• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Puleggia Costruzione

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#1
Salve a tutti,
Devo progettare una puleggia avente foro assiale da un lato diametro 12 e dall' altro diametro 15. Come vengono eseguiti esattamente i fori, nel senso vi sono problemi di esecuzione????
E per chi è esperto mi potrebbe dare dei consigli pratici sulla scelta dei componenti e sull' iter da seguire per costruire la puleggia....
 

banda bassotti

Utente Standard
Professione: faccio cose...spesso van bene....talvolta funzionano...raramente servono
Software: un pò uno un pò l'altro
Regione: BRESCIA/NAPOLI
#2
Prendi una puleggia commerciale materiale,diametro e forma desiderata mozzo cieco e ci fai un buco.:D;):p
 

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#3
Quindi siccome la faccio fare, devono prima forare fino a 3/4 circa del diametro 12 da un lato e poi dall' altra parte con diametro 15? è corretto o ci sono dei problemi che ne so di centraggio o altro?
Lo chiedo perche' ho sentito dire che è un problema e non capisco il perche'....
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#4
Salve a tutti,
Devo progettare una puleggia avente foro assiale da un lato diametro 12 e dall' altro diametro 15. Come vengono eseguiti esattamente i fori, nel senso vi sono problemi di esecuzione????
E per chi è esperto mi potrebbe dare dei consigli pratici sulla scelta dei componenti e sull' iter da seguire per costruire la puleggia....
Ragionamento che vale in generale e quindi non solo per il caso specifico:
Se fai un'accoppiamento circolare su 2 diametri non otterrai mai lo stesso accoppiamento (in termini di gioco o interferenza) su tutte e 2 le misure.

Infatti dovresti far realizzare albero e foro con gli stessi scostamenti per ogni quota, esatti almeno nei 5 micron. Ma così facendo non avrebbe alcun senso scegliere una tolleranza, ad esempio di classe IT7, che per le misure da te citate prevede un'oscillazione di 18 micron.

Se proprio devi usare 2 quote, ma perchè poi, che almeno 1 dei diametri sia bloccato con un calettatore ad accoppiamento conico, tipo Tollok. http://www.tollok.com/
Il che ti potrebbe anche far risparmiare l'esecuzione delle sedi per la linguetta.
 
Ultima modifica:

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#5
Quindi siccome la faccio fare, devono prima forare fino a 3/4 circa del diametro 12 da un lato e poi dall' altra parte con diametro 15? è corretto o ci sono dei problemi che ne so di centraggio o altro?
Lo chiedo perche' ho sentito dire che è un problema e non capisco il perche'....
Visto che se sei ingegnere, hai mai sentito parlare di tolleranze di forma e posizione ?
 

stevie

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Solidedge, Cosmos
Regione: Lombardia
#8
Quindi siccome la faccio fare, devono prima forare fino a 3/4 circa del diametro 12 da un lato e poi dall' altra parte con diametro 15? è corretto o ci sono dei problemi che ne so di centraggio o altro?
Lo chiedo perche' ho sentito dire che è un problema e non capisco il perche'....
No albest non si fanno due fori dalle parti opposte altrimenti, a meno di non usare griffe tornite, la concentricità tra i due fori va a farsi benedire.
Basta eseguire un foro passante e poi barenare a misura i due diametri, non vedo il problema. Se devi metterci un ringfeder come immagino hai diverse possibilità, esistono anche calettatori autocentranti che non richiedono il doppio diametro (uno è il centraggio albero-puleggia, l'altro è il diametro sul quale lavora il calettatore medesimo).
Ovviamente a meno che la puleggia non sia speciale è meglio prenderne una dal commercio e lavorarci solo il foro.
 
Professione: Lavoro Monotono
Software: "Pala e Picco"
Regione: Piemonte
#9
Prendi una puleggia commerciale, la chiudi nel mandrino del tornio, la centri con il comparatore in 0.01/0.02 mm, esegui un centro con punta da centro da 3.15 o da 5, fori passante con punta da diametro 11, metti un utensile per tornire interno adatto alla lavorazione che devi fare, esegui prima il foro più piccolo diametro 12 e poi allarghi la camerina da 15 per la lunghezza desiderata...

