• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Quota simmetrica

MACCHIA

Utente Junior
Professione: Disegnatore
Software: Pro-E
Regione: Emilia-Romagna
#1
Salve

Una domanda...per semplificare la quotatura, vorrei inserire i simboli di quota simmetrica, ma nelle tavole di pro-e non ho idea di come fare..

intendo inserite i sibloli = * =

Allego immagine.

Grazie
 

Allegati

MACCHIA

Utente Junior
Professione: Disegnatore
Software: Pro-E
Regione: Emilia-Romagna
#4
Ho gia utilizzato questo metodo visto nel forum, ma non mi soddisfa,pensavo ci fosse qualche comando particolare a me ignoto.
 

BerAnd

Utente Standard
Professione: diciamo che faccio...
Software: WF4,Creo3
Regione: Emilia Romagna
#5
L'unica soluzione possibile e che ti dà un MINIMO di soddisfazione (nel senso che è accettabile) è crearti il simbolo. Magari lo crei anche con il testo variabile per poter ampliare lo spazio tra un uguale e l'altro...
 

Ozzy

Guest
#6
L'unica soluzione possibile e che ti dà un MINIMO di soddisfazione (nel senso che è accettabile) è crearti il simbolo. Magari lo crei anche con il testo variabile per poter ampliare lo spazio tra un uguale e l'altro...
Confermo, se vuoi una cosa fatta bene devi crearti un simbolo ad hoc con i giusti attacchi e variabile a aseconda delle esigenze.

Ozzy
 

Arlequim

Guest
#7
però ricordate che tale simbolo non è a norma (forse non lo è mai stato).
Se l'UT Porsche ne trova uno... vi boccia il disegno!!! :)
 

Arlequim

Guest
#9
ed è proprio questo l'errore, gli standard e le norme non esistono per nulla. Generalmente è uno di quei simboli utilizzati solo internamente (come i vari pallini bollati), ma quando i disegni "devono girare" per evitare equivoci e malintesi bisogna attenersi esclusivamente a delle regole ben precise.
 

Ozzy

Guest
#10
ed è proprio questo l'errore, gli standard e le norme non esistono per nulla. Generalmente è uno di quei simboli utilizzati solo internamente (come i vari pallini bollati), ma quando i disegni "devono girare" per evitare equivoci e malintesi bisogna attenersi esclusivamente a delle regole ben precise.
Le norme sono norme.
Che siano iso,din,usi,ansi,afnor, servono per unificare proprio queste cose e per evitare incomprensioni di questo tipo.
Il fatto che non esista una norma specifica genera sempre discussioni tra i vari ut, se ci fosse non ci sarebbe problema e non saremmo qui a discutere.