Problematiche software della stampa 3D

Gattaiolato

Utente Junior
Professione: artigiano
Software: Autocad, 3d studio, sketchup, photoshop, corel draw
Regione: toscana
#1
Salve,
come dicevo in un'altro post: "non mi sembra di non aver visto un thread (?) sull'approccio alla stampa, nel senso di come impostare il il modello per l'esportazione. Essendo un forum di professionisti, prima che amatori, immagino ci sia molto riserbo sui propri trucchi. Ma se qualcuno volesse condividere..."
Ecco fatto. Ieri mi son messo davanti ad un mio modello in 3d Studio: un terreno con cubetti e un edificio dettagliato, abbastanza ricco di piccoli muretti da 80cm d'altezza e 30 di larghezza.
ho esportato in STL e come suggeriva, scusate l'ignoranza, non ricordo chi, ho verificato il file con "minimagic" che ha rilevato vari problemi nella mesh del terreno e in alcune pareti dell'edificio.
Non è una gran sorpresa lo ammetto, se si devono fare dei rendering il problema è minimo ma con la stampa immagino di no.
Mi dite con quali software preferite lavorare e come risolvete questi problemi? Specialmente, se c'è, chi realizza anche plastici d'architettura, che credo siano prodotti un po' peculiari.
Inoltre questi muretti sarebbero un problema da rendere in una scala 1:200?
Via alle risposte! :wink:
 
Ultima modifica:

mariuss.r

Moderatore
Staff Forum
Professione: progettista
Software: ProEngineer 2001/ Rhino 3D
Regione: veneto
#2
Salve,
come dicevo in un'altro post: "non mi sembra di non aver visto un thread (?) sull'approccio alla stampa, nel senso di come impostare il il modello per l'esportazione. Essendo un forum di professionisti, prima che amatori, immagino ci sia molto riserbo sui propri trucchi. Ma se qualcuno volesse condividere..."
Ecco fatto. Ieri mi son messo davanti ad un mio modello in 3d Studio: un terreno con cubetti e un edificio dettagliato, abbastanza ricco di piccoli muretti da 80cm d'altezza e 30 di larghezza.
CUT......

Inoltre questi muretti sarebbero un problema da rendere in una scala 1:200?
Via alle risposte! :wink:
i Service al quale mi appoggio per prototipi m chiedono uno spessore minimo di 1mm , al di sotto del quale possono esserci problemi .
Fatti due conti col fattore di riduzione per vedere se nel tuo modello hai zone che potrbbero essere sotto tale limite. ( muri interni ad esempio )
 
Professione: progettazione integrata+prototipazione
Software: solid edge, solid works
Regione: veneto
#3
Ciao a tutti!....1mm?!!? guarda qui, eseguito per uno studio di ingegneria civile di fama mondiale, caro mariuss vedo che sei vicino, molto vicino a casa mia, letteralmente, e non ti conoscevo, ....ti mando un MP!!!
il particolare è una coclea di stufa a pellett molto vicino a casa nostra, dai che li conosci mariuss!!!!

il traliccio del ponte è eseguito con spessori 0.6 e 0.7mm ....basta conoscere e sperimentare un pochettino con le macchine che si hanno, qualche trucchetto si impara :wink:

Diego
www.duepigreco3d.it
 

Allegati

Gattaiolato

Utente Junior
Professione: artigiano
Software: Autocad, 3d studio, sketchup, photoshop, corel draw
Regione: toscana
#4
Ma wow! gran begli oggettini! Ho visto il post nell'altro 3ad, specialmente il primo modello, non capisco cosa sia ma pare molto complesso. Il ponte è notevolissimo e dimostra tutta l'utilità di queste tecnologie.
MA... mi sembra di intravedere una superficie non perfettamente omogenea o sbaglio...
comunque notevole a mio parere. e lo hai fatto con una dimension, giusto?
Il file originale ha richiesto molta elaborazione prima di andare in stampa?
di la parlavi (male) di Sketchup, io dopo anni di 3d studio ho scoperto le meraviglie di quel programma. quali contro ha per la stampa 3D?
e a tal proposito chiedo (come al solito) se faccio un cubo, una primitive, la stampante lo stampa pieno? se rimuovo una faccia rimango con 5 facce prive di spessore, come reagisce la stampante ad un file così? applica il suo spessore minimo o non accetta il file?
 

Gattaiolato

Utente Junior
Professione: artigiano
Software: Autocad, 3d studio, sketchup, photoshop, corel draw
Regione: toscana
#5
Mi sono messo a fare qualche prova di modellazione.
Ho fatto un modellino basilare di un ipotetica casa, in Sketchup :biggrin:
-esportato in 3ds, anche se i risultati migliori li ho ottenuti da un Obj;
-portato in Meshlab, ed esportato in STL;
-aperto in minimagics mi rileva comunque qualche errore, credo 4 facce orientate male.
A questo punto spero che i software delle macchine sappiano risolvere i problemi piccoli del modello.
Mi pare che ottenere un modello buono per la stampa sia un'impresa abbastanza impegnativa, rispetto ad un modello da rendering.
Fra i software di modellazione quale è consigliabile al fine si prototipizzare?
Ho sentito parlare di Solidworks da queste parti.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#6
I cad meccanici se la cavano meglio, sono costruiti per gestire geometrie complesse ed articolate e molti dispongono di settaggi per scegliere la definizione del STL in fase di esportazione.
 
