• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Progetto per il Nuovo Secolo Americano

PlannerRoad

Moderatore
Staff Forum
Professione: Variabile
Software: AutoCAD 2016
Regione: Italia
#2
Sul fatto che non fosse un attentato ne discutemmo infatti tempo fa!
Credo che citammo pure i due film di accusa: "911 in plane site" e "Confronting the evidence" che mettevano in forte dubbio certe tesi diffuse dagli organi di informazione.
Il tempo e gli avvenimenti storici che avvengono poi giustamente fanno ancora di più riflettere, per chi naturalmente vuole riflettere o non accetta a priori ciò che ci è stato detto.
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#3
Comunque sia, sono innegabili alcune cose:
1) l'Iraq, ancorchè governato da un regime sanguinario e corrotto, non era assolutamente un covo di fondamentalisti e terroristi islamici, tantomeno dei seguaci di Al Qaeda.
Al contrario, l'Iraq era uno dei pochi stati islamici con un ordinamento giuridico di impianto occidentale e con uno stato laico e non confessionale. A riprova, basterebbe ricordare che il vicepremier Tereq Aziz (dove è finito ?) era di religione cristiano copta e che la chiesa cristiana in Iraq non ha mai subito limitazioni, nè persecuzioni.
La situazione attuale, invece, vede quel paese essere divenuto terra di conquista per i terroristi ed il governo locale è composto a maggioranza da esponenti sciiti, molti dei quali sono apertamente schierati per la costituzione di una repubblica islamica, sul modello iraniano.
Ripeto, Saddam Husein era praticamente l'Hitler del medio oriente, ma la situazione attuale è talmente degenerata da renderla peggiore della precedente.

2) l'attacco all'Afghanistan ed ai talebani avvenuto dopo l'8 settembre è stato fatto passare come il modo per "pacificare" la regione ed eliminare sia i talebani, che la rete di Al Qaeda. In realtà si è trattato di una gigantesca operazione di pulizia etnica allo scopo di eliminare degli ex alleati divenuti troppo scomodi.
A parte tutti i retroscena su chi abbia messo in piedi e finanziato i talebani ai tempi della guerra con i russi e gli ancor più incredibili legami della famiglia di Bin Laden sia con la famiglia Bush, che con quella reale saudita, anche qui la situazione non è che sia migliorata rispetto alla fine del 2001.
La regione tribale ai confini con il Pakistan è praticamente un'enclave inviolabile di Al Qaeda. Contrariamente a quanto si cerca di far apparire, anche da parte degli stati maggiori italiani, purtroppo, vaste regioni dell'Afghanistan sono ancora controllate dai talebani, al punto che il New York Times ha pubblicato 1 mese fa un reportage che si concludeva con la domanda "è più giusto chiedersi come i talebans conquisteranno Kabul, oppure semplicemente quando decideranno di farlo ?"
Aggiungasi che la coltivazione del papavero da oppio (eroina) negli ultimi 4 anni ha visto uno "sviluppo" del 30% e questo nonostante la presenza e le azioni della forza multinazionale della Nato. Possibile che eserciti che dispongono di mezzi in grado di leggere in volo le targhe delle auto o di distinguere in pochi secondi una telefonata, separandola da altre centinaia che passano sullo stesso cavo, poi non riescano ad individuare un campo di papaveri ed a farli andare arrosto ?

3) Musharraf, il presidente/dittatore del Pakistan, nonostante fosse al potere grazie ad un golpe ed avesse portato il suo paese a sviluppare la bomba atomica, è stato foraggiato, sostenuto e "vezzeggiato" dagli USA, che lo hanno usato come "muro di contenimento" per confinare coloro che evidentemente sapevano di non poter battere sul terreno militare. In cambio, il "buon" Musharraf ha pensato bene di "arrotondarsi" le entrate vendendo ai nord coreani i piani del vettore a lunga gittata che ha sviluppato per la sua bomba.
Alla fine, vista la malaparata, gli USA hanno pensato di scaricare Musharraf ed hanno mandato allo sbaraglio la povera Benazir Bhutto, con l'esito che conosciamo.

Insomma, in buona sintesi e se non fosse che si parla di guerre e di centinania di migliaia di morti, potremmo cavarcela con una battuta:
questi americani pensano di essere i custodi della legalità nel mondo, ma in realtà non sarebbero in grado neppure di fare il custode della portineria di un condominio.
 
Ultima modifica:
Professione: *
Software: AutoCAD
Regione: Lombardia
#4
vi consiglio di vederlo il film "Il nuovo secolo americano",

perchè è molto più terribile dei due citati da PlannerRoad,

e rispecchia le ultime righe di Meccbell

questi americani pensano di essere i custodi della legalità nel mondo, ma in realtà non sarebbero in grado neppure di fare il custode della portineria di un condominio.
 
Ultima modifica:

Sandra_ME30

Super Moderatrice
Professione: SuperModeratrice
Software: ND
Regione: Reggio Emilia
#5
vi consiglio di vederlo il film "Il nuovo secolo americano",

perchè è molto più terribile dei due citati da PlannerRoad,

e rispecchia le ultime righe di Meccbell
L'incredibile menzogna - Nessun aereo è caduto sul Pentagono
(Il terrorismo non è nè uno Stato, nè un'organizzazione, nè una dottrina, è piuttosto un modo di agire)
di Thierry Meyssan

Lo lessi nel settembre 2002... difficile da digerire.
L'ho riletto l'anno scorso: ci credo un bel po' di più.