Problemi RTCP con lavorazioni 5 assi in continuo

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#1
Salve a Tutti.
Per la prima volta devo affrontare delle problematiche di lavorazioni 5 assi in continuo.
Il particolare che devo realizzare è assimilabile ad un "elica" avvolta su albero per un angolo di 120°. Le "eliche" che compongono il particolare sono tre e si ripetono con uno step angolare costante.
Ho effettuato il calcolo del percorso utensile mediante Catia V5-R20sp3.
Dal simulatore incluso nel pacchetto CAM risulta tutto OK.
Ho effettuato l'output delle strategie di lavorazione in fornato APT e ho provveduto a generare i file ISO mediante opportuno Post Processor.
Verificando il file CN a bordo macchina effettuando i cicli di fresatura a "vuoto"
ho riscontrato delle anonalie nei movimenti, in rapido, di collegamento fra le passate.
Ora mi spiego meglio.
Effettuato il cambio utensile la lavorazione si posiziona correttamente in Z;
attiva RTCP mediante G43.4 ruota bascula e tavola in modo corretto; approccia come previsto; esegue la prima passata di lavoro e disingaggia in modo corretto. Ora succede l' IMPREVISTO. L'utensile dovrebbere, dopo aver disingaggiato, riposizionarsi al punto di partenza incrementanto di uno step la passata mediante rotazione dell'asse C in senso antiorario ad una distanza di sicurezza :finger:.
In realtà l'utensile dopo aver disingaggiato effettua una rotazione dell'asse C ed in simultanea anche un lieve basculamento dell'asse B in senso orario abassandosi contemporanemente con l'asse Z e quindi "attraversando" il pezzo :mad:
Ovviamente avrei distrutto il pezzo e come minimo rotto l'utensile. Ho fatto esaminare i files ISO ad un esperto il quale asserisce che sono corretti e che il problema e in qualche parametro macchina.
Il centro di lavoro utilizzato è un Mori Seiki NMV3000DCG con controllo MSX7111IV (base Fanuc31i se non sbaglio) con bascula (B) secondo asse Y e tavola girevole (C) secondo asse Z.

Qualcuno è in grado di darmi dei suggerimenti su quale/i parametro/i devo intervenire? O se ci sono delle strategie particolari da adottare in fase d'output dei files ISO?

Ho già provato ad effettuare output con solo G1 all'interno dei files ISO.
Ho già provato ad abilitare la funzione di inserimento movimenti interpolati tra le passate di collegamento .
Il tutto è risultato INUTILE :frown:.

Ringraziando anticipatamente Tutti quelli che vorranno darmi dei suggerimenti con l'occasione porgo cordiali saluti

Ciao Daxo
 

Wizard69

Utente poco attivo
Professione: Impiegato
Software: Cimatron e altri software CAM
Regione: Emilia Romagna
#2
Prova a postare il codice ISO evidenziando i blocchi in cui questa passata attraversa il pezzo, eventualmente anche un immagine del pezzo da lavorare e del percorso calcolato.
 

Wizard69

Utente poco attivo
Professione: Impiegato
Software: Cimatron e altri software CAM
Regione: Emilia Romagna
#3
E' anche importante conoscere la struttura degli assi rotativi della macchina Tavola rotativa (C) su tavola basculante (A), testa oscillante (B) e tavola rotante (C).
Comunque probabilmente è un problema di post processor.
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#4
Ciao Wizard69

come richiesto posto:
- immagine esplicativa particolare da realizzare
- immagine cinematismo centro di lavoro
- file CN

All'interno del file ISO i blocchi incriminati sono delimitati da commenti (SVINCOLO) ...... (INGAGGIO).

Grazie per la collaborazione
 

Allegati

Wizard69

Utente poco attivo
Professione: Impiegato
Software: Cimatron e altri software CAM
Regione: Emilia Romagna
#5
Il problema immagino si presenti nel momento in cui vie eseguito il movimento G0 X-90.0234 Y9.5403 Z-14.6315 B-103.6016 C-9.5284 che dovendo fare in un unico movimento il passaggio dal disimpegno della prima passata all'attacco della seconda passata attraversa il pezzo.

Non ho tutti gli elementi per determinare la causa, però se il Cam ti evidenzia un movimento in rapido che segue la forma circolare del pezzo questo dovrebbe essere rappresentato da vari movimenti "punto-punto" (con tutti gli assi X,Y,Z,B e C che ti descrivono tale traiettoria) e tali movimenti devono essere riportati sull'APT che viene convertito dal Post Processor.

Quindi se, simulando il percorso del CAM, il movimento è un unico blocco (ma lo vorrei escludere) il post processor purtroppo non può farci molto.
Se il movimento è costituito da più blocchi, occorre verificare se l'APT li contiene e di conseguenza la responsabilità è del Post Processor.

