pack&go, eliminare file

andrea.boerio

Utente Junior
Professione: Progettazione/Organizzazione
Software: SW10 (attuale)
Regione: Piemonte
#22
E' vero che va configurato, ma PDMWorks è abbastanza semplice.
Per la collaborazione con esterni, non so cosa intendi.
Se intendi avere progetti comuni su cui lavorare ed un database comune, allora devi passare a qualcosa di serio come EnterprisePDM.
Se invece intendi dare dei file, il checked-out dei file diventa locale e quindi vengo estratti dal vault.

Il mio consiglio comunque è quello di usare un PDM quando si è già più di uno.
La gestione dei file, delle revisioni, delle referenze, etc..non deve essere fatto con stratagemmi o con metodi vincolanti.

Ci fu un periodo dove passammo al 3D e fu un macello.
Ognuno codificava, rinominava, spostava...come riteneva logico.
I casini erano difficili da risolvere e portavano via molto tempo.
Con l'avvento del PDM, è stato un sollievo.
Sinceramente adesso come adesso non rinuncerei al PDM.
In linea di principio, e soprattutto budget permettendo, sono assolutamente d'accordo. Io mi ero trovato bene anche con Work Manager di CoCreate (anche se li non amavo il relativo CAD), ma il PDM che ho preferito è stato Team Center con UG.

Al momento da me siamo ancora in una condizione un po' primitiva (hanno usato ancora tanto 2D sino a ieri, e tutto sommato per il tipo di lavoro non li biasimo) e soprattutto con installazioni standard, per cui mi sono arrangiato

Ho fatto nascere tre strutture di progettazione parallele su file system, a partire da una radice comune: una rappresente il common space, l'altra l'archivio degli approvati, l'altra ancora il workspace utente. Assegnando diritti in lettura scrittura differenziati, ed impostando ad hoc i percorsi di ricerca (la cui logica all'inizio odiavo, ora mi torna comodissima :smile:), faccio eseguire l'equivalente delle operazioni di check in/out ed approvazioni attraverso degli spostamenti da un direttorio all'altro.

Poi alla sera ed alla mattina faccio girare delle macro per verificare la presenza di eventuali file con nome ripetuto (fortunatamente ne trovo sempre meno) o con diritti non coerenti con quanto previsto. Con una decina scarsa di utenti (non tutti a tempo pieno sul programma) e con molta pazienza me la cavo cosi', per ora.

...ma è chiaro che appena mi danno un po' di budget spingo per un PDM vero.:biggrin:
 

SolidUser

Utente Senior
Professione: Progettista
Software: SolidWorks 2013 SP1.0
Regione: Veneto
#23
Allora non va bene. Molto spesso i lavori consistono nel modificare un gruppo esistente per farne uno nuovo simile, ma i componenti sono condivisi su altri 150 gruppi diversi, e loro non possono stare bloccati un mese ad aspettare che io rimandi indietro il gruppo di 80 componenti dei quali ne dovevo modificare 4 o 5 ma tenendo nel frattempo bloccati tutti gli altri 76 o 75. Devo telefonare a quello che mi ha venduto il briefcase come soluzione del problema..... :mad:
Comunque visto che hai DBWorks e un server Linux sempre acceso, installi MySQL sul server Linux che è supportato da DBWorks.
Fai fare la sincronizzazione tra il loro SQL e il tuo MySQL ad ogni evento e il tuo client DBWorks punta al tuo MySQL e scarichi quello di cui hai necessità.
Ci penseranno i DB a fare tutto.

Problema risolto (tecnico).
L'altro problema...eseguire la soluzione....a quello ci devi pensare tu...mica posso risolverti tutti i tuoi problemi..no ?:biggrin::biggrin:
 

Pablo

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Piemonte
#24
Ma qui si parla di Pack and Go o di PDM???... O forse si voleva fare un PAG di un intero PDM??!!!.....:biggrin::biggrin:
 

andrea.boerio

Utente Junior
Professione: Progettazione/Organizzazione
Software: SW10 (attuale)
Regione: Piemonte
#25
Ma qui si parla di Pack and Go o di PDM???... O forse si voleva fare un PAG di un intero PDM??!!!.....:biggrin::biggrin:
e anche tu hai ragione......:redface:
... diciamo che se il P&G avesse quella opzione di far scegliere se e quali file eliminare, tra quelli originali utilizzati per la copia, con tutte le precauzioni del caso... a me non farebbe schifo:biggrin:
 

Pablo

Utente Standard
Professione: Progettista
Software: Solidworks
Regione: Piemonte
#26
Ho avuto qs. necessità quando un bel giorno ho deciso di impacchettare una macchina, i cui file erano contenuti in un unico "calderone" (cartella) e di spostarla in una cartella ad hoc, e poi farci altre operazioni simili in cui, in sostanza, dovevo spostare i file anzichè copiarli.... Purtroppo ho dovuto fare tutto a manina, mi sembra che abbia utilizzato un applicativo che confronta la presenza di file con lo steso nome in più directory...
 

