PDM: Quale usate e quale il vs giudizio?

Professione: collaboration
Software: tutti
Regione: Emilia Romagna
#21
Spett EdLxp, condivido la tua repulsione alle polemiche.

Ciirca le problematiche che hai citato sono ben conscio dei guai che taluni "produttori improvvisati di pdm o pseudo tali" hanno fino ad ora creato sul mercato.

E sono daccordo con te che da realta improvvisate e' buona norma tenersi alla larga.

Quello su cui non sono daccordo con te e' l'assunto che
"solo il prodotto pdm lowlevel della casa produttrice del cad"
ti tenga alla larga dai guai.

L' azienda in cui lavoro e' una realta con oltre 10 anni di esperienza specifica sul settore PDM (e non ce ne sono molte in giro in questo settore) che (anche solo guardando il sito lo si capisce) ha una propria Visione di prodotto (Gestione dati di prodotto ma non solo anche automazione nel generarli ed automatismi nel condividerli) che la differenzia non poco dal panorama degli altri produttori .

E' una realta seria, (e se cosi non fosse me ne sarei gia andato) che di solito non lascia i clienti a soffrire le pene dell inferno, ed anzi (puoi verificarlo contattandoli) molto spesso e' pronta con le cad integrations nuove prima ancora che cominci la distribuzione della nuova release del prodotto cad di turno.
 

edlxyp

Utente Junior
Professione: progettista
Software: autocad/inventor/solidworks
Regione: lombardia
#22
Spett EdLxp, condivido la tua repulsione alle polemiche.

Ciirca le problematiche che hai citato sono ben conscio dei guai che taluni "produttori improvvisati di pdm o pseudo tali" hanno fino ad ora creato sul mercato.

E sono daccordo con te che da realta improvvisate e' buona norma tenersi alla larga.

Quello su cui non sono daccordo con te e' l'assunto che
"solo il prodotto pdm lowlevel della casa produttrice del cad"
ti tenga alla larga dai guai.

L' azienda in cui lavoro e' una realta con oltre 10 anni di esperienza specifica sul settore PDM (e non ce ne sono molte in giro in questo settore) che (anche solo guardando il sito lo si capisce) ha una propria Visione di prodotto (Gestione dati di prodotto ma non solo anche automazione nel generarli ed automatismi nel condividerli) che la differenzia non poco dal panorama degli altri produttori .

E' una realta seria, (e se cosi non fosse me ne sarei gia andato) che di solito non lascia i clienti a soffrire le pene dell inferno, ed anzi (puoi verificarlo contattandoli) molto spesso e' pronta con le cad integrations nuove prima ancora che cominci la distribuzione della nuova release del prodotto cad di turno.
va bene, però, ti prego, adesso basta ...
 

The_Matrix

Utente Senior
Professione: Industry Leader - Automotive & Machinery
Software: NX10/TC10/4GD
Regione: Mi piacerebbe lavorare in California... Invece sto in Piemonte. Pazienza...
#23
> ma resto della mia opinione, posso ?

[gent.le ruledesigner, sono stato un po' incerto se risponderti e alimentare ulteriori polemiche, visto che sei molto bravo ad utilizzarle per farti pubblicità.

lo faccio una ultima volta, per rispetto agli altri lettori del forum, che (spero) possa tornare ad essere un luogo dove scambiarsi opinioni tra persone, magari male informate ma che, sicuramente, non vogliono diffamare nessuno.

parto dall'inizio: non conoscendo il vs. prodotto, mi sono limitato (come credono facciano molti) a inserire "ruledesigner" in google; invito tutti a farlo ed a capire che voi e engineering siete due società divise, adesso tu me lo hai precisato ed io ne prendo atto.

vengo (in breve) alla mia esperienza personale, sono resp. tecnico in una media azienda meccanica/impiantistica, ho preso parte alla scelta del pdm, (non del cad perchè già presente) e ne ho visionati parecchi (non ruledesigner, sorry ... my mistake).

alla fine ho scelto pdm enterprise perchè stufo (da mia esperienza precedente in abiente autodesk con pdm third party) che ad ogni cambio di release (e talvolta di service pack) si perdesse qualcosa, si dovesse rimetter mano, si dovesse stare a divire le colpe.

oppure, in alternativa, mi è capitato di stare sei mesi appeso prima di installare una nuova release cad, in attesa fosse aggiornato il plug-in.

chi fa o ha fatto il mio lavoro credo saprà cosa vuol dire stare tra degli utenti che si lamentano, un capo che ti fulmina e due fornitori che fanno il ping-pong.

