• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

PROGETTAZIONE STAMPI INIEZIONE PLASTICA

MARCO CB

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: thinkdesign
Regione: lombardia
#1
Salve a tutti.

Sono nel campo della progettazione stampi per iniezione plastica ed uso T3 da alcuni anni per la realizzazione di pezzi, parti stampanti e piastre.
Per quanto riguarda distinte e messe in tavola ce la siamo sempre cavata con Autocad.
Volevo sapere se la realizzazione di uno stampo complatemante in 3d e il successivo sviluppo di messe in tavola 2d e distinte materiali è facilmente gestibile o si rischia di impallarsi quando bisogna poi affrontare delle successive modifiche. E per quanto riguarda la quotatura e la gestione delle tavole (cartigli, impaginazioni,...) risulta abbastanza immediato??

Grazie,

ciao.
 

Fabjo_79

Utente Junior
Professione: Progettista
Software: Autocad, Inventor
Regione: Lombardia
#2
Ciao Anche io ho sempre lavorato con Autocad e mi appresto a usare inventor magari nei prossimi giorni riesco a darti qualche suggerimento!!!

Siccome è due anni che non progetto componenti plastici avrei bisogno di un paio di suggerimenti per dare una mano a un mio amico che si e' messo in proprio.

Dovrei fare uno stampo facile per lo stampaggio a iniezione dell'hot melt con una comune moldatrice
Si tratta di ricoprire un componente cilindrico di ottone (dia 20mm x l 50)

Non mi ricordo:
Il diametro del foro di iniezione nello stampo
La forma che deve avere la matarozza (si chiama cosi?) per staccarla facilmente una volta che si toglie il componente
Lo spessore che deve avere lo strato di hot melt

Potresti aiutarmi??

Grazie
 

Freddygol

Utente Junior
Professione: Progettista stampi per materie plastiche
Software: Thinkdesign 2009.3, Solidworks 2015.
Regione: Marche
#3
:
Salve a tutti.

Sono nel campo della progettazione stampi per iniezione plastica ed uso T3 da alcuni anni per la realizzazione di pezzi, parti stampanti e piastre.
Per quanto riguarda distinte e messe in tavola ce la siamo sempre cavata con Autocad.
Volevo sapere se la realizzazione di uno stampo complatemante in 3d e il successivo sviluppo di messe in tavola 2d e distinte materiali è facilmente gestibile o si rischia di impallarsi quando bisogna poi affrontare delle successive modifiche. E per quanto riguarda la quotatura e la gestione delle tavole (cartigli, impaginazioni,...) risulta abbastanza immediato??

Grazie,

ciao.
Ciao Marco CB, lavoro anch' io nel settore stampi per materie plastiche da ormai 15 anni. Ho sempre usato think3, e, il sistema che io uso per fare gli stampi è quello che tu hai descritto nella seconda parte del tuo post. Di sicuro, quella è la via migliore per progettare stampi con think3. Prima il 3d completo di tutto, poi le tavole (tutte relazionate ai modelli), per non avere tanti problemi ti consiglio di parametrizzare al massimo e di fare un assieme composto da componenti normalizzati, e componenti con riferimento esterno, dai componenti con riferimento esterno ricavi le tavole. Il consiglio più importante è : non usare un programma diverso per fare le tavole, nel caso in cui devi fare una modifica, lavori il doppio per aggiornare modello e tavola. Tutto sommato, per partire a progettare con questo sistema ci vuole un pò di tempo, non è proprio immediato, ma i risultati sono veramente eccellenti. Se può interessare a qualcuno della tua azienda, sono disponibile a progettare uno o più stampi, se volete, vi posso mandare qualche jpeg di alcuni miei progetti.:D;)
 

MARCO CB

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: thinkdesign
Regione: lombardia
#4
ciao freddy,

mi dici di lavorare in un'assieme e di parametrizzare il pù possibile.
è impensabile realizzare uno stampo in un'unico file??
lavorando con un'assieme qual'è invece la procedura migliore??
esegui i vari particoalri (piatre, tasseli stampanti, piastrine varie,..) in singoli file e poi li inserisci come componenti in un file d'assieme??
i normalizzati li inserisci poi in un secondo momento?

