• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

PDM solo per lavorare in locale

Dador

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: SE ST6
Regione: Lombardia
#1
Buonasera a tutti !!!

Siamo una piccola azienda alle prese con Solid Edge ST6 e premetto che non abbiamo mai utilizzato un PDM e quindi non saprei nemmeno quali potenzialità possa avere....

Fino ad oggi abbiamo lavorato con varie utenze collegate ad un server in cui è archiviato l'intero albero dei progetti (tavole, complessivi, distinte ecc.....)

Facile comprendere come i tempi di lavoro si allunghino al crescere del file utilizzato (draft o assembly che sia). Al tempo stesso però facciamo della flessibilità una delle nostre doti migliori a cui non possiamo assolutamente rinunciare.

Arrivo al dunque : come posso sfruttare il lavoro "in locale" sincronizzando i file col server senza combinare disastri con i colleghi disegnatori ? Serve per forza un PDM ? Insight ? oppure Team center ?

Grazie !!!
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#2
Buonasera a tutti !!!

Siamo una piccola azienda alle prese con Solid Edge ST6 e premetto che non abbiamo mai utilizzato un PDM e quindi non saprei nemmeno quali potenzialità possa avere....

Fino ad oggi abbiamo lavorato con varie utenze collegate ad un server in cui è archiviato l'intero albero dei progetti (tavole, complessivi, distinte ecc.....)

Facile comprendere come i tempi di lavoro si allunghino al crescere del file utilizzato (draft o assembly che sia). Al tempo stesso però facciamo della flessibilità una delle nostre doti migliori a cui non possiamo assolutamente rinunciare.

Arrivo al dunque : come posso sfruttare il lavoro "in locale" sincronizzando i file col server senza combinare disastri con i colleghi disegnatori ? Serve per forza un PDM ? Insight ? oppure Team center ?

Grazie !!!
Ti scosiglio vivamente di lavorare in locale, ne ricaversti solo problemi!

Se il problema di avere un server e' solo la lentezza della rete, io spenderei i soldi per una LAN a 1 Gb piuttosto che per un PDM.

Il PDM serve ad altro, principalmente:

1) riserva-deriserva dei file. Ossia un utente diventa proprietario del file ed e' cosi' l'unico a poterlo modificare. Gli altri utenti lo possono solo visualizzare, e questo finche' l'utente non lo rende nuovamente libero. questo serve precisamente a poter lavorare in team senza correre il rischio di lavorare in due contemporaneamente sullo steso gruppo/sottogruppo.

2) Gestione delle revisioni

3) Ricerche molto velocizzate, anche in funzione dei metadati e non solo del nome file, grazie al fatto che il db SQL tiene traccia di tutte le relazioni fra i file.

Poi ci sono ovviamente altre funzioni, ma le principali sono queste.
 

Dador

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: SE ST6
Regione: Lombardia
#3
da tempo abbiamo la rete gigabit e pure le workstation che usiamo sono molto valide. Però intendevo sfruttare maggiormente le potenzialità della macchina senza perdere l'appoggio del server : per questo ho pensato ad un PDM !

Però un mini PDM : senza essere vincolati in flussi di lavoro che poi non riusciremmo a rispettare.

Più semplicemente avere la funzione automatica di : Prendo il complessivo e lo copio in locale---lavoro in locale mentre i miei colleghi riusciranno solamente a visualizzare (e non modificare) i particolari che sto usando---finito il lavoro rilascio il complessivo sul server.

Non so se mi sono spiegato.....:tongue:
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#4
.......Più semplicemente avere la funzione automatica di : Prendo il complessivo e lo copio in locale---lavoro in locale mentre i miei colleghi riusciranno solamente a visualizzare (e non modificare) i particolari che sto usando---finito il lavoro rilascio il complessivo sul server.

