Problemi con il Ritiro su pro/Engineer

giocamb

Utente Junior
Professione: Senior Technical Solution Specialist
Software: Creo Parametric e Worknc
Regione: Lombardia
#1
Buon giorno a tutti
Ho un grosso problema con il ritiro del materiale sulla progettazione di uno stampo.
Mi spiego meglio,solitamente nella progettazione di uno stampo il ritiro si mette all'inizio,in questo caso un nostro cliente ci ha detto che la matrice deve avere un ritiro e il punzone un'altro,questo dovuto alla differenza di calore fra matrice e punzone,il cliente ci ha fornito anche la differenza di ritiri fra matrice e punzone e fin qui non ci sono problemi,il problema inizia sulle forature siccome questo cliente dice di fare tutte le forature prima di mettere il ritiro e poi aggiungere il ritiro succede pero come è logico che gli interassi dei componenti non si trovano più nella stessa posizione logicamente aumenta tutto di conseguenza per me non va bene, e logicamente sul punzone che ha un ritiro diverso in fase di assemblaggio ti trovi che i centraggi esterni dello stampo non corrispondono fino a quando nella pratica si scaldano matrice e punzone si dilatano con le differenti temperature e vanno a trovarsi.
qualcuno sà se c'è un metodo per non far spostare gli interassi delle forature?

Spero di essermi spiegato Grazie mille
 

world

Utente Junior
Professione: disegnatore ironico
Software: nulla
Regione: nulla
#2
SCUSA MA SI TRATTA DI RITIRI DIFFERENZIATI (OSSIA ALCUNE QUOTE HANNO UN RITIRO E ALTRE UNO DIFFERENTE) O SI TRATTA DI SCALARE L'ELEMENTO IN MODO PERCENTUALE E COSTANTE?
 

Ozzy

Guest
#3
Il dubbio che ha world ce l'ho anche io.
PS: visto che ci sei, puoi anche dire se usi moduli avanzati, tipo emx o aax?
 

giocamb

Utente Junior
Professione: Senior Technical Solution Specialist
Software: Creo Parametric e Worknc
Regione: Lombardia
#4
no in percentuale costante.
Lo stampo sono fusioni d'alluminio la divisione stampo con pro/mold non è riuscita neanche se piangevo in cinese di conseguenza l'ho dovuta fare nel vecchio sistema cioè in asm creando la divisione nella parte e poi creare le due parti.
Lo so voi vi direte ma questo è fuori di testa a lavorare così (me lo sono detto anch'io),io solitamente uso emx per i componenti però per questo stampo i particolari che vanno applicati in emx non ci sono sono tutti particolari creati con le family table.
il problema è che il cliente dice che loro gli stampi li fanno sempre così fanno tutto a zero senza ritiro poi applicano il ritiro alla fine però a me sà di stronzata e non mi vuole spiegare bene come fanno. In più anche i capi insisto che è così ma io non mi trovo con le misure.
Siccome non mi è mai capitato di dare il ritiro sulle quote voi avete provato, se si deve dare il ritiro su una parte di superfice si può? A me sembra di no pero magari mi sbaglio.

Grazie
 

Ozzy

Guest
#5
Non ti prendo per matto, sai quanti ne ho fatti senza pro/mold, a volte il metodo classico è più flessibile, pro/mold nei casi dove la divisione è un pò cazzuta non ce la fà se non pezzo per pezzo.

Ma fammi capire, perchè qui è molto facile sbagliare interpretazione.
TI spiego come lavoravo io che mi sa tanto che è come lavorano loro..:D
Modellavo il mio particolare con tolleranze, una volta finito, portavo tutto a metà campo e poi apllicavo il ritiro a quel punto facevo le mie belle sup di separazione ed eventuali lavorazioni stampo proprio per il motivo che i pezzi potevano avere diversi ritiri, quindi io non volevo essere vincolato da questi ultimi, se usi il modulo emx per il ritiro e cioè la feature non capisco che problema tu abbia, la cosa bella di quella funzione è che è storica quindi la puoi applicare prima delle lavorazioni che vanno in accoppiamento ed è impossibile che non ti trovi più, il fatto di lavorare direttamente con ritiro lo trovo sbagliato anche io perchè se domani ti cambiano materiale devi cambiare ad una ad una le quote dico sbagliato?
Saluti Ozzy
 

tecnico_plast

Moderatore
Staff Forum
Professione: disegnatore/progettista/grafico
Software: Creo Parametric...e molti altri
Regione: Sicilia
#6
Sarà banale, ma io calcolo i ritiri "a mano" e modello i pezzi di coseguenza.
 

giocamb

Utente Junior
Professione: Senior Technical Solution Specialist
Software: Creo Parametric e Worknc
Regione: Lombardia
#7
per OZZY
probabilemnte utiliziamo lo stesso modo ma il doppio ritiro è la prima volta che mi capita
di solito il ritiro lo do sul particolare da stampare poi faccio la divisione stampo e qui non ci sono problemi.
In questo caso io faccio la divisione stampo e ho la mia matrice e il mio punzone,a questo punto vado a creare una coordinata sulla mezzeria dello stampo che è comune per mat. e pun. do i ritiri diversi e faccio le mie lavorazioni comprese le forature che riguardano il pezzo da stampare. Quello che non mi fa trovare le misure giuste sono i particolari che servono a centrare lo stampo oppure le sedi di eventuali porta testa che non sono come quelli del termoplastico perchè sto parlano di telene.facendo come dice il cliente per esempio se posiziono una foratura esterna allo stampo con dei fori a interasse di 50mm una volta che metto il ritiro il 50mm non sarà più 50mm ma sara 50 più il ritiro e di conseguenza il mio particolare non monterà più, stessa cosa per le sedi dei porta testa. non so mi sembra un modo di lavorare che sei a rischio alto di errore.
 

Mauri:66

Utente Standard
Professione: Progetti per Pressofusi Al
Software: SolidWorks 2011- Creo 2.0 -Catia V5
Regione: Veneto
#8
Ciao Giocamb,

Nel tuo caso forse conviene creare dei tasselli o comunque ritagliare dei parallelepipedi dalle superfici di interesse che richiedano i ritiri diversi, possibilmente tralasciare le forature e applicare i ritiri voluti , ricollegare/unire nuovamente le due parti.
In questo modo riesci a dividere nettamente la parte foratura che non deve essere modificata dalla parte con ritiro.