ovviamente (ma non suoni offesa per il tuo collaboratore) tutti i responsabili delle cad integration che ho incontrato mi hanno sempre garantito che i link e i riferimenti venivano preservati .....

immagino che il tuo prodotto non abbia nessun problema di questo tipo, te lo auguro e lo auguro soprattutto ai tuoi clienti presenti e futuri.

sull'aspetto ecomico permettimi di non entrare, quello (per fortuna) lo hanno trattato altri.

un cordiale saluto a tutti.
La mia azienda vende il PLM più diffuso e famoso del mondo...
Non sto nemmeno a dirti cos'è...
Mi spoglio dalle "vesti" del "tecnico_che_lavora_in_S******" e ti dico che non ragioni male...
Ti serve un PDM che ti gestisca bene i dati CAD e l'UT?? scegli con tranquillità quello proposto dal tuo venditore CAD.
Un PDM più "potente", ma che porta inevitabilmente con se maggiori "rischi", presuppone una rivoluzione aziendale che non tutti possono permettersi o vogliono fare.
Occorre uno "sponsor" forte all'interno dell'azienda...
Occorrono soldi...
Occorre uno spirito di team...

Buona scelta e buona implementazione. :finger:
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#24
(cut_spottone ON)
L' azienda in cui lavoro e' una realta con oltre 10 anni di esperienza specifica sul settore PDM
(cut_spottone_OFF
va bene, però, ti prego, adesso basta ...
Quoto al cubo!
I signori commerciali sono pregati di non allargarsi troppo nello sparare link a tutto spiano e ripetersi ossessivamente. In passato ne abbiamo fatto indigestione, ma è bastato un blando digestivo e ce ne siamo liberati. :cool:
 

Oldwarper

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Solidworks, Cimatron IT, Cimatron E, Rhino, AutoCAD, Logopress, Solidcam
Regione: Emilia Romagna
#25
Invito i rivenditori o chi e' palesemente "interessato" alla questione per motivi commerciali a moderare il proprio "entusiasmo" e rimaniamo nei binari della scelta di un PDM.
Io sinceramente non ce l'ho e per me e' quasi tutto "arabo", ma ulteriori commenti su "chi ce l'ha piu' bello/buono/grosso/famoso" che non riguardino l'implementazione efficace di un PDM nella realta' aziendale verranno cassati.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#27
In linea di principio a me l'idea di un PDM di "terze parti" piace molto più di un sistema globale... e lo dico da utente di diversi CAD (ProE, SWX, SC) in contesi molto diversi (dalla multinazionale alla SRL di 15 dipendenti).
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#28
Il pdm che utilizzo per solidworks è di terze parti. A mio parere ha il pregio di essere un eccellente strumento per la PMI e per uffici tecnici che fanno service come il mio. Vedrei pdmworks enterprise più adatto ad una azienda di grandi dimensioni, ma per la PMI a mio parere è molto meglio quello che utilizzo.
È vero che l'uscita del prodotto è normalmente posticipata rispetto all'uscita della versione di swx corrispondente, ma è anche vero che installare swx in sp 0.0 equivale a farsi male ed è consigliabile apsettare almeno 2-3 service pack, pertanto la cosa non mi pesa.
Sto testando la 2011 del pdm da Luglio e direi che è pressochè pronto per il lancio, nel senso che tutto funziona a dovere e non riscontro bachi o problemi.
Quello che mi piace molto è anche il rapporto diretto con l'azienda produttrice che consente all'utente di ottenre in tempi ragionevoli molte delle migliorie richieste, dall'altra parte chi produce il prodotto vede realmente (e non a parole) il prodotto crescere e mutare in base alle richieste degli utenti.
Credo che tutto ciò non sia possibile con i pdm delle grandi software house, per le quali si è il cliente numero 34.671.
 

edlxyp

Utente Junior
Professione: progettista
Software: autocad/inventor/solidworks
Regione: lombardia
#29
Il pdm che utilizzo per solidworks è di terze parti. A mio parere ha il pregio di essere un eccellente strumento ..

sicuramente (vista la tua lunga militanza) non hai bisogno del mio apprezzamneto ma voglio dirti comunque che, secondo me, è così che ci si pone in un forum. la pensi diversamente da me, hai fatto scelte diverse (probabilmente in un contesto diverso) ma va benissimo, siamo qui apposta per dircelo.