Ciao
P-H
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#10
Visto che se sei ingegnere, hai mai sentito parlare di tolleranze di forma e posizione ?
..forse questo non l'ha mai "sentito dire"
:D

Dai, scusatemi ma è impossibile trattenersi.. meglio che la smetta qui

Saluti
Marco:)
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#11
Mecc non ricominciamo eh..
..forse questo non l'ha mai "sentito dire"


Dai, scusatemi ma è impossibile trattenersi.. meglio che la smetta qui
Prendi una puleggia commerciale, la chiudi nel mandrino del tornio, la centri con il comparatore in 0.01/0.02 mm, esegui un centro con punta da centro da 3.15 o da 5, fori passante con punta da diametro 11, metti un utensile per tornire interno adatto alla lavorazione che devi fare, esegui prima il foro più piccolo diametro 12 e poi allarghi la camerina da 15 per la lunghezza desiderata...
Ragazzi, questi due sono "peggio" di me. :p :D
:)
 

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#12
La mia domanda non era se devo imporre delle tolleranze di forma o posizione che ben conosco, ma se c' erano dei problemi effettivi nel realizzarle. I due fori di diametro diverso servono per alloggiare due alberi di diametro appunto 12 e 15 entrambi calettati tramite calettatori conex sd. I fori saranno presumibilmente in H7. Giustamente gli scostamenti reali saranno differenti da foro a foro, quello che volevo anche capire è se tali scostamenti possono influire pesantemente sulla qualità della trasmissione oppure saranno impercettibili....
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#13
La mia domanda non era se devo imporre delle tolleranze di forma o posizione che ben conosco, ma se c' erano dei problemi effettivi nel realizzarle. I due fori di diametro diverso servono per alloggiare due alberi di diametro appunto 12 e 15 entrambi calettati tramite calettatori conex sd. I fori saranno presumibilmente in H7. Giustamente gli scostamenti reali saranno differenti da foro a foro, quello che volevo anche capire è se tali scostamenti possono influire pesantemente sulla qualità della trasmissione oppure saranno impercettibili....
Allora, sempre come nota metodologica, sarebbe meglio spiegare da subito come stanno le cose e cosa si vorrebbe ottenere.

Tornando allo specifico, mi par di capire che in buona sostanza la pulegga debba servire anche da giunto rigido tra i 2 alberi.
O meglio, anche se non lo è, sarà così che si comporterà.

Se questo è lo scopo, calcoli a parte, benissimo i calettatori, ma altrettanto indispensabile è garantire la massima concentricità tra i 2 diametri. Meglio se lavorati in una sola presa, come suggerito da P-H.
 

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#14
Ok, grazie a tutti per le delucidazioni e per chi ha sbeffeggiato causa poca chiarezza da parte mia..... comunque scherzi a parte, sono qui per imparare perche' credo che l' esperienza valga piu' di 100 lauree messe assieme. E la volontà e l'umiltà di imparare ne valgono 3000.... Quindi grazie ancora a presto Albe
 

tenerone

Utente Standard
Professione: Project engineer per gioco e per diletto...
Software: Creo 2.0 + Windchill
Regione: Ticino - Svizzera
#15
Ok, grazie a tutti per le delucidazioni e per chi ha sbeffeggiato causa poca chiarezza da parte mia..... comunque scherzi a parte, sono qui per imparare perche' credo che l' esperienza valga piu' di 100 lauree messe assieme. E la volontà e l'umiltà di imparare ne valgono 3000.... Quindi grazie ancora a presto Albe
Nessun sbeffeggiamento caro collega, alla fine siamo quì tutti per aiutarci l'un l'altro :)
 

sampom

Moderatore SWX, Navale
Staff Forum
Professione: Progettazione/Costruzione macchine e impianti
Software: SolidWorks 2015 SP5/2016 SP2, AutoCAD (poco)
Regione: Piemonte (CN)
#16
Ok, grazie a tutti per le delucidazioni e per chi ha sbeffeggiato causa poca chiarezza da parte mia..... comunque scherzi a parte, sono qui per imparare perche' credo che l' esperienza valga piu' di 100 lauree messe assieme. E la volontà e l'umiltà di imparare ne valgono 3000.... Quindi grazie ancora a presto Albe
Ok dai, perdona il sarcasmo:)
ma se ci viene a mancare il buon umore è finita.

