• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Problema con "Save as a Copy"

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#1
Salve a tutti,

sto usando PTC Creo per un prototipo di cui volta volta faccio dei file di avanzamento avvalendomi di file assembly incasellati uno dentro l'altro ognuno dei quali possiede family tables con riferimenti alla rev di avanzamento.

Il problema si presenta adesso perche facendo save as a Copy mi impedisce di proseguire perchè tre parti hanno un simbolo di divieto che mi impedisce di usare l'opzione Reuse,.

Provo ad inoltrare la scermata.

Mi sapreste dare una mano per risolvere il problema?

Grazie
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#3
Ciao!
Se passi sull'errore con il mouse dovrebbe indicarti cosa è che non gli garba!
 

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#4
Vero. Quasi sempre son riferimenti circolari. Se non hai voglia di risolverli o non sei in grado di eliminarli devi fare un workaround. Prendere il tuo assieme e farne un backup in una cartella dedicata. Fare il backup delle tavole che ti servono nella cartella dedicata. Eliminare tutto quello che hai in sessione e mettere la directory di lavoro nella cartella dedicata. Riaprire l'assieme e tutte le tavole nella cartella dedicata e rinominare il tutto di brutto. Quando hai finito fai un backup dalla cartella dedicata a quella iniziale. Pulisci completamente la sessione e rimetti la directory di lavoro nella cartella principale.
L'altra soluzione, più banale, è fare una copia dei componenti che non puoi riutilizzare. Poi, quando riapri l'assieme salvato, puoi metterti a sostituire i componenti, ma anche lì ti salteranno migliaia di riferimenti.
Creo è estremamente esigente coi riferimenti esterni. Non è il mio caso, ma chi lavora con assiemi belli grossi in modalità top-down sa quanto è importante prendere i riferimenti giusti e creare il minor numero di dipendenze possibili.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#5
Io, a costo di diventare noioso, continuo a ripetere che il rinomina in sessione è il metodo migliore. E' molto più lento, ma molto più versatile e sicuro.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#6
Io, a costo di diventare noioso, continuo a ripetere che il rinomina in sessione è il metodo migliore. E' molto più lento, ma molto più versatile e sicuro.
Quoto e con windchill 9.0 e 9.1 è l'unica soluzione quando ci sono riferimenti esterni che bloccano la copia.

Comunque, mi permetto un paio di appunti.
Non è una buona cosa gestire in family table parametri e parti che hanno riferimenti esterni.
Le family table hanno senso quando devono gestire pochi parametri/quote in parti/assiemi complessi, oppure sono oggetti molto semplici, oppure non c'è davvero altro modo per gestire il prodotto.

Altra cosa, è se il prodotto lo si vuole gestire con molti assiemi annidati (pre-assemblaggi o sotto-assiemi funzionali), buona norma sarebbe fare in modo che ogni sotto-assieme, sia in grado di "vivere" da solo, ovvero con meno riferimenti esterni possibile (esistono gli skeleton che sono stra-utili in questo), si evitano così casini di questo tipo sul nascere.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#7
... Le family table hanno senso quando devono gestire pochi parametri/quote in parti/assiemi complessi, oppure sono oggetti molto semplici ...
E qui ti quoto io, anche perchè in passato ci sono cascato anch' io, errore di gioventù' quando ebbi la brillante idea di fare due versioni della stessa macchina con le FT. All' inizio tutto bene, ma dopo poco, quando il progetto cominciava a prendere forma sono cominciati i dolori, se inserivo anche un semplice foro su di un particolare ero costretto a specificare dove doveva andate e a quali a quali quote e per le successive modifiche non sempre era immediato. Se con le FB toglievo un particolare e ne inserivo un' altro mi sparivano anche tutti quelli che avevano il più piccolo riferimento legato al primo, senza nessun preavviso, un vero incubo. Drw che non aprono la parte in automatico perchè le tavole richiamano una variante. ecc. ecc.
Le FT sono estremamente utili, ma prese a piccole dosi.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#8
E qui ti quoto io, anche perchè in passato ci sono cascato anch' io, errore di gioventù' quando ebbi la brillante idea di fare due versioni della stessa macchina con le FT. All' inizio tutto bene, ma dopo poco, quando il progetto cominciava a prendere forma sono cominciati i dolori, se inserivo anche un semplice foro su di un particolare ero costretto a specificare dove doveva andate e a quali a quali quote e per le successive modifiche non sempre era immediato. Se con le FB toglievo un particolare e ne inserivo un' altro mi sparivano anche tutti quelli che avevano il più piccolo riferimento legato al primo, senza nessun preavviso, un vero incubo. Drw che non aprono la parte in automatico perchè le tavole richiamano una variante. ecc. ecc.
Le FT sono estremamente utili, ma prese a piccole dosi.
E' una "brutta abitudine" dei "vecchi" utenti quella di abusare delle ft per scopi diversi dal loro scopo.
Anche io ci sono caduto, poi viste le conseguenze, mi sono "disintossicato" (e non è stato facile).