Non so se mi sono spiegato.....:tongue:
Non penso che il mini PDM ragioni di copio il complessivo e lavoro in locale ed i colleghi lo trovano in sola lettura.
Per curiosità, ma quanto si attesta la lentezza di lavorare con file nel server?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#5
Non penso che il mini PDM ragioni di copio il complessivo e lavoro in locale ed i colleghi lo trovano in sola lettura.
Per curiosità, ma quanto si attesta la lentezza di lavorare con file nel server?
In relata' alcuni lo fanno, tipo DBWorks per esempio.
 

Dador

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: SE ST6
Regione: Lombardia
#6
la lentezza cresce all'aumentare delle dimensioni dei complessivi (3.000 pezzi impiego 6' per modificare ed aggiornare un draft)

Mi hanno sempre spiegato il PDM come un software che in automatico ti permette di farti lavorare in locale e comunque poi sincronizzare il lavoro sul server, liberando la macchina locale una volta finito il lavoro. Quindi i file sono archiviati sul server ma quando si disegna si sfrutta l'hard-disk locale invece della rete.
Poi non metto in dubbio che faccia altre mille cose importantissime come lo studio dei flussi, gestione revisioni ecc....Mi sbaglio ?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#7
Mi hanno sempre spiegato il PDM come un software che in automatico ti permette di farti lavorare in locale e comunque poi sincronizzare il lavoro sul server, liberando la macchina locale una volta finito il lavoro. Quindi i file sono archiviati sul server ma quando si disegna si sfrutta l'hard-disk locale invece della rete.
Questo dipende dai PDM, c'e' chi lo fa e chi no. La funzione nel caso specifico si chiama check-in check-out locale.
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#8
Ti scosiglio vivamente di lavorare in locale, ne ricaversti solo problemi!
Straquoto!

Il PDM serve ad altro, principalmente:

1) riserva-deriserva dei file. Ossia un utente diventa proprietario del file ed e' cosi' l'unico a poterlo modificare. Gli altri utenti lo possono solo visualizzare, e questo finche' l'utente non lo rende nuovamente libero. questo serve precisamente a poter lavorare in team senza correre il rischio di lavorare in due contemporaneamente sullo steso gruppo/sottogruppo.

2) Gestione delle revisioni

3) Ricerche molto velocizzate, anche in funzione dei metadati e non solo del nome file, grazie al fatto che il db SQL tiene traccia di tutte le relazioni fra i file.

…..
Noi usiamo Insight da anni (dalla vers. 18 di SE) esattamente per fare ciò; posso dire che per le nostre esigenze Insight è l’ideale, e nel tempo si è dimostrato pure affidabile al 100%

…..

Più semplicemente avere la funzione automatica di : Prendo il complessivo e lo copio in locale---lavoro in locale mentre i miei colleghi riusciranno solamente a visualizzare (e non modificare) i particolari che sto usando---finito il lavoro rilascio il complessivo sul server.

…..
Insight almeno nella sua implementazione “basica”, che è quella che usiamo noi, fa esattamente questo.
In pratica la prima volta che si carica un asm, vengono copiati in locale anche tutti i par e psm collegati (lento); alla successiva riapertura Insight si preoccupa di verificare le eventuali differenze tra i files copiati in locale e quelli presenti sul server, in modo da trasferire via LAN solo quelli necessari (veloce).
Il tutto ovviamente in maniera trasparente per l’utente.
L’ulteriore pregio (o magari difetto, dipende dai punti di vista) è che con insight implementato non cambia il modo di lavorare rispetto a prima.
Per contro però tieni presente che, sebbene Insight sia incluso in SE (ma non in tutte le tipologie di licenza) e quindi gratuito, la sua implementazione non lo è affatto, è necessario un server ben carrozzato ed altre “robette”, per capirci:

About this release
Options you have for installing and configuring Insight ST5 with SharePoint for
this release are:
• Operating System
o Microsoft Windows Server 2008 (32-bit or 64-bit)
o Microsoft Windows Server 2008, R2 (64-bit)
• Microsoft SQL Server
o SQL Server 2008 (32-bit or 64-bit)
o SQL Server 2008, R2 (64-bit)
o SQL Server 2012 (64-bit)
Note
Microsoft SQL Server Express is not supported with Insight.
• Microsoft SharePoint
o Windows SharePoint Services 3.0 (32-bit or 64-bit)
ST5 Solid Edge Insight Implementation Guide 1-1
Chapter 1 Implementing Insight and Microsoft SharePoint
o Microsoft Office SharePoint Server 2007 (32-bit or 64-bit)
o SharePoint Foundation 2010 (64-bit)
o Microsoft SharePoint Server 2010 (64-bit)
Note
Search Server Express is required with both Windows SharePoint Services
3.0 and SharePoint Foundation 2010.