Da quanto ho capito (se ho capito) la puleggia dovrai effettivamente costruirtela (forse per questo tu parlavi di "progettare") in quanto quelle da commercio in quelle dimensioni (dai diametri di foratura suppongo si tratti di "roba piccola", ma anche qui dovresti essere più preciso; che tipo di puleggia? che diametro e larghezza?) non hanno un mozzo sufficientemente lungo per alloggiare 2 alberi distinti ciascuno col suo calettatore.
Il disegno in se non è un problema, all'officina basterebbe uno schizzo quotato ed un tornitore mediamente esperto non avrebbe problemi nella realizzazione (anzi, se puoi chiedi consigli a lui e osserva come opera). Senza ombra di dubbio in "presa unica" da un solo lato, ma questo non è nemmeno il caso di dirlo.
Questo per rispettare la concentricità dei 2 alesaggi.. però secondo me questo ai fini progettuali non basta, e torniamo al solito discorso: è necessario vedere l'applicazione nel contesto generale. Quindi servono più informazioni.
Com'è fatta sta puleggia? A che serve? Io ci faccio i fori in tolleranza e perfettamente concentrici.. ma gli alberi come saranno poi? Da dove arrivano? Come sono supportati? C'è la possibilità che siano disassati o sghembi? Sono sicuro di poterli calettare rigidamente alla mia puleggia? Sicuro che quella sorta di "giunto rigido" sia la soluzione ideale? Sarà poi facile il montaggio/smontaggio?

Insomma, in qualunque sistema cinematico non si possono considerare i componenti fini a se stessi.. raccogli tutte le informazioni e quando chiedi consiglio forniscile.

Saluti e buon lavoro
Marco
 

banda bassotti

Utente Standard
Professione: faccio cose...spesso van bene....talvolta funzionano...raramente servono
Software: un pò uno un pò l'altro
Regione: BRESCIA/NAPOLI
#17
non hanno un mozzo sufficientemente lungo per alloggiare 2 alberi distinti ciascuno col suo calettatore.
scusa non sapendo bene di cosa parliamo ....non puoi fare un unico albero passante d.15 sulla puleggia (un solo calettamento) e poi lo sagomi come preferisci?

o ancora nel caso di poca potenza uno spezzone d'albero d.15 calettato sulla puleggia e due giunti elastici a molla sui due lati così recuperi anche i piccoli disassamenti.
 

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#18
Ultima nota: dedicata ai disegnatori professionisti ,-))))
sempre su questa puleggia avente due alberi sporgenti con fori rispettivamente da 12 e 15 in H7 : che tolleranze imporreste contando che vi sono da "coassializzare" i diametri esterni degli alberi sporgenti rispettivamente di 16h8 e 18h8, i due loro fori rispettivi di 12H7 e 15H7 e le due sedi cuscinetto di diametro 20h6 ciascuna. dove conviene esattamente porre i riferimenti di coassialità e concentricità. E come valore è opportuno un 0.02 oppure 0.05? Immagino che quest'ultimo sia legato alla zona di tolleranza.....Premesso che si tratta di una trasmissione di precisione di guide lineari.. Se non sono stato abbastanza chiaro ditemelo e faccio chiaro..... ;-)
Grazie per i consigli.:)
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#19
Se non sono stato abbastanza chiaro ditemelo e faccio chiaro..... ;-)
Grazie per i consigli.:)
La mia maestra delle elementari diceva sempre che una cosa scritta vale più di 10 lette e che una cosa vista ne vale 10 di quelle scritte.

Ovvero, fornire uno schizzo, please.
:)
 

Albest

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico
Software: Inventor 2008, Catia V5 R17
Regione: Veneto
#20
Lo so hai ragione Mecc... ma sono un po' restio per ovvie motivazioni.... comunque ecco qui: volevo sapere come imporre coassialità e concentricità sui 6 diametri e su che valori conviene imporli, l'utilizzo è per sincronizzazione tramite calettatori.grazie