NX6 e top-down

Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#1
Mi sembrava che UGa avesse detto che il wave geometry link fosse automatico nella 6 e cioè non avrei dovuto estrarre la superficie di un componente nel caso facessi un'estrusione 'untill next selected'.
Mi sbaglio o sarà implementata nella 7 ?
Una cosa che mi sembra assurda è che tutti gli altri CAD hanno una metodologia differente nella progettazione top-down, quella di NX è veramente una perdita di tempo.
 
Professione: ingegnerizzatore prodotto-automotive (dream cars)
Software: SW 2009 - Pro/E WF4 - Catia V5 R20 - Matlab - Ansys - TC7 - VPM
Regione: Veneto - Austin (TX)
#2
Una cosa che mi sembra assurda è che tutti gli altri CAD hanno una metodologia differente nella progettazione top-down, quella di NX è veramente una perdita di tempo.
ciao:smile:. Che differenze trovi rispetto agli altri CAD?
 

UGoverALL

Guest
#3
Mi sembrava che UGa avesse detto che il wave geometry link fosse automatico nella 6 e cioè non avrei dovuto estrarre la superficie di un componente nel caso facessi un'estrusione 'untill next selected'.
Mi sbaglio o sarà implementata nella 7 ?
Una cosa che mi sembra assurda è che tutti gli altri CAD hanno una metodologia differente nella progettazione top-down, quella di NX è veramente una perdita di tempo.
Avevo detto che in NX6 molti comandi avrebbero avuto un Wave Link implicito.
... Se stai facendo un extrusione "until next" in ambiente top/down, perdonami fratello, ma ho paura che tu non abbia capito perfettamente la valenza della metodologia.

La prima cosa da tener presente durante la costruzione di una struttura di controllo è la ROBUSTEZZA.
La seconda è la COMPRENSIBILITA'.

L'until next è proprio agli antipodi.

Cmq, dicci in che cosa NX sarebbe così indietro e vedremo di aiutarti, se possibile.

UoA
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#4
Avevo detto che in NX6 molti comandi avrebbero avuto un Wave Link implicito.
... Se stai facendo un extrusione "until next" in ambiente top/down, perdonami fratello, ma ho paura che tu non abbia capito perfettamente la valenza della metodologia.

La prima cosa da tener presente durante la costruzione di una struttura di controllo è la ROBUSTEZZA.
La seconda è la COMPRENSIBILITA'.

L'until next è proprio agli antipodi.

Cmq, dicci in che cosa NX sarebbe così indietro e vedremo di aiutarti, se possibile.

UoA
Io uso NX3 come strumento di progettazione al lavoro.
Ho installato la 6 a casa, sperando che al più presto e grazie anche al tuo aiuto si passi alla 6 e non alla 5.
Detto questo, la mia discussione nasce dal fatto che voglio sfruttare al massimo il mio strumento di lavoro e certe presunte polemiche sono incentrate sul confronto e non su altro.
Chi fa progettazione di macchine, soprattutto se nuove, non delle personalizzazione, dove un approccio bottom-up potrebbe anche andare bene, il top-down lo necessito perché durante la progettazione, le variazioni delle dimensioni di un componente devono ripercuotersi sugli altri.
Devo fare spesso delle estrusioni fino ad un riferimento di un'altro componente.
Questo mi è possibile solo previa estrazione di una parte della geometria dell'altro componente all'interno di quello che è in modifica.
Oltre a essere una perdita di tempo, i riferimenti posso cambiare, prima mi serviva quella e adesso un'altra.
A parte i limiti sulle possibilità di scelta dell'estrazione, quello che ho potuto verificare è che in linea generale gli altri CAD sentono la geometria dei componenti in ambiente assieme.
Il fatto poi che NX abbia aggiunto dei wave link impliciti (non so quali), significa che ha preso visione di rendere la progettazione in top-down più fluida, manca a mio avviso questa.
La robustezza credo che l'abbiano anche gli altri, a parte inventor si intende e che la comprensibilità sia legata più che altro alla simbologia utilizzata nell'albero cronologico per far intendere a dei riferimenti esterni.

Un'altra cosa che manca è il drag&drop di librerie dei normalizzati con configurazione (viti, dadi, rondelle) dal task pane.

