Progettazione top-down con SWX

janfranz

Utente Junior
Professione: Eng.
Software: Solidworks - Catia
Regione: Campania
#1
Salute a tutti.
la progettazione top-down di un assieme con Solidworks, per quanto ne so, prevede l'utilizzo degli schizzi di layout, quindi uno strumento 2D che va bene ad es. per "governare" uno schema generale di cinematismo. Pro-Engineer consente, inoltre, di progettare utilizzando lo "skeleton", ossia si può modellare in 3D una bozza di assieme come se fosse una parte unica; quindi lo schema generale del progetto è completamente rappresentato da questo scheletro. Su di esso si va poi a rimodellare l'assieme vero e proprio, suddividendolo in tutte le parti che si ritengono necessarie. Sarà, quindi lo scheletro a "governare" l'assieme, ossia ogni modifica sullo scheletro si riflette sul relativo assieme. Se si vuole modellare ad esempio uno schiaccianoci costituito da due braccia rigide collegate da una cerniera, con lo schizzo di layout di Solidworks posso creare la pianta generale del sistema snodato, per parametrizzare l'assieme mobile, e mi sta bene. Ma è chiaro che potrei avere la necessità di costruire ciascun braccio in più parti, cioè un sottoassieme rigido, che solo in prima istanza può essere rappresentato come un semplice parallalepipedo pieno. Quindi il braccio, per esigenze di officina, potrebbe essere composto di più parti semplici (tipo piastre, fazzoletti di rinforzo, ecc.), saldate e/o imbullonate tra loro. Con ProE posso creare uno scheletro solido per ogni braccio, e posso poi scomporlo in n parti semplici. Domanda: posso in qualche modo fare questo con solidworks? Naturalmente so che si potrebbe utilizzare lo strumento "divisione" per ottenere da un corpo solido un assieme, il quale sarebbe associato e parametrizzato dalla parte originale. La filosofia dello scheletro di ProE è però diversa, perchè esso costituisce un vero e proprio supporto di riferimento per l'assieme che si va a modellare.
Sperando di essere stato abbastanza chiaro, ringrazio tutti per l'attenzione.

PS. Giusto per riferimento riporto le definizioni della guida di ProE:
"A skeleton part is a special part model created in the context of an assembly to develop design criteria without having to create components and assemble them together. The skeleton part is a 3-D layout of an assembly that is used as the framework to build the assembly. Potete inoltre utilizzare i modelli di ossatura per eseguire l'analisi del movimento su un assieme creando riferimenti di posizionamento rispetto al modello di ossatura e quindi modificandone le dimensioni per imitare il movimento"
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#2
Si può fare anche con swx. Non esiste lo skeleton ma ci sono altri strumenti. Nella 2008 esiste il layout che ti consente dicreare lo skeletro da riutilizzare per la modellazione in modalità topdown. Io non l'ho ancora provato (non ne ho ancora avuto il tempo).

Per il resto puoi fare delle parti / assiemi nei quali modelli ciò che vuoi (o fai solo schizzi, piani, ecc...) che ti fanno da scheletro.

Esempio:

1- fai una parte e ci disegni solo 3 chizzi, uno schizzo 3d, 2 superifici e 3 piani (scheletro)
2- crei un nuovo assieme e inserisci questa parte/assieme
3- modelli tutti i componenti riferendoti alle entità di questa parte / assieme.

Poi ci sono tantissimi workaround e ottimizzaizoni da imparare utilizzando questa metodologia che verranno con l'esperienza.

Fatto un assieme di questo tipo stai MOLTO attento alla sostituzione, spostamento, rinomina di files. I riferimenti esterni in swx non saltano per niente ma se li fai saltare con una mossa maldestra è un lavoraccio sistemarli.

Ciao e buon lavoro.
 

janfranz

Utente Junior
Professione: Eng.
Software: Solidworks - Catia
Regione: Campania
#3
In effetti questo tip di destinare una parte dell'assieme come skeleton mi sembra ottimo (perchè non ci avevo pensato?!). Probabilmente questa tecnica è quella indicata quì: http://www.secanttechnology.com/Services/Training/AdvancedAssemblyModeling/tabid/508/Default.aspx alla voce Top-Down Assembly Modeling -> Building Virtual Parts.
Il layout della 2008 non l'ho provato, ma penso che si tratti sempre di uno strumento 2d, o al massimo un 3d wireframe. C'è qualcuno che l'ha utilizzato?
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#4
Si può fare con SWX ma ... non è esattamente la stessa cosa.
Ad esempio potete programmare in ambiente advanced assembly (avete presente il Pro/program di Pro/E)?
 

janfranz

Utente Junior
Professione: Eng.
Software: Solidworks - Catia
Regione: Campania
#5
Si può fare con SWX ma ... non è esattamente la stessa cosa.
Ad esempio potete programmare in ambiente advanced assembly (avete presente il Pro/program di Pro/E)?
Non credo proprio. Del resto i due sistemi appartengono a fascie diverse.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#6
Si può fare con SWX ma ... non è esattamente la stessa cosa.
Ad esempio potete programmare in ambiente advanced assembly (avete presente il Pro/program di Pro/E)?

Non ho idea di cosa sia. Cos'è?