Professione: progettazione integrata+prototipazione
Software: solid edge, solid works
Regione: veneto
#7
concordo...io ho sempre problemi grossi con i file esportati da 3dstudio come anche i file esportati da Revit sono arabo per SW, devo sempre importarli in 3DS, esportarli tarmite un plugin comprato a parte, e quindi esportarli in STEP....
Per le faccie, se sono sotto la soglia di definizione, puoi stampare lo stesso, gli risultano invisibili, ma dipende molto dalla geometria....la cosa migliore è cmq verificare il file all'interno del software di macchina (nel mio caso Catalyst ex) e vedere come si conporta una volta simulato i percorsi di stampa...

P.S. io non ho parlato male di google sketch up, ho detto che nessuno studio di ingegneria civile, di architettura o peggio meccanico, progetta in questa maniera....applicare le texture e gestire le geometrie può risultare costoso come la stessa stampa...per esempio gestire un file da Revit e renderlo idoneo alla stampa può costare 2000€...

Diego
 

Gattaiolato

Utente Junior
Professione: artigiano
Software: Autocad, 3d studio, sketchup, photoshop, corel draw
Regione: toscana
#8
...per esempio gestire un file da Revit e renderlo idoneo alla stampa può costare 2000€... Diego
2000€: WOW! un mucchio di ore di lavoro ne deduco.
Certo che se sono questi i costi di stampa 3D deduco che i potenziali clienti devono avere un enorme interesse ad ottenere un modello tridimensionale, o forse in questo caso, un prototipo industriale.
Diego sistema il tuo sito così posso curiosare tra i lavori che hai fatto. :smile:

Comunque ho fatto un giro tra negozi di software... anche ammortizzare un 6000€ solo si SW è lunga. Sto pensando di riprendere in mano Rhinoceros, l'ho usato la prima volta nel 1999 per poi passare al 3dmax. Visti i prezzi credo valga la pena rispolverarlo ma temo che le nurbs vadano d'accordo meno che le poli con lo STL.
Scarico la versione di prova e lo scopro...
SolidWorks non l'ho mai nè visto nè usato, nè so il prezzo. Ho visto un filmatino oggi che mi fa dire: ma che ficata!
 

Gattaiolato

Utente Junior
Professione: artigiano
Software: Autocad, 3d studio, sketchup, photoshop, corel draw
Regione: toscana
#9
Ciao Maxopus, ho visto che il tuo studio offre, tra l'altro servizi di "Reverse Engineering". Io ho chiesto informazioni sullo ZScan base ma ancora latitano.
Mi chiedevo cosa ottieni dallo scanner? Un mio amico come tesi ha partecipato alla scansione di parte di Villa Adriana a Tivoli e, da un grosso sistema di scansione 3d, ottenevano nuvole di punti, che poi lui ha elaborato. Stessa cosa con gli scanner "da oggetti"? ma soprattutto finita la scansione si può andare subito in stampa o si deve lavorare molto sui dati scansiti?
 
Professione: progettazione integrata+prototipazione
Software: solid edge, solid works
Regione: veneto
#10
i costi?? dipende dalla versione ...standard, professional o premium...io la premium l'ho pagata 12000€....ma qui lascio la risposta a chi vende per professione....e poisi, le nurbs di 3dstudio molto di frequente diventano superficie "bucate" in stl.. per lo meno questa è la mia esperienza...
Per le ore tieni conto che questa fase esiste solo per la preparazione dei modelli che ricevo da Archicad e Revit (cioè per il plastici), per il resto solo una piccola verifica in minimagics, studio l'orientamento ideale in macchina, qualche simulazione e poi via!! e questi costi non li riversi sul cliente...al crescere dell'esperienza questi tempi calano.

Diego
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#11
Ciao Maxopus, ho visto che il tuo studio offre, tra l'altro servizi di "Reverse Engineering". Io ho chiesto informazioni sullo ZScan base ma ancora latitano.
Mi chiedevo cosa ottieni dallo scanner? Un mio amico come tesi ha partecipato alla scansione di parte di Villa Adriana a Tivoli e, da un grosso sistema di scansione 3d, ottenevano nuvole di punti, che poi lui ha elaborato. Stessa cosa con gli scanner "da oggetti"? ma soprattutto finita la scansione si può andare subito in stampa o si deve lavorare molto sui dati scansiti?
Ciao Gattaiolato, dallo scanner ottieni una nuvola di punti che puoi trasformare direttamente in STL.
Trattasi sempre di scanner ottici e questi hanno due limiti:
1) non rilevano le zone nascoste;
2) quelli economici hanno molti limiti operativi.

Quindi se il modello non presenta zone nascoste il lavoro da fare è molto poco (da pochi minuti a un'ora).

Se invece parti da un modello complesso non rilevabile del tutto dal punto di vista ottico, può occorrere molto tempo per la sua sistemazione (anche giorni).

Stai attento agli scanner a basso costo, hanno molti limiti.