Progettino in solidworks

19marco77

Utente Standard
Professione: artigiano
Software: SW 2011
Regione: Padova
#41
PS: chiediamo al moderatore di spostare parte di questa discussione felina sulla sezione off topic con il titolo " i nostri amici pelosi..." :biggrin:
:biggrin: diciamo che ho alzato un vespaio con il mio Shiro... ahahah

ok visto che ci siamo vi posto anche la sorellina Mila intenta a studiare il moto della lavatrice così la squadra è al completo!!
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#42
:biggrin: diciamo che ho alzato un vespaio con il mio Shiro... ahahah

ok visto che ci siamo vi posto anche la sorellina Mila intenta a studiare il moto della lavatrice così la squadra è al completo!!
parli di lavatrice... quando faccio lavaggi di solito controllo bene la cesta prima di chiudere lo sportello ed avviare perchè un paio di volte l'ho trovata accovacciata dentro sopra i panni a dormire, ed essendo nera e io pure mezzo ciecato rischio di sbiancare anche il gatto!!!!
 

19marco77

Utente Standard
Professione: artigiano
Software: SW 2011
Regione: Padova
#43
parli di lavatrice... quando faccio lavaggi di solito controllo bene la cesta prima di chiudere lo sportello ed avviare perchè un paio di volte l'ho trovata accovacciata dentro sopra i panni a dormire, ed essendo nera e io pure mezzo ciecato rischio di sbiancare anche il gatto!!!!
:eek: non usi le salviettine proteggi colore??? :biggrin:

no no per fortuna non ha quel vizio lei.. in compenso mi sta sbriciolando tutti i soprammobili :mad: bastard inside (e pure outside....)
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo

Exatem

Moderatore
Staff Forum
Professione: Commodoro
Software: Creo 3.0 - Microstation
Regione: N.D.
#45
Vi riporto pari pari, quanto trovato su un sito.

Motore a gatto imburrato

Materiale Occorrente

Gatto (1)
Fette di pane (1)
Burro (Q.B.)
Spalmaburro (1)
Tappeti persiani antichi (1)

Realizzazione:

Spalmare con cura il burro su UNA SOLA della due facce della fetta di pane.

Attaccare il gatto alla fetta di pane avendo cura che la parte imburrata sia rivolta verso l'alto.

Lasciare cadere il tutto sul tappeto persiano
(il tappeto DEVE essere ANTICO e PREZIOSISSIMO: più è prezioso e più potente sarà il motore).

Per note leggi naturali
il gatto cade sempre sulle quattro zampe
e il pane cade, sui tappeti preziosi, SOLAMENTE dalla parte del BURRO.

L'insieme Pane Imburrato/Gatto rimarrà quindi a mezz'aria roteando con velocità crescente, cercando di rimettere ordine nelle leggi naturali.

Collegando opportunamente un generatore all'insieme Pane Imburrato/Gatto, si può ottenere corrente elettrica di potenza proporzionale alla quantità di burro, all'area del pane e al valore del tappeto.
LA TESTIMONIANZA DI CHI HA TENTATO L'ESPERIMENTO
Ho provato più volte a realizzare il motore a gatto imburrato, e (nonostante avessi ben convinto il gatto a immolarsi per la scienza) non è mai riuscito.
Dopo attente osservazioni ho trovato 3 motivi che hanno causato il fallimento dei miei esperimenti.
Il primo è un problema di massa. Infatti la fetta di pane imburrato cade sempre con il burro verso il tappeto perchè vi è una revalenza ( leggera) della massa del burro ( materia che tende a raggiungere il tappeto) rispetto a quella del pane ( materia che è indifferente al tappeto ), pertanto la massa del burro riesce a prevalere su quella del pane e posizionarsi verso il basso ( prova di ciò sono i due casi estremi: se lascio cadere una fetta di pane senza burro essa non ruota, ma seplicemente "cade", lo stesso se lascio cadere solo burro). Ne segue che affinchè il motore sia funzionante esso deve essere realizzato con una quantità di burro ed una fetta di pane tale che la massa di burro sia quasi pari alla massa pane+gatto.

Il secondo problema è un problema di probabilità. Infatti mentre è assodato che i gatti cadono sempre in piedi, il fatto che la fetta di pane e burro cadi sempre col burro verso il tappeto, è solo una statistica ( infatti esistono rari casi in cui ciò non è avvenuto). Ciò provoca che alle alte velocità di rotazione del motore, c'è una certa probabilità non nulla che il gatto riesca a prevalere sul burro, anche a parità di massa. In tal caso il motore subirebbe una lieve traslazione verso il basso, che potrebbe essere recuperata solo con un complesso sistema costituito da più motori che, lavorando in parallelo, bilancino il funzionamento.

Il terzo e più grave problema è un termico : infatti il motore ruotando crea attrito con l'aria, riscaldandosi; in tal modo il burro si scioglie e gocciola a terra, e quindi il gatto cade sul burro sciolto sul tappeto ristabilendo l'equilibrio senza però far funzionare il motore. A questo problema si può trovare soluzione mettendo il motore in una cella frigorifera che tenga la temperatura del burro costante.

