• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

PDMLink : confronto distinte di 2 versioni di assieme

The X

Utente Junior
Professione: Progettista-Gestionale
Software: Pro-E WF4 & PDMLink
Regione: Emilia Romagna
#1
Salve a tutti, sapete se con PDMLink 9.x è possibile effettuare il confronto, x esempio, fra la distinta base dell'assieme pippo.asm in versione 2.1 e quella dello stesso assieme MA in versione 2.0 ?

Ho visto che il vecchio model-manager di CoCreate (ora ptc creo element modelling) lo fa in 2 click e mi fa strano che PDMLINK non sia in grado.

Mi sapete illuminare ?

GRAZIE
 

The X

Utente Junior
Professione: Progettista-Gestionale
Software: Pro-E WF4 & PDMLink
Regione: Emilia Romagna
#3
Lasciamo perdere questo discorso che sennò mi viene il sangue amaro.....:angry:

Riesci a darmi qlc dritta o trovare una guida dove poter trovare questa cosa ?

GRAZIE mille
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#4
Lasciamo perdere questo discorso che sennò mi viene il sangue amaro.....:angry:

Riesci a darmi qlc dritta o trovare una guida dove poter trovare questa cosa ?

GRAZIE mille
La guida in linea ce l'hai.
Per altre guide, le hai solamente se fai dei corsi di formazione certificati, io come VAR ufficiale non posso darti nulla mi dispiace.

Per il sangue amaro mi dispiace, dovresti picchiare un pò i pugni con il tuo superiore e fargli capire quanto tempo perdi, forse a quel punto si fanno due calcoli su come far fruttare gli investimenti in un PLM di questo calibro.

Saluti
 

The X

Utente Junior
Professione: Progettista-Gestionale
Software: Pro-E WF4 & PDMLink
Regione: Emilia Romagna
#5
Sei pronto a ridere ???? :)

Ho capito perché non riuscivo a trovare il "report distinta base" da PDMLINK.......
semplicemente perché non gestiamo i file "parte" di PDMLink, i WT-Part :eek:

Roba da pazzi......:confused:
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#6
... Poi viene il solito VAR che fa vedere il PDmmino da cantinaro che fa 4 cose con 1 click (ma solo quelle 4 eh...) e il Direttore Tecnico si fa delle domande sulla propria infrastruttura PDM/CAD... mah...
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#8
Dice un'amara veritá. Gli investimenti o si fanno per bene oppure non funzionano. La formazione su PDM è fondamentale. Se non formate un disegnatore su un determinato CAD, un giorno capiterà un venditore di tecnigrafi e vi racconterà che il suo tecnigrafo costa di meno ed è più facile da usare.
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#9
Corretto.
Non capisco una azienda che si compra Pro/E e Windchill per poi fare una implementazione ridicola e limitata pensando che qualcuno di buona volontà, chiedendo a destra e a manca risolva qualcosa...
Qualche giorno fa ero da un cliente:
"Noi per dare i codici andiamo dalla segretaria e lei ci da un numero, annotandolo sul LIBRO MASTRO"
"Per carità... gestire le versioni... ma lei ing. grimaldi capisce che rivoluzione mi sta chiedendo di fare?"

... però... attentissimi a come il plotter plotta...
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#10
il classico esempio di persone che se gli fanno vedere quello che c'è al di fuori della finestra della loro stanza coperta da tende nere prendono paura della loro stessa ombra.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#11
c'e' da dire che non sempre l'automobile piu' adatta per andare a prendere il bambino alll'asilo e' la Mercedes 5000 12 cilindri full-optional.... :rolleyes:

Li' dovrebbero essere i venditori a proporre lo strumento giusto, un'azienda con due o tre progettisti non spendera' mai 30.000 euro per implementare un pdm....
 