Vorrei sapere se altri utenti sentono questa necessità o è solo una mia fissa.
Anche i miei colleghi la pensano come me, però il confronto con altre realtà mi interessa.
 

axa

Utente Standard
Professione: Consulenza di tipo svariegato
Software: UG 10 - NX 11 - Esprit
Regione: Veneto
#5
Io uso NX3 come strumento di progettazione al lavoro.
Ho installato la 6 a casa, sperando che al più presto e grazie anche al tuo aiuto si passi alla 6 e non alla 5.
Detto questo, la mia discussione nasce dal fatto che voglio sfruttare al massimo il mio strumento di lavoro e certe presunte polemiche sono incentrate sul confronto e non su altro.
Chi fa progettazione di macchine, soprattutto se nuove, non delle personalizzazione, dove un approccio bottom-up potrebbe anche andare bene, il top-down lo necessito perché durante la progettazione, le variazioni delle dimensioni di un componente devono ripercuotersi sugli altri.
Devo fare spesso delle estrusioni fino ad un riferimento di un'altro componente.
Questo mi è possibile solo previa estrazione di una parte della geometria dell'altro componente all'interno di quello che è in modifica.
Oltre a essere una perdita di tempo, i riferimenti posso cambiare, prima mi serviva quella e adesso un'altra.
A parte i limiti sulle possibilità di scelta dell'estrazione, quello che ho potuto verificare è che in linea generale gli altri CAD sentono la geometria dei componenti in ambiente assieme.
Il fatto poi che NX abbia aggiunto dei wave link impliciti (non so quali), significa che ha preso visione di rendere la progettazione in top-down più fluida, manca a mio avviso questa.
La robustezza credo che l'abbiano anche gli altri, a parte inventor si intende e che la comprensibilità sia legata più che altro alla simbologia utilizzata nell'albero cronologico per far intendere a dei riferimenti esterni.

Un'altra cosa che manca è il drag&drop di librerie dei normalizzati con configurazione (viti, dadi, rondelle) dal task pane.

Vorrei sapere se altri utenti sentono questa necessità o è solo una mia fissa.
Anche i miei colleghi la pensano come me, però il confronto con altre realtà mi interessa.
Non so se ho ben capito il problema, se tu sei in assieme e devi selezionare un riferimento su un'altro componente, basta che clicchi con il tasto dx sullo sfondo e imposti "Entire assembly" nel menù a tendina dove forse trovi "Within work part only", in più alla destra del menù trovi il pulsante x creare in automatico il link. Non credo di aver capito bene il discorso delle configurazioni delle librerie, parli forse del "Fastener Assembly" ?
 

UGoverALL

Guest
#6
Non so se ho ben capito il problema, se tu sei in assieme e devi selezionare un riferimento su un'altro componente, basta che clicchi con il tasto dx sullo sfondo e imposti "Entire assembly" nel menù a tendina dove forse trovi "Within work part only", in più alla destra del menù trovi il pulsante x creare in automatico il link. Non credo di aver capito bene il discorso delle configurazioni delle librerie, parli forse del "Fastener Assembly" ?
... sta in NX3...
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#7
Non so se ho ben capito il problema, se tu sei in assieme e devi selezionare un riferimento su un'altro componente, basta che clicchi con il tasto dx sullo sfondo e imposti "Entire assembly" nel menù a tendina dove forse trovi "Within work part only", in più alla destra del menù trovi il pulsante x creare in automatico il link. Non credo di aver capito bene il discorso delle configurazioni delle librerie, parli forse del "Fastener Assembly" ?
Questa la devo provare..Fastener Assembly, grazie per il suggerimento.

Leggendo nel what's new, questa non l'ho trovata nel mio caso,buildingWAVE geometric links when needed.
Per esempio in top-down, devo creare una flangia che chiuda una zona e vorrei che l'estrusione della flangia fosse fino alla faccia selezionata dell'altro componente, è possibile nella 6 ?
 