grazie

ciao
 

giodel

Utente Junior
Professione: Libero professionista
Software: Tecnigrafo- microstation(Bentley)- Photoshop, Free-Hand, Page Maker,office, Rhino,Pro-E
Regione: Liguria
#5
Ciao Marco,
Sono nuovo del forum ed ho letto che usi thinkdesign.
Volevo sapere da te se questo software è valido io lo dovrei usare per il settore nautico, sia progettazione che design.
Sono studente di ingegneria navale, volevo sapere se si può tyrovare questo software ad uso didattico. Potresti aiutarmi? Scrivimi in privato semmai GRazie
 
Professione: Progettista stampi e Cad Manager
Software: Thinkdesign
Regione: Veneto
#6
Ciao Marco
anch'io opero da diverso tempo nel campo di progettazione Stampi plastica ad iniezione ed utilizzo TD da diverso tempo...concordo a pieno con quanto detto da Freddygol l'unica cosa è che devi avere molta pazienza e essere molto metodico e sopratutto non fermarti alle prime difficoltà vedrai che un pò alla volta i risultati arriveranno !:D
 

MARCO CB

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: thinkdesign
Regione: lombardia
#7
ciao,

io sono armato di pazienza, solo vorrei avere un paio di dritte per cominciare col piede giusto. A livello di superfici e solidi non sono un mago ma mi arrangio..
Il mio problema è che nell'azienda in cui mi trovo hanno finora progettato in modo ibrido (T3 per le parti stampanti, autocad per il 2d).
Vorrei provare a reallizare l'intero progetto in 3d con le relative tavole collegate. Non ho però ben chiaro come strutturare il file d'assieme e tenerlo collegato alle varie parti..

ciao..

ah, ciao giodel, il settore navale è a me sconosciuto.. mi discpiace..
 

flg

Utente Junior
Professione: disegnatore stampi per lamiera
Software: Thinkdesign,CimatronE,TopSolid 7
Regione: Emilia Romagna
#8
Ciao realizzare uno stampo intero nello stesso file non è impensabile, ma piuttosto difficoltoso gestire un sacco di particolari tutti nello stesso assieme considerando poi che il file puo' diventare anche pesante,è per questo che si preferisce importare i particolari come riferimenti esterni.
Una volta che modifichi le singole parti, l'assieme si aggiorna da solo.
Per quanto riguarda il montaggio dell'assemblato procedi come ti trovi meglio,io per esempio man mano che disegno i singoli particolari li importo successivamente nel file dell'assemblato e inserisco anche i commerciali.
Per le tavole se ti servono i singoli particolari una volta disegnati fai la messa in tavola e la salvi, l'importante che il gruppo non lo esplodi cosi' da tenerla legata al modello; modifichi il modello e rigenerando la tavola si aggiornano le viste e le sezioni.
Le messe in tavola degli assemblati a me personalmente non soddisfano.
Giusto o sbagliato non lo so ma io non parametrizzo nessun profilo.
 
Professione: Progettista stampi e Cad Manager
Software: Thinkdesign
Regione: Veneto
#9
ciao,

io sono armato di pazienza, solo vorrei avere un paio di dritte per cominciare col piede giusto. A livello di superfici e solidi non sono un mago ma mi arrangio..
Il mio problema è che nell'azienda in cui mi trovo hanno finora progettato in modo ibrido (T3 per le parti stampanti, autocad per il 2d).
Vorrei provare a reallizare l'intero progetto in 3d con le relative tavole collegate. Non ho però ben chiaro come strutturare il file d'assieme e tenerlo collegato alle varie parti..

ciao..

ah, ciao giodel, il settore navale è a me sconosciuto.. mi discpiace..

io di solito faccio così lavoro in locale con il file principale (complessivo) solo per un discorso di velocità nel caricarlo ...attenzione però che se lavori in questa maniera non hai la possibilità di eseguire un beckup di salvataggio quindi di tanto in tanto fatti una copia del file così eviterai di perdere ore di lavoro.
Parto comunque disegnandomi tutto lo stampo aiutandomi con i programmini di elementi normalizzati (se vuoi ti dico dove andare a pescarli !) e adatto la parte di figura al portastampo.
Una volta ultimato il progetto inizio a crearmi i componenti con riferimenti esterni e do loro la nostra codifica inserendo descrizione, materiale e quant'altro. Terminata questa fase mi creo dei contrassegni che mi serviranno per la messa in tavola del complessivo e dei relativi particolari che voglio inserire.
A questo punto se hai anche tu Thinkteam apri la vista di selezione puntando sul direttorio dello stampo e ti trovi tutti i modelli che hai precedentemente creato inserendo i componenti con riferimenti esterni nel complessivo.....
da qui ti carichi singlarmente ogni modello e ti ricavi la relativa tavola utilizzando il comando "tavola da modello corrente" e quoti.
Lavorando in questa maniera è molto vantaggioso lasciare pieno potere al PDM ovvero rilasciando i disegni e creando un 'indice di modifica hai la possibilità di registrare la modifica che fai ma sopratutto hai il vantagggio di mantenere tutto aggiornato lavorando solo sul complessivo.....un vantaggio mica da poco !!:D
....spero di esserti stato d'aiuto !
 