maxopus

Mod. Creo e Reverse Eng.
Staff Forum
Professione: Progettista meccanico
Software: Creo Parametric
Regione: Marche (PU)
#12
c'e' da dire che non sempre l'automobile piu' adatta per andare a prendere il bambino alll'asilo e' la Mercedes 5000 12 cilindri full-optional.... :rolleyes:

Li' dovrebbero essere i venditori a proporre lo strumento giusto, un'azienda con due o tre progettisti non spendera' mai 30.000 euro per implementare un pdm....
Ale, questo parallelo secondo me non c'azzecca molto.
Non è la prima volta che lo sento fare ma non vedo dove sia la similitudine.
C'è questa idea che Creo sia adatto solo alle grandi aziende e per me non è vero.
Io sono il classico caso di 2/3 posti di lavoro con Creo e non penso di aver cannato l'investimento.
Basta acquistare le licenze adatte al proprio lavoro.
Se ad una piccola azienda è sufficiente la licenza base, spenderà poco più per l'acquisto rispetto ad un cad midrange.
Il vantaggio sarà quello di avere un grande CAD (in termini di prestazioni e stabilità) senza i moduli specialistici, che ti consente lo sviluppo di tutti i progetti di una piccola azienda.
Una domanda che non si fa mai e alla quale mi piacerebbe ciascuno rispondesse: quando il vostro CAD preserva l'investimento hardware ?
Io ho macchine che hanno oltre 5 anni, sono partito da WF3, passato da WF4 e WF5, lavorato con la WF2 e ora sto provando Creo 1.0.
Il risultato è che non fanno una piega, erano performanti con le vecchie release e sono altrettanto performanti con l'ultima.
Si può dire altrettanto degli altri ?
Una workstation che lavorava bene con XXX 2006 lavora ancora bene con XXX 2012 ?
Ho visto CAD che ti buttano fuori con un copia e incolla se non hai 16 Giga di RAM a 1600 Mhz e una bestia di scheda grafica da 2000 euro.

La manutenzione di PTC costa di più è vero ma, stiamo parlando di una differenza di poche centinaia di euro all'anno.
Se le dividi per le ore lavoro di una postazione CAD ottieni una differenza di costo che è nella peggiore delle ipotesi di 50 centesimi all'ora.
E' questo il problema ?
Oppure ne vale la pena perchè quella cifra la recuperi con qualche funzione molto utile, in minori attese eccetera eccetera ?

Quanto poi al PDM, non so giudicare se l'azienda di cui sopra abbia esagerato con l'investimento, resta il fatto che se compri una Mercedes si presume tu abbia quantomeno conseguito la patente di guida. :smile:

P.S.: Lo so che mi giudicate un tifoso PTC ... però più mi guardo intorno e più sono convinto della bontà del prodotto.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#13
Quanto poi al PDM, non so giudicare se l'azienda di cui sopra abbia esagerato con l'investimento, resta il fatto che se compri una Mercedes si presume tu abbia quantomeno conseguito la patente di guida. :smile:

Non parlavo assolutamente del cad, ma del PDM. Se un PDM e' cosi' complesso da richiedere decine di migliaia di euro per personalizzazioni e formazione del personale, e' evidente che non e' adatto ad una piccola azienda, e chi lo sceglie/propone ha sbagliato la valutazione pre-acquisto.

Sempre per restare in ambito PTC, vedo che la CoCreate propone ModelManager (il pdm piccolo per le aziende piccole) e WorkManager (quello total-full-optional).

Per il CAD, d'accordo con te, anzi forse Pro/E ha il vantaggio della scalabilita', rispetto ai mid-range di pari prezzo.
 
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#14
Non parlavo assolutamente del cad, ma del PDM. Se un PDM e' cosi' complesso da richiedere decine di migliaia di euro per personalizzazioni e formazione del personale, e' evidente che non e' adatto ad una piccola azienda, e chi lo sceglie/propone ha sbagliato la valutazione pre-acquisto.