UGoverALL

Guest
#8
Io uso NX3 come strumento di progettazione al lavoro.
Ho installato la 6 a casa, sperando che al più presto e grazie anche al tuo aiuto si passi alla 6 e non alla 5.
Detto questo, la mia discussione nasce dal fatto che voglio sfruttare al massimo il mio strumento di lavoro e certe presunte polemiche sono incentrate sul confronto e non su altro.
Chi fa progettazione di macchine, soprattutto se nuove, non delle personalizzazione, dove un approccio bottom-up potrebbe anche andare bene, il top-down lo necessito perché durante la progettazione, le variazioni delle dimensioni di un componente devono ripercuotersi sugli altri.
Devo fare spesso delle estrusioni fino ad un riferimento di un'altro componente.
Questo mi è possibile solo previa estrazione di una parte della geometria dell'altro componente all'interno di quello che è in modifica.
Oltre a essere una perdita di tempo, i riferimenti posso cambiare, prima mi serviva quella e adesso un'altra.
A parte i limiti sulle possibilità di scelta dell'estrazione, quello che ho potuto verificare è che in linea generale gli altri CAD sentono la geometria dei componenti in ambiente assieme.
Il fatto poi che NX abbia aggiunto dei wave link impliciti (non so quali), significa che ha preso visione di rendere la progettazione in top-down più fluida, manca a mio avviso questa.
La robustezza credo che l'abbiano anche gli altri, a parte inventor si intende e che la comprensibilità sia legata più che altro alla simbologia utilizzata nell'albero cronologico per far intendere a dei riferimenti esterni.

Un'altra cosa che manca è il drag&drop di librerie dei normalizzati con configurazione (viti, dadi, rondelle) dal task pane.

Vorrei sapere se altri utenti sentono questa necessità o è solo una mia fissa.
Anche i miei colleghi la pensano come me, però il confronto con altre realtà mi interessa.
Purtroppo sei viziato dall'utilizzo di NX3, una versione del settembre 2004...
Il Drag&Drop esiste da un anno e mezzo. Se ben configurato è in grado anche di scegliere automaticamente dalla PF il giusto componente ereditando le dimensioni della geometria esistente.
In NX6 esiste anche il Fastener Assembly in grado di montarti automaticamente un "pacchettino" di normali (tipicamente Vite, Dado, Rosetta...) sui fori messi sull'assembly.

Ti chiarisco meglio i 2 termini che ho usato.
ROBUSTEZZA: la robustezza di un sistema Top/Down non è relativa alle funzioni intrinseche del software, ma al tuo modo di dare al sistema le informazioni.
Se tu lasci a lui la possibilità di scegliersi il riferimento di estrusione, stai creando un qualcosa di intrinsecamente poco robusto, in quanto al fallimento non è chiaro perchè è fallito.
Io, per esempio, non estrudo mai "fino ad un riferimento", ma estrudo sempre di una lunghezza superiore e poi trimmo con il piano oppure con la superficie.
E' una feature in +? chissenefrega: se il riferimento cambia almeno ho una feature specifica che salta e posso riagganciarla facilmente.

COMPRENSIBILITA': è tutto meno che le icone usate...
Prova a dare la tua struttura top/down in mano ad un collega che non la conosce e vedi un pò se riesce a farci delle modifiche...
Se ce la fa a farle e a gestire i fallimeni relativi allora la tua struttura è comprensibile, altrimenti non lo è...
Come si fa a renderla comprensibile?
- Andando a concentrare i riferimenti globali in un certo punto della struttura
- Nominando i riferimenti
- Andando a suddividere i vari riferimenti in file diversi ove necesario
- Andando a frapporre degli EXTRACT nei punti cruciali in modo da isolare i diversi punti della struttura alta-bassa
- Utilizzando pesantemente strumenti come il GENERAL RELINKER in grado di eliminare il problema del link sugli UUID delle entità geometriche
- Andando a dire alle varti che forniscono i riferimenti quali sono le geometrie selezionabili
... Se avete la licenza wAVE Engineering utilizzando strutture di controllo separate per la fase concettuale e quella di dettaglio.

Se poi il CAD (come NX) ha un buon controllo della rigenerazione step-by-step meglio.

Ciao,
UoA
 

axa

Utente Standard
Professione: Consulenza di tipo svariegato
Software: UG 10 - NX 11 - Esprit
Regione: Veneto
#9
Questa la devo provare..Fastener Assembly, grazie per il suggerimento.

