"Nuovo License file"un escamotage per pretendere soldi da esce dall' assistenza

Professione: Galoppino
Software: Creo/Windchill/Arbortext
Regione: Svizzera
#41
Il problema esiste anche con SE: la tassa da pagare e' la stessa, e sinceramente non vorrei essere un rivenditore-VAR, preso fra l'incudine e il martello.

Parlavo anche con un venditore cocreate e mi ha detto che anche li' c'e' qualcosina da pagare, ma siamo ad un ordine di grandezza inferiore (sempre troppo, anche fossero 20 euro).
Strano che co-create faccia pagare essendo ora sotto cappello di PTC.

Condivido con te che è sempre troppo fosse anche solo 1 euro.
 

MBT

Utente Senior
Professione: tiro righe, compilo tabelle...
Software: non serve un software per fare quel che faccio...
Regione: nella Terra di Mezzo
#42
Condivido con te che è sempre troppo fosse anche solo 1 euro.
Mha, io una manciata di €uri anche li accetto
In fin dei conti sono fuori manutenzione e la mia richiesta deve essere in qualche modo "processata", sia da un PC che da una persona.
Questo ha un costo, ovviamente, ed è giusto che lo paghi io e non la "collettività".
Ma questo prezzo deve essere equo e non iniquo....
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#43
Mha, io una manciata di €uri anche li accetto
In fin dei conti sono fuori manutenzione e la mia richiesta deve essere in qualche modo "processata", sia da un PC che da una persona.
Questo ha un costo, ovviamente, ed è giusto che lo paghi io e non la "collettività".
Ma questo prezzo deve essere equo e non iniquo....
In realta' no, perche' il servizio di cui tu usufruisci a te non fornisce alcun vantaggio, serve solo a loro per proteggere il loro business, per cui e' giusto che se lo paghino loro. Come se il barista da cui prendi il caffe ti facesse pagare un sovrapprezzo per "gestione lucchetti e serrature" del bar... :smile:
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#44
Ieri l 'altro sera sono andato vicino a dover richiedere una nuova licenza. Vi racconto com'è andata.
Non si avviava più il PC di casa dove ho installato la licenza home di SWX. A parte la ventola dell'alimentatore e qualche led lampeggiante non dava segni di vita. Ho pensato alla piastra madre andata e mi è subito venuta in mente questa discussione in quanto la licenza di SWX viene generata sulla base dell'hardware (CPU, scheda madre, HD) e se viene meno uno di questi la licenza rimane sul server della SWX ma non puoi accedervi se cambi hardware.
Dopo vari tentativi, un po' di panico e qualche moccolo sono riuscito a identificare il problema in un modulo di RAM guasto. Tolto quello il PC è ripartito.
Ieri mattina ho voluto comunque approfondire cosa sarebbe successo nel caso di un guasto hardware importante con conseguente impossibilità di recupero e trasferimento della licenza quindi ho telefonato a chi mi fa assistenza.
La risposta è stata che la riattivazione della licenza è gratuita in quanto si tratta di un'operazione di pochi minuti da fare sul server delle licenze per fare in modo che io possa ripartire con un nuovo hardware e rigenerare il codice. Lo fanno gratuitamente per i loro clienti indipendentemente dal fatto che siano in assistenza o meno.
Ovviamente rotture hardware settimanali potrebbero diventare sospette e prima di riattivare il tutto magari controllano che non si facciano giochetti strani.
Ah, per la cronaca, io sono un cliente "peanuts" :rolleyes:, con una solo pidocchiosa licenza e per di più in versione base... :redface:
Finche dura, cioè finche lo fanno gratuitamente, mi pare un comportamento più che corretto e speriamo che non cambino idea.