Se ne conclude, pertanto che il motore a gatto imburrato, pur essendo teoricamente funzionante, così come è non è praticamente conveniente da realizzare.
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#46
Conoscevo il motore a gatto imburrato, ma non sapevo del tappeto persiano che funge da catalizzatore di processo.
Grazie della segnalazione!
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#52
Quando porto la mia per la vaccinazione o per tagliare le punte delle unghie dal veterinario vengo a casa con le mani come se le avessi lavate con spine di rose ed asciugate nel filo spinato.
Il veterinario mi dice che ho un coraggio da matti a mettere la mano dentro la gabbietta a prenderla specialmente quando inizia a soffiare come un serpente a sonagli. Appena fatto tutto e rimessa dentro la gabbietta per tornare a casa (30 sec. di auto da casa mia al veterinario) ritorna tranquilla e coccolona...
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#53
Le unghie non puoi tagliargliele tu con una tronchesina? Io l'ho sempre fatto senza problemi, l'importante è che sia ben affilata in modo da non sfilacciare, e di tagliare solo la punta.
 

19marco77

Utente Standard
Professione: artigiano
Software: SW 2011
Regione: Padova
#54
Quando porto la mia per la vaccinazione o per tagliare le punte delle unghie dal veterinario vengo a casa con le mani come se le avessi lavate con spine di rose ed asciugate nel filo spinato.
Il veterinario mi dice che ho un coraggio da matti a mettere la mano dentro la gabbietta a prenderla specialmente quando inizia a soffiare come un serpente a sonagli. Appena fatto tutto e rimessa dentro la gabbietta per tornare a casa (30 sec. di auto da casa mia al veterinario) ritorna tranquilla e coccolona...
:biggrin:
io ho quel problema quando la mia donna dice... <prendili e portali fuori sul terrazzo che aspiro> (accendendo senza aspettare che io non abbia più in braccio 2 pazzi pelosi armati di 40 armi da taglio....) l'ultima volta che ha fatto così (settimana scorsa) come risultato mi rembra di aver dormito con wolverine........... :mad: braccia spellate e per saltare giù si sono puntati con le unghie posteriori sulla pancia e... SALTOOO....
per poi sentirmi dire... ma sei stupido??? perchè li tenevi in braccio??? :eek:
 

19marco77

Utente Standard
Professione: artigiano
Software: SW 2011
Regione: Padova
#55
Le unghie non puoi tagliargliele tu con una tronchesina? Io l'ho sempre fatto senza problemi, l'importante è che sia ben affilata in modo da non sfilacciare, e di tagliare solo la punta.
per fortuna non ho sto problema :D
mattonelle lappate quindi a spigolo vivo e 2 gatti drifter... se le consumano da soli... altrimenti userei la tattica tappeto di carta vetrata.. ahahah
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#56
Le unghie non puoi tagliargliele tu con una tronchesina? Io l'ho sempre fatto senza problemi, l'importante è che sia ben affilata in modo da non sfilacciare, e di tagliare solo la punta.
Volevo farlo, tra l'altro esiste appunto la tronchesina apposita per unghie di animali, ma la fidanzata me l'ha proibito categoricamente di prenderla. Poi è da sottolineare che quando la porto dal veterinario per fare il tagliando e la convergenza alle zampe ... :biggrin: dopo averla tirata fuori dal trasportino siamo praticamente in 3 a tenerla ferma, io , il veterinario e sua moglie per cui non mi fido fare questa cosa da solo, rischierei di rompergli una zampa nel tenergliela ferma.
Comunque son parecchi mesi che non la porto dal veterinario per le unghie, visto che si è calmata, usa il tiragraffi ed ormai le sponde del divano sono già devastate :mad:
 
Professione: Ingegnere
Software: Alcuni, ma non tutti
Regione: Campania
#57
Volevo farlo, tra l'altro esiste appunto la tronchesina apposita per unghie di animali, ma la fidanzata me l'ha proibito categoricamente di prenderla. Poi è da sottolineare che quando la porto dal veterinario per fare il tagliando e la convergenza alle zampe ... :biggrin: dopo averla tirata fuori dal trasportino siamo praticamente in 3 a tenerla ferma, io , il veterinario e sua moglie per cui non mi fido fare questa cosa da solo, rischierei di rompergli una zampa nel tenergliela ferma.
Comunque son parecchi mesi che non la porto dal veterinario per le unghie, visto che si è calmata, usa il tiragraffi ed ormai le sponde del divano sono già devastate :mad:
Io credo che la trasmutazione in Wolverin sia dovuta al veterinario, e non al tagliare le unghie. Non dovrebbero impaurirsi.
Comunque...hai presente i guanti dei falconieri? Mai pensato di usarli? :tongue:

P.S.
ma questa discussione non era da migrare?
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#58
non guardare me...
non ho poteri fuori dal mio orticello!
 

paolino

Utente Standard
Professione: progettista (o giu di lì)
Software: SW2016, HyperWorks ...un tempo SE ST7, TC10, Rhino4, VisualMill, LabVIEW...
Regione: Valsesia
#59
beh, questa belva e sua sorella sono i più ...caddisti di tutti: svezzati in uffucio tecnico!
qualche strz li ha abbandonati appena dentro al cancelletto della nostra azienda... li abbiamo tenuti in ufficio tecnico per una settimana, portandoli a casa la sera a turno finchè non abbiamo trovato qualcuno che potesse tenerli...
 

Allegati

paolino

Utente Standard
Professione: progettista (o giu di lì)
Software: SW2016, HyperWorks ...un tempo SE ST7, TC10, Rhino4, VisualMill, LabVIEW...
Regione: Valsesia
#60
l'altra belva...
 

Allegati