progettazione a disegno di una vite trapezia in acciaio inox

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
Dopo un confronto col cliente, mi hanno chiesto di portare avanti l'attuazione a vite, quindi al momento mi concentro su questo.. Purtroppo stiamo parlando di dati sensibili ma posso postare una foto che si trova in rete
1610549874551.png
Come vedete c'è la guida all'interno della quale scorre la canna che porta il sensore, tirata su dall'attuazione (che è interna alla canna, che è cava, quindi c'è spazio per l'attuazione). La canna scorre all'interno della guida e le forze si scaricano sulle coppie prismatiche che fanno da pattini
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Dopo un confronto col cliente, mi hanno chiesto di portare avanti l'attuazione a vite, quindi al momento mi concentro su questo.. Purtroppo stiamo parlando di dati sensibili ma posso postare una foto che si trova in rete
Vedi l'allegato 60649
Come vedete c'è la guida all'interno della quale scorre la canna che porta il sensore, tirata su dall'attuazione (che è interna alla canna, che è cava, quindi c'è spazio per l'attuazione). La canna scorre all'interno della guida e le forze si scaricano sulle coppie prismatiche che fanno da pattini
quindi deve ruotare la madrevite e la vite si deve sollevare.. o sbaglio? La madrevite in basso collegata ad un motoriduttore.. sbaglio? Comunque se e' in verticale la vite supporta tutto il peso a carico di punta anche se il sistema e' guidato
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
quindi deve ruotare la madrevite e la vite si deve sollevare.. o sbaglio? La madrevite in basso collegata ad un motoriduttore.. sbaglio? Comunque se e' in verticale la vite supporta tutto il peso a carico di punta anche se il sistema e' guidato
Nono esattamente il contrario, la vite ruota tirata dal motore elettrico e la madrevite trasla
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
Per come è stata pensata la cosa, la madrevite sarà flangiata e tirerà direttamente la canna su (prendendola da sotto chiaramente). ora vi posto un mio disegnino (non mi giudicate, è abbastanza brutto ahahah)
1610550612702.png1610550640575.png
Nel mio disegno ho sbagliato, sopra il cuscinetto è solo uno, sotto invece ho un'unità di supporto come quella in figura a destra, che fa da incastro. La madrevite quasi non si vede, ma si trova in posizione zero, attaccata all'unità di supporto.
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
Sbaglio qualcosa? Senza contare il rendimento che come vedi e' bassissimo mi viene una potenza di 137 Kw, ti ci sta il motore?
No anzi, mi sembrano anche plausibili come risultati, sia diametro e passo della vite, sia la potenza, anche se non credo esista un motore di quelle dimensioni onestamente... io nei vari cataloghi di motori sincroni mi sono imbattuto in motori che fornivano potenze di al massimo 100 kW... così come la coppia di quasi 2000 Nm... improponibile... comunque mi è utilissimo! ma li hai svolti a mano? o hai utilizzato software online?
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
No anzi, mi sembrano anche plausibili come risultati, sia diametro e passo della vite, sia la potenza, anche se non credo esista un motore di quelle dimensioni onestamente... io nei vari cataloghi di motori sincroni mi sono imbattuto in motori che fornivano potenze di al massimo 100 kW... così come la coppia di quasi 2000 Nm... improponibile... comunque mi è utilissimo! ma li hai svolti a mano? o hai utilizzato software online?
Se vuoi fare qualcosa che abbia un minimo di senso , io metterei 4 sistemi sincronizzati sui bordi con 4 viti diametro 85 passo 20, chiocciola altezza 100, 800 giri / minuto potenza 28 Kw netta per ogni vite, quindi il motore deve erogare molto di piu' visti i rendimenti bassi. Ma sinceramente la cosa mi piace poco..
I calcoli spannometrici me li ha fatti Inventor.
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
