• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Progettazione bottom up o topdown - pregi e difetti dei due sistemi

Ziix

Utente Junior
Professione: strutturista
Software: SolidWorks, Cosmos
Regione: Toscana
#1
A proposito dei riferimenti.... Mi piacerebbe approfondire: perchè li sconsigli?
Certo, perde l'associatività.
Io intendevo dire che perde i riferimenti nel contesto dell'assieme nel senso che non li potrà mettere, dato che non ha senso legare a qualcosa di svincolato, che a sua volta non riporterà le modifiche create nell'assieme di origine (in effetti potevo essere più preciso :smile:).
In generale non ritengo fruibile riferimenti contestuali e metodologie "top down", a meno che non vengano sterilizzate dal comando "nessun riferimento" perchè lasciano delle bave che hanno principalmente 2 ordini di problemi:
1- se riutilizzo un componente in un altro assieme (e solidworks non mi dice quale, se non ho un pdm), rischio di trovarmelo modificato a mia insaputa perchè è stato modificato un componente "compagno" nell'assieme nel quale avevo riferimenti contestuali. Possono esserci amare sorprese..
2- riferimenti contestuali --> calo delle prestazioni.
Dunque, su modellazioni di test o casi unici di piccole dimensioni possono trovare, secondo me, un loro spazio. Su macchine di dimensioni medio grandi con produzioni di serie sono, secondo me, sconsigliabili.
Se ho bisogno di tenere un'"associatività" (o meglio un legame) alle volte trovo preferibili le equazioni.
 
Ultima modifica da un moderatore:

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#2
Certo, perde l'associatività.
Io intendevo dire che perde i riferimenti nel contesto dell'assieme nel senso che non li potrà mettere, dato che non ha senso legare a qualcosa di svincolato, che a sua volta non riporterà le modifiche create nell'assieme di origine (in effetti potevo essere più preciso :smile:).
In generale non ritengo fruibile riferimenti contestuali e metodologie "top down", a meno che non vengano sterilizzate dal comando "nessun riferimento" perchè lasciano delle bave che hanno principalmente 2 ordini di problemi:
1- se riutilizzo un componente in un altro assieme (e solidworks non mi dice quale, se non ho un pdm), rischio di trovarmelo modificato a mia insaputa perchè è stato modificato un componente "compagno" nell'assieme nel quale avevo riferimenti contestuali. Possono esserci amare sorprese..
2- riferimenti contestuali --> calo delle prestazioni.
Dunque, su modellazioni di test o casi unici di piccole dimensioni possono trovare, secondo me, un loro spazio. Su macchine di dimensioni medio grandi con produzioni di serie sono, secondo me, sconsigliabili.
Se ho bisogno di tenere un'"associatività" (o meglio un legame) alle volte trovo preferibili le equazioni.
Il confronto mi piace molto, spesso si imparano cose nuovi ed interessanti. La mia opinione sull'associatività, per l'esperienza che ho fatto è diametralmente opposta.
Ogni volta che ho utilizzato equazioni me ne sono pentito e mi hanno causato errori per perdita di riferimenti. La perdita non era ovviamente casuale ma generata da modifiche apportate al modello.
Ritengo che i riferimenti esterni, se fatti come si deve e non in modo casuale, facciano aumentare le prestazioni e che la progettazione top down sia la base per la creazione di grandi assiemi.
Noi lo facciamo quotidianamente e non ho ancora trovato nessun cliente / fornitore / collaboratore che mi abbia mostrato una dimensione di assembly paragonabile in ambiente Solidworks.
Quando per qualche cliente ci viene richiesto specificatamente di evitare la metodologia top down iniziano generalmente i dolori in quanto i crash (che non avvengono praticamente mai) iniziano a presentarsi, ogni modifica genera errori difficili da sistemare e comunque richiede molto tempo proprio perché tutto diventa "a mano" e le prestazioni mi collassano.
In un modello "normale" (non top down) quali sono le strategie da seguire, a tuo avviso, per poter mantenere una buona affidabilità del modello?

Ovviamente gestiamo il tutto con il PDM...
 

Ziix

Utente Junior
Professione: strutturista
Software: SolidWorks, Cosmos
Regione: Toscana
#3
Il confronto mi piace molto, spesso si imparano cose nuovi ed interessanti. La mia opinione sull'associatività, per l'esperienza che ho fatto è diametralmente opposta.
Ogni volta che ho utilizzato equazioni me ne sono pentito e mi hanno causato errori per perdita di riferimenti. La perdita non era ovviamente casuale ma generata da modifiche apportate al modello.
Ritengo che i riferimenti esterni, se fatti come si deve e non in modo casuale, facciano aumentare le prestazioni e che la progettazione top down sia la base per la creazione di grandi assiemi.
Noi lo facciamo quotidianamente e non ho ancora trovato nessun cliente / fornitore / collaboratore che mi abbia mostrato una dimensione di assembly paragonabile in ambiente Solidworks.
Quando per qualche cliente ci viene richiesto specificatamente di evitare la metodologia top down iniziano generalmente i dolori in quanto i crash (che non avvengono praticamente mai) iniziano a presentarsi, ogni modifica genera errori difficili da sistemare e comunque richiede molto tempo proprio perché tutto diventa "a mano" e le prestazioni mi collassano.
In un modello "normale" (non top down) quali sono le strategie da seguire, a tuo avviso, per poter mantenere una buona affidabilità del modello?

Ovviamente gestiamo il tutto con il PDM...
Ciao Re,
la tua esperienza mi incuriosisce: mi piacerebbe capire come usi nel dettaglio questi legami.
Il top-dow, che da un punto di vista di metodo è decisamente più efficace, per SolidWorks non sono riuscito a trovarlo funzionale fuori dai casi di "macchina singola" e di dimensioni ridotte. Anche per quanto concerne le prestazioni io riscontro un'esperienza differente. Mi sembra che mettere dei riferimenti contestuali comporta "serializzare" il calcolo: relativamente al contesto interessato, non posso usare i core in parallelo, perché devo "risolvere" in cascata i componenti legati.
A proposito di queste discussioni, è da qualche mese che ho attivato un canale YouTube (www.youtube.com/user/SolidTutorial) per diffondere tutorial per SolidWorks per condividere informazioni con la comunità e quindi sono sempre alla ricerca di argomenti nuovi ed interessanti da trattare. Uno di questi (8 episodio della progettazione elicottero) potrebbe proprio essere l'oggetto della discussione, che ne pensate? Vado leggermente off-topic, ma in generale trovate utili questi tipi di supporto?