flg

Utente Junior
Professione: disegnatore stampi per lamiera
Software: Thinkdesign,CimatronE,TopSolid 7
Regione: Emilia Romagna
#10
Quali sono i programmini di elementi normalizzati a cui ti riferisci, io ad esempio uso cadenas part server.
 
Professione: Progettista stampi e Cad Manager
Software: Thinkdesign
Regione: Veneto
#11
Quali sono i programmini di elementi normalizzati a cui ti riferisci, io ad esempio uso cadenas part server.
buono....ma preferisco usare i programmini delle ditte produttrici di normalizzati (ad esempio Hasco, Meusburger etc..) perchè mi generano automaticamente l'ordine del materiale d'acquisto con tanto di prezzi.
 

thinkID70

Guest
#12
Ciao Marco,
Sono nuovo del forum ed ho letto che usi thinkdesign.
Volevo sapere da te se questo software è valido io lo dovrei usare per il settore nautico, sia progettazione che design.
Sono studente di ingegneria navale, volevo sapere se si può tyrovare questo software ad uso didattico. Potresti aiutarmi? Scrivimi in privato semmai GRazie

Nel settore Nautico thinkdesign ha delle ottime referenze.

riguardo l'uso didattico thinkdesign viene concesso gratuitamente a scuole/istituti per la durata dell'anno accademico
 

Freddygol

Utente Junior
Professione: Progettista stampi per materie plastiche
Software: Thinkdesign 2009.3, Solidworks 2015.
Regione: Marche
#13
ciao freddy,

mi dici di lavorare in un'assieme e di parametrizzare il pù possibile.
è impensabile realizzare uno stampo in un'unico file??
lavorando con un'assieme qual'è invece la procedura migliore??
esegui i vari particoalri (piatre, tasseli stampanti, piastrine varie,..) in singoli file e poi li inserisci come componenti in un file d'assieme??
i normalizzati li inserisci poi in un secondo momento?

grazie

ciao
Ciao MarcoCB ti rispondo descrivendo la mia procedura. Per prima cosa mi creo il file, e lo chiamo Assieme. In questo file mi importo un portastampo 156x156 interamente parametrizzato con il foglio elettronico composto da tutti componenti (componenti normali senza riferimento esterno). Aggiorno le misure sul foglio elettronico in base ai cataloghi più comuni per esempio: Pedrotti, Siderurgica e via dicendo.... cosi' è pronto il portastampo. Mi faccio tutti i riferimenti esterni delle piastre, e sempre sul file Assieme vado a fare le mie lavorazioni, "entro" dentro il componente che voglio modificare (imposta corrente) lo lavoro, e poi esco dal componente (basta fare doppio click sul componente per entrare, e doppio click "nel vuoto" per uscire), salvo di volta in volta, cosi' i file con riferimento esterno sono sempre aggiornati. In questo modo ho un file di tutti componenti esterni, se devo aggiungere un pezzo, lo disegno fuori dai componenti ma nel file di assieme, faccio un nuovo componente per es.: slitta e poi lo "salvo" in un riferimento esterno. I normalizzati li metto all' occorrenza, non ho un sistema preciso, se mi serve di mettere una vite, la prendo dal mio catalogo di normalizzati e la metto (catalogo fatto da me, completo di tutto e tutto rigorosamente parametrico..... sono molto fiero del mio catalogo...... lasciatemelo dire:cool::cool:). Alla fine di tutto mi ritrovo con un file Assieme che contiene componenti con riferimento esterno, e componenti normalizzati, assegno ai riferimenti esterni tutti i dati del componente, e mi faccio i contrassegni che mi servono per fare la tavola del complessivo (dal file di assieme faccio solo 1 tavola di complessivo). Per le restanti tavole apro i file esterni e faccio nuova tavola da li' (io non uso thinkteam, ma matitarotta mi ha dato un ottimo suggerimento). Spero che riesci a capire qualcosa, ho cercato di "stringere" tutta la storia altrimenti non finivo piu' Un saluto a tutti gli utenti di thinkdesign!!!!!
 