Sempre per restare in ambito PTC, vedo che la CoCreate propone ModelManager (il pdm piccolo per le aziende piccole) e WorkManager (quello total-full-optional).

Per il CAD, d'accordo con te, anzi forse Pro/E ha il vantaggio della scalabilita', rispetto ai mid-range di pari prezzo.
Hai Ragione, caccia...
ma un PDM non può nemmeno essere pensato come un prodotto "consumer"...
E un'azienda che non spende 1€ in formazione che cavolo di azienda è?
cioè... il confronto fra 2 BOM è proprio l'ABC del PDM...
Uno viene a chiederlo qui... per carità legittimo... un pò come uno che chiede come mettere insieme 2 componenti in un CAD...
e perchè succede? perchè non si parla di formazione aziendale...

Poi... un bel giorno, sai che capita?
cambia il "Diretur"...
"Ma che PLM abbiamo in azienda?"
"Pro/E e PDMLink"
"Cavolo... ci costa un bel pò di manutenzione eh... penso però vi troviate bene"
"Bene???? ma figuriamoci... difficilissimo da usare... dobbiamo fare a mano un sacco di cose... pensi che se dobbiamo comparare 2 distinte di 2 versioni del prodotto devo farlo con ecscel"
"Ma come?? e io spendo 20000€ all'anno di manutenzione per una roba così?"
"eh, io non lo volevo... era il suo predecessore che l'ha voluto..."
"Ah... il mio predecessore? facciamo così... le organizzo un incontro con un mio amico rivenditore che ha un prodotto adatto ad una azienda come la nostra... XXXX e YYYY... perfettamente integrati"

E VIA. IN UN ATTIMO SI CAMBIA PLM... e, guarda un pò, con il nuovo sistema... tutto funzionerà a meraviglia... si faranno i training che non si erano mai fatti prima...

E' un esempio di vita vissuta eh... :mad:
Questo cliente ci faceva impazzire con il 2D di NX.
... e non è abbastanza performante...
.... e dobbiamo gestire lo storico GBG...
..... e dobbiamo fare le part list in 2D come GBG e TT...
...... e fare gli studi 2D con NX è un casino...
....... e nel 2D di NX non si possono integrare le distinte di TT...
........ e le parti standard NX sono solo 3D e loro le vogliono anche 2D...
Poi, cambiano sistema CAD/PDM e, d'incanto, tutto questo non serve più... ma come???? chiedo io....
Semplice: "il direttore ci ha detto di non rompere i coglioni e usare XXX, altrimenti di aziende è pieno il mondo".
:finger:
 

The X

Utente Junior
Professione: Progettista-Gestionale
Software: Pro-E WF4 & PDMLink
Regione: Emilia Romagna
#15
e pensare che non vi ho ancora detto il peggio....eheheh
ma lascio perdere qui perché sarebbe solo un mero sfogo :(

Purtroppo, da questo punto di vista, siamo trattati da cani ed abbiamo i piedi in testa da chiunque, persino dal CED... ma il motto che vince è quello che hai detto tu, Matrix, per cui....
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#16
Continuerò a ribadire fino all'esaurimento che un PDM prima di tutto non è un PLM in termine di vastezza e scalabità dello stesso.
Poi quello che dice Beppe è così vero che c'è da mettersi a piangere.
In ogni caso, anche il buon PDMLink Windchill si implementa in maniera corretta in 6 - 8 giorni di lavoro (compresa la formazione) e se le esigenze aziendali non sono così estremei, ti basta e ti avanza.
Ma è ovvio che se si compra e non si adotta un piano del genere equivale a buttare i soldi fuori dalla finestra..
Mi dispiace solo poi sentire i soliti luoghi comuni, dettati come sempre dall'ignoranza di qualche superiore che non ha voluto mettere a budget questa spesa e purtroppo quelli che ne pagano sono gli utenti finali che lo devono utilizzare.

Saluti