C'è da dire che purtroppo in queste cose si è in mano alle scelte che di volta in volta vengono operate dalle software house, indipendentemente dal fatto che le decisioni sulla gestione delle licenze siano lesive del diritto del cliente e vessatorie nei suoi confronti che ha acquistato un software e la relativa licenza d'uso e dovrebbe essere a posto fino alla fine dei tempi, non avendo contravvenuto a nessun accordo di licenza a suo tempo sottoscritto; IMHO un qualsiasi giudice darebbe torto a chi applica balzelli come quelli in oggetto nel thread.
Insomma, mi pare che questi signori cambino le carte in tavola con troppa leggerezza e soprattutto abbiano il mazzo segnato :cool: per vincere sempre.
Quando anche alla solidworks decidessero malauguratamente di adottare questi sistemi per fare cassa io di sicuro un'appuntamento da un avvocato che si occupa di diritto contrattuale lo prendo ed eventualmente al secondo appuntamento ci vado con un treno organizzato apposta per accogliere i numerosi compagni di sventura che vogliano dare il loro obolo per una giusta causa, dove "causa" è da intendersi in senso giuridico :cool:
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#45
Dico la mia da ex commerciale (SpaceClaim, ora solo consulente pre/post vendita) ma anche da utente (ora SolidWorks, tramite NEiFusion, prima ProE/ProM): l'acquisto di un software non è da paragonare all'acquisto di un bene materiale, ma a quello di un bene "immateriale" o "culturale", un po' come una consulenza: è la solita questione della barzelletta che gira sui forum degli ingegneri ("il costo non è quello del montaggio di un bullone, ma del tempo speso per sapere dove va montato")

Per questo motivo i 1390€ sono sicuramente sproporzionati rispetto al costo della generazione di un file di licenza (0,01€), ma (a mio parere) la richiesta è assolutamente legittima.



Secondo me i problemi, o meglio le cause, sono altri, ma sarebbero da approfondire in altri thread, qui saremmo fuori tema:
  • Perchè non cambiare software?
  • Quanto incide la rete commerciale sui costi del software (tanto tanto tanto, lo dico per aver visto questo mondo dall'altra parte)?
  • Perchè il costo delle licenze (non parlo della software house in questione che non conosco, ma di altre tra quelle citate) si ottiene praticamente sostituendo il simbolo € al simbolo $ e non convertendo la valuta? (6000$ >>> 6000€)
  • C'è reale competizione nel mercato del software, oppure siamo "intrappolati" da eccessive "trasversalizzazioni" (la stessa casa fornisce CAD, FEM, CFD, PDM e scelto uno non possiamo scegliere gli altri se non complicandoci la vita?)
  • Perchè nel mondo del CAD i formati di scambio (STEP) ancora non funzionano come si deve (chiaro che non posso passare la lista delle features da un CAD all'altro, ma come analista FEM impazzisco regolarmente nell'importare STEP da un sistema all'altro, come se ci fossero "versioni diverse")
  • Perchè in Italia la vendita online del software stenta a decollare?
  • Per uno stato interventista a oltranza come quello italiano non trova 10milioni di euro per sviluppare (magari in collaborazione con qualche Politecnico) un prodotto free e open di base (modellazione 3D, messa in tavola, esportazione DXF e DWG) che per meno di 1000€ all'anno soddisferebbe le esigenze di tutte le microaziende che usano prodotti pira_tati oppure disegnano con il 2D "di fortuna" fornito insieme alla macchina CNC dell'officina?
  • I costi di sviluppo riguardano davvero le funzioni che interessano agli utenti comuni (99%) oppure si spalmano su tutti i costi dello sviluppo (o meglio di implementazione) dei clienti "vip"?
Forse sono questi i motivi per cui capitano richieste di questo tipo i 1390€ (che, ripeto, restano legittime in un contesto come quello attuale).
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#46
l'acquisto di un software non è da paragonare all'acquisto di un bene materiale, ma a quello di un bene "immateriale" o "culturale"
Scusami la franchezza, ma questa aura di nobiltà che si vuole mettere dietro ai software a me è sempre sembrata una pagliacciata incredibile, direi quasi una presa per il cuxo.
Ricordiamoci che rilasciano dei software che devono prima essere testati, gratis, dai beta tester, e quando escono con il SP0 c'è da raccomandarsi alla Madonna per cominciare a lavorare.
Quindi per favore lasciamo stare queste cose sui beni immateriali e culturali. Io compro un cad che deve fare quello che c'è scritto nel manuale e poco mi frega di quanto è complessa la sua programmazione; i 6-7-8 mila e oltre euro che si pagano sono buoni, funzionano subito e sono spendibili immediatamente.

un po' come una consulenza: è la solita questione della barzelletta che gira sui forum degli ingegneri ("il costo non è quello del montaggio di un bullone, ma del tempo speso per sapere dove va montato")
Starai scherzando!? Guiarda che parliamo di un cad, non di retribuire una progettazione.
Io non ho bisogno di nessuna consulenza dalla Solidworks, ho bisogno di usare un cad e quello che devo farci lo so io senza bisogno di consigli. Si preoccupassero di farli funzionare alla prefezione. Se voglio la consulenza sul cad pago la subscription.
Te li vedi quelli della microsoft a dire, che so, a Camilleri, che gli stanno offrendo la consulenza per scrivere i suoi romanzi dal momento che usa Word? Da sbellicarsi...

Mi sembra quindi superfluo fare voli pindarici, l'acquisto di un software è esattamente quello che c'è scritto nel contratto di licenza di ciascun software. Se c'è scritto che io acquisto la licenza d'uso significa che devo poterlo usare senza limitazioni diverse da quelle previste nella licenza. C'è scritto ad esempio che la licenza può essere revocata in seguito alla violazione degli articoli 2, 3, 4 ecc ecc, relativi a copyright, pirateria ecc. Da nessuna parte è scritto che sono obbligato a vita a sottoscrivere un contratto di manutenzione perchè altrimenti mi viene impedito di trasferire la licenza.
Ora, se io decido di fermarmi alla versione xxx del cad yyy perchè le sue funzionalità mi bastano e avanzano, ho diritto di continuare ad usala per tutto il tempo che credo opportuno. Se la software house decide di proteggersi dalla pirateria come fa ad esempio la solidworks a me va benissimo, basta che mi consentano di operare per il trasferimento di licenza come ho sempre fatto quando ho acquistato un prodotto sottoscrivendo un contratto regolare dove non stava scritto da nessuna parte chce il trasferimento era a pagamento.

Per questo motivo i 1390€ sono sicuramente sproporzionati rispetto al costo della generazione di un file di licenza (0,01€), ma (a mio parere) la richiesta è assolutamente legittima.
Per me potrebbero chiederne anche 10.000 per il trasferimento della licenza, ma me lo devono mettere nero su bianco PRIMA che io acquisti il cad, cioè me lo devono scrivere nel contratto di licenza, che è l'unico documento che mi vincola con la software house. Se cambiano le carte in tavola la richiesta è illegittima e sono sicuro che un giudice chiamato in causa gli farebbe vedere i sorci verdi.

Aggiungo un'immagine del pannello delle info sulle licenze dalla mia installazione di Solidworks. Vedi sotto al campo "scadenza" cosa c'è scritto? Ora dimmi perchè io fra tre anni, cinque o dieci dovrei vedermi la licenza inutilizzabile se non dietro il pagamento di quello che, nella sventurate ipotesi, non sarebbe niente di più che un "pizzo"?.
 

Allegati

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#47
Forse sono questi i motivi per cui capitano richieste di questo tipo i 1390€ (che, ripeto, restano legittime in un contesto come quello attuale).
Tu compri un appartamento dotato di una bella porta blindata da un'agenzia immobiliare per viverci con la tua famiglia. Succede che perdi le chiavi e per fartene una copia l'agenzia, che si è tenuta il codice della chiave per se, ti chiede di pagare il 20% del costo dell'intero appartamento anzichè il costo per la chiave come farebbe un qualsiasi ferramenta, spiegandoti che per la crisi il mercato immobiliare è in calo e loro in qualche modo devono pur continuare a fare il pieno al SUV da 100.000 euro.
Cosa succede? Succede che il pacifico Matteo :smile: s'incazza come una biscia, va in ferramenta, compra un piede di porco, mazzuolo e scalpello e quella porta, per rientrare in casa sua, la demolisce. E fa bene!
Piaciuta la parabola? :wink:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#48
Mi immagino l'executive della "BigBossCadCorp" che si legge questa discussione e si fa due risate mentre a fianco della scrivania sonnecchia con occhio vigile il mastino emh volevo dire l'avvocato.... :biggrin:
 

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#49
Succede che perdi le chiavi e per fartene una copia l'agenzia, che si è tenuta il codice della chiave per se, ti chiede di pagare il 20% del costo dell'intero appartamento anzichè il costo per la chiave come farebbe un qualsiasi ferramenta, spiegandoti che per la crisi il mercato immobiliare è in calo e loro in qualche modo devono pur continuare a fare il pieno al SUV da 100.000 euro.
[...]
Cosa succede? Succede che il pacifico Matteo s'incazza come una biscia, va in ferramenta, compra un piede di porco, mazzuolo e scalpello e quella porta, per rientrare in casa sua, la demolisce. E fa bene!
Piaciuta la parabola?
Intanto scusa se ho tolto per sintesi una parte del tuo post dal "quote" :smile:

Secondo me sono cose diverse: se compri la porta e la chiave ti restano la porta e la chiave (prima di perderla). Se compri un CAD ti resta un DVD (nemmeno quello che compri SpaceClaim con lo sconto, perchè lo scarichi dal server :wink:)... il resto è "opera intellettuale" (non arrabbiarti se faccio il sottile su queste cose).

Per il resto: io sono d'accordo con te, il comportamento della software house in questione è molto antipatico, irritante, forse anche "moralmente" scorretto, ma è legittimo.

Ti consiglio di non spendere troppe energie con l'avvocato perchè sarebbe una causa persa (te lo dico avendo una decennale espereinza come CTP, Consulente Tecnico di Parte proprio nel settore licenze CAE).

Eventualmente la battaglia deve essere a livello di marketing e siamo sulla buona strada (ti assicuro che un thread come questo potrebbe far arrabbiare qualcuno).

Ciao :smile:
 

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#50
(Eliminato il post originario quotato, come richiesto dall'utente. Sandra_ME30)
Ti assicuro che ti sbagli di grosso, ho anche perso dei lavori perche' non ho voluto fare il "cinese" come dici tu..... Poi ci sarebbero anche delle ragioni di oppurtunita' per evitare di sollevare dubbi sulla reputazione di un utente del forum , ma questo e' lasciato alla sensibilita' del singolo.

L'idea che si vuole portare avanti in questa discussione e' quella di un maggior rispetto che le aziende dovrebbero avere verso i piccoli clienti.
 
Ultima modifica da un moderatore:

Matteo

Moderatore CAE/FEM/CFD
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: Creo, ProEngineer, Creo Simulate, ProMechanica, SolidWorks, SolidEdge, SpaceClaim, OpenFOAM
Regione: Pianeta Terra
#51
A proposito di Cinesi: ho appena beccato lo "spider" di baidu che "leggeva" questa discussione :smile:
Che sia la volta buona che mi indicizzano in Cina???
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#52
(Eliminato il post originario quotato, come richiesto dall'utente. Sandra_ME30)
Io son sempre disposto ad imparare, quindi leggerò attentamente se vuoi spiegarmi in cosa consiste questa "proprietà intellettuale" per la quale io compro una licenza d'uso a determinate condizioni (comprese quella che mi venga revocata se contravvengo a determinate clausole del contratto, e mi sta benissimo) e poi il mio fornitore decide che quelle condizioni che avevo sottoscritto (quelle e non altre eh!) non vanno più bene e si ripresenta da me due o tre anni dopo che ci siamo "lasciati", mentre sto lavorando tranquillamente e secondo le regole del contratto a suo tempo sottoscritto, e vuole da me un vitalizio per farmi usare il software ogni volta che cambio macchina, HD, scheda madre scheda di rete ecc.
Come concetto di proprietà intellettuale mi sembra un tantinello esteso, ma sono tutt'occhi per leggere chiarimenti che, ripeto, saranno i benvenuti.