flg

Utente Junior
Professione: disegnatore stampi per lamiera
Software: Thinkdesign,CimatronE,TopSolid 7
Regione: Emilia Romagna
#14
es.: slitta e poi lo "salvo" in un riferimento esterno. Sbaglio o non usi esplorazione documenti, perchè altrimenti mi dovresti spiegare come posso salvarli nell'archivio progetti visto che la finestra di salvataggio che apre è quella del salva normale.
 
Professione: Progettazione stampi
Software: thinkdesign, GBG, Abaqus,
Regione: viareggio
#15
Ciao Marco,
Sono nuovo del forum ed ho letto che usi thinkdesign.
Volevo sapere da te se questo software è valido io lo dovrei usare per il settore nautico, sia progettazione che design.
Sono studente di ingegneria navale, volevo sapere se si può tyrovare questo software ad uso didattico. Potresti aiutarmi? Scrivimi in privato semmai GRazie
Ciao Giodel,
se ti può interessare sono a conoscienza che un mio cliente di viareggio che lavora nel settore navale possiede diverse licenze di thinkid; una di queste vorrebbe cederla in quanto non più utilizzata

se ti interessa mi informo meglio; comunque si tratta dell'ultima versione, la 2007 comprensiva di tutti i moduli, anche il plug-in thinkreal per il rendering fotorealistico. è incluso il GSM, modulo lamiera, gestione assiemi, e modulo superfici avanzato.

mi pare che il mantenimento della licenza scade a marzo 2008
 

Freddygol

Utente Junior
Professione: Progettista stampi per materie plastiche
Software: Thinkdesign 2009.3, Solidworks 2015.
Regione: Marche
#16
es.: slitta e poi lo "salvo" in un riferimento esterno. Sbaglio o non usi esplorazione documenti, perchè altrimenti mi dovresti spiegare come posso salvarli nell'archivio progetti visto che la finestra di salvataggio che apre è quella del salva normale.
Hai ragione FLG, non uso esplorazione progetti:(. Saresti cosi' gentile da descrivermi la procedura che usi nella progettazione, (mi interessa capire cosa devo cambiare per utilizzare l' esplorazione progetti).Ciao grazie
 

flg

Utente Junior
Professione: disegnatore stampi per lamiera
Software: Thinkdesign,CimatronE,TopSolid 7
Regione: Emilia Romagna
#17
Ciao Freddygol ti descrivo in modo sintetico per non creare confusione come procedo (spero non sia troppo sintetico):

1)nuovo modello (singolo particolare) -> compilo i dati componente (perche' mi serve la distinta in automatico) -> salvo in esplorazione documenti
2)una volta costruiti tutti i particolari singoli (posso anche crearli tutti nello stesso assieme e poi salvarli in singoli file copiando i solidi nei modelli vuoti) -> importo i file come componenti riferimenti esterni nel modello di assieme salvando anche i dati componente.

La procedura che utilizzi attivando i componenti nell'assieme per modifcarli lo puoi fare anche con E.D.solo che al momento del salvataggio nel vault devi ricordarti di tenere il componente attivo.

L'unica differenza sostanziale se vuoi utilizzare E.D. rispetto alla procedura che utilizzi adesso è che devi salvare anche in esplorazione documenti dopo aver creato il componente esterno,è un passaggio di salva in piu'che devi fare.

Pregi: hai tutti i file e di tutti i tipi nella schermata di E.D.che puoi aprire diretamente senza dover aprire altri programmi, di fatto nella schermata hai solamente i link ai file e non i file stessi di conseguenza sposti solo i collegamenti da una "cartella" all'altra,hai un comando molto utile che puoi usare da E.D. che è il pack and go che ti permette di inviare l'assieme montato ad un altro utente TD senza dovergli inviare tutti i file dei singoli componenti

Difetti: per cambiare nome ai file o per eliminarli dal database c'e' una procedura un po'onerosa da fare,è un modo differente di gestire i file e di conseguenza c'è da prenderci la mano

Ovviamente sono pregi e difetti a titolo personale

Spero di essere stato chiaro altrimenti fatemelo sapere che vedro' di approfondirvi il tutto
 

MARCO CB

Utente poco attivo
Professione: disegnatore
Software: thinkdesign
Regione: lombardia
#18
Ciao a tutti..

