Nuovo utilizzatore di SWX. Consigli?

AlbertoCelli

Utente poco attivo
Professione: progettista
Software: catia, proe, solidwork
Regione: toscana
#1
Ciao, sono un nuovo utilizzatore di SWX e precedentemente ho lavorato prima su Catia e poi su ProE. Sto notando le differenze che ci sono ma avrei alcuni dubbi da sciogliere. Nell'ufficio dove lavoro sono per la maggior parte degli autodidatti del software ed è il primo 3d che usano. Generalmente lavoriamo su assiemi con molti componente e ci sono problemi a caricare alcuni file. La costruzione dei modelli viene fatta con sketch prevalentemente complicati e ad una modellazione con albero logico lungo e schizzi semplici si preferisce albero con poche funzioni e schizzi magari più complessi? ci sono controindicazioni?
Un'altra cosa riguarda le carpenterie. Io ero abituato, per un componente di carpenteria, a creare un'assieme con i grezzi e poi a fare le lavorazioni sull'assieme stesso. Qui invece si fa un file di parte con i corpi separati. Ci sono differenze? Come è la logica migliore di lavoro? Capisco che chiedo molto ma c'è nessuno in grado di darmi qualche dritta?
Grazie 1000
Alberto
 

Ivan1990

Utente Standard
Professione: disegnatore
Software: SolidWorks 2013
Regione: lombardia (brescia)
#2
Ciao, sono un nuovo utilizzatore di SWX e precedentemente ho lavorato prima su Catia e poi su ProE. Sto notando le differenze che ci sono ma avrei alcuni dubbi da sciogliere. Nell'ufficio dove lavoro sono per la maggior parte degli autodidatti del software ed è il primo 3d che usano. Generalmente lavoriamo su assiemi con molti componente e ci sono problemi a caricare alcuni file. La costruzione dei modelli viene fatta con sketch prevalentemente complicati e ad una modellazione con albero logico lungo e schizzi semplici si preferisce albero con poche funzioni e schizzi magari più complessi? ci sono controindicazioni?
Un'altra cosa riguarda le carpenterie. Io ero abituato, per un componente di carpenteria, a creare un'assieme con i grezzi e poi a fare le lavorazioni sull'assieme stesso. Qui invece si fa un file di parte con i corpi separati. Ci sono differenze? Come è la logica migliore di lavoro? Capisco che chiedo molto ma c'è nessuno in grado di darmi qualche dritta?
Grazie 1000
Alberto
Premesso che ho usato solo inventor e solidworks e non i programmi che stai citando te... posso dirti che secondo me dovresti disegnare in modo logico semplice e facilmente modificabile... più un componente sarà semplice, con funzioni "base" estrusioni tagli ect ect più si agevola l'apertura del file...
Per parere personale trovo le parti multicorpo molto comode, penso semplificano molto il lavoro e credo ti devi solo abituare perchè concettualmente non credo ci siano grandissime differenze... poi ci sono varie opzioni che ti permettono di ricavare un assieme con parti distinte dal file di parte multicorpo... se sei all'inizio i tuturial sono fatti molto bene in solidworks suggerisco di provare a farteli.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#3
Ciao, sono un nuovo utilizzatore di SWX e precedentemente ho lavorato prima su Catia e poi su ProE. Sto notando le differenze che ci sono ma avrei alcuni dubbi da sciogliere. Nell'ufficio dove lavoro sono per la maggior parte degli autodidatti del software ed è il primo 3d che usano. Generalmente lavoriamo su assiemi con molti componente e ci sono problemi a caricare alcuni file. La costruzione dei modelli viene fatta con sketch prevalentemente complicati e ad una modellazione con albero logico lungo e schizzi semplici si preferisce albero con poche funzioni e schizzi magari più complessi? ci sono controindicazioni?
Un'altra cosa riguarda le carpenterie. Io ero abituato, per un componente di carpenteria, a creare un'assieme con i grezzi e poi a fare le lavorazioni sull'assieme stesso. Qui invece si fa un file di parte con i corpi separati. Ci sono differenze? Come è la logica migliore di lavoro? Capisco che chiedo molto ma c'è nessuno in grado di darmi qualche dritta?
Grazie 1000
Alberto
Per quanto riguarda la modellazione è meglio avere + feature con schizzi semplici piuttosto che una feature con uno schizzo ocmplesso. Per testare personalmente l'impatto della tua modellazione sulle prestazioni puoi utilizzare la statistica (barra valutare). Puoi provare a realizzare la stessa parte con approci diversi e toccare con mano i tempi di ricostruzione.
Per i saldati dipende. Io utilizzo i saldati multicorpo quando c'è prevalenza di profili da barra. In questo caso i tempi di modellazione si abbattono fino a 1/5 rispetto alla modellazione tradizionale.
Nel caso, invece, di non prevalenza di profili ritengo migliore l'approcio tradizionale, in quanto l'estrazione successiva dei corpi compensa il tempo risparmiato all'inizio e in caso di modifiche successive è più difficile da gestire.
 

sdsdesign

Utente poco attivo
Professione: Progettazione industriale
Software: Solidworks 2013
Regione: Lazio
#5
Ciao a tutti,
sono nuovo anche io ed uso Solidworks, quindi voi quando lavorate con assiemi molto complessi usate anche il multicorpo?
io lo trovo molto comodo, ma secondo voi c'è un criterio di utilizzo? quando è consigliato e quando no?

Grazie
 
Professione: disegnatore
Software: autocad 2013; solidworks 2014 e 2017
Regione: Friuli Venezia Giulia
#6
in linea di massima per mia esperienza il multicorpo su parti realizzate con saldature (escludo da questo le parti saldate al montaggio).
inoltre se l'assieme è molto complesso conviene usare sottoassiemi; permette una miglior gestione dell'albero , sopprattutto se si mettono anche viti, spine e simili, con quindi una più facile identificaz poione dele parti, nel caso di ripetizioni ovviamente semplifica la vita, anche nelle tavole aiuta un po'. bisogna avere l'accortezza di cercare una pianificazione sensata dei sottoassiemi per non trovarsi incasinati al momento delle distinte o della condivisione con altre macchine laddove questa situazione sia presente.
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#7
Ciao a tutti,
sono nuovo anche io ed uso Solidworks, quindi voi quando lavorate con assiemi molto complessi usate anche il multicorpo?
io lo trovo molto comodo, ma secondo voi c'è un criterio di utilizzo? quando è consigliato e quando no?

Grazie
Io le uso parecchio, ma solo se c'è prevalenza di profili (tubi, travi, ecc...) e senza superare i 100-150 corpi solidi per parte. Ad un certo punto le prestazioni delle parti multicorpo decadono, per cui non bisogna esagerare. Inoltre, nel caso di un assieme complesso, trovo più semplice modificare un asm tradizionale rispetto ad una parte multicorpo. Per ottenere il miglior risultato vanno usati entrambi insieme.