• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Progettazione riduci ingombro bottiglia di plastica

Professione: Studente
Software: Proe Wildfire 3.0
Regione: Calabria
#1
Un saluto a tutti gli utenti del forum. Studio ingeneria meccanica (laurea triennale) e devo sostenere un esame di progettazione meccanica utilizzando Pro enginner W3.0.
Il mio compito è quello di progettare con Proe W3.0 uno schiaccia/trita bottiglie di plastica. Lo strumento deve funzionare per singole bottiglie di plastica da 1,5/2 litri. La riduzione di ingombro può avvenire o per schiacciamento o per tranciatura (taglio) della bottiglia.
L'altra specifica è l'utilizzo di un motorino elettrico da 100 W.

Mi date una mano nella soluzione del problema? Mi piacerebbe conoscere le vostre soluzioni progettuali per confrontarle con le mie.
Vi ringrazio e spero in numerose risposte. :)
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#2
Ciao, un saluto anche a te.
Prima di tutto ti consiglierei di leggere questa discussione
http://www.cad3d.it/forum1/showthread.php?t=1952
dove abbiamo analizzato pregi (pochi) e difetti (tanti) dell'aggeggio che vorresti progettare.

Leggi, leggi, che poi ne riparliamo.
:)
 
Professione: Studente
Software: Proe Wildfire 3.0
Regione: Calabria
#3
Ho letto tutta la discussione... so che è complicato e non vantaggioso progettare una cosa del genere, ma purtroppo qualcosa all'esame dovrò presentare.
Inizialmente avevo pensato ad un semplice manovellismo di spinta che schiaccia le bottiglie in un cilindro lungo il loro asse.

Spero che qualcuno mi aiuti con nuove idee.
 

gerod

Moderatore
Staff Forum
Professione: Libero professionista
Software: Solid Edge, Ansys DS, e altri ancora
Regione: Veneto
#4
Potresti usare un attuatore lineare, ma dovresti conoscere la spinta per poter fare il lavoro di schiacciamento.
Comunque di tali sistemi ne ho visti tanti (fatti da altri) e più o meno sono tutti moooolto simili.
Manuali, automatici, ne esistono di molti tipi.
Non è che per l'esame poi qualcuno prende il tuo progettoe si mette a produrre il sistema?
Sai, capitano di tanto in tanto di queste cose!

Mi date una mano nella soluzione del problema? Mi piacerebbe conoscere le vostre soluzioni progettuali per confrontarle con le mie.
io direi che prima dovresti proporre le tue di soluzioni così noi ti diamo dei pareri. Non credi?
Ciao
 

myface

Utente Senior
Professione: Progettista-designer free lance
Software: Inventor 2013,maxwell render 2.7.2
Regione: veneto
#5
Io nel frattempo vi aspetto tutti al varco... :D
 
Professione: Studente
Software: Proe Wildfire 3.0
Regione: Calabria
#8
Potresti usare un attuatore lineare, ma dovresti conoscere la spinta per poter fare il lavoro di schiacciamento.
Comunque di tali sistemi ne ho visti tanti (fatti da altri) e più o meno sono tutti moooolto simili.
Manuali, automatici, ne esistono di molti tipi.
Non è che per l'esame poi qualcuno prende il tuo progettoe si mette a produrre il sistema?
Sai, capitano di tanto in tanto di queste cose!


io direi che prima dovresti proporre le tue di soluzioni così noi ti diamo dei pareri. Non credi?
Ciao
Avevo pensato ad un pistone che schiaccia le bottiglie attraverso un manovellismo. Inoltre volevo inserire delle lame all'interno del cilindro in modo da ridurre la resistenza della plastica durante lo schiacciamento. :confused::confused:
 

myface

Utente Senior
Professione: Progettista-designer free lance
Software: Inventor 2013,maxwell render 2.7.2
Regione: veneto
#9
Un passo successivo potrebbe essere quello di evitare il leggero ritorno elastico della bottiglia dopo lo schiacciamento.

Si potrebbe fare in modo che il fondello opportunamente deformato dal "pistone-coltello" durante l'azione di schiacciamento si "incastri" alla fine del collo della bottiglia. :cool:
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#10
Avevo pensato ad un pistone che schiaccia le bottiglie attraverso un manovellismo. Inoltre volevo inserire delle lame all'interno del cilindro in modo da ridurre la resistenza della plastica durante lo schiacciamento. :confused::confused:
mah, io opterei per l'attuatore lineare (attacchi il motote in presa diretta a una vite senza fine/a ricircolo di sfere se vuoi esser davvero ficccco)...
Inserisci la bottiglia da un orifizio anteriore di dimensioni opportune, e quando chiudi la porticina di protezione il sistema parte comprimendo la bottiglia verso il basso.
Maari butta giù due schizzi, una roba veloce, che poi ti possiamo aiutare nei passi successivi!
Gianluca
 

Kakisan

Utente Standard
Professione: Progettista meccanico
Software: SDW2012
Regione: Veneto - Vicenza
#11
Un passo successivo potrebbe essere quello di evitare il leggero ritorno elastico della bottiglia dopo lo schiacciamento.

Si potrebbe fare in modo che il fondello opportunamente deformato dal "pistone-coltello" durante l'azione di schiacciamento si "incastri" alla fine del collo della bottiglia. :cool:

Beh, questo sarebbe anche troppppo ficcccoooo....
Ah, 'sti veneti.....sempre un mondo avanti!
 

Meccbell

Utente Senior
Professione: cercare di risolvere i problemi esistenti più velocemente dei nuovi che si creano
Software: SE + SinteCam25 + Featurecam Mill3D
Regione: Malpensaland - Lombardia
#13
Intanto guardatevi l'ultima sulle bottigliette che sta facendo tremare i produttori... :Dhttp://vaicolmambo.ilcannocchiale.it/post/1780954.html
Bravo Myface, giusto riportare sempre la questione ai suoi veri termini.
Che sarebbero poi che si sta facendo tutto un discorso che sfiora i massimi sistemi (dato che alla fin fine le famose bottiglie le si schiacciano con le manine che mamma natura ci ha dato) dimenticando un paio di questioni:
1) per l'ennesima volta si vuole mettere in piedi, anche se solo a livello di esercitazione accademica, l'ennesimo oggetto inutile, che servirebbe solo a far guadagnare qualche furbetto ed a riempire qualche angolo delle case dei gonzi danarosi che volessero comprarlo. Tra l'altro consumando energia per produrlo ed usarlo e che sarebbe destinato a diventare l'ennesimo rifiuto tecnologico, del quale non abbiamo certo bisogno.
2) sempre per l'ennesima volta, e questo è più grave, tutto questo lo si fa non per eliminare un problema ( che sono le bottiglie in sè), ma solo per ridurlo o nasconderlo.

Non ci siamo. E non ci siamo soprattutto perchè questa cosa viene da un'ambiente (la scuola) che dovrebbe preparare i giovani ad affrontare i problemi e le scelte che troveranno sul loro cammino professionale sempre con la capacità di guardare avanti, con razionalità e con lungimiranza.

Domanda: ma perchè invece di questa ciofeca il prof. non da' come tema d'esame, ad esempio, il disegno di un sistema per ridurre il flusso dell'acqua del rubinetto ? E' un'oggettino che sembra un caxxillo qualsiasi, ma che richiede competenza e preparazione in vari settori, a partire dallo stampaggio, all'assemblaggio automatico, fino anche alla fluidodinamica.
:)