Magari io avrò una visione "cinese" del concetto di proprietà intellettuale ma sono un cinese che però paga quanto concordato, sempre e soprattutto puntuale, mentre a fronte di pagamenti di subscription dall'altra parte sono decisamente più lenti a sistemare i bug che, per inciso, hanno scritto loro, mica io...
Credo che le software house il concetto di proprietà intellettuale l'abbiano completamente stravolto pro domo loro e se va avanti così arriveremo a livelli kafkiani per cui mi toccherà pagare un tot all'anno per i libri che possiedo in quanto ogni volta che li rileggo usufruisco del lavoro dell'intelletto di qualcun'altro.

Penso che siano talmente convinti di vivere sull'olimpo da credere veramente che sia loro concesso di poter, forti di studi legali pagati a carriolate di $, cambiare le carte in tavola a partita avviata.
Quello che IMHO ti sfugge è proprio questo, dalla mattina alla sera qualcuno si sveglia e decide di tartassare chi è fuori assistenza per fargli pagare comunque ad ogni cambio di hardware una bella zuppa. Dove stia la proprietà intellettuale in tutto questo continua a sfuggirmi e mi pare anche abusata l'accezione nobile che si dovrebbe dare al termine "intellettuale"

Il concetto è: vuoi vendermi (come mi pare succeda per CATIA) un cad, PLM, CAM o quello che ti pare, con l'assistenza obbligatoria altrimenti il soft medesimo si "spegne" ?, Ottimo, però me lo dici PRIMA!
Ti sembra molto "cinese" questo?
 
Ultima modifica da un moderatore:

Er Presidente

Moderatore
Staff Forum
Professione: Moderatore
Software: ND
Regione: Italia
#54
.............................................................................Il concetto è: vuoi vendermi (come mi pare succeda per CATIA) un cad, PLM, CAM o quello che ti pare, con l'assistenza obbligatoria altrimenti il soft medesimo si "spegne" ?, Ottimo, però me lo dici PRIMA!
Ti sembra molto "cinese" questo?
E' inutile che ti scaldi tanto!
Il CAD lo vendono a due utenti "tipo", quello che spara e quello "sparato", tu cosa pensi di essere? Vabbe' che con il martello te la cavi, ma il tuo e' un caso particolare non degno di menzione.
:smile:
P.S.: Io mi domando solo una cosa, ma ai Cinesi, quelli veri, che gli fanno? Gli offrono la "migration tool"? Non e' che per caso stanno spalmando da noi i mancati introiti in oriente?
 

re_solidworks

Moderatore Solidworks
Staff Forum
Professione: Progettista
Software: Swx2016-R2W2016-Power Surfacing 2.1-Creo 2.0- PDSU 2016 - Composer 2016
Regione: Veneto
#55
Per quanto mi riguarda sono convinto della qualità dei prodotti Siemens, in quanto si leggono opinioni positive in merito.
Per quanto riguarda le scelte commerciali a livello dirigenziale devo quotare quanto detto da Marcof e Cacciatorino.
Anch'io sono un pesce piccolo e non potrei sostenere uno scontro legale con una multinazionale di questo tipo e proprio per questo motivo rinuncerei volentieri a del lavoro piuttosto di dovermi acquistare un prodotto siemens per svolgerlo. In sostanza fino a quando non riorganizzano il vertice commerciale con persone più attente alle esigenze dei clienti li evito, penso che sia un atteggiamento protettivo nei confronti della mia azienda e che rende a Siemens il mio feedback per le loro decisioni. Se tutti facessero così il feedback sarebbe così importante da creare un immediato cambiamento.
Poco o tanto siamo tutti presi per il collo dalle software house, ma questi stringono il nodo al limite dello strozzo.
In casa mia non tollero cotanta arroganza e pretendo che ogni variazione al contratto sottoscritto venga discussa e venga presa in considerazione l'opinione degli utenti (anche tramite i rivenditori).
Siemens si sta dimostrando incapace di dialogare con i piccoli, cosa diversa rispetto al dialogare con le grandi aziende in cui l'approcio commerciale è "diverso".
In questi casi il rivenditore può fare la differenza, quello che ha detto Ozzy è vero e sono soddisfatto di aver scelto la sua azienda per i prodotti PTC, certo in questo periodo non vorrei essere nei panni di un venditore Siemens.
Ad oggi devo ringraziare un tecnico incapace (dimostratore di solidedge) grazie al quale, ne '99 abbiamo scelto definitivamente swx!
 

