POSIZIONAMENTO A SCATTI DI 10 GRADI

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#1
Ciao a tutti e buon 2015.
Anno nuovo problema nuovo, è il nostro destino. Ho una leva che gira intorno ad un asse con una connessione pin, siccome il movimento deve essere di 10 gradi in 10 gradi mi piacerebbe avere la possibilità di inserire degli scatti che mi aiutino a posizionare la leva in maniera semplice e veloce, possibilmente senza usare animazioni, servomotori, ecc., mi piacerebbe prendere l' oggetto con la manino e trascinarlo nel punto desiderato, oppure, nel caso peggiore utilizzare parametri e relazioni.
Vi è mai capitato ? Come l' avete risolto ? Prima di iniziare quest' avventura chiedo un consulto agli esimi colleghi, ogni consiglio è ben accetto.
Grazie in anticipo e salutoni.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#2
Ciao ciao

Nessuna idea ? Nel frattempo ho sostituito la connessione pin con un vincolo fisso con offset angolo e lo controllo con queste relazioni:

IF ANGOLO > 135
INCRE = -10
ENDIF
IF ANGOLO < 45
INCRE = 10
ENDIF
ANGOLO = ANGOLO + INCRE
d93 = ANGOLO

Dove d93 è la quota di offset dell' angolo, ad ogni rigenerazione la leva si nuove in avanti o indietro di 10°. Non è il massimo, ma per ora può andare. Ma non finisce qui.
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#3
Ciao,


io normalmente uso un piano per definire la variazione di quota, è semplice da usare e sempre disponibile (viene proporzionato con la dimensione della parte e all'occorrenza sparisce con visualizzazione piani).
Per quanto concerne il passo puoi definire questa relazione:

passo=10 /* il valore di passo che ti serve.
d0=((floor(d1/passo))*passo) /* dove d0 è l'angolo della feature da rendere a scatti e d1 è l'angolo del piano creato passante per l'asse avente offset da un piano qualsiasi.

Questa regola può valere anche per le distanze.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#4
Ciao
Anch' io ho utilizzato i piani, a parte le relazioni diverse, anche perchè per l' esattezza il percorso angolare che la mia leva deve fare è +- 45°. Comunque se non ho capito male anche te usi un vincolo con offset angolo ?
Un' altra cosa che volevo fare è svincolare le relazioni dalle rigenerazioni, magari con delle macro tipo ctrl + per andare in un senso e ctrl - nell' altro, che ne dici ?
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#5
Ciao,

intendevo parametrizzare la parte con all'interno il sistema di piano che ti permette di dare il passo (cioè pilotare la geometria della leva indipendentemente dal contesto di assieme).
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#6
un' altro metodo molto interessante, che sto sperimentando in questi giorni, è quello di creare una serie di Snapshot per poi richiamarli successivamente. Sono molto semplici da preparare, non importa seguire tutta la sequenza dei movimenti, ma si può saltare da uno all' alto a piacimento. Da un assieme si possono impostare anche quelli dei sottoassiemi.
Così facendo, se necessario, gli Snapshot si possono richiamare nel drw con estrema facilità.
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#7
Ciao,

ci sono anche altri due metodi (scusa la lungaggine):

il primo sfrutta il mio concetto sopra esposto ed è inserire dapprima il componente con posizionamento tipo pin (senza alcun vincolo di asse di rotazione).
Generi poi una feature di analisi che ritorna l'angolo di posizionamento del primo componente.
Inserisci il secondo componente che deve prendere la posizione esatta del passo voluto con vincolo tipo pin (questa volta abilitando la rotazione con valore di rigenerazione)
Inserisci poi nelle relazioni

passo=10
ROTATION1_ZERO_POSITION:CONN_2=((floor(ANGLE:FID_MEASURE_ANGLE_1/passo))*passo)

dove ROTATION1_ZERO_POSITION:CONN_2 è la variabile che memorizza la posizione del valore di rigenerazione del secondo componente (accertatene).
e ANGLE:FID_MEASURE_ANGLE_1 è il valore di angolo corrente che ritorna la feature di analisi (accertatene).

Al variare della rotazione approssimata del primo componente, il secondo ti segue ma assume il valore corretto del passo.

Il secondo metodo (più elegante) sfrutta invece una curva (cerchio con andamento sinusoidale) che, facendo seguire un punto posto sul componente, obblighi lo stesso (componente che ruota) ad assumere il valore di rigenerazione posto a 0 in modo che si adagi sulla nicchia della curva corrispondente al passo voluto.
In pratica generi una curva da equazione cartesiana nell'assieme con queste variabili

angolo=180
passo=20
suddivisione=(180/passo)
raggio=4
x=raggio*cos(t*angolo)
y=raggio*sin(t*angolo)
z=(sin(t*angolo*suddivisione))/10

Dopo aver ottenuto la curva inserisci nella parte da ruotare un punto alla distanza “raggio” rispetto all'asse di rotazione del pezzo.
Esegui l'inserimento del componente utilizzando prima il posizionamento asola (facendo coincidere il punto della parte sulla curva di equazione nell'assieme) e poi utilizzando una connessione cilindro avendo l'accortezza di porre nell'asse di traslazione (traslazione rispetto a z, non rotazione) un valore di rigenerazione pari a 0 (attivi il valore di rigenerazione).
Nascondi la curva e, dopo aver ruotato con la manina il componente alla circa quasi, in rigenerazione si infila nella nicchia della curva di passo voluto e il gioco è fatto.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#8
Interessanti i tuoi metodi, quando avrò un po di tempo li analizzerò per bene.
In questo momento sono molto, molto contento degli Snapshot, li prepari velocemente nei singoli sottoassiemi, poi ti piazzi nell' assieme principale e da lì fai tutte le movimentazioni che vuoi. Veramente comodo.
 

BFausto

Utente Standard
Professione: Stampi
Software: dalla 18 a Creo5 (per ora)
Regione: Lombardia
#9
Ciao,

magari, invece di tutto quello scritto, esiste un parametro del config che settato opportunamente ti da il passo voluto nel posizionamento pin ma sinceramente non ne sono al corrente.:biggrin:
 

MORENO100

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Proe 2001, WF5, Creo 2.0
Regione: Marche
#10
magari con delle macro tipo ctrl + per andare in un senso e ctrl - nell' altro, che ne dici ?
Ciao DANI-3D,
scusate se mi sono intromesso nella discussione, ma mi si sono raddrizzate le orecchie alle parole "Macro tipo ctrl +.....".
Esiste un modo per richiamare una macro con la combinazione ctrl+tasto?
Mi indichi come, grazie mille.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#11
Ciao
All' epoca l' avevo buttata lì ... poi successivamente ho fatto delle prove ed ho visto che come combinazione di tasti il ctrl non attiva le macro, ma sinceramente non ho cercato più di tanto, perchè ho risolto in maniera egregia con gli Snapshot.
 

MORENO100

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Proe 2001, WF5, Creo 2.0
Regione: Marche
#12
Peccato, ma grazie comunque della risposta.
Fino a questo momento tutti mi hanno detto che non lo si può utilizzare..... ma la speranza è l'ultima a morire dicono :smile: