• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

raggio di piegatura in relazione allo spessore sheetmetal

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#21
Il fattore K si imposta nel materiale, per il resto, Rint lo puoi gestire con le relazioni
 

ceschi1959

Utente Standard
Professione: progettista
Software: UG 11 - NX11 TC10
Regione: veneto
#22
bentornati a tutti. Volevo sottoporre un problema che ho e di cui non ho trovato traccia nel forum: i raggi di piega relazionati allo spessore.
Di solito proe imposta raggio=spessore, ma è un errore tecnologico dato che le lame di piegatura di solito hanno raggio o 0,8 o 3mm. Normalmente si piega con raggio interno di 0,8 fino a 3 mm di spessore compreso , e da 3mm di raggio interno da 3 compreso in su ( normalmente fino a 10 mm o al max 12mm). Per poi calcolare lo sviluppo io ho abbandonato i calcoli e mi affido ad una tabella di piegatura della schiavi.
Quello che sarebbe importante è non settare tutte le volte manualmente il raggio, ma averlo di default impostato con quei criteri che ho descritto prima. E' possibile?
grazie
makeng
Il problema delle 'lamiere' è trattato in molti forum, forse in maniera un po' dispersiva (un accenno qua e un altro là).
In tutte queste discussioni c'è il problema dello spessore, del raggio di piega e del famigerato fattore K.

Ora, premesso che nessun CAD calcola la deformazione della lamiera nè tantomeno la rappresenta, i modi per 'calcolare' uno sviluppo sono sostanzialmente due:
uno detto della linea neutra e l'altro che io chiamo del fattore di correzione.
Con NX ho impostato queste formule INDIPENDENTI dal raggio di piega e dallo spessore con cui viene modellato il pezzo:
p.e. con queste formule se l'allungamento della lamiera lavorata è di, supponiamo 1 mm per ogni piega, la formuletta lavora 'a ritroso' cioè mi calcola il fattore K che mi dà lo sviluppo corretto.

Per quello che riguarda invece l'impostazione dei valori di raggio piega non posso entrare nel merito di un CAD che non conosco, nel mio caso imposto di default il raggio di piega pari a metà spessore ma potrei metterlo anche a 5 volte lo spessore che mi darebbe lo sviluppo 'che voglio io', anche se il pezzo non è come quello che uscirebbe da una pressa piega.

A=0 //se =1 calcola in base alla LN
FC=if(A==1)(.5*(2*(RP+SP)-(RP+SP*LN)*pi()/2))else(KP)
K=((FC-RP-SP)*(-2/rad(90))-RP)/SP
KP=XXXXXXX //fattore di correzione da impostare secondo dati sperimentali
LN=5/12
RP=SP/2
SP=1
SR=SP+RP


Spero di essere stato chiaro

ciao a tutti
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#23
Concordo pienamente con CESCHI,
Comunque per chi vuole gestire il raggio interno di piega in maniera diversa, tipo BB

1 a 2.5 Rint = 1
3 a 4 Rint = 1.6
5 a 6 Rint = 2

mi viene in mente un sistema abbastanza pratico:
modifica > imposta > parametri
dare il giusto valore al parametro SMT_DFLT_BEND_RADIUS e salvare la tabella. Ripetere l' operazione per tutti gli spessori desiderati.
A questo punto quando si crea una nuova parte basta caricare la tabella giusta e nelle feature di estrudi, flangia ecc. indicare il raggio di curvatura "per parametro".
Spero di essere stato chiaro.
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#24
Concordo pienamente con CESCHI,
Comunque per chi vuole gestire il raggio interno di piega in maniera diversa, tipo BB

1 a 2.5 Rint = 1
3 a 4 Rint = 1.6
5 a 6 Rint = 2

mi viene in mente un sistema abbastanza pratico:
modifica > imposta > parametri
dare il giusto valore al parametro SMT_DFLT_BEND_RADIUS e salvare la tabella. Ripetere l' operazione per tutti gli spessori desiderati.
A questo punto quando si crea una nuova parte basta caricare la tabella giusta e nelle feature di estrudi, flangia ecc. indicare il raggio di curvatura "per parametro".
Spero di essere stato chiaro.
ciao Dani,
ma che versione usi di proe? non riesco a trovare le indicazioni che mi dai....

bb
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#26
Concordo pienamente con CESCHI,
Comunque per chi vuole gestire il raggio interno di piega in maniera diversa, tipo BB