Comunque al di la delle responsabilità, le soluzioni per lavorare il pezzo sono (in ordine di praticità):
1) Ricalcolare la lavorazione facendo (se tecnologicamente possibile) passate bidirezionali
2) Bisognerebbe modificare "a mano" il suddetto blocco del file ISO in questo modo:
G0 X63.8928 Y-66.151 Z.0116 (Blocco del distacco)
G0 Z50
G0 X-90.0234 Y9.5403 B-103.6016 C-9.5284
G0 Z-14.6315

Ovviamente se devi fare la modifica a mano del file ISO ti consiglio di verificarla a bordo macchina con la mano sui potenziometri e dovresti ripeterla per tutti gli svincoli...
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#6
Ciao Wizard69

Il problema é proprio il blocco seguente:
G0 X-90.0255 Y9.9813 Z-14.8719 B-103.6091 C-9.5149

Sul simulatore interno il passaggio a questo punto é evidenziato come tratto "rettilineo".
In macchina tale spostamento si dovrebbe tradurre secondo un movimento combinato degli assi e l'asse C dovrebbe ruotare in senso antiorario.
In realtà lo spostamento si traduce secondo in un movimento combinato degli assi con basculamento asse B e rotazione oraria asse C in senso orario. Tale movimento comporta la collisione dell'utensile con il pezzo.

Come risolvere il problema:
Molto probabilmente è solo uno o più parametri del CN da modificare. So per certo che su centri di lavoro analoghi di marche concorrenti ma che montano lo stesso controllo base (FANUC) il problema è stato risolto modificando questo/i parametri. Ma quale/i sono????

Non posso effettuare lavorazioni bidirezionali in quanto il materiale che devo lavorare è Ti gr5 e quindi è consigliabile lavorare in concordanza per ottimizzare taglio e durata utensili.

Una ipotetica soluzione l'avrei anche trovata e di seguito la riporto

X16.4382 Y-22.4031 Z7.7043
G0 X45.641 Y-49.3249 Z2.9703

G0 X63.8928 Y-66.151 Z.0116 (--- SVINCOLO)
G49 (---DISATTIVAZIONE RTCP)
G0 C-9.5284 (--- POSIZIONAMENTO ANGOLARE SU PASSATA
G43.4H#148 (--- RIATTIVAZIONE RTCP)

G0 X-90.0234 Y9.5403 Z-14.6315 B-103.6016 C-9.5284
G0 X-66.0598 Y5.5179 Z-8.7523
G0 X-27.718 Y-.9177 Z.6545
(INGAGGIO)
G1 X-22.9253 Y-1.7222 Z1.8303 F250
X-23.0299 Y-1.6715 Z1.8114 B-103.5498 C-9.6216 F600
....

In questo modo i files ISO elaborati andrebbero bene.
Dovrei in ogni caso richiedere l'aggiornamento del Post Processor e definire delle condizioni quando disabilitare e riabilitare RTCP .

Spero vivamente di poter risolvere il problema solo modificando dei parametri a livello CN.
Domani contatterò l'assistenza tecnica FANUC e speriamo possano darmi dei suggerimenti.

In ogni caso Ti ringrazio per i suggerimenti ed il tempo dedicato al mio problema.

Ciao Daxo
 

Wizard69

Utente poco attivo
Professione: Impiegato
Software: Cimatron e altri software CAM
Regione: Emilia Romagna
#7
In merito al parametro del controllo che possa trasformare il movimento descritto da "lineare" a "curvilineo" è possibile che ci sia ma non sono in grado di dirtelo (solo il costruttore della macchina potrebbe farlo).
Tieni però conto che questa modifica è decisamente delicata perchè, se non ti ricordi di disattivarla, rischi di danneggiare il pezzo in condizioni opposte...
Ritengo quindi molto meglio intervenire sul post.
Comunque, sono convinto che se il CAM effettua quel movimento con un unico blocco è un problema di calcolo, perchè se dovesse essere eseguito su una macchina a 5 assi di testa, sfonderesti sempre il pezzo senza possibilità di modificare nessun parametro del controllo.
 

RS4

Utente Standard
Professione: Progettista CAD/CAM
Software: CATIA V5, DELMIA, CATIA V4, PRO/E, Enovia LCA, Team Center, Vericut, Renishaw OMV/PowerINSPECT
Regione: puglia
#8
Ciao Wizard69

come richiesto posto:
- immagine esplicativa particolare da realizzare
- immagine cinematismo centro di lavoro
- file CN

All'interno del file ISO i blocchi incriminati sono delimitati da commenti (SVINCOLO) ...... (INGAGGIO).

