Ottimizzare progettazione Top down

marza10

Utente Junior
Professione: Progettista cuscinetti speciali
Software: inventor
Regione: lombardia
#1
Buongiorno,
vorrei iniziare una tipologia di progettazione top down, mi sono informato in questi giorni, ma volevo illustrarvi il mio metodo perchè ho dei dubbi e vorrei chiedervi delle delucidazioni.
1) apro un ipt vuoto e faccio uno schizzo per ogni componente.
2) eseguo le lavorazioni del primo componente, salvo l'ipt e apro un nuovo assieme.
3) uso l'ipt creato come primo componente e lo posiziono nell'assieme.
4) per gli altri componenti in ambiente assieme uso crea e poi deriva, importo il file ipt con tutti gli schizzi e seleziono solo lo schizzo del componente che sto creando. Eseguo le lavorazioni sul componente che sto creando e torno in ambiente assieme.
5) ripeto il punto 4 per tutti i componenti.
6) metto i vincoli e concludo l'assieme.

E' il procedimento corretto? Inoltre a me interesserebbe poter creare su un singolo schizzo tutto l'assieme (provengo da autocad :D) per evitare di creare tutti gli schizzi e proiettare le geometrie, ho visto che è possibile creare dei blocchi schizzo ma quando li importo perdo le quote e risultano totalmente svincolati, è possibile utilizzarli in questo contesto o sono stati pensati per altre esigenze?
Vi ringrazio in anticipo per le risposte!
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#2
DIMENTICATI AUTOCAD !!!
IO faccio cosi, almeno nel caso di assieme con max qualche decina di parti diverse:
Creo tutte le parti in un unico file facendo attenzione che ogni parte sia un nuovo solido.
In particolare cerco di creare gli accoppiamenti tra una parte e un'altra in modo che al variare dell'una mi vari anche l'altra.
P.es.: un accoppiamento tra due flange, una con fori passanti ,l'altra filettati: faccio lo schizzo per i primi fori, e poi uso foro concentrico per i fori della seconda flangia dando come riferimento concentrico i fori della prima.
Poi uso: Gestione->Crea e derivo uno o più solidi a seconda dell'esigenze, in un nuovo file .ipt , e così via per tutti i solidi che ho costruito nel multibody.
A te decidere se usare l'opzione "inserisci in un nuovo assieme o no.
Io la uso solo per il primo solido derivato, per gli altri non la uso quasi mai.
Quando ho finito di derivare i miei solidi, inizio la costruzione dell'assieme con i relativi vincoli.
Tiene presente una cosa, : per non appesantire troppo il file multibody, evito lavorazioni tipo smussi, raccordi, o quanto altro non sia direttamente collegato ad un altro solido del file multibody, come pure le parti specchiate o serializzate.
Le lavorazioni aggiuntive le faccio sui vari files derivati, le parti specchiate le faccio derivando ulteriormente e specchiando il file derivato già finito, le serie idem...
Sembra complicato, ma alla fine è più semplice del previsto..
 

marza10

Utente Junior
Professione: Progettista cuscinetti speciali
Software: inventor
Regione: lombardia
#3
Ciao, grazie della risposta!
Io avendo solo le quote esterne definite dal cliente, mi baso su quelle e costruisco l'esecuzione interna, però per come sono definite le parti del mio assieme, in genere devo scegliere componenti in base allo spazio che mi resta a disposizione dopo che ho fatto la maggior parte dello schizzo/degli schizzi e nel 90% dei casi è necessario valutare l'esecuzione e modificare alcune quote e per questo che preferisco utilizzare il 3d parametrico che se costruito bene ti permette con due click di aggiornare tutto. Non ho capito bene il discorso del multibody, intendi creare più solidi in un ipt? Anche il discorso dopo non mi è proprio chiaro, grazie ancora!
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#4
Ciao, grazie della risposta!
........................................................ permette con due click di aggiornare tutto. Non ho capito bene il discorso del multibody, intendi creare più solidi in un ipt? Anche il discorso dopo non mi è proprio chiaro, grazie ancora!
Certo che creo più solidi in un ipt, il multibody serve a questo, il multibody c'è dalla versione 2012,mi sembra.
Serve appunto a creare un assieme fittizio composto da più solidi e poi poterli derivare a piacere.
In questo modo ti crei tutte le tue parti in un unico file . E le puoi creare con relazioni geometriche tra di loro.
Con questo, niente ti vieta di crearle dentro a uno schizzo "di ambiente" così puoi vedere con certezza gli spazi che occupi.
Comunque digita "Multibody" o "multicorpo" sul cerca della sezione di inventor. ci sono varie discussioni in merito...
 

marza10

Utente Junior
Professione: Progettista cuscinetti speciali
Software: inventor
Regione: lombardia
#5
Ottimo sembra proprio quello che fa al caso mio, ti ringrazio ancora!
 

marza10

Utente Junior
Professione: Progettista cuscinetti speciali
Software: inventor
Regione: lombardia
#6
Scusami se hai la pazienza di ascoltarmi ancora avrei un altra cosa da chiederti:
per evitare di creare un file in più, vorrei utilizzare il file che uso per il multibody come parte e derivare gli altri elementi tramite il make part, solo che una volta che posiziono il multibody e i componenti ovviamente lui vede tutto il multibody, anche se nascondo i solidi li vede comunque due volte, c'è un modo per evitare questo problema o devo derivare tutti i componenti e rassegnarmi ad avere un file in più?Grazie ancora per la pazienza e l'attenzione!
 

Tarkus

Utente Senior
Professione: Progettista,Disegnatore
Software: Autocad Mechanical,Inventor 2017,HyperMill2012
Regione: Toscana
#7
Devi avere il file padre con tutti i suoi derivat.
Un file in più non è poi la fine del mondo,...specie se da quello con un colpo solo controlli gli altri