peraltro, quello che dici è giustissimo. ho visto più di un pdm legato a solidworks e quelli third-party sono sicuramenti più forniti di "personalizzazioni" (magari anche banali ma molto utili nel lavoro di tutti i giorni) che sono state aggiunte nel corso degli anni, su suggerimento degli utenti.

di contro, nel mia azienda (credo un filo + strutturata, senza però essere una multinazionale) ha pesato (oltre agli argomenti già da me esposti) il fatto che quasi tutti questi strumenti non hanno un vero "vault" e non consentone uno gestione del "workflow dei documenti, ovvero sono degli ottimi gestori di dati cad (e non cad) ma non dei reali pdm, nell'accezione che oggi gli si vuole dare.

da ultimo, un mio convincimento, che ha condizionato la mia decisione e su cui mi piacerebbe sapere il vs. parere.
credo che, visto che il cad + o - ce lo abbiamo tutti, il pdm sarà il business del futuro, prova ne sia il can-can che si solleva al solo parlarne ...
fiutando l'affare, in questo scenario stanno entrando in prima persona i produttori cad (ug, dassault, domani credo autodesk) che hanno il coltello ( ... software) dalla parte del manico.
a quanto ne so alcuni di loro stanno già inserendo il pdm "bundle" nel prodotto cad (es. dassault con catia), ora mi chiedo: quando ci troveremo un versione cad con i meta-dati criptati, che fine faranno i vari plug-in, i riferimenti, ecc ... dei prodotti third-party ?
ciao a tutti.
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#30
da ultimo, un mio convincimento, che ha condizionato la mia decisione e su cui mi piacerebbe sapere il vs. parere.
credo che, visto che il cad + o - ce lo abbiamo tutti, il pdm sarà il business del futuro, prova ne sia il can-can che si solleva al solo parlarne ...
fiutando l'affare, in questo scenario stanno entrando in prima persona i produttori cad (ug, dassault, domani credo autodesk) che hanno il coltello ( ... software) dalla parte del manico.
a quanto ne so alcuni di loro stanno già inserendo il pdm "bundle" nel prodotto cad (es. dassault con catia), ora mi chiedo: quando ci troveremo un versione cad con i meta-dati criptati, che fine faranno i vari plug-in, i riferimenti, ecc ... dei prodotti third-party ?
ciao a tutti.
Ho paura che accadrà presto... piazzare un PDM spesso equivale a condizionare le scelte future dell'azienda in material di CAD/FEM/CAM... tipo quando Windows ci imponeva (in parte lo fa acnora) WMP e iExplorer :(
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#31
a quanto ne so alcuni di loro stanno già inserendo il pdm "bundle" nel prodotto cad (es. dassault con catia), ora mi chiedo: quando ci troveremo un versione cad con i meta-dati criptati, che fine faranno i vari plug-in, i riferimenti, ecc ... dei prodotti third-party ?
ciao a tutti.
Secondo me dipendera' anche da chi fara' le scelte tecniche all'interno dell'azienda. Il fatto che il pdm mettera' tutto dentro un db criptato lo sai prima di acquistare, quindi se acquisti hai valutato e accettato il rischio. Se invece non ti va bene, di altri cad e pdm e' pieno il mondo e al fornitore dici "no grazie, preferiamo evitare di attaccarci al vostro guinzaglio vita natural durante". Alla terza o quarta gara che perderanno per quel motivo cominceranno a farsi qualche domanda...

Poi, lato azienda, bisognerebbe far girare una routine che tutte le notti esporti in step/dwg/pdf/txt tutti i file creati giornalmente....
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#32
Il pdm che utilizzo per solidworks è di terze parti. A mio parere ha il pregio di essere un eccellente strumento ..


di contro, nel mia azienda (credo un filo + strutturata, senza però essere una multinazionale) ha pesato (oltre agli argomenti già da me esposti) il fatto che quasi tutti questi strumenti non hanno un vero "vault" e non consentone uno gestione del "workflow dei documenti, ovvero sono degli ottimi gestori di dati cad (e non cad) ma non dei reali pdm, nell'accezione che oggi gli si vuole dare.
Su questo hai ragione, non ho il vault e sinceramente questa fattore ha pesato molto durante la scelta. Penso che se un tecnico voglia estrarre e rubare dati lo possa fare anche con il vault, ma ho una grossa paura del vault nel caso qualcosa si pianti e i disegni non siano più accessibili. Forse sarà sbagliato, ma trovo più rassicurante vedere i miei files nativi da esplora risorse.
Per quanto riguarda PDMWE so che è personalizzabile e il produttore del mio PDM ci sta mettendo pesantemente le mani creando un sacco di personalizzazioni. Ovvio che il costo con le personalizzazioni diventa più alto rispetto ad un prodotto già pronto...

