• This site uses cookies. By continuing to use this site, you are agreeing to our use of cookies. Leggi altro.

Parte flessibile

jury

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: pro/e
Regione: veneto
#1
Ciao a tutti,

Io uso Pro/E W4, so dell'esistenza di parti flessibili da poter utilizzare negli assiemi. Penso siano utili ad esempio per delle molle elicoidali.
Qualcuno sa indicarmi come posso costruirne una o magari girarmi qualche link da leggere visto che in rete non ho trovato niente di chiaro?

grazie in anticipo, saluti.
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#2
Ciao, ti allego alcune righe dell' help in linea di Pro-e, dacci un occhio, non è fatto male. Se ti serve altro aiuto fai un fischio.

Aprite un assieme.

Selezionate il componente, fate clic con il pulsante destro del mouse nell'albero del modello o nell'area grafica e scegliete Rendi flessibile (Make Flexible) dal menu di scelta rapida o fate clic su Modifica (Edit) > Rendi flessibile (Make Flexible). Viene visualizzato il quadro comandi Posizionamento di componente (Component Placement) con la finestra di dialogo Elementi variabili (Varied Items) aperta.
 

blubossa

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: CREO 2, WF5, SOLIDWORKS 2015, AUTOCAD 2016,
Regione: puglia
#3
quando è consigliabile utilizzare la parte flessibile?

grazie
bb
 

jury

Utente Junior
Professione: impiegato tecnico
Software: pro/e
Regione: veneto
#4
Io volevo utilizzarlo in un assieme per inserire più volte la stessa parte "Molla" ma con corse di lavoro diverse.
Come mi ha suggerito Dani riesco a farlo, ma non è proprio quello che volevo.
Ho costruito la molla con una sweep elicoidale, vorrei che in base a dove va inserita si cambiasse il passo dell'elica in modo da simularne il carico.
Suggerimenti??
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#5
Io volevo utilizzarlo in un assieme per inserire più volte la stessa parte "Molla" ma con corse di lavoro diverse.
Come mi ha suggerito Dani riesco a farlo, ma non è proprio quello che volevo.
Ho costruito la molla con una sweep elicoidale, vorrei che in base a dove va inserita si cambiasse il passo dell'elica in modo da simularne il carico.
Suggerimenti??
Mi sembra un errore di costruzione della molla in cui il valore del passo non deve essere inserito ma deve essere figlio di una relazione lunghezza molla diviso numero spire, per cui quando rendi flessibile la molla cambiando la lunghezza cambia anche il passo

La flessibilità alla molla si può impostare in più modi, i più semplici sono:
*dopo aver selezionato la quota sostituisci il nuovo valore, questo va bene
per i casi statici

*dopo aver selezionato la quota imposti il nuovo valore come distanza tra due
piani in modo che se questi si allontanano o si avvicinano, la molla si
comprime o meno

spero di esserti stato utile
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#6
quando è consigliabile utilizzare la parte flessibile?

grazie
bb
Ciao BB,

L' utilizzo più comune delle parti flessibili è indicato per molle e derivati che durante il loro utilizzo variano una o più quote per adattarsi al meccanismo di cui fanno parte.
Recentemente ho sfruttato la flessibilità delle parti per risolvere questo problema:
per le ns. macchine acquistiamo dei banchi aspiranti, progettati da noi, del tutto simili l' uno dall' altro, ma con lunghezze e larghezze diverse in funzione del piano di taglio. Inizialmente, nonostante sfruttassi relazioni e family table, avevo molti assiemi e innumerevoli particolari da gestire, con la seccatura che spesso per aprire un progetto ero costretto a chiuderne altri.
Da quando utilizzo particolari flessibili ho un unico banco aspirante, formato da una ventina di particolari, che può assumere tutte le dimensioni che voglio dove i singoli componenti si adattano al variare delle dimensioni impostate nell' assieme. In più posso aprire più progetti contemporaneamente senza il minimo problema. L' unico inconveniente, peraltro risolvibile, è che lo stesso codice di una parte lo posso avere con lunghezze diverse, ma non mi crea problemi, perchè io ordino il complessivo montato.
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#7
http://www.youtube.com/watch?v=10lxKQvaTY4

Spero di essere stato chiaro, la cosa importante se nell'assieme vogliamo che muovendo i componenti la molla si adegui in automatico consiglio di sostituire al metodo BY VALUE che permette di modificare la lunghezza della molla a gas da un valore statico ad un altro il metodo BY DISTANCE e nel caso della molla a gas in questione toccare gli assi dei perni su cui la molla andrà poi montata, in modo che al variare della distanza dei due perni pro/e ricalcolerà il valore da assegnare alla molla.
 

dema

Utente Standard
Professione: Disegnatore meccanico
Software: Tutti
Regione: Emilia Romagna
#8
Vengo io a chiedere nel caso di una molla a gas in cui uso la distanza tra due assi per determinare la flessibilità c'è la possibilità di settare i valori min e Max entro cui la molla può muoversi?
 

DANI-3D

Utente Senior
Professione: PROGETTISTA MECCANICO
Software: PRO-E WF5
Regione: TOSCANA
#9
Vengo io a chiedere nel caso di una molla a gas in cui uso la distanza tra due assi per determinare la flessibilità c'è la possibilità di settare i valori min e Max entro cui la molla può muoversi?
Ciao, Dema.
Con la flessibilità non ho mai provato a dare dei limiti.
Ma non puoi fare una connessione corsoio e limitare la corsa da li ?