1 a 2.5 Rint = 1
3 a 4 Rint = 1.6
5 a 6 Rint = 2

mi viene in mente un sistema abbastanza pratico:
modifica > imposta > parametri
dare il giusto valore al parametro SMT_DFLT_BEND_RADIUS e salvare la tabella. Ripetere l' operazione per tutti gli spessori desiderati.
A questo punto quando si crea una nuova parte basta caricare la tabella giusta e nelle feature di estrudi, flangia ecc. indicare il raggio di curvatura "per parametro".
Spero di essere stato chiaro.
ciao DANI,
veramente non conoscevo questa schermata......:tongue:
in pratica nella colonna valore vado a caricare tutti gli RINT che mi servono, giusto?
quando poi faccio una lamiera me li ritroverò disonibili, è corretto?

spero di riuscire a capirci una volta per tutte questo discorso sulle lamiere perchè mi crea parecchie difficoltà.:confused:

bb
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#27
Yes, quando crei una lamiera carichi il file con i parametri giusti ed il gioco è fatto.
Se ti serve puoi controllare anche gli altri parametri, non solo RINT.
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#28
Yes, quando crei una lamiera carichi il file con i parametri giusti ed il gioco è fatto.
Se ti serve puoi controllare anche gli altri parametri, non solo RINT.
ho cercato con una relazione ad assegnare il valore SMT_DFLT_BEND_radius attraverso un parametro a sua volta relazionato allo spessore della lamiera, però il risultato è negativo.....possibile che non si riesce?

e poi a questo punto le colonne
attributo
auto/man
relazione
si/no

a cosa servono?
può essere che ho scritto qualcosa di sbagliato....sto andando a memoria....:biggrin:

bb
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#29
Ciao BB,
Per saperne di più consulta l' help in linea, dove ci sono molte notizie.


"Informazioni su impostazioni di default e parametri di lamiera
Le impostazioni di default e i parametri di lamiera consentono di automatizzare i compiti di routine per facilitare l’ottimizzazione del progetto di parte. Per garantire la coerenza all’interno del progetto e risparmiare tempo, potete predefinire alcuni dei componenti di geometria di feature più comuni, riducendo così le operazioni di selezione dai menu.
I comandi di default e di parametro consentono di:
● Definire nuove impostazioni di default e nuovi parametri di lamiera per una parte o un progetto oppure utilizzare il comando Recupera (Retrieve) per applicare impostazioni di default e parametri esistenti.
● Modificare i parametri di lamiera esistenti utilizzando il comando Modifica (Edit).
● Salvare e memorizzare nella directory il file dei parametri di lamiera (.smd) utilizzando il comando Salva (Save).

La differenza tra un valore di default e un parametro:
● Parametro - Contiene un valore numerico che può essere specificato in relazioni e formule.
● Default - Consente di ridurre il numero di selezioni del menu.

Potete impostare i valori di default e i parametri quando aprite la parte per la prima volta oppure importando un file di parametri .smd indipendente. le impostazioni di default e i parametri vengono salvati insieme alle parti, ma i loro valori possono essere modificati durante la sessione."



P.S.
Neppure io sono riuscito ad assegnare un valore a SMT_DFLT_BEND_radius attraverso le relazioni, forse l' unico modo per impostarlo è tramite il file di impostazione
 

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#30
mi spiace verificare che purtroppo non si riesce a settare il diametro interno in funzione dello spessore della lamiera. Fra l'altro è IMPORTANTE sopratutto perchè questo tipo di impostazione riflette quello che succede in carpenteria: L'operatore decide la matrice e il punzone in funzione dello spessore e del tipo di materiale e lo mantiene sempre come "cultura tecnologica" della carpenteria stessa. So che il SOLID EDGE è possibile farlo e non capisco perchè un software come CREO non lo fa. Speriamo che la PTC sia in ascolto......
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#31
mi spiace verificare che purtroppo non si riesce a settare il diametro interno in funzione dello spessore della lamiera. Fra l'altro è IMPORTANTE sopratutto perchè questo tipo di impostazione riflette quello che succede in carpenteria: L'operatore decide la matrice e il punzone in funzione dello spessore e del tipo di materiale e lo mantiene sempre come "cultura tecnologica" della carpenteria stessa. So che il SOLID EDGE è possibile farlo e non capisco perchè un software come CREO non lo fa. Speriamo che la PTC sia in ascolto......
Perchè dici che non si può fare ?
Se usi le tabelle dei parametri di piegatura,come descritto in precedenza, basta caricare quella giusta e ottieni il risultato che vuoi tu.
 