Poi, lato azienda, bisognerebbe far girare una routine che tutte le notti esporti in step/dwg/pdf/txt tutti i file creati giornalmente....
Tanto per fare un esempio delle funzionalità richieste dagli utenti con il mio potrei, abilitando un'opzione, salvare pdf e dwg di una tavola aggiornati ad ogni salvataggio del disegno nativo.
In questo modo avrei sempre a disposizione pdf e dwg senza aprire il modello.
 
Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#33
CUT...

Ritengo che la scelta di non seguire il "gregge" ma di chiedersi quale possa essere il migliore prodotto di cui fidarsi sia una scelta saggia.
Daltronde e' la medesima scelta che ognuno di noi ha fatto quando ha scelto il proprio CAD, per cui non si capisce perche sul CAD venga fatta una scelta meditata mentre sul PDM si consideri piu opportuno adottare quello che passa il convento !!!

Daltronde pensate : se esiste un fornitore indipendente di prodotti PDM/PLM a mio parere deve essere valutato per almeno 3 ragioni :

1) Una azienda che ha come Core business il PDM PLM ha molto spesso una cultura specifica sulla materia superiore a chi ha come primo obbiettivo la vendita del tool grafico; per questo è molto spesso un partner di consulenza ed indirizzo sulla matera apprezzabile e di vantaggio per l' utilizzatore

2) Per riuscire a stare sul mercato deve fare prodotti migliori (piu completi, piu facile da installare ed utilizzare piu flessibile etc) per differenziarsi dalla scelta di default
(provare x credere)

3) Da ultimo Last but not the least
Se ci si lega mani e piedi ad un unico fornitore per CAD e PDM, quando si decidesse per avventura o per necessita di abbandonare il proprio CAD (per tutte le ragioni o vicissitudini che nella vita possono succedere) , ci sarebbe l' aggravio di un fornitore PDM che sicuramente non motivo di agevolarvi ....
Riprendo un pò di tue considerazioni che IMHO sono puramente commerciali.

1-Quando si parla di PDM/PLM é FONDAMENTALE che l'azienda capisca tutti i meccanismi e le normative che gestiscono l'uffico tecnico in questo caso, quindi anche i tool grafici , non conoscere a fondo i comportamenti dei CAD/CAE/CAM vuol dire non implementare funzioni fondamentali in un PLM, ancora di più quando si tira fuori la parola multicad.

2- Vero, ma riprendendo quanto detto sopra, allora bisognerebbe avere una cultura superiore anche in materia ERP/MRP.

3-Per molti invece è un vantaggio non banale, d'altronde scrivi giustamente che nella vita tutto può succedere, il fatto di prevedere un cambio cad,oppure meglio ancora di lavorare con più CAD deve sempre essere preso in considerazione, infatti ci sono prodotti che lo fanni da anni cito windchill,cito teamcenter, se acquisti un PLM di siemens piuttosto che di ptc, non sei obbligato a comprarti anche il cad e le manutenzioni sono separate, però bisogna stare sempre molto attenti alle matrici di compatibilità che cambiano molto spesso, come fate a garantire che tutte le funzionalità del cad x o y vengano mantenute?


Non so cosa siano i contesti multupli ne quale cad tu stia utilizzando, .
Tuttavia tutti i legami vengono automaticamente rediretti dal vecchio nome sul nuovo nome.
Non sarebbe un PDM se perdesse i link . Non credi ?
I contesti multipli sono all'ordine del giorno...


Si, dopo verifica fatta con il responsabile delle cad integration, posso confermare che tali link vengono preservati.
Se qualcuno e' curioso siamo ovviamente disponibili a mostrarlo attraverso webinar.

Circa il fatto che RuleDesigner pur multiprodotto sul fronte CAD, sia in grado di dare un supporto così spinto alle peculiarità specifiche di ciascun CAD io non lo trovo affatto strano.

Daltronde un prodotto di terza parte arriva quasi sempre dopo, e molto spesso dopo che il cliente ha provato quello nativamente propostogli dal fornitore di CAD .
Se non fosse di gran lunga superiore (per qualita, funzionalita, usabilita' apertura in termini di possibilità di integrazione etc) chi mai lo sceglierebbe ?
Anche queste sono affermazioni puramente commerciali tese alla pubblicità di un tool che ha come core business questa strategia.


Saluti