Oggi ci sono moltissimi strumenti dedicati a situazioni di questo tipo, per non usare le ft.
Tante aziende snobbano i plm (a livello manageriale e non solo), ma questi ultimi si ripagano già durante la gestione di una singola modifica su un prodotto complesso, gestiscono una famiglia di prodotti con una facilità quasi disarmante rispetto alla gestione classica con gestione di risorse di windows e simili, mantenendo lo storico senza problemi di sorta.
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#9
grazie mille a tutti. siete stati gentilissimi :)
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#10
Folle 76, quando devo "rinominare il tutto di brutto" ti riferisci ad ogni singolo prt ed asm dell'assime, anche quelli che non danno problemi?
 

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#11
No. Se hai qualcosa che devi riutilizzare puoi lasciarlo così come è.
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#12
Ho provato folle76. Appena ho riaperto il file mi si è chiuso il programma dovo essersi sforzato a pensare :) cosa mi consigli?
 

folle76

Utente Standard
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo Parametric 3.0, Solidworks 2016
Regione: -
#13
Ho provato folle76. Appena ho riaperto il file mi si è chiuso il programma dovo essersi sforzato a pensare :) cosa mi consigli?
Non so. Mi capitano rarissimamente i crash. Se il file non ha 20.000 parti direi che non hai la configurazione certificata.
In ogni caso devi provare ad aprirlo per sottoassiemi per vedere quello che ti dà problemi.
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#14
In ogni caso devi provare ad aprirlo per sottoassiemi per vedere quello che ti dà problemi.
Quoto.

Altra soluzione è prima di rifare la copia, creare una rappresentazione semplificata, senza gli oggetti più semplici che puoi controllare separatamente.
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#15
Non so. Mi capitano rarissimamente i crash. Se il file non ha 20.000 parti direi che non hai la configurazione certificata.
In ogni caso devi provare ad aprirlo per sottoassiemi per vedere quello che ti dà problemi.
Folle76 ho rinominato mettendo la parova "prova alla fine" come puoi vedere in figura, ma da lo stesso problema. Il messaggio che vedi compariva anche prima

Cattura.JPG
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#16
Controlla i riferimenti di quei componenti segnati, se noti non ti lascia nemmeno utilizzare il "reuse"...il che lo reputo grave...
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#17
è proprio il reuse che voglio utilizzare. se faccio il save as a copy e rinomino qui tre file mi fa fare la copia, ma così mi svincolo a vita da avere continuità di utilizzo del pezzo nell'avanzamento di progetto
 

320i S

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Catia V6, Creo 3.0, Pro-e (serie Wildfire 3÷5), Solidworks 2016
Regione: Friuli Venezia Giulia
#18
Ok, ma già il fatto che non ti fa fare il "reuse" è grave, perchè in teoria non dovrebbe intervenire su quei file, invece ti blocca già lì.

Controlla con info riferimenti e se hai riferimenti circolari pesanti, cerca di ridurre il loop e/o togliere i riferimenti a file che non esistono più o sono stati rinominati e te li mette come mancanti necessari.

E' in parte una sbatta, ma rischi di portarti dietro problemi anche per eventuali prossime copie/revisioni.
 

kertus

Utente Junior
Professione: Ingegnere Meccanico e del Veicolo
Software: Pro E 2001, Solidworks, PTC CREO
Regione: Toscana
#19
problema scovato. QUesta merda di programma rigido più di una billetta d'acciaio aveva fastidi per colpa di un punto geometrico creato in assieme ed ottenuto dal gemello presente in un componente curvo in lamiera. Il tutto serviva per avere un riferimento comune per accoppiare questo riferimento con un altro componente. QUesto programma deve morire
 

tartufon80

Moderatore
Staff Forum
Professione: Volevo fare il tecnico....
Software: Solidworks 2016 SP5, Creo 2.0+PDMLink 10.1 (ricordi)
Regione: Abruzzo
#20
problema scovato. QUesta merda di programma rigido più di una billetta d'acciaio aveva fastidi per colpa di un punto geometrico creato in assieme ed ottenuto dal gemello presente in un componente curvo in lamiera. Il tutto serviva per avere un riferimento comune per accoppiare questo riferimento con un altro componente. QUesto programma deve morire
Buongiorno!

Questo programma secondo me cerca di aiutarti per evitare di fare macelli.
Il fatto che sia "rigido" come dici tu per me è un vantaggio.
Per la mia esperienza, tutte le volte che ho avuto qualche situazione come la tua....aveva ragione lui! :mixed: