Prototipi lowcost???

Vitruvio

Utente Standard
Professione: Studente Architettura 4S
Software: AutoCad Architecture-3Dstudio-Mental Ray-VRay-Rhinoceros-Photoshop
Regione: Toscana
#3
1800 cosi dicono

ma come funziona? il laser solidifica la resina?
diocno che funziona anche con il cioccolato ecc ,bahh
 

IPdesign

Guest
#5
Ho visto i filmati, la prima impressione che mi da è di avere per le mani un giocattolo.
Mi piacerebbe sapere come fa a realizzare i sottosquadri .
Nelle stampanti tradizionali abbiamo un materiale di supporto, ma li nessun accenno.
Tutte le forme viste sono lineari.
Inoltre non parla di precisione .
 

Vitruvio

Utente Standard
Professione: Studente Architettura 4S
Software: AutoCad Architecture-3Dstudio-Mental Ray-VRay-Rhinoceros-Photoshop
Regione: Toscana
#7
beh che non fosse professionale ok, infondo anche le nostre stampanti di casa sono giocattoli paragonate a una tipografia. ma pensa a tutti gli studenti di disegno industriale che potranno avere il loro prototipo fatto in caso o ai plastici architettonici ecc ecc.
ma anche nel professionale puoi usare come bozza progettuale prima di passare a strumenti + costosi e magari rivolgendoti fuori azienda
 

IPdesign

Guest
#8
Mi riferivo al grosso limite della quantità di materiale.
Ho visto come un siringone che depositava materiale, per quello la ritenevo adatta ai pasticceri.
 

DavideS

Utente Junior
Professione: disegno
Software: inventor + mech.-desktop / rhino / corel / geomagic studio , qualify / Blender ecc...
Regione: lombardia
#9
Se interessa qualcosa di piu' flessibile e , secondo me piu' pratico, guardate www.reprap.org estrusore termostatico per materie plastiche.... e altri accessori, in piu' costa qualcosa meno!
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#11
Sarebbe importante capire le precisioni di esecuzione, perchè gli oggetti visti sembrano piuttosto grossolani.
Al basso costo iniziale mi sa che tocca aggiungere le lavorazioni di ripresa dei pezzi.
 

enri

Utente Senior
Professione: Architetto
Software: Rhino-VectorWorks e altri
Regione: Italia
#14
Una volta avevo letto la recensione di una macchina che stendeva una colla a strati insieme al gesso, così l'oggetto definito dalla posizione della colla spruzzata era all'interno di un paralelepipedo di gesso; non restava che toglere il quello non incollato ed ecco il modello, sottosquadri compresi. Amche questa costava poco. Ma queste cose servono per il design, i plastici d'architettura, non devono avere una tolleranza alta.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#15
Una volta avevo letto la recensione di una macchina che stendeva una colla a strati insieme al gesso, così l'oggetto definito dalla posizione della colla spruzzata era all'interno di un paralelepipedo di gesso; non restava che toglere il quello non incollato ed ecco il modello, sottosquadri compresi. Amche questa costava poco. Ma queste cose servono per il design, i plastici d'architettura, non devono avere una tolleranza alta.
Z Corp ... le conosco bene.
Per quanto economiche, parliamo di cifre superiori ai 15.000 euro ed hanno tolleranze dimensionali accettabili.

http://www.zcorp.com/