcosa con 2000-2500 componenti complessivamente tra i vari sottoassiemi, raggruppavo in maniera logica i componenti dell' albero, dando il nome del ramo dello schema dell' impianto, poi avevo una o più rappresentazione semplificata di controllo, dove verificavo se i componenti aggiunti, erano stati tutti inseriti nelle rappresentazioni finali.
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#11
Con grandi assiemi , per curiosità , ti capita di utilizzare rappresentazioni grafiche , geometriche o esterne ?
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#12
Con grandi assiemi , per curiosità , ti capita di utilizzare rappresentazioni grafiche , geometriche o esterne ?
Dipende dalla complessità degli elementi principali.
In certi casi ho dovuto usare la funzione confezionamento che ha non poco alleggerito l'assieme principale.
Comunque la risposta è si.

Una funzione che per esempio trovavo utile in Catia V6 (intendiamoci, questa e pochissime altre, il resto erano bestemmie continue) era che al caricamento, le matematiche erano sempre tutte in rappresentazione leggera, le feature, i body e i geometrical set, venivano caricati on-demand, tutto molto veloce se gli oggetti erano presenti nella cache della workstation, tempi biblici in caso di cache svuotata o dopo un catreset (ripristino di impostazioni del sistema imposto dal cad manager).
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#13
capisco , un'ultima cosa che mi aiuterebbe a finire bene l'anno.
Fatto un assieme completamente vincolato come potrebbe essere quello di uno stampo , mi interesserebbe creare i meccanismi per poter muovere i componenti di movimento , non modificando i componenti completamente vincolati.


Pensavo che le rappresentazioni esterne mi permettessero di gestire la cosa ma il metodo più affidabile che ho adottato è il seguente:

Riassemblo i componenti che interessano il meccanismo connettendoli ( pin , corsoio ecc.) in un nuovo assieme e, a questo punto assemblo questo assieme fittizzio nell'assieme pricipale in modo di essere sicuro di portarmelo sempre dietro.

Unico problema che nella messa in tavola devo sopprimerlo per evitare di falsificare le distinte nei report di quantità.

Sei daccordo su questa strategia o è meglio fare altro ?
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#14
capisco , un'ultima cosa che mi aiuterebbe a finire bene l'anno.
Fatto un assieme completamente vincolato come potrebbe essere quello di uno stampo , mi interesserebbe creare i meccanismi per poter muovere i componenti di movimento , non modificando i componenti completamente vincolati.


Pensavo che le rappresentazioni esterne mi permettessero di gestire la cosa ma il metodo più affidabile che ho adottato è il seguente:

Riassemblo i componenti che interessano il meccanismo connettendoli ( pin , corsoio ecc.) in un nuovo assieme e, a questo punto assemblo questo assieme fittizzio nell'assieme pricipale in modo di essere sicuro di portarmelo sempre dietro.

Unico problema che nella messa in tavola devo sopprimerlo per evitare di falsificare le distinte nei report di quantità.

Sei daccordo su questa strategia o è meglio fare altro ?
Vincoli di posizionamento e vincoli cinematici sono 2 cose diverse, è così bene o male su tutti i cad; non possono essere mixati o attivi entrambi.
Di buono è che proe-creo non è poi così difficile passare dai vincoli di posizionamento ai cinematici e tornano molto comode le slide che permettono di bloccare quei meccanismi che si arrivano solo in determinate situazioni (nel tuo caso con gli stampi, la chiusura, i movimenti ecc.)

Personalmente quando ho meccanismi particolarmente estesi e/o complessi, ci vado pesante con gli skeleton (multiskeleton di meccanismo quindi), quello effettivamente può essere un assieme esterno (fatto solo di skeleton con vincoli meccanismo e meccanismi veri e propri) che ti può tornare utile, con parametro codice "DA FILTRARE" così quando inserisci la tabella della BOM, filtri solo questo elemento e il resto dell' assieme è perfettamente coerente.
Tra l'altro avere un assieme di supporto fatto di skeleton, ti permette di dedicarti al meccanismo o ai meccanismi in santa pace, senza il resto dell' assieme praticamente (tutt' al più monto momentaneamente i componenti in questo assieme, per le verifiche di fino, dopo però li tolgo per avere appunto una BOM coerente con la distinta e/o il processo).
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#15
Ciao, buon anno.

Provo a rispondervi.

Se la feature di assieme crea un intersezione a livello di parte puoi crearti una rappr. semplificata a livello di parte che esclude l’intersezione e richiamarla in assieme (rappr. utente e includerla in una rappr. semplificata di assieme).
Per la rapp. semplificata che in assieme ne richiama altre, in ridefinizione della rappr., puoi utilizzare-> regole modello con definizione della regola che includa le rappresentazioni volute (stato→visualizzazione→rappresentazione semplificata con vari or).
Devi ricordarti, se aggiorni una rappr. semplificata inclusa, devi agire su rappr. semplificata→modifica→valuta regole modello, altrimenti non aggiorna quella che racchiude le altre.
Altrimenti vale tutto ciò che si è detto.
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#16
Ciao , buon anno.

Soluzioni interessanti ma ti chiedo gentilmente delucidazione:


Ciao, buon anno.
Se la feature di assieme crea un intersezione a livello di parte puoi crearti una rappr. semplificata a livello di parte che esclude l’intersezione e richiamarla in assieme (rappr. utente e includerla in una rappr. semplificata di assieme).
Non capisco cosa intendi per crea intersezione a livello di parte potresti fare un esempio per favore ?

Per la rapp. semplificata che in assieme ne richiama altre, in ridefinizione della rappr., puoi utilizzare-> regole modello con definizione della regola che includa le rappresentazioni volute (stato→visualizzazione→rappresentazione semplificata con vari or).
Devi ricordarti, se aggiorni una rappr. semplificata inclusa, devi agire su rappr. semplificata→modifica→valuta regole modello, altrimenti non aggiorna quella che racchiude le altre.
Altrimenti vale tutto ciò che si è detto.
Ho capito , ma come la creo/salvo la regola ?

Grazie per aiuto
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#18
Ciao, provo a risponderti

Per quanto concerne regole modello nelle rappr. Semplificate (fai comunque sempre delle prove), in ridefinizione di una rappr. semplificata→ regole modello→ modifica regole→ con + aggiungi una regola e selezioni a sinistra “azione” della rappr. mentre a destra sotto “condizione”, tasto dx→ nuovo-> ti si apre il classico menù di ricerca. Puoi aggiungere più regole il tutto con alla fine “valuta regole modello” necessario (anche dopo aver variato una rappr. contenuta).
 

Beth

Utente Standard
Professione: Progettista stampi
Software: Pro/e
Regione: Lombardia
#19
Ciao, provo a risponderti

Per quanto concerne regole modello nelle rappr. Semplificate (fai comunque sempre delle prove), in ridefinizione di una rappr. semplificata→ regole modello→ modifica regole→ con + aggiungi una regola e selezioni a sinistra “azione” della rappr. mentre a destra sotto “condizione”, tasto dx→ nuovo-> ti si apre il classico menù di ricerca. Puoi aggiungere più regole il tutto con alla fine “valuta regole modello” necessario (anche dopo aver variato una rappr. contenuta).
ottimo grazie mille