E' un paio di giorni che sto smacchinando con sto assiemi...
Non ho ben capito come fare per far contare uno stesso particolare più volte.
Se per esempio inserisco lo stesso componente 4 volte, nell'assieme sente che sono 4 uguali (lo verifico in analizzatore assieme); quando invece vado a fare la messa in tavola non riesco a fargli compilare la lista componenti!!
Prima di fare la messa in tavola c'è qualche operazione da fare nell'assieme??
Per quanto riguarda i normalizzati, quelli che voi inserite sono composti, per esempio, dalla colonna e dal suo falso per eseguire la sede??

Grazie a tutti per la collaborazione..
 

Freddygol

Utente Junior
Professione: Progettista stampi per materie plastiche
Software: Thinkdesign 2009.3, Solidworks 2015.
Regione: Marche
#19
:D
Ciao Freddygol ti descrivo in modo sintetico per non creare confusione come procedo (spero non sia troppo sintetico):

1)nuovo modello (singolo particolare) -> compilo i dati componente (perche' mi serve la distinta in automatico) -> salvo in esplorazione documenti
2)una volta costruiti tutti i particolari singoli (posso anche crearli tutti nello stesso assieme e poi salvarli in singoli file copiando i solidi nei modelli vuoti) -> importo i file come componenti riferimenti esterni nel modello di assieme salvando anche i dati componente.

La procedura che utilizzi attivando i componenti nell'assieme per modifcarli lo puoi fare anche con E.D.solo che al momento del salvataggio nel vault devi ricordarti di tenere il componente attivo.

L'unica differenza sostanziale se vuoi utilizzare E.D. rispetto alla procedura che utilizzi adesso è che devi salvare anche in esplorazione documenti dopo aver creato il componente esterno,è un passaggio di salva in piu'che devi fare.

Pregi: hai tutti i file e di tutti i tipi nella schermata di E.D.che puoi aprire diretamente senza dover aprire altri programmi, di fatto nella schermata hai solamente i link ai file e non i file stessi di conseguenza sposti solo i collegamenti da una "cartella" all'altra,hai un comando molto utile che puoi usare da E.D. che è il pack and go che ti permette di inviare l'assieme montato ad un altro utente TD senza dovergli inviare tutti i file dei singoli componenti

Difetti: per cambiare nome ai file o per eliminarli dal database c'e' una procedura un po'onerosa da fare,è un modo differente di gestire i file e di conseguenza c'è da prenderci la mano

Ovviamente sono pregi e difetti a titolo personale

Spero di essere stato chiaro altrimenti fatemelo sapere che vedro' di approfondirvi il tutto
Buongiorno a tutti!!! Oggi martedi' grasso, si festeggia:D!!!! bene facciamo i seri.... dunque..... Flg ho letto la procedura che utilizzi, da quello che scrivi mi sembra che lavori molto utilizzando i singoli file per esempio apri la matrice di iniezione e lavori solo su quella, giusto.....????? Se è cosi', è un sistema che non mi piace molto, quando faccio lo stampo mi piace avere tutto bene in vista, potrei trovare difficolta' nel costruire una chiusura, oppure mi vedo molto incasinato a fare gli estrattori su tutte le piastre. Sai, alla fine questo si riduce sempre a un discorso oggettivo, se ti trovi bene con un determinato sistema non ci sono problemi, tanto il risultato finale è quello che conta. Per finire c'è un passaggio del tuo post che non mi è chiaro: hai tutti i file e di tutti i tipi nella schermata di E.D.che puoi aprire direttamente senza dover aprire altri programmi..... Qui non ho capito, io apro un solo td, e di solito non ho necessita' di aprirne altri, ci puo' essere la necessita' di aprirne due o piu'????se, si, quando puo' succedere???? Ciao a tutti :D:D
 

giodel

Utente Junior
Professione: Libero professionista
Software: Tecnigrafo- microstation(Bentley)- Photoshop, Free-Hand, Page Maker,office, Rhino,Pro-E
Regione: Liguria
#20
sarei interessato fatti vivo