No anzi, mi sembrano anche plausibili come risultati, sia diametro e passo della vite, sia la potenza, anche se non credo esista un motore di quelle dimensioni onestamente... io nei vari cataloghi di motori sincroni mi sono imbattuto in motori che fornivano potenze di al massimo 100 kW... così come la coppia di quasi 2000 Nm... improponibile... comunque mi è utilissimo! ma li hai svolti a mano? o hai utilizzato software online?
la coppia non e' un problema, basta mettere un bel riduttore e tiri su la casa, ma se vuoi spostare la casa in 15 secondi nasce qualche problemino :)
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
Se vuoi fare qualcosa che abbia un minimo di senso , io metterei 4 sistemi sincronizzati sui bordi con 4 viti diametro 85 passo 20, chiocciola altezza 100, 800 giri / minuto potenza 28 Kw netta per ogni vite, quindi il motore deve erogare molto di piu' visti i rendimenti bassi. Ma sinceramente la cosa mi piace poco..
I calcoli spannometrici me li ha fatti Inventor.
Eh anche io avevo pensato ai quattro sistemi sincronizzati ma me la bocciano a piedi pari non appena si comincia a parlare di costi, manutenzione e ingombri.. per non parlare della precisione che devono avere sti filetti per rimanere sincronizzati per 4 metri di corsa ahaha
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
la coppia non e' un problema, basta mettere un bel riduttore e tiri su la casa, ma se vuoi spostare la casa in 15 secondi nasce qualche problemino :)
Il riduttore fra motore e vite volevo lasciarlo come ultima spiaggia... il vantaggio di usare una vite è proprio quello che la riduzione se la fa da sola variando il passo, e volevo sfruttare questo vantaggio.. chiaro è che se non c'è altra scelta, non riesco più ad ottimizzare gli altri parametri, il riduttore è l'unica alternativa
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
la coppia non e' un problema, basta mettere un bel riduttore e tiri su la casa, ma se vuoi spostare la casa in 15 secondi nasce qualche problemino :)
volendo puoi anche usare motori idraulici, riduci gli ingombri se sali con le pressioni, ma se devi metterci una centralina oleodinamica, ritorni alla vecchia soluzione, che sinceramente mi sembra la piu' bella .. un bel cilindro!
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
volendo puoi anche usare motori idraulici, riduci gli ingombri se sali con le pressioni, ma se devi metterci una centralina oleodinamica, ritorni alla vecchia soluzione, che sinceramente mi sembra la piu' bella .. un bel cilindro!
Penso che il motivo per cui volessero sostituire il cilindro oleodinamico fosse proprio quello di eliminare le problematiche legate all'utilizzo dell'olio.. tu immagina che avevo proposto anche la vite a chiocciola idrostatica, fighissima, 160 bar di olio all'interno e zero attrito! Scartata senza manco pensarci ahaha
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Il riduttore fra motore e vite volevo lasciarlo come ultima spiaggia... il vantaggio di usare una vite è proprio quello che la riduzione se la fa da sola variando il passo, e volevo sfruttare questo vantaggio.. chiaro è che se non c'è altra scelta, non riesco più ad ottimizzare gli altri parametri, il riduttore è l'unica alternativa
Si ma non ne esci perche' la potenza come sai e' lavoro nell'unita' di tempo, se vuoi spostare 15000 Kg in 15 secondi....
 

Leo.Milos

Utente poco attivo
Professione: Ingegnere meccanico
Software: PTC Creo Parametric 6.0, Excel, Matlab, MathCad
Regione: Puglia
Si ma non ne esci perche' la potenza come sai e' lavoro nell'unita' di tempo, se vuoi spostare 15000 Kg in 15 secondi....
Eh infatti.. mi hanno complicato tutto con quei 15 secondi.. il cilindro spostava lo stesso carico nel doppio del tempo.. ma chiaramente come ogni upgrade bisogna portare dei miglioramenti significativi, altrimenti il nostro lavoro diventa inutile, ahimé!
 

PIETRO2002

Utente Junior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: INVENTOR
Regione: LOMBARDIA
Eh infatti.. mi hanno complicato tutto con quei 15 secondi.. il cilindro spostava lo stesso carico nel doppio del tempo.. ma chiaramente come ogni upgrade bisogna portare dei miglioramenti significativi, altrimenti il nostro lavoro diventa inutile, ahimé!
Basta mettere una centralina con una pompa che eroga la portata doppia