Leggendo nel what's new, questa non l'ho trovata nel mio caso,buildingWAVE geometric links when needed.
Per esempio in top-down, devo creare una flangia che chiuda una zona e vorrei che l'estrusione della flangia fosse fino alla faccia selezionata dell'altro componente, è possibile nella 6 ?
Help - What's New guide - What's New in NX6 - a sinistra selezioni la 5° riga (Designing in an assembly context), li dovresti trovare quello che cerchi (se ho capito cosa volevi).
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#10
Help - What's New guide - What's New in NX6 - a sinistra selezioni la 5° riga (Designing in an assembly context), li dovresti trovare quello che cerchi (se ho capito cosa volevi).
Grazie, hai capito quello che volevo e lo fa, con alcuni limiti, ma lo fa.

Per UGa:
Quando avevo fatto l'esempio era su 'Untill next selected', mi sono sbagliato, è su 'Untill selected' e con la 6 lo fa.
Quindi, che tu sia d'accordo oppure no su questa metodologia, NX ha scelto questa strada, ormai percorsa da anni dagli altri CAD, e sempre che tu non ti zappi i piedi da solo, NX dovrebbe rimanere ROBUSTO e COMPRENSIBILE anche con questa filosofia.

Ieri sera mi sono letto tutto il What's new della 6 e mi ha sorpreso che molte cose inserite nella 6, siano uno standard già presente in SW da anni nelle versioni base, comunque, meglio tardi che mai...
 

UGoverALL

Guest
#11
Grazie, hai capito quello che volevo e lo fa, con alcuni limiti, ma lo fa.

Per UGa:
Quando avevo fatto l'esempio era su 'Untill next selected', mi sono sbagliato, è su 'Untill selected' e con la 6 lo fa.
Quindi, che tu sia d'accordo oppure no su questa metodologia, NX ha scelto questa strada, ormai percorsa da anni dagli altri CAD, e sempre che tu non ti zappi i piedi da solo, NX dovrebbe rimanere ROBUSTO e COMPRENSIBILE anche con questa filosofia.

Ieri sera mi sono letto tutto il What's new della 6 e mi ha sorpreso che molte cose inserite nella 6, siano uno standard già presente in SW da anni nelle versioni base, comunque, meglio tardi che mai...
Non ti devo convincere: io ti ho portato l'esperienza di 12 anni di strutture di controllo.
Se tu vuoi farle andando a creare link impliciti accomodati pure.
Se poi NX evolve nella direzione di metterti a disposizione un certo set di comandi non vuol dire nulla: i comandi sono frutto di ragionamenti commerciali e spinte di alcuni clienti che mettono sul piatto una montagna di $.
Io personalmente non sono d'accordo con questi wave link automatici.

Fai una prova: dopo aver fatto la tua struttura top/down, con riferimenti impliciti e con link fra le parti finali, prova a chiedere ad un tuo collega di fare una modifica senza spiegargli come funziona o dandoti 5 minuti per spiegarglielo... Poi dimmi come va a finire.

Ciao,
UoA
 
Professione: Progettazione meccanica
Software: NX3;NX6 e SW2009
Regione: Emilia Romagna
#12
Guarda Beppe che non è cambiato niente dalla 5 alla 6, l'unica differenza che trovo molto comoda è che il wave geometry link lo esegue in automatico, mentre tu prima dovevi pensare quale geometria utilizzare e estrapolare.
La funzione la mette ugualmente nell'albero delle funzioni e quindi il mio collega capisce che ho un geometry link.

Che sia commerciale oppure no....credo che a molti utenti NX questo faccia molto piacere.
 

UGoverALL

Guest
#13
Guarda Beppe che non è cambiato niente dalla 5 alla 6, l'unica differenza che trovo molto comoda è che il wave geometry link lo esegue in automatico, mentre tu prima dovevi pensare quale geometria utilizzare e estrapolare.
La funzione la mette ugualmente nell'albero delle funzioni e quindi il mio collega capisce che ho un geometry link.

Che sia commerciale oppure no....credo che a molti utenti NX questo faccia molto piacere.
As you want...
Io ti ho portato la mia esperienza, ma ovviamente ognuno si fa la propria, adattandola alle esigenze della propria azienda, del prodotto che sviluppa e delle personali capacità.

Ciao,
UoA