andrea.boerio

Utente Junior
Professione: Progettazione/Organizzazione
Software: SW10 (attuale)
Regione: Piemonte
#27
Ho avuto qs. necessità quando un bel giorno ho deciso di impacchettare una macchina, i cui file erano contenuti in un unico "calderone" (cartella) e di spostarla in una cartella ad hoc, e poi farci altre operazioni simili in cui, in sostanza, dovevo spostare i file anzichè copiarli.... Purtroppo ho dovuto fare tutto a manina, mi sembra che abbia utilizzato un applicativo che confronta la presenza di file con lo steso nome in più directory...
Io per il momento mi arrangio tra visual basic di solid, di excel, e qualche santa shell di dos. Gunny diceva di improvvisare, adattarsi e raggiungere lo scopo...:redface:
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#29
Non per contraddire cacciatorino, ma ho visto per la prima volta RM di solidedge la settimana scorsa e non mi pare così pratico. Trovo invece molto più pratico un pdm. Anch'io faccio serviva dall'esterno e i problemi di collaborazione causati dal pdm sono sicuramente inferiori rispetto a quelli che si hanno lavorando senza.
Secondo me è solo un po' difficile entrare nella mentalità di utilizzo di un pdm, soprattutto per chi è sempre stato libero di fare ciò che vuole.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#30
Ci fu un periodo dove passammo al 3D e fu un macello.
Ognuno codificava, rinominava, spostava...come riteneva logico.
I casini erano difficili da risolvere e portavano via molto tempo.
Con l'avvento del PDM, è stato un sollievo.
Sinceramente adesso come adesso non rinuncerei al PDM.
Grossomodo abbiamo fatto la stessa esperienza anche se noi il pdm lo acquistammo subito ma non fu mai implementato correttamente per incompetenza o menefreghismo dell'ex rivenditore.

Che pdm utilizzate voi?
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#31
Non per contraddire cacciatorino, ma ho visto per la prima volta RM di solidedge la settimana scorsa e non mi pare così pratico. Trovo invece molto più pratico un pdm. Anch'io faccio serviva dall'esterno e i problemi di collaborazione causati dal pdm sono sicuramente inferiori rispetto a quelli che si hanno lavorando senza.
Secondo me è solo un po' difficile entrare nella mentalità di utilizzo di un pdm, soprattutto per chi è sempre stato libero di fare ciò che vuole.
Non so, ogni tanto un'azienda mi dice: "eh ma sai adesso abbiamo messo il pdm e lavorare con gli esterni e' diventato complicatissimo, non e' che lo prenderesti anche tu cosi' possiamo collaborare? Perche' altrimenti il sistema e' blindato..."

Io parlavo dello studio esterno senza pdm che deve lavorare con l'azienda dotata di pdm, tu invece mi sembra stai dicendo che con il pdm ti trovi bene, ma tu forse parli del tuo pdm interno. Se e' cosi' sono problemi diversi.
Come fai a mandare un progetto ad un'azienda dotata di pdm? Metti le proprieta' nei modelli di swx e poi il pdm dell'azienda inghiotte il tutto e digerisce i file mettendo i commerciali nella cartella dei commerciali, le parti nella cartella delle parti e gli assiemi nella cartella degli assiemi e magari compilando anche i cartigli e le distinte? Oppure devi andare presso la loro sede e compilare i form di inserimento di ogni anagrafica a mano? Chiaramente parlando di un cliente che non usa il tuo stesso pdm.

E' chiaro che un pdm e' meglio di RM, che forse e' ostico da usare ma e' potentissimo (bisogna anche vedere il "manico" di chi te l'ha mostrato) , ma a che prezzo si implementa?

Comunque la discussione era nata dal fatto che per spostare un assieme (non copiarlo) con SWX serve il pdm, senza non ci si riesce a meno di pericolose manovre sul file system. Mi sembra una carenza abbastanza grave per un software di questo livello.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#32
Non so, ogni tanto un'azienda mi dice: "eh ma sai adesso abbiamo messo il pdm e lavorare con gli esterni e' diventato complicatissimo, non e' che lo prenderesti anche tu cosi' possiamo collaborare? Perche' altrimenti il sistema e' blindato..."

Io parlavo dello studio esterno senza pdm che deve lavorare con l'azienda dotata di pdm, tu invece mi sembra stai dicendo che con il pdm ti trovi bene, ma tu forse parli del tuo pdm interno. Se e' cosi' sono problemi diversi.
Come fai a mandare un progetto ad un'azienda dotata di pdm? Metti le proprieta' nei modelli di swx e poi il pdm dell'azienda inghiotte il tutto e digerisce i file mettendo i commerciali nella cartella dei commerciali, le parti nella cartella delle parti e gli assiemi nella cartella degli assiemi e magari compilando anche i cartigli e le distinte? Oppure devi andare presso la loro sede e compilare i form di inserimento di ogni anagrafica a mano? Chiaramente parlando di un cliente che non usa il tuo stesso pdm.

E' chiaro che un pdm e' meglio di RM, che forse e' ostico da usare ma e' potentissimo (bisogna anche vedere il "manico" di chi te l'ha mostrato) , ma a che prezzo si implementa?

Comunque la discussione era nata dal fatto che per spostare un assieme (non copiarlo) con SWX serve il pdm, senza non ci si riesce a meno di pericolose manovre sul file system. Mi sembra una carenza abbastanza grave per un software di questo livello.
Anche in questo caso dipende dal pdm e da come è stato implementato. Se ad esempio io assegnassi ad un'altro studio esterno un lavoro potrei importare tutto con una decina di click.
Questo se questo collaboratore assegna ai modelli le proprietà corrette ed utilizza una codifica corretta, ma se vai a lavorare per un'azienda mi sembra normale che la prima cosa da fare sia chiedere le loro regole ed applicarle.
In caso di revisioni successive mi basta esportare il pack and go con le tavole dal pdm e lasciar loro lavorare per poi importare il tutto successivamente.
Nel caso del pdm che utilizzo io non è per nulla complicato, basta configurare le regole di importazione e non serve un programmatore. Io lo so fare da me e ci impieghrei pochi minuti.