marcof

Utente Senior
Professione: appiccico francobolli con lo schiacciasassi
Software: solidworks 2013 SP 5.0
Regione: Modena
#56
(Eliminato il post originario quotato, come richiesto dall'utente. Sandra_ME30)
Perchè ritieni che la mia sia una polemica? Non credo che si tratti di polemica, basta mettersi nell'ordine delle idee che qui si può parlare liberamente da punti di vista diversi.
Qui non siamo a un meeting aziendale in giappone dove il CEO parla dopo che l'assemblea ha cantato l'inno aziendale...

(Eliminato il post originario quotato, come richiesto dall'utente. Sandra_ME30)
@@@ vedi, non è affatto difficile spiegarsi come dici, se vuoi e se ti preme. L'argomento, alla fine, è solo quello del titolo del thread e lo sai benissimo; basta che resti in tema e non ti fai distrarre da qualche considerazione extra che tu chiami guazzabuglio che non ti va.
Se non si vuole o non si può entrare in certe discussioni basta semplicemente non scriverci senza bisogno di dare dei "cinesi" ai propri interlocutori.
Scrivere non è come la pipì che scappa e non la si può trattenere e anche quella, la pipì, è salutare farla dentro al vaso, che altrimenti poi tocca "ripulire"...
 
Ultima modifica da un moderatore:

bafio

Utente Junior
Professione: Uff Tecnico
Software: NX7.5
Regione: PG
#57
Ho letto il thread un po frettolosamente e vorrei ricapitolare:

1) se non sei in assistenza il cambio licenza ti costa un'occhio (non ho parole)
2) con il nuovo sistema anti piracy (dopo NX5) in Siemens ti dicono che le HK non sono più supportate (questa è stata la nostra esperienza) e devi OBBLIGATORIAMENTE (sig. ra Moroni docet) passare al CID e tornare al punto 1
3) In realtà il CID è OBBLIGATORIO SOLO per le licenze SERVER. Se hai le licenze node locked come noi puoi continuare ad utilizzare le HK (Grazie a Marcello Morescalchi)
4) Costi (tempo) per la licenza in uso. Perchè il tempo è un costo. Ho richesto un nuovo licenze file (legato al CID) causa cambio scheda madre e il tempo intercorso tra richiesta, invio mudolo da compilare, reinvio modulo compilato e generazione licenza è stato di circa 7gg. Anchi su questo punto non ho parole, lo troinaccettabile. Benedette licenze temporanee (che se le usi troppo ti mandano anche la GdF).
5) Dopo aver saputo di poter tornare indietro alla HK, mi sono fatto spedire il modulo per la richiesta, l'ho re inviato firmato, ho spedito entro 5gg lavorativi (come specificato nel modulo) al buon Marcello Morescalchi e poi ho atteso la nuova HK. Dal 31/08/10 sto ancora attendendo ma sono fiducioso che per Natale mi fanno il regalo.
 