Aggiungo che è anche possibile che il tuo fornitore ti sconsigli Insight, per spingerti all’acquisto di altri prodotti “migliori”, devi valutare tu se le funzioni in più offerte da altri prodotti ti sono utili/necessarie oppure no.

Ciao.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#10
Straquoto!



Noi usiamo Insight da anni (dalla vers. 18 di SE) esattamente per fare ciò; posso dire che per le nostre esigenze Insight è l’ideale, e nel tempo si è dimostrato pure affidabile al 100%

Di che costi si parla? Ho un collega che potrebbe essere interessato alla cosa.

Ciao.
 

Tequila

Utente Senior
Professione: teorico del paleocontatto
Software: Solid Edge ST7, scarabocchi su carta
Regione: Veneto (PD)
#11
dall'help di solid edge ST5 ti copio/incollo questo:
Insight Connect unisce le funzionalità di Revision Manager, Vista e Annotazione e di gestione dei documenti incorporati per gestire in modo semplice i documenti. Insight Connect opera insieme al software del server SharePoint di MicroSoft e dispone di nuove funzionalità per la gestione dei collegamenti comuni ai documenti di Solid Edge

questo video mostra un po di cose
http://www.youtube.com/watch?v=wG-TVywiNdU
 

radio

Moderatore
Staff Forum
Professione: Progettista (credevo...)
Software: Solid Edge ST7
Regione: Lombardia
#12
Di che costi si parla? Ho un collega che potrebbe essere interessato alla cosa.

Ciao.
Vado di spannografo, quindi considera le cifre solo come ordine di grandezza.

Supponendo di avere già disponibile un server idoneo (anche come SO) rimangono:

SQL circa 1100€
CAL per SQL circa 250€ cad.
Spese di implementazione, circa 2000-2500€, qui però la cifra dipende molto però dal lavoro che c'è da fare, migrazioni, personalizzazioni ecc...

Ciao.

P.S. Se vuoi ti posso mettere in contatto con la persona che si è occupata di Insight per noi, nel caso mandami una mp.
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#13
Vado di spannografo, quindi considera le cifre solo come ordine di grandezza.

Supponendo di avere già disponibile un server idoneo (anche come SO) rimangono:

SQL circa 1100€
CAL per SQL circa 250€ cad.
Spese di implementazione, circa 2000-2500€, qui però la cifra dipende molto però dal lavoro che c'è da fare, migrazioni, personalizzazioni ecc...

Ciao.

P.S. Se vuoi ti posso mettere in contatto con la persona che si è occupata di Insight per noi, nel caso mandami una mp.
Molte grazie per ora. La cosa interesserebbe molto anche me perche' magari potrei collaborare col mio cliente via TCP/IP. L'ho avvisato di questa discussione, vediamo se ne sortisce qualcosa di interessante.
 

vespa_83

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: Solid Edge
Regione: Romagna
#14
Se il problema di avere un server e' solo la lentezza della rete, io spenderei i soldi per una LAN a 1 Gb piuttosto che per un PDM.
Concordo: con un buon disco rigido veloce sul server, la velocità di lettura di file dovrebbe essere paragonabile sia sul server che in locale.

Prova qualche utility per il test di velocità degli hard-disk in locale e sul server, per capire se forse il problema è solo che l'hard disk del server è lento (o il Sistema operativo del server è piantato).

Per dire un paradosso, ad esempio, a volte si fa prima a scaricare da internet un file che a leggerlo da una chiavetta usb vecchia o un cd.