problema con assiemi e distinte

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#1
ciao a tutti,
sto lavorando su un progetto che mi è stato passato da terze parti......
e ho necessità di tirare fuori distinte basi ed esplosi.
Premetto che il progetto è piuttosto complesso.

veniamo al problema:
chi ha progettato ha utilizzato all'interno degli assiemi pezzi meccanici od elettrici, insomma la normaleria, in formato nativo, in pratica mi ritrovo ad esempio un cuscinetto utilizzato come assieme e quindi con tutte le parti che lo compongono......:confused::confused:

ovviamente quando vado a creare le tabelle di distinta base mi compare di tutto e stare a filtrare tutte le parti non volute è praticamente scomodo.

il problema inoltre si riflette nella creazione e gestione degli esplosi.

vorrei che poter utilizzare i pezzi commerciali come degli iges o come un unico gruppo, o altri vs. suggerimenti, ovviamente senza perdere tutti i vincoli di assemblaggio.

grazie
bb
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#2
Ciao BB

Ho aspettato a risponderti perchè speravo che nel frattempo uscisse fuori una soluzione magica per risolvere il tuo problema, che è capitato anche a me scaricando dei commerciali.
Io ho "risolto " aprendo l' assieme per farne un iges, però così devi reinserirli e perdi tutti i legami.
 

Alberto.E

Utente Standard
Professione: Progettista Meccanico
Software: Inventor, Autocad, 3DSMax, Pro-E WF5
Regione: Palermo/Treviso
#3
credo non ci sia alternativa, io stesso importo i componenti normalizzati come parte e non come assieme proprio per evitare di trovarmi in distinta un sacco di componenti inutili.
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#6
Nell'assieme generale in genere si inserisce solo il primo livello, ed ogni sottoassieme avrà la sua tavola con la sua distinta.
Ovviamente si tralasciano le messe in tavole e le distinte degli assiemi da acquisto.
 

MORENO100

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Proe 2001, WF5, Creo 2.0
Regione: Marche
#7
Io ho risolto così:
è un po' tanto strutturata però a me ha risolto la vita per le gestioni delle distinte.
la descrivo in breve:
parto dal fatto che trovo limitato la gestione delle distinte del proe, ho voluto ottenere lo stesso risultano utilizzando le tabelle a regione ripetizioni che sono molto più versatili.
il concetto base è questo:
in assieme creare un parametro di feature "LOCAZIONE_DISTINTA" e farlo comparire nell'albero modello. Attribuire nella casella del parametro di feature "LOCAZIONE_DISTINTA" di ciascuna parte una sigla che identifica la distinta di appartenenza (Ad esempio: CARPENTERIA). Creare un drw e creare una tabella di ripetizione impostando un filtro che recuperi tutte le parti in assieme a cui è stato imposto "CARPENTERIA". (Sintassi: &asm.mbr.cparam.LOCAZIONE_DISTINTA == CARPENTERIA). Fatto questo seleziono la tabella e la esporto in un file .CSV per poi importarla in un file di excel (adoro excel per la sue possibilità di personalizzazioni).
Il tutto io l’ho trovato mostruoso perché mi ha permesso di definire distinti modulari slegandomi completamente dalla definizione della struttura di assemblaggio classica (Assiemi, sottoassiemi, parti, ecc..), poi perché lascio nel tempo una traccia netta della distinta e facilmente interpretabile e gestibile da altri utenti.
Ammetto che questa gestione risulti macchinosa, ma sviluppando delle macro specifiche, e ottimizzando excel si riesce ad ottenere un risultato, fenomenale.
P.S. le regioni di ripetizioni sono fenomenali!