Grazie per la collaborazione
Ciao Daxo

ho visto il file:rolleyes: , vorrei vedere il file il file catia....


io uso catia per il cn ogni giorno se per te non è un problema potresti postare il il file Catia CN con la macchina e pptable

vedo se posso aiutarti l'ho faccio volentieri

Ciao

RS4
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#9
Ciao RS4

Innanzi tutto grazie per la disponibilità.
Purtroppo il file nativo Catia non può essere divulgato in quanto la ditta in cui lavoro ha siglato "patti di riservatezza" e perciò non possiamo rilasciare dati a terzi senza approvazione del Cliente finale. Lavoriamo nel medesimo settore e quindi mi puoi capire.

La pptable utilizzata è quella personalizzata da Spaziosystem.
Il post processor è stato sviluppato sempre da un tecnico Spaziosystem.

Oggi ho sentito assistenza tecnica Fanuc e la prima cosa che mi ha suggerito è stata quello di consigliarmi di far modificare il post processor in modo che i movimenti di collegamento tra le passate avvengano con RTCP disattivato.
La cosa non mi convince totalmente anche se testata e sembra funzionare.
In ogni caso domani per cercare di risolvere il problema ho organizzato un incontro con tecnico esperto NMV - (Mori Seiki), tecnico che ha sviluppato post processor e tecnico esperto modulo 5 assi avanzato Catia.

Prossimanente Vi farò sapere come evolveranno le cose.

Con l'occasione Ti saluto

Ciao Daxo
 

endrio1

Utente Junior
Professione: operatore cnc
Software: visicam-autocad
Regione: toscana
#10
ciao daxo io ho un nmv8000 ed ho già avuto questi tipo di problemi e purtroppo il fanuc è un po' poco elastico per la gestione rtcp.
Cosidera che quando la funzione è attiva l'utesile tiene sempre conto della posizione nello spazio in relazione anche al movimento successivo.
Il consiglio che ti posso dare io è quello di sganciare rtcp riposizionare gli assi B e C a "zero"(importante) riattivare rtcp e ripartire.
Inoltre ti posso dire che io sono stato costretto nel postprocessor a prevedere un'extra lunghezza per l'attivazione dell'rtcp perché in alcuni casi si possono avere delle collisioni non evidenziabili dai simulatori cinematici.
Io ho impiegato quasi un anno per mettere a punto il post in tutte le sue varianti poichè le problematiche sono molteplici(g43.4 g68.2.ecc.).
Se ti posso essere di aiuto in qualche modo non ti riguardare.
Ciao
 

endrio1

Utente Junior
Professione: operatore cnc
Software: visicam-autocad
Regione: toscana
#11
comunque se ti può consolare non convince neppure me che devi per forza disattivare rtcp perché io non lo faccio sempre ma solo quando eseguo operazioni diverse tra loro poiché il post mi legge il fine operazione e quindi disattiva rtcp ma se questo non avviene non ho nessun problema ad eseguire altre lavorazioni.
Per me hai solo qualche problema di ottimizzazione nell'approccio della lavorazione successiva.
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#12
Ciao endrio1
Oggi come anticipato in post precedente ho avuto incontro congiunto con tecnico Mori Seiki + esperto post processor ed esperto CAM Catia.
Risultato dell'incontro:
- esaminato parametri CN 1008 e 1006 e risultano corretti;
- esaminato cinematismo con simulatore interno Catia e tutto OK;
- testato file CN in macchina senza presenza attrezzatura e particolare, i movimenti di collegamento fra le passate sembrano anomali;
-provato a modificare i parametri di roll over (1006) peggiorando le cose;
-provato a trasformare i movimenti G00 in G01 senza nessuna modifica nei movimenti di collegamento fra le passate;
- ritestato file CN in macchina con movimento in SBK. Da un attento esame e ragionado sul funzionamento dell'RTCP giungiamo a concludere che il percorso generato è corretto e molto probabilmente il percorso di collegamento è strano ma non va a collidere con il particolare. Decidiamo pertanto di montare l'attrezatura ed un grezzo in Al, preventivamente preparato, e di testare la lavorazione con velocità minima e mano sui potenziometri.

RISULTATO: il percorso è corretto e gli svincoli non collidono. Il movimento che in simulazione risulta rettilineo in realtà si trasforma in una serie di movimenti "ad onda" che passano vicino al grezzo ma non collidono.

Hai perfettamente ragione quando asserisci che il problema sussiste nella gestione degli approcci/ritrazioni. Purtroppo Catia in questo campo sembra essere un po' limitato. Dovrò eseguire dei test ed approfondire l'argomento.
Confermo, inoltre, che avendo anche un simulatore esterno non è detto che si ottenga una simulazione identica a quella realizzata effettivamente su centro di lavoro (riporto quando asserito da un esperto di simulazione e che utilizza/rivende un prodotto blasonato ).
Il tecnico Mori Seiki mi ha suggerito di modellarmi/importarmi l'attrezzatura e utensili all'interno del simulatore implementato a bordo macchina. Tenere sempre attiva la funzione di 3DCeck per evitare così catastrofiche collisioni.
Dovrò studiarmi il manuale e fare dei test approfonditi.

Domani testo il programma completo. Mano sui potenziometri e cardio aspirine a portata di mano.

Un'altra cosa che il tecnico Mori Seiki ha fatto è l'installazione della macro 9861. Una macro Mori Seiki opzionale per gestire in modo, molto, più semplice le roto-traslazioni (G68.2).
Effettivamente è nettamente più semplice da utilizzare e da implementare nel post-processor.

Visto la Tua disponibilità e utilizando la medesima macchina (a dire il vero NMV3000 rispetto NMV8000 è da considerarsi la sorellina minore) restiamo in contatto per un eventuale scambio d'esperienze. Io per ora sono un neofita. Spero di accrescere la mia esperienza e magari poterTi essere anch'io d'aiuto.

Con l'occasione Ti ringrazio e saluto

Ciao Daxo
 

endrio1

Utente Junior
Professione: operatore cnc
Software: visicam-autocad
Regione: toscana
#13
ciao daxo sono contento che il tuo problema sia stato risolto senza grossi stravolgimenti.Come immaginavo il problema di interpretazione del percorso utensile che in rtcp non è sempre molto chiaro e posso aggiungere senza ombra di dubbio che non importa quale simulatore hai ma per capire fino in fondo il comportamento della macchina bisogna vederla lavorare.A volte ti posso assicurare che per ottenere il risultato voluto bisogna operare nel modo opposto di quello che avresti mai pensato.Ad esempio secondo me per eliminare quel movimento ondeggiante che ti ha fatto allarmare dovresti inserire più punti intermedi tra i due che hai questo perchè se analizzi le normali degli spostamenti ti potrai rendere conto che il movimento che vedi non è altro che l'adattamento della punta dell'utensile che si dispone nella direzione della normale successiva determinando in alcuni casi addirittura un rallentamento della macchina.Quindi avere più punti di passaggio a differenza di quanto avviene nelle normali operazioni 3 assi velocizza il movimento rendendolo più fluido perchè le normali risultano distribuite più correttamente.
Per quanto riguarda il 3d ceck divertiti pure se hai tempo io l'ho fatto in un paio di casi e funziona discretamente ma è un po' complesso da gestire e comunque ti consiglio di importarti i modelli degli utensili (file stl) precedentemente realizzati da cad perchè con l'atocomposizione non ti passa più inoltre ti devo informare che almeno fino all'ultimo aggiornamento di un paio di mesi fa ancora non funziona l'opzione attivabile da parametri mapps che aggiorna la lunghezza dell'utensile in funzione del correttore il che vuol dire che tutte le volte che cambi la lunghezza utensile per un qualsiasi motivo devi aggiornare manualmente il modello dell'utensile.
Ti posso comunque tranqullizzare sul fatto che a me non è mai capitato che il simulatore cinematico abbia sbagliato nel segnalarmi delle collisioni tranne che sul primo movimento dopo l'attivazione dell'rctp sul quale bisogna fare attenzione.
La macro sostitutiva della g68.2 l'anno data anche a me ma non l'ho mai usata perché a me non piacciono le scorciatoie ed ho preferito perdere un po' di tempo per capire la logica degli angoli virtuali e poi il problema l'ho passato al tecnico del post che ci ha lavorato su un po' e ha messo a punto il tutto (e che li paghiamo a fare!!!!!)
Spero di non averti annoiato troppo ma sono talmente tante le cose che ogni tanto perdo il senso della misura.
ciao.
 

daxo

Utente Junior
Professione: Impiegato tecnico
Software: NX; Catia V5; Hyper Mill
Regione: Lombardia
#14
Oggi finalmente ho completato la lavorazione del particolare.
Devo dire che il risultato ottenuto è buono :finger:.
I movimenti della macchina sono fluidi e gli utensili lavorano in modo corretto.
Ho riscontrato solo degli avanzamenti a scatti, sull' asse C, con attivo G0.
Sostituendo, all'interno dei files CN, G0 con G1F25000 i movimenti si sono trasformati in fluidi con rampe di accelerazione e decelerazione buone.
L'unico problema riscontrato,in alcuni casi, sono stati i collegamenti di ritrazione/approccio fra le varie strategie di lavoro.
Risolto banalmente con la suddivisone delle varie strategie in più sottoprogrammi e ricorrendo al "trucco" di ritornare a posizione di zero macchina al termine/avvio di ognuno d'essi.

Ora posso asserire d'aver compiuto il primo passo con le lavorazioni in 5 assi in continuo.

Ringrazio Tutti per l'aiuto e i consigli elargiti

Saluti Daxo