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#32
magari...... ti spiego quale è il problema visto dalla fine: dopo aver creato una parte lamiera crei una parete piatta piegata. Che raggio interno ti propone il sistema? A me uguale allo spessore. Poi, è vero, vai sopra il valore del raggio proposto e appare il browse di tutti i raggi possibili in tabella. Ma ti chiedo: cosa succede se mi dimentico di fare questa operazione? E se per caso passo da un pezzo con spessore 2 ad uno con spessore 4, il raggio interno deve passare da 0,8 a 3mm per tutte le pieghe, altrimenti ( e qui stà il disastro) gli sviluppi sono sbagliati. Stò ovviamente parlando di carpenteria di precisione , non di lattoneria. Per me rendere "sensibile" il raggio interno in funzione dello spessore della lameira è fondamentale per evitare problemi. So che con solid edge è possibile farlo. E la cosa vale anche per tanti altri software specializzati per lamiera.
grazie comunque
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#33
Se creando una parete di flangia o di estrusione gli dai come raggio interno per parametro ti prende i valori giusti che hai caricato in base allo spessore e se li cambi si aggiornano in automatico tutti i raggi interni di tutte le pieghe del tuo pezzo.
 

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#34
scusa ma non capisco. Tu dici che dovrei settare da qualche parte una variabile che mi imponga "raggio interno uguale a parametro". Ma non sò come. Puoi spiegarmelo meglio? Quello che vorrei evitare è appunto scegliere ogni volta il raggio interno. FAre in modo cioè che il programma legga lo spessore e mi proponga il raggio in tabella corrispondente.
grazie
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#35
No, non devi settare una variabile, devi fare la scelta per parametro nelle opzioni della feature, vedi immagine.
In questa maniera il raggio interno viene impostato al valore di SMT_DFLT_BEND_RADIUS, e cambiandolo aggiorna tutte le pieghe
 

Allegati

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#36
ok, e questo è chiaro. Ma come posso impostare il Ri= 0.8 mm per spessori da 0,8 a 3 e Ri=3mm da 3mm in su? In definitiva il problema è che la regola non segue una costanza di relazione raggio/spessore . Questa regola dipende anche dall'attrezzaggio della carpenteria ( !) e io mi trovo spesso in difficoltà proprio perchè ogni carpenteria segue uan sua logica di attrezzaggio. Io vedrei bene che da qualche parte ci fosse :
se spessore = 0.8
allora raggio int= 0.8
se spessore = 1
allora raggio int = 0.8
se spessore =1,5
allora raggio = 0.5
.....

se spessore = 3
allora raggio int = 3..

come posso riuscirsci se la regola smt_dflt_bend mi dice solo = spessore, =2*spessore ecc ecc..?
grazie
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#37
come posso riuscirsci se la regola smt_dflt_bend mi dice solo = spessore, =2*spessore ecc ecc..?
grazie
Al parametro SMT_DFLT_BEND_RADIUS gli puoi anche assegnare manualmente il valore che vuoi, che diventerà il valore di default quando scegli raggio interno "per parametro" nelle varie feature.
 

makeng

Utente Junior
Professione: senior project manager
Software: proe wf5 030
Regione: lombardia
#38
Scusa se sono insistente, abbi pazienza e non mandarmi a quel paese. A me non risulta quello che mi dici. Quando creo una nuova parete ( piatta o flangia che dir si voglia) su raggio interno mi compaiono i valori della tabella di piegatura collegata alla parte ( predefinita dal default.prt). E quindi io devo per forza selezionare il raggio. Forse che devo creare tanti default.prt tanti quanti sono gli spessori ?
grazie della pazienza
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#39
Scusa se sono insistente, abbi pazienza e non mandarmi a quel paese. A me non risulta quello che mi dici. Quando creo una nuova parete ( piatta o flangia che dir si voglia) su raggio interno mi compaiono i valori della tabella di piegatura collegata alla parte ( predefinita dal default.prt). E quindi io devo per forza selezionare il raggio. Forse che devo creare tanti default.prt tanti quanti sono gli spessori ?
grazie della pazienza
Mi informo e ti faccio sapere.
Probabilmente basta utilizzare una start part con delle relazioni corrette.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#40
Scusa se sono insistente, abbi pazienza e non mandarmi a quel paese. A me non risulta quello che mi dici. Quando creo una nuova parete ( piatta o flangia che dir si voglia) su raggio interno mi compaiono i valori della tabella di piegatura collegata alla parte ( predefinita dal default.prt). E quindi io devo per forza selezionare il raggio. Forse che devo creare tanti default.prt tanti quanti sono gli spessori ?
grazie della pazienza
Buon giorno,
Tranquillo, io ho tanta pazienza, almeno quanta ne hanno avuta quelli che mi hanno insegnato ad usare il cad.

No, non è necessario creare tante standard.prt, ma tante tabelle di piegatura, una per ogni spessore, e caricarle subito dopo aver creato una nuova parte:
Modifica > imposta > parametri > open e carichi il file di configurazione giusto per il tuo spessore con il raggio interno, coefficiente K ecc.