Achille Rosso

Utente poco attivo
Professione: progettista senior
Software: Solid Edge
Regione: Friuli
#58
Sono d'accordo con voi che non sia giusto che per inviare il nuovo codice licenza si debba pagare qualcosa, ma (io parlo per la mia esperienza con solid edge) per avviare la procedura di generazione nuovo file di licenza è necessario avere un contratto di assistenza in essere.
La via più semplice ,in solid edge, è di farsi dare una volta per tutte o la chiave hardware USB oppure la licenza flottante con chiave USB (si paga una volta per tutte e si può re-istallare il software senza problemi.)
.... cut del moderatore
.... Siemens PLM non perdona. Ultimamente so che stanno facendo una feroce campagna antipirateria ed hanno dei sistemi all'interno del software che inviano ai loro server i dati dei file di licenza in uso.
 
Ultima modifica da un moderatore:

cacciatorino

Moderatore SolidEdge
Staff Forum
Professione: Ingegnere meccanico
Software: SolidEdge CoCreate Salome-Meca
Regione: Porto Recanati, ma con l'appennino nel cuore
#59
Per definizione una licenza node locked funziona solo sulla macchina su cui è installata (chiave HW o meno), e non può essere richiamata da altri utenti. Se riesci a fare funzionare una licenza node locked su più macchine i casi sono due (con SE): hai clonato il disco (può essere comodo ma molto sospetto), hai fatto partire il SW con la chiavetta inserita, poi l'hai tolta e fatto partire su un'altra macchina (ancora più sospetto).

Con NX tutto ciò non è possibile a meno di ricorrere a licenze pirata o a escamotage comunque illegali. Ricordatevi che l'illegalità danneggia soprattutto noi utenti come concorrenza sleale.
Non si tratta di questo. Il caso tipico e':

1) sono fuori assistenza
2) formatto la macchina
3a) ho la chiave hw? la metto nella presa usb e riparto
3b) ho la licenza legata all'hw? pago 1390 € e riparto

Pensa io che opinione posso avere della siemens, mi hanno venduto un soft con la chiave hw e poi un giorno si sono alzati a sono venuti a dirmi che non serviva piu' e che la licenza invece di essere legata alla chiave da quel giorno era legata alla workstation. Chi e' stato che ha aggirato gli accordi presi? io o loro?

L'illegalita' come la intende siemens scarica sui clienti legali le colpe dei pirati, e scusa se mi permetto ma e' un modo assolutamente anti-etico di lavorare. Secondo me si tratta solo di un modo in piu' per tirare su due soldi con la bonifica dei file, tale e quale ai 1390 euro. Ma questo argomento esula dalla discussione.
 

teo83

Utente poco attivo
Professione: progettista-programmatore
Software: NX6
Regione: Lombardia
#60
Finalmente una risoluzione !!!

dopo tanti tentativi e tante serate buttate via.

E' per mè doveroso dire " ...GRAZIE IP Design... "

Non posso che confermare la buona reputazione di una persona che sicuramente si può definire un' amico vero. ... cut .

Spero che i dirigenti che hanno voluto sfruttare la nostra stima per trattarci come stupidi, possano leggere queste parole....
E per loro dico che le teoriche 1.400,00 € a loro destinate, più sporche d' inganno che di sudore saranno da me utilizzate per implementare il mio hardware di salvataggio evitando nuovamente disagi simili e la mia esigenza dei loro servizi...GRAZIE per avermi fatto passare 20 giorni d' inferno ...

Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato a questa discussione e specifico che io, sicuramente non vorò più avere a che fare con una società UGS/Siemens che mi tratta come " cliente inutile " .

Specifico che le mie parole sono rivolte a chi nelle alte sfere dell' amministrazione ha il potere di fare realmente gli interessi dell' onesto cliente.

Informazione per chi è nella mia stessa situazione è che sto facendo analizare il contratto per verificare se realmente è possibile subire da parte loro questo sopruso.Farò sapere su eventuali riscontri positivi.

Distinti Saluti

Teo83
